ISSN 1977-0707

Gazzetta ufficiale

dell’Unione europea

L 305

European flag  

Edizione in lingua italiana

Legislazione

61° anno
29 novembre 2018


Sommario

 

III   Altri atti

pagina

 

 

SPAZIO ECONOMICO EUROPEO

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 46/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato I (Questioni veterinarie e fitosanitarie) dell'accordo SEE [2018/1810]

1

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 47/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato I (Questioni veterinarie e fitosanitarie) dell'accordo SEE [2018/1811]

3

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 48/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato I (Questioni veterinarie e fitosanitarie) dell'accordo SEE [2018/1812]

4

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 49/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l’allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell’accordo SEE [2018/1813]

5

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 50/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato I (Questioni veterinarie e fitosanitarie) e l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1814]

13

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 51/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato I (Questioni veterinarie e fitosanitarie) e l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1815]

15

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 52/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell’accordo SEE [2018/1816]

17

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 53/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1817]

18

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 54/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l’allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell’accordo SEE [2018/1818]

19

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 55/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1819]

21

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 56/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1820]

23

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 57/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE[2018/1821]

24

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 58/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1822]

25

 

*

Decisione del comitato misto SEE n. 59/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato XI (Comunicazione elettronica, servizi audiovisivi e società dell'informazione) dell'accordo SEE [2018/1823]

26

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 60/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1824]

27

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 61/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1825]

28

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 62/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1826]

29

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 63/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1827]

30

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 64/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1828]

31

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 65/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1829]

32

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 66/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato XXI (Statistiche) dell'accordo SEE [2018/1830]

33

 

*

Decisione del Comitato misto SEE n. 67/2017, del 17 marzo 2017, che modifica l'allegato XXI (Statistiche) dell'accordo SEE [2018/1831]

34

IT

Gli atti i cui titoli sono stampati in caratteri chiari appartengono alla gestione corrente. Essi sono adottati nel quadro della politica agricola ed hanno generalmente una durata di validità limitata.

I titoli degli altri atti sono stampati in grassetto e preceduti da un asterisco.


III Altri atti

SPAZIO ECONOMICO EUROPEO

29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/1


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 46/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato I (Questioni veterinarie e fitosanitarie) dell'accordo SEE [2018/1810]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE la decisione di esecuzione (UE) 2016/1917 della Commissione, del 27 ottobre 2016, che modifica la decisione 2009/821/CE per quanto riguarda l'elenco dei posti d'ispezione frontalieri e delle unità veterinarie del sistema TRACES (1).

(2)

La presente decisione riguarda la legislazione relativa alle questioni veterinarie. Tale legislazione non si applica al Liechtenstein fintanto che l'applicazione dell'accordo fra la Comunità europea e la Confederazione svizzera sul commercio di prodotti agricoli è estesa al Liechtenstein, come specificato negli adattamenti settoriali dell'allegato I dell'accordo SEE. La presente decisione, pertanto, non si applica al Liechtenstein.

(3)

Occorre quindi modificare opportunamente l'allegato I dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Al punto 39 (Decisione 2009/821/CE della Commissione) della parte 1.2 del capitolo I dell'allegato I dell'accordo SEE è aggiunto il seguente trattino:

«—

32016 D 1917: Decisione di esecuzione (UE) 2016/1917 della Commissione, del 27 ottobre 2016 (GU L 296 dell'1.11.2016, pag. 17).»

Articolo 2

Il testo della decisione di esecuzione (UE) 2016/1917 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 296 dell'1.11.2016, pag. 17.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/3


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 47/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato I (Questioni veterinarie e fitosanitarie) dell'accordo SEE [2018/1811]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE la decisione di esecuzione (UE) 2016/1898 della Commissione, del 26 ottobre 2016, che modifica la decisione di esecuzione 2013/764/UE della Commissione recante misure di protezione contro la peste suina classica in taluni Stati membri (1).

(2)

La presente decisione riguarda la legislazione relativa agli animali vivi diversi dal pesce e dagli animali d'acquacoltura e ai prodotti animali come ad esempio gli ovuli, gli embrioni e lo sperma. Tale legislazione non si applica all'Islanda, come specificato al paragrafo 2 della parte introduttiva del capitolo I dell'allegato I dell'accordo SEE. La presente decisione, pertanto, non si applica all'Islanda.

