EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 41999D0025

Acquis di Schengen - Decisione del Gruppo centrale del 22 marzo 1999 riguardante i principi generali relativi al compenso di informatori e confidenti (SCH/C (99) 25)

OJ L 239, 22.9.2000, p. 420–420 (ES, DA, DE, EL, EN, FR, IT, NL, PT, FI, SV)
Special edition in Czech: Chapter 19 Volume 002 P. 385 - 385
Special edition in Estonian: Chapter 19 Volume 002 P. 385 - 385
Special edition in Latvian: Chapter 19 Volume 002 P. 385 - 385
Special edition in Lithuanian: Chapter 19 Volume 002 P. 385 - 385
Special edition in Hungarian Chapter 19 Volume 002 P. 385 - 385
Special edition in Maltese: Chapter 19 Volume 002 P. 385 - 385
Special edition in Polish: Chapter 19 Volume 002 P. 385 - 385
Special edition in Slovak: Chapter 19 Volume 002 P. 385 - 385
Special edition in Slovene: Chapter 19 Volume 002 P. 385 - 385

In force

ELI: http://data.europa.eu/eli/dec/1999/25(3)/oj

41999D0025

Acquis di Schengen - Decisione del Gruppo centrale del 22 marzo 1999 riguardante i principi generali relativi al compenso di informatori e confidenti (SCH/C (99) 25)

Gazzetta ufficiale n. L 239 del 22/09/2000 pag. 0420 - 0420


DECISIONE DEL GRUPPO CENTRALE

del 22 marzo 1999

riguardante i principi generali relativi al compenso di informatori e confidenti

(SCH/C (99) 25)

I confidenti e gli informatori contribuiscono in modo importante alla lotta contro la grande criminalità transfrontaliera, in particolare nel settore degli stupefacenti, in quanto godono generalmente della fiducia dei malviventi e offrono quindi la possibilità di tracciare un quadro generale delle attività e delle strutture del mondo chiuso delle organizzazioni criminali.

Il Gruppo di lavoro "Stupefacenti" si è occupato della tematica del compenso di confidenti ed informatori sotto presidenza tedesca e ha analizzato le relative situazioni e prassi giuridiche nei singoli Stati partner. Sulla base dei risultati di tale analisi, il Gruppo di lavoro "Stupefacenti" ha definito principi comuni e orientativi sul compenso e sulla concessione di vantaggi in natura agli informatori e ai confidenti. Questi principi generali costituiscono linee direttrici non vincolanti nello spazio Schengen e vanno intesi come un contributo ad un ulteriore miglioramento della cooperazione di polizia e doganale in questo settore sensibile. Nel contempo essi devono servire anche di orientamento per gli Stati che si accingono a formulare o ad integrare corrispondenti regolamentazioni.

Il Gruppo centrale prende conoscenza con favore dei - non vincolanti - "Principi generali relativi al compenso di informatori e confidenti" (doc. SCH/Stup (98) 72, 2a rev.), con riserva di approvazione da parte del Comitato esecutivo.

Top