EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 41997D0039

Acquis di Schengen - Decisione del Comitato esecutivo del 15 dicembre 1997 riguardante i principi generali per i mezzi di prova e gli indizi nel quadro degli accordi di riammissione tra Stati Schengen (SCH/Com-ex (97) 39 riv.)

OJ L 239, 22.9.2000, p. 188–190 (ES, DA, DE, EL, EN, FR, IT, NL, PT, FI, SV)
Special edition in Czech: Chapter 19 Volume 002 P. 158 - 160
Special edition in Estonian: Chapter 19 Volume 002 P. 158 - 160
Special edition in Latvian: Chapter 19 Volume 002 P. 158 - 160
Special edition in Lithuanian: Chapter 19 Volume 002 P. 158 - 160
Special edition in Hungarian Chapter 19 Volume 002 P. 158 - 160
Special edition in Maltese: Chapter 19 Volume 002 P. 158 - 160
Special edition in Polish: Chapter 19 Volume 002 P. 158 - 160
Special edition in Slovak: Chapter 19 Volume 002 P. 158 - 160
Special edition in Slovene: Chapter 19 Volume 002 P. 158 - 160
Special edition in Bulgarian: Chapter 19 Volume 002 P. 32 - 34
Special edition in Romanian: Chapter 19 Volume 002 P. 32 - 34
Special edition in Croatian: Chapter 19 Volume 009 P. 132 - 134

In force

ELI: http://data.europa.eu/eli/dec/1997/39(3)/oj

41997D0039

Acquis di Schengen - Decisione del Comitato esecutivo del 15 dicembre 1997 riguardante i principi generali per i mezzi di prova e gli indizi nel quadro degli accordi di riammissione tra Stati Schengen (SCH/Com-ex (97) 39 riv.)

Gazzetta ufficiale n. L 239 del 22/09/2000 pag. 0188 - 0190


DECISIONE DEL COMITATO ESECUTIVO

del 15 dicembre 1997

riguardante i principi generali per i mezzi di prova e gli indizi nel quadro degli accordi di riammissione tra Stati Schengen

(SCH/Com-ex (97) 39 riv.)

IL COMITATO ESECUTIVO,

visto l'articolo 132 della Convenzione di applicazione dell'Accordo di Schengen,

visto l'articolo 23, quarto comma di tale Convenzione,

DECIDE:

Viene approvato il documento SCH/II-Read (97) 3, 7a rev. qui allegato, relativo ai principi generali per i mezzi di prova e gli indizi nel quadro degli accordi di riammissione tra Stati Schengen. Si raccomanda di applicare tali principi generali dalla data di adozione della presente decisione.

Vienna, 15 dicembre 1997.

Il Presidente

K. Schlögl

Oggetto: Principi generali per i mezzi di prova e gli indizi nel quadro degli accordi di riammissione tra Stati Schengen

SCH/II-Read (97) 3, 7a rev.

Considerando che sono sorte difficoltà nell'applicazione pratica degli accordi di riammissione, in particolare per quanto riguarda i mezzi di prova che consentono di determinare il soggiorno o il transito degli stranieri in situazione irregolare nel territorio della Parte contraente richiesta,

si adottano i seguenti principi generali cui le Parti contraenti potranno ispirarsi per l'applicazione di futuri accordi di riammissione, nel rispetto del diritto nazionale:

1. La prova del soggiorno o del transito potrà essere determinata, fra l'altro, mediante:

- il timbro di ingresso apposto sul documento di viaggio dalla Parte contraente richiesta,

- il timbro di uscita da uno Stato limitrofo di una Parte contraente, tenuto conto dell'itinerario seguito e della data dell'attraversamento delle frontiere,

- il timbro di ingresso apposto dalla Parte contraente richiesta su un documento di viaggio falso o falsificato,

- titoli di viaggio nominativi grazie ai quali sia possibile accertare formalmente che la persona interessata è entrata nel territorio,

- impronte digitali,

- il permesso di soggiorno in corso di validità,

- il visto in corso di validità rilasciato dalla Parte contraente richiesta,

- la carta d'imbarco/di sbarco sulla quale figura la data di ingresso nel territorio della Parte contraente richiesta.

2. La presunzione del soggiorno o del transito potrà essere determinata sulla base, fra l'altro, dei seguenti indizi:

- dichiarazioni di agenti di servizi ufficiali,

- dichiarazioni di altre persone,

- dichiarazioni della persona da consegnare,

- permessi di soggiorno scaduti rilasciati dalla Parte contraente richiesta, a prescindere dalla loro natura,

- visti scaduti rilasciati dalla Parte contraente richiesta,

- documenti nominativi rilasciati nel territorio della Parte contraente richiesta,

- titoli di viaggio,

- ricevute di albergo,

- titoli di accesso ad istituzioni pubbliche o private delle Parti contraenti,

- cartoncini di appuntamento di uno studio medico, dentistico, ecc.,

- dati da cui risulti che la persona da consegnare si è avvalsa dei servizi di un passatore o di un'agenzia di viaggi.

3. I mezzi di prova di cui al punto 1, nella misura in cui le Parti contraenti ne tengano conto al momento della conclusione di futuri accordi di riammissione, dimostrano pienamente il soggiorno o il transito. In linea di principio non si procede ad ulteriori indagini. Sono ammesse prove contrarie (ad esempio documenti falsi o falsificati).

4. Gli indizi di cui al punto 2, nella misura in cui le Parti contraenti ne tengano conto al momento della conclusione di futuri accordi di riammissione, consentono di presumere il soggiorno o il transito. In linea di principio possono essere invalidati adducendo un elemento contrario.

Top