(3)

La presente decisione riguarda la legislazione relativa alle questioni veterinarie. Tale legislazione non si applica al Liechtenstein fintanto che l'applicazione dell'accordo fra la Comunità europea e la Confederazione svizzera sul commercio di prodotti agricoli è estesa al Liechtenstein, come specificato negli adattamenti settoriali dell'allegato I dell'accordo SEE. La presente decisione, pertanto, non si applica al Liechtenstein.

(4)

Occorre quindi modificare opportunamente l'allegato I dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Sotto il titolo «ATTI DI CUI GLI STATI AELS (EFTA) E L'AUTORITÀ DI VIGILANZA AELS (EFTA) TENGONO DEBITO CONTO», dopo il punto 48 (Decisione di esecuzione 2013/764/UE della Commissione) della parte 3.2 del capitolo I dell'allegato I dell'accordo SEE è aggiunto quanto segue:

«, modificata da:

32016 D 1898: Decisione di esecuzione (UE) 2016/1898 della Commissione, del 26 ottobre 2016 (GU L 293 del 28.10.2016, pag. 39).

Questo atto non si applica all'Islanda.»

Articolo 2

Il testo della decisione di esecuzione (UE) 2016/1898 in lingua norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 293 del 28.10.2016, pag. 39.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/4


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 48/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato I (Questioni veterinarie e fitosanitarie) dell'accordo SEE [2018/1812]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/1964 della Commissione, del 9 novembre 2016, relativo all'autorizzazione di un preparato di dolomite-magnesite per vacche da latte e altri ruminanti per la produzione lattiero-casearia, suinetti svezzati e suini da ingrasso e di un preparato di montmorillonite-illite per tutte le specie animali come additivi per mangimi (1).

(2)

La presente decisione riguarda la legislazione relativa ai mangimi. Tale legislazione non si applica al Liechtenstein fintanto che l'applicazione dell'accordo fra la Comunità europea e la Confederazione svizzera sul commercio di prodotti agricoli è estesa al Liechtenstein, come specificato negli adattamenti settoriali dell'allegato I dell'accordo SEE. La presente decisione, pertanto, non si applica al Liechtenstein.

(3)

Occorre quindi modificare opportunamente l'allegato I dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Dopo il punto 176 (Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1833 della Commissione) del capitolo II dell'allegato I dell'accordo SEE è aggiunto il seguente punto:

«177.

32016 R 1964 : Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1964 della Commissione, del 9 novembre 2016, relativo all'autorizzazione di un preparato di dolomite-magnesite per vacche da latte e altri ruminanti per la produzione lattiero-casearia, suinetti svezzati e suini da ingrasso e di un preparato di montmorillonite-illite per tutte le specie animali come additivi per mangimi (GU L 303 del 10.11.2016, pag. 7).»

Articolo 2

Il testo del regolamento di esecuzione (UE) 2016/1964 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017.

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 303 del 10.11.2016, pag. 7.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/5


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 49/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l’allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell’accordo SEE [2018/1813]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l’accordo sullo Spazio economico europeo («accordo SEE»), in particolare l’articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio, del 28 giugno 2007, relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici e che abroga il regolamento (CEE) n. 2092/91 (1).

(2)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento (CE) n. 889/2008 della Commissione, del 5 settembre 2008, recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l’etichettatura e i controlli (2).

(3)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento (CE) n. 967/2008 del Consiglio, del 29 settembre 2008, recante modifica del regolamento (CE) n. 834/2007 relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici (3).

(4)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento (CE) n. 1235/2008 della Commissione, dell’8 dicembre 2008, recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (4).

(5)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento (CE) n. 1254/2008 della Commissione, del 15 dicembre 2008, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l’etichettatura e i controlli (5).

(6)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento (CE) n. 537/2009 della Commissione, del 19 giugno 2009, recante modifica del regolamento (CE) n. 1235/2008, con riguardo all’elenco dei paesi terzi di cui determinati prodotti agricoli ottenuti con metodi biologici devono essere originari per poter essere commercializzati all’interno della Comunità (6).

