Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Summaries of EU Legislation

Strategie nazionali di integrazione dei Rom: quadro europeo comune

Go to the summaries’ table of contents

Strategie nazionali di integrazione dei Rom: quadro europeo comune

 

SINTESI DI:

Comunicazione [COM(2011) 173 fina]) sul quadro dell’UE per le strategie nazionali di integrazione dei Rom fino al 2020

QUAL È LO SCOPO DELLA COMUNICAZIONE?

Essa invita gli Stati membri ad adottare strategie nazionali che mirino a migliorare la situazione economica e sociale dei Rom da ora al 2020.

PUNTI CHIAVE

La Commissione europea presenta obiettivi comuni relativi all’inclusione della comunità Rom complementari agli obiettivi della strategia Europa 2020.

Al fine di ridurre le disparità esistenti con il resto della popolazione, prima della fine del 2011 gli Stati membri dovevano proporre strategie di integrazione o una serie di misure politiche volte a migliorare l’accesso delle popolazioni Rom:

  • all’istruzione, facendo in modo che tutti i bambini Rom completino almeno la scuola primaria;
  • all’occupazione;
  • all’assistenza sanitaria;
  • all’alloggio;
  • ai servizi pubblici di base (in particolare acqua, gas, ed elettricità).

Valutazione delle strategie

Nel 2012 la Commissione doveva procedere a una valutazione di tali strategie e garantirne la corretta attuazione, attraverso un meccanismo di monitoraggio che includerà diversi gruppi. Al riguardo, doveva presentare al Consiglio e al Parlamento europeo relazioni annuali sul monitoraggio.

Infine, la comunicazione ha puntato a promuove la riforma e il rafforzamento della piattaforma europea per l’integrazione dei Rom.

Attuazione delle strategie nazionali

Gli obiettivi nazionali di integrazione dei Rom dovevano essere stabiliti tenendo conto delle esigenze, dei vincoli e della varietà delle situazioni in ciascuno Stato membro.

Le strategie di integrazione dovevano essere preparate con la partecipazione degli attori interessati, in particolare le autorità regionali e locali, i rappresentanti della società civile e dei Rom.

In ogni Stato membro, doveva essere costituito un punto di contatto nazionale per eseguire il monitoraggio delle azioni.

Finanziamenti

Le fonti di finanziamento delle strategie nazionali dovevano essere chiaramente identificate. Tali finanziamenti possono provenire dai bilanci nazionali, dai fondi strutturali o altri finanziamenti europei (quali lo strumento di microfinanza Progress, l’iniziativa europea a favore dell’innovazione sociale) o da sovvenzioni internazionali.

Allargamento dell’UE

Gli obiettivi europei in materia di integrazione dei Rom si applicano ai paesi interessati dalla politica dell’allargamento dell’UE. La Commissione è determinata a sostenere l’impegno profuso da tali paesi, anche aumentando i finanziamenti disponibili.

Inoltre, la Commissione controlla i progressi conseguiti da ciascun paese e li presenta ogni anno nelle relazioni sull’allargamento.

Raccomandazione del Consiglio

Nel 2013 il Consiglio ha adottato una raccomandazione sulle misure efficaci per l’integrazione dei Rom. Essa riguardava le azioni per rafforzare l’integrazione dei Rom:

Affronta questioni quali:

  • la lotta alla discriminazione;
  • la protezione di donne e minori Rom;
  • la traduzione degli impegni nazionali in azioni locali, rafforzando il coinvolgimento delle autorità locali e regionali;
  • il monitoraggio dell’impatto delle politiche;
  • la valorizzazione del lavoro degli «organismi per la promozione della parità»;
  • il rafforzamento dei punti di contatto nazionali per i rom e
  • lo sviluppo della cooperazione transnazionale.

CONTESTO

Per ulteriori informazioni, consultare:

DOCUMENTO PRINCIPALE

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni — Quadro dell’UE per le strategie nazionali di integrazione dei Rom fino al 2020 [COM(2011) 173 final, 5.4.2011]

ATTI COLLEGATI

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni — Valutare l’attuazione del quadro dell’UE per le strategie nazionali di integrazione dei Rom e della raccomandazione del Consiglio su misure efficaci per l’integrazione dei Rom negli Stati membri — 2016 [COM(2016) 424 final, 27.6.2016]

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni — Relazione sull’attuazione del Quadro dell’UE per le strategie nazionali di integrazione dei Rom — 2015 [COM(2015) 299 final, 17.6.2015]

Raccomandazione, del Consiglio del 9 dicembre 2013, su misure efficaci per l’integrazione dei Rom negli Stati membri (GU C 378 del 24.12.2013, pagg. 1-7)

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni — «Strategie nazionali di integrazione dei rom: un primo passo nell’attuazione del Quadro dell’UE» [COM(2012) 226 final, 21.5.2012]

Ultimo aggiornamento: 13.02.2018

Top