EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32013D0470

2013/470/UE: Decisione di esecuzione della Commissione, del 20 settembre 2013 , che modifica le decisioni 2010/470/UE e 2010/472/UE per quanto riguarda le prescrizioni di polizia sanitaria relative alla scrapie per gli scambi e le importazioni nell’Unione di sperma, ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina [notificata con il numero C(2013) 5917] Testo rilevante ai fini del SEE

OJ L 252, 24.9.2013, p. 32–50 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

In force

ELI: http://data.europa.eu/eli/dec_impl/2013/470/oj

24.9.2013   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 252/32


DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE

del 20 settembre 2013

che modifica le decisioni 2010/470/UE e 2010/472/UE per quanto riguarda le prescrizioni di polizia sanitaria relative alla scrapie per gli scambi e le importazioni nell’Unione di sperma, ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina

[notificata con il numero C(2013) 5917]

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(2013/470/UE)

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea,

vista la direttiva 92/65/CEE del Consiglio, del 13 luglio 1992, che stabilisce norme sanitarie per gli scambi e le importazioni nella Comunità di animali, sperma, ovuli e embrioni non soggetti, per quanto riguarda le condizioni di polizia sanitaria, alle normative comunitarie specifiche di cui all’allegato A, sezione I, della direttiva 90/425/CEE (1), in particolare l’articolo 11, paragrafo 2, quarto trattino, l’articolo 11, paragrafo 3, terzo trattino, l’articolo 17, paragrafo 2, lettera b), l’articolo 18, paragrafo 1, primo trattino e l’articolo 19, frase introduttiva e lettera b),

considerando quanto segue:

(1)

La decisione 2010/470/UE della Commissione (2) stabilisce modelli di certificati sanitari per gli scambi all’interno dell’Unione di sperma, ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina. I modelli dei certificati sanitari pertinenti sono contenuti negli allegati III e IV della suddetta decisione.

(2)

La decisione 2010/472/UE della Commissione (3) stabilisce, tra l’altro, le prescrizioni relative alla certificazione per l’importazione all’interno dell’Unione di sperma, ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina. I modelli dei certificati sanitari pertinenti sono contenuti nell’allegato II, parte 2 e nell’allegato IV, parte 2, della suddetta decisione.

(3)

Il regolamento (CE) n. 999/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio (4) reca disposizioni per la prevenzione, il controllo e l’eradicazione delle encefalopatie spongiformi trasmissibili (TSE) negli animali delle specie bovina, ovina e caprina. L’allegato VIII, capitolo A, del suddetto regolamento stabilisce disposizioni che disciplinano gli scambi di animali vivi, sperma ed embrioni all’interno dell’Unione. Inoltre, l’allegato IX del suddetto regolamento stabilisce le condizioni per l’importazione nell’Unione di animali vivi, embrioni, ovuli e prodotti di origine animale.

(4)

Il regolamento (CE) n. 999/2001 è stato modificato dal regolamento (UE) n. 630/2013 della Commissione (5) per tenere conto dei nuovi dati scientifici. Le modifiche del regolamento (CE) n. 999/2001 eliminano la maggior parte delle restrizioni relative alla scrapie atipica. Inoltre esse avvicinano ulteriormente alle norme dell’Organizzazione mondiale per la sanità animale (OIE) le norme relative agli scambi all’interno dell’Unione e alle importazioni nell’Unione di animali delle specie ovina e caprina nonché del loro sperma e dei loro embrioni, al fine di adottare una strategia più rigorosa nei confronti della scrapie classica.

(5)

I modelli di certificati sanitari per gli scambi all’interno dell’Unione di sperma, ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina di cui agli allegati III e IV della decisione 2010/470/UE e i modelli di certificati sanitari per le importazioni nell’Unione di sperma, ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina di cui agli allegati II e IV della decisione 2010/472/UE devono quindi essere modificati affinché rispecchino le prescrizioni di cui al regolamento (CE) n. 999/2001, modificato dal regolamento (UE) n. 630/2013.

(6)

È pertanto opportuno modificare di conseguenza le decisioni 2010/470/UE e 2010/472/UE.

(7)

Per evitare perturbazioni degli scambi e delle importazioni nell’Unione di sperma e ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina, occorre autorizzare per un periodo transitorio, soggetto a determinate condizioni, l’utilizzo dei certificati sanitari rilasciati a norma delle decisioni 2010/470/UE e 2010/472/UE nelle versioni precedenti le modifiche introdotte dalla presente decisione.

(8)

Le misure di cui alla presente decisione sono conformi al parere del Comitato permanente per la catena alimentare e la salute degli animali,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Gli allegati III e IV della decisione 2010/470/UE sono modificati conformemente all’allegato I della presente decisione.

Articolo 2

Gli allegati II e IV della decisione 2010/472/UE sono modificati conformemente all’allegato II della presente decisione.