(7)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento (CE) n. 710/2009 della Commissione, del 5 agosto 2009, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda l’introduzione di modalità di applicazione relative alla produzione di animali e di alghe marine dell’acquacoltura biologica (7).

(8)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento (UE) n. 271/2010 della Commissione, del 24 marzo 2010, recante modifica del regolamento (CE) n. 889/2008, recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio, per quanto riguarda il logo di produzione biologica dell’Unione europea (8).

(9)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento (UE) n. 471/2010 della Commissione, del 31 maggio 2010, recante modifica del regolamento (CE) n. 1235/2008, con riguardo all’elenco dei paesi terzi di cui determinati prodotti agricoli ottenuti con metodi biologici devono essere originari per poter essere commercializzati all’interno dell’Unione europea (9).

(10)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 344/2011 della Commissione, dell’8 aprile 2011, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l’etichettatura e i controlli (10).

(11)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 426/2011 della Commissione, del 2 maggio 2011, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l’etichettatura e i controlli (11).

(12)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 590/2011 della Commissione, del 20 giugno 2011, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (12).

(13)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 1084/2011 della Commissione, del 27 ottobre 2011, che modifica e rettifica il regolamento (CE) n. 1235/2008, recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (13).

(14)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 1267/2011 della Commissione, del 6 dicembre 2011, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (14).

(15)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 126/2012 della Commissione, del 14 febbraio 2012, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 per quanto riguarda il documento giustificativo e il regolamento (CE) n. 1235/2008 per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dagli Stati Uniti d’America (15).

(16)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 203/2012 della Commissione, dell’8 marzo 2012, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio in ordine alle modalità di applicazione relative al vino biologico (16).

(17)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 505/2012 della Commissione, del 14 giugno 2012, che modifica e rettifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l’etichettatura e i controlli (17).

(18)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 508/2012 della Commissione, del 20 giugno 2012, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (18).

(19)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 751/2012 della Commissione, del 16 agosto 2012, che rettifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (19).

(20)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 125/2013 della Commissione, del 13 febbraio 2013, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (20).

(21)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 392/2013 della Commissione, del 29 aprile 2013, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 per quanto riguarda il sistema di controllo per la produzione biologica (21).

(22)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 567/2013 della Commissione, del 18 giugno 2013, che rettifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (22).

(23)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 586/2013 della Commissione, del 20 giugno 2013, recante modifica del regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi, e recante deroga al regolamento (CE) n. 1235/2008 per quanto riguarda la data di invio della relazione annuale (23).

(24)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 1030/2013 della Commissione, del 24 ottobre 2013, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l’etichettatura e i controlli (24).

(25)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 1364/2013 della Commissione, del 17 dicembre 2013, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda l’utilizzo di novellame non biologico e di seme non biologico di molluschi bivalvi nell’acquacoltura biologica (25).

(26)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 354/2014 della Commissione, dell’8 aprile 2014, che modifica e rettifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l’etichettatura e i controlli (26).

(27)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 355/2014 della Commissione, dell’8 aprile 2014, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (27).

(28)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 442/2014 della Commissione, del 30 aprile 2014, recante modifica del regolamento (CE) n. 1235/2008 per quanto riguarda le domande di inclusione nell’elenco dei paesi terzi riconosciuti ai fini dell’equivalenza per l’importazione di prodotti biologici (28).

(29)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 644/2014 della Commissione, del 16 giugno 2014, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (29).

(30)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 829/2014 della Commissione, del 30 luglio 2014, che modifica e rettifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (30).

(31)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 836/2014 della Commissione, del 31 luglio 2014, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l’etichettatura e i controlli (31).

(32)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 1287/2014 della Commissione, del 28 novembre 2014, che modifica e rettifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (32), rettificato dalla GU L 28 del 4.2.2015, pag. 48.

(33)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) n. 1358/2014 della Commissione, del 18 dicembre 2014, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda l’origine degli animali di acquacoltura biologici, le pratiche di allevamento in acquacoltura, l’alimentazione degli animali di acquacoltura biologici e i prodotti e le sostanze consentiti per l’uso nell’acquacoltura biologica (33).

