Ingresso e soggiorno dei lavoratori altamente qualificati (Carta blu UE)

 

SINTESI DI:

Direttiva 2009/50/CE — condizioni di ingresso e soggiorno di cittadini di paesi terzi che intendano svolgere lavori altamente qualificati

QUAL È L’OBIETTIVO DELLA DIRETTIVA?

PUNTI CHIAVE

Revisione e proposta

DA QUANDO VIENE APPLICATA LA DIRETTIVA?

La direttiva è in applicazione dal 19 giugno 2009. I paesi dell’UE dovevano integrarla entro il 19 giugno 2011 nella legislazione nazionale.

CONTESTO

Per ulteriori informazioni, consultare «immigrazione legale e integrazione» (Commissione europea).

TERMINI CHIAVE

Dipendente altamente qualificato: qualcuno che svolge un lavoro retribuito e che abbia un insieme di competenze specifiche certificate da qualifiche professionali avanzate.
Carta blu UE: un permesso di lavoro e di soggiorno con le parole «carta blu UE», che consente al titolare di vivere e lavorare nel paese dell’UE che lo ha rilasciato.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Direttiva 2009/50/CE del Consiglio, del 25 maggio 2009, sulle condizioni di ingresso e soggiorno di cittadini di paesi terzi che intendano svolgere lavori altamente qualificati (GU L 155 del 18.6.2009, pagg. 17–29)

DOCUMENTI CORRELATI

Direttiva 2004/38/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri, che modifica il regolamento (CEE) n. 1612/68 ed abroga le direttive 64/221/CEE, 68/360/CEE, 72/194/CEE, 73/148/CEE, 75/34/CEE, 75/35/CEE, 90/364/CEE, 90/365/CEE e 93/96/CEE (GU L 158 del 30.4.2004, pagg. 77–123). Testo ripubblicato in rettifica (GU L 229, del 29.6.2004, pagg. 35–48).

Successive modifiche alla direttiva 2004/38/CE sono state inserite nel testo originale. Questa versione consolidata ha semplice valore documentale.

Direttiva 2013/32/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 giugno 2013, relativa a procedure comuni per la concessione e la revoca della protezione internazionale (GU L 180 del 29.6.2013, pagg. 60–95)

Direttiva (UE) 2016/801 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 maggio 2016, relativa alle condizioni di ingresso e soggiorno dei cittadini di paesi terzi per motivi di ricerca, studio, tirocinio, volontariato, programmi di scambio di alunni o progetti educativi, e collocamento alla pari (GU L 132 del 21.5.2016, pagg. 21–57)

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sull’attuazione della direttiva 2009/50/CE sulle condizioni di ingresso e soggiorno di cittadini di paesi terzi che intendano svolgere lavori altamente qualificati («Carta blu UE») [COM(2014) 287 final del 22.5.2014]

Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio sulle condizioni di ingresso e di soggiorno dei cittadini di paesi terzi che intendano svolgere lavori altamente specializzati [COM(2016) 378 final del 7.6.2016]

Documento di lavoro dei servizi della Commissione intitolato «Valutazione dell’impatto» che accompagna il documento proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alle condizioni di ingresso e soggiorno dei cittadini di paesi terzi che intendano svolgere lavori altamente specializzati e che abroga la direttiva 2009/50/CE [SWD(2016) 193 final del 7.6.2016]

Documento di lavoro dei servizi della Commissione intitolato «Sintesi della Valutazione dell’Impatto» che accompagna il documento proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alle condizioni di ingresso e soggiorno dei cittadini di paesi terzi che intendano svolgere lavori altamente specializzati [SWD(2016) 194 final del 7.6.2016]

Ultimo aggiornamento: 14.09.2017



(1) Il Regno Unito esce dall’Unione europea e diventa un paese terzo (un paese extra UE) a partire dal 1° febbraio 2020.