Articolo 3

1.   Per un periodo transitorio che si protrae fino al 31 dicembre 2014 gli Stati membri autorizzano gli scambi all’interno dell’Unione di partite di:

a)

sperma di animali delle specie ovina e caprina raccolto, trattato e immagazzinato a norma della direttiva 92/65/CEE fino al 31 dicembre 2013, accompagnato da un certificato sanitario rilasciato non oltre il 31 dicembre 2014 conformemente al modello di certificato sanitario di cui all’allegato III, parte A, della decisione 2010/470/UE nella versione precedente le modifiche introdotte dalla presente decisione;

b)

ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina raccolti, trattati e immagazzinati a norma della direttiva 92/65/CEE fino al 31 dicembre 2013, accompagnati da un certificato sanitario rilasciato non oltre il 31 dicembre 2014 conformemente al modello di certificato sanitario di cui all’allegato IV, parte A, della decisione 2010/470/UE nella versione precedente le modifiche introdotte dalla presente decisione.

2.   Per un periodo transitorio che si protrae fino al 31 dicembre 2014, gli Stati membri autorizzano le importazioni nell’Unione di partite di:

a)

sperma di animali delle specie ovina e caprina raccolto, trattato e immagazzinato a norma della direttiva 92/65/CEE fino al 31 dicembre 2013, accompagnato da un certificato sanitario rilasciato non oltre il 31 dicembre 2014 conformemente al modello di certificato sanitario di cui all’allegato II, parte 2, sezione A, della decisione 2010/472/UE nella versione precedente le modifiche introdotte dalla presente decisione;

b)

ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina raccolti, trattati e immagazzinati a norma della direttiva 92/65/CEE fino al 31 dicembre 2013, accompagnati da un certificato sanitario rilasciato non oltre il 31 dicembre 2014 conformemente al modello di certificato sanitario di cui all’allegato IV, parte 2, della decisione 2010/472/UE nella versione precedente le modifiche introdotte dalla presente decisione.

Articolo 4

Gli Stati membri sono destinatari della presente decisione.

Fatto a Bruxelles, il 20 settembre 2013

Per la Commissione

Tonio BORG

Membro della Commissione


(1)  GU L 268 del 14.9.1992, pag. 54.

(2)  Decisione 2010/470/UE della Commissione, del 26 agosto 2010, che stabilisce modelli di certificati sanitari per gli scambi all’interno dell’Unione di sperma, ovuli ed embrioni di animali delle specie equina, ovina e caprina nonché di ovuli ed embrioni di animali della specie suina (GU L 228 del 31.8.2010, pag. 15).

(3)  Decisione 2010/472/UE della Commissione, del 26 agosto 2010, relativa all’importazione di sperma, ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina nell’Unione (GU L 228 del 31.8.2010, pag. 74).

(4)  Regolamento (CE) n. 999/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 maggio 2001, recante disposizioni per la prevenzione, il controllo e l’eradicazione di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili (GU L 147 del 31.5.2001, pag. 1).

(5)  Regolamento (UE) n. 630/2013 della Commissione, del 28 giugno 2013, che modifica gli allegati del regolamento (CE) n. 999/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio recante disposizioni per la prevenzione, il controllo e l’eradicazione di alcune encefalopatie spongiformi trasmissibili (GU L 179 del 29.6.2013, pag. 60).


ALLEGATO I

Gli allegati III e IV della decisione 2010/470/UE sono modificati come segue:

1)

nell’allegato III, la parte A è sostituita dalla seguente:

«PARTE A

Modello di certificato sanitario IIIA per gli scambi all’interno dell’Unione di partite di sperma di animali delle specie ovina e caprina raccolto conformemente alla direttiva 92/65/CEE del Consiglio dopo il 31 agosto 2010 e spedito da un centro riconosciuto di raccolta dello sperma, di cui lo sperma è originario.

Image

Image

Image

2)

nell’allegato IV, la parte A è sostituita dalla seguente:

«PARTE A

Modello di certificato sanitario IVA per gli scambi all’interno dell’Unione di partite di ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina raccolti o prodotti conformemente alla direttiva 92/65/CEE del Consiglio dopo il 31 agosto 2010 e spediti da un gruppo riconosciuto di raccolta o produzione di embrioni, di cui gli ovuli o gli embrioni sono originari.

Image

Image

Image


ALLEGATO II

Gli allegati II e IV della decisione 2010/472/UE sono modificati come segue:

1)

nella parte 2 dell’allegato II, la sezione A è sostituita dalla seguente:

«Sezione A

Modello 1 — Certificato sanitario per sperma spedito da un centro riconosciuto di raccolta dello sperma di cui lo sperma è originario

Image

Image

Image

Image

Image

Image

2)

nell’allegato IV, la parte 2 è sostituita dalla seguente:

«PARTE 2

Modello di certificato sanitario per le importazioni di partite di ovuli ed embrioni di animali delle specie ovina e caprina

Image

Image

Image

Image

Image


Top