(34)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2015/131 della Commissione, del 23 gennaio 2015, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (34), rettificato dalla GU L 241 del 17.9.2015, pag. 51.

(35)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2015/931 della Commissione, del 17 giugno 2015, che modifica e rettifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (35).

(36)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2015/1980 della Commissione, del 4 novembre 2015, che rettifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (36).

(37)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2015/2345 della Commissione, del 15 dicembre 2015, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (37).

(38)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/459 della Commissione, del 18 marzo 2016, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (38).

(39)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/673 della Commissione, del 29 aprile 2016, che modifica il regolamento (CE) n. 889/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l’etichettatura e i controlli (39).

(40)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/910 della Commissione, del 9 giugno 2016, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (40).

(41)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/1330 della Commissione, del 2 agosto 2016, che modifica il regolamento (CE) n. 1235/2008 recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (41).

(42)

Il regolamento (CE) n. 889/2008 abroga i regolamenti (CEE) n. 207/93 (42), (CE) n. 223/2003 (43) e (CE) n. 1452/2003 (44) della Commissione, che sono integrati nell’accordo SEE e devono pertanto essere abrogati ai sensi del medesimo.

(43)

Il regolamento (CE) n. 1235/2008 abroga il regolamento (CE) n. 345/2008 della Commissione (45), che è integrato nell’accordo SEE e deve pertanto essere abrogato ai sensi del medesimo.

(44)

Il regolamento (CE) n. 1788/2001 della Commissione (46), che è integrato nell’accordo SEE, è stato abrogato nell’UE e deve pertanto essere soppresso dall’accordo.

(45)

La presente decisione riguarda la legislazione relativa ai prodotti alimentari. Tale legislazione non si applica al Liechtenstein fintanto che l’applicazione dell’accordo fra la Comunità europea e la Confederazione svizzera sul commercio di prodotti agricoli è estesa al Liechtenstein, come specificato nell’introduzione al capitolo XII dell’allegato II dell’accordo SEE. La presente decisione, pertanto, non si applica al Liechtenstein.

(46)

Occorre pertanto modificare opportunamente l’allegato II dell’accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Il capitolo XII dell’allegato II dell’accordo SEE è modificato come specificato nell’allegato della presente decisione.

Articolo 2

I testi dei regolamenti (CE) n. 834/2007, (CE) n. 889/2008, (CE) n. 967/2008, (CE) n. 1235/2008, (CE) n. 1254/2008, (CE) n. 537/2009, (CE) n. 710/2009, (UE) n. 271/2010 e (UE) n. 471/2010 e dei regolamenti di esecuzione (UE) n. 344/2011, (UE) n. 426/2011, (UE) n. 590/2011, (UE) n. 1084/2011, (UE) n. 1267/2011, (UE) n. 126/2012, (UE) n. 203/2012, (UE) n. 505/2012, (UE) n. 508/2012, (UE) n. 751/2012, (UE) n. 125/2013, (UE) n. 392/2013, (UE) n. 567/2013, (UE) n. 586/2013, (UE) n. 1030/2013, (UE) n. 1364/2013, (UE) n. 354/2014, (UE) n. 355/2014, (UE) n. 442/2014, (UE) n. 644/2014, (UE) n. 829/2014, (UE) n. 836/2014, (UE) n. 1287/2014, (UE) n. 1358/2014, (UE) 2015/131, (UE) 2015/931, (UE) 2015/1980, (UE) 2015/2345, (UE) 2016/459, (UE) 2016/673, (UE) 2016/910 e (UE) 2016/1330 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, fanno fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all’articolo 103, paragrafo 1, dell’accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 189 del 20.7.2007, pag. 1.

(2)  GU L 250 del 18.9.2008, pag. 1.

(3)  GU L 264 del 3.10.2008, pag. 1.

(4)  GU L 334 del 12.12.2008, pag. 25.

(5)  GU L 337 del 16.12.2008, pag. 80.

(6)  GU L 159 del 20.6.2009, pag. 6.

(7)  GU L 204 del 6.8.2009, pag. 15.

(8)  GU L 84 del 31.3.2010, pag. 19.

(9)  GU L 134 dell’1.6.2010, pag. 1.

(10)  GU L 96 del 9.4.2011, pag. 15.

(11)  GU L 113 del 3.5.2011, pag. 1.

(12)  GU L 161 del 21.6.2011, pag. 9.

(13)  GU L 281 del 28.10.2011, pag. 3.

(14)  GU L 324 del 7.12.2011, pag. 9.

(15)  GU L 41 del 15.2.2012, pag. 5.

(16)  GU L 71 del 9.3.2012, pag. 42.

(17)  GU L 154 del 15.6.2012, pag. 12.

(18)  GU L 162 del 21.6.2012, pag. 1.

(19)  GU L 222 del 18.8.2012, pag. 5.

(20)  GU L 43 del 14.2.2013, pag. 1.

(21)  GU L 118 del 30.4.2013, pag. 5.

(22)  GU L 167 del 19.6.2013, pag. 30.

(23)  GU L 169 del 21.6.2013, pag. 51.

(24)  GU L 283 del 25.10.2013, pag. 15.

(25)  GU L 343 del 19.12.2013, pag. 29.

(26)  GU L 106 del 9.4.2014, pag. 7.

(27)  GU L 106 del 9.4.2014, pag. 15.

(28)  GU L 130 dell’1.5.2014, pag. 39.

(29)  GU L 177 del 17.6.2014, pag. 1.

(30)  GU L 228 del 31.7.2014, pag. 9.

(31)  GU L 230 dell’1.8.2014, pag. 10.

(32)  GU L 348 del 4.12.2014, pag. 1.

(33)  GU L 365 del 19.12.2014, pag. 97.

(34)  GU L 23 del 29.1.2015, pag. 1.

(35)  GU L 151 del 18.6.2015, pag. 1.

(36)  GU L 289 del 5.11.2015, pag. 6.

(37)  GU L 330 del 16.12.2015, pag. 29.

(38)  GU L 80 del 31.3.2016, pag. 14.

(39)  GU L 116 del 30.4.2016, pag. 8.

(40)  GU L 153 del 10.6.2016, pag. 23.

(41)  GU L 210 del 4.8.2016, pag. 43.

(42)  GU L 25 del 2.2.1993, pag. 5.

(43)  GU L 31 del 6.2.2003, pag. 3.

(44)  GU L 206 del 15.8.2003, pag. 17.

(45)  GU L 108 del 18.4.2008, pag. 8.

(46)  GU L 243 del 13.9.2001, pag. 3.

(*1)  [Non è stata comunicata l’esistenza di obblighi costituzionali.]


ALLEGATO

Il capitolo XII dell’allegato II dell’accordo SEE è così modificato:

1.

il testo del punto 54b (Regolamento (CEE) n. 2092/91 della Commissione) è sostituito dal seguente:

«32007 R 0834: Regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio, del 28 giugno 2007, relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici e che abroga il regolamento (CEE) n. 2092/91 (GU L 189 del 20.7.2007, pag. 1), modificato da:

32008 R 0967: Regolamento (CE) n. 967/2008 del Consiglio, del 29 settembre 2008 (GU L 264 del 3.10.2008, pag. 1).

Ai fini del presente accordo, le disposizioni del regolamento si intendono adattate come in appresso:

nell’allegato è aggiunto quanto segue:

“IS: lífrænt,

NO: økologisk,”».

2.

Dopo il punto 54b (Regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio) sono inseriti i seguenti punti:

«54ba.

32008 R 0889: Regolamento (CE) n. 889/2008 della Commissione, del 5 settembre 2008, recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici, per quanto riguarda la produzione biologica, l’etichettatura e i controlli (GU L 250 del 18.9.2008, pag. 1), modificato da:

32008 R 1254: Regolamento (CE) n. 1254/2008 della Commissione, del 15 dicembre 2008 (GU L 337 del 16.12.2008, pag. 80),

32009 R 0710: Regolamento (CE) n. 710/2009 della Commissione, del 5 agosto 2009 (GU L 204 del 6.8.2009, pag. 15),

32010 R 0271: Regolamento (UE) n. 271/2010 della Commissione, del 24 marzo 2010 (GU L 84 del 31.3.2010, pag. 19),

32011 R 0344: Regolamento di esecuzione (UE) n. 344/2011 della Commissione, dell’8 aprile 2011 (GU L 96 del 9.4.2011, pag. 15),

32011 R 0426: Regolamento di esecuzione (UE) n. 426/2011 della Commissione, del 2 maggio 2011 (GU L 113 del 3.5.2011, pag. 1),

32012 R 0126: Regolamento di esecuzione (UE) n. 126/2012 della Commissione, del 14 febbraio 2012 (GU L 41 del 15.2.2012, pag. 5),

32012 R 0203: Regolamento di esecuzione (UE) n. 203/2012 della Commissione, dell’8 marzo 2012 (GU L 71 del 9.3.2012, pag. 42),

32012 R 0505: Regolamento di esecuzione (UE) n. 505/2012 della Commissione, del 14 giugno 2012 (GU L 154 del 15.6.2012, pag. 12),

32013 R 0392: Regolamento di esecuzione (UE) n. 392/2013 della Commissione, del 29 aprile 2013 (GU L 118 del 30.4.2013, pag. 5),

32013 R 1030: Regolamento di esecuzione (UE) n. 1030/2013 della Commissione, del 24 ottobre 2013 (GU L 283 del 25.10.2013, pag. 15),

32013 R 1364: Regolamento di esecuzione (UE) n. 1364/2013 della Commissione, del 17 dicembre 2013 (GU L 343 del 19.12.2013, pag. 29),

32014 R 0354: Regolamento di esecuzione (UE) n. 354/2014 della Commissione, dell’8 aprile 2014 (GU L 106 del 9.4.2014, pag. 7).

32014 R 0836: Regolamento di esecuzione (UE) n. 836/2014 della Commissione, del 31 luglio 2014 (GU L 230 dell’1.8.2014, pag. 10),

32014 R 1358: Regolamento di esecuzione (UE) n. 1358/2014 della Commissione, del 18 dicembre 2014 (GU L 365 del 19.12.2014, pag. 97),

32016 R 0673: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/673 della Commissione, del 29 aprile 2016 (GU L 116 del 30.4.2016, pag. 8).

Ai fini del presente accordo, le disposizioni del regolamento si intendono adattate come in appresso:

a)

all’articolo 95, paragrafo 9, le parole “anteriormente al 1o luglio 2010” sono sostituite da “anteriormente alla data di entrata in vigore della decisione del Comitato misto SEE n. 49/2017 del 17 marzo 2017”.

b)

All’allegato XII ter è aggiunto quanto segue:

“—

in islandese: Dýraafurðir sem eru framleiddar án notkunar á sýklalyfjum

in norvegese: Animalske produkter som er produsert uten bruk av antibiotika.”

54bb.

32008 R 1235: Regolamento (CE) n. 1235/2008 della Commissione, dell’8 dicembre 2008, recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 834/2007 del Consiglio per quanto riguarda il regime di importazione di prodotti biologici dai paesi terzi (GU L 334 del 12.12.2008, pag. 25), modificato da:

32009 R 0537: Regolamento (CE) n. 537/2009 della Commissione, del 19 giugno 2009 (GU L 159 del 20.6.2009, pag. 6),

32010 R 0471: Regolamento (UE) n. 471/2010 della Commissione, del 31 maggio 2010 (GU L 134 dell’1.6.2010, pag. 1),

32011 R 0590: Regolamento (UE) n. 590/2011 della Commissione, del 20 giugno 2011 (GU L 161 del 21.6.2011, pag. 9),

32011 R 1084: Regolamento di esecuzione (UE) n. 1084/2011 della Commissione, del 27 ottobre 2011 (GU L 281 del 28.10.2011, pag. 3),

32011 R 1267: Regolamento di esecuzione (UE) n. 1267/2011 della Commissione, del 6 dicembre 2011 (GU L 324 del 7.12.2011, pag. 9),

32012 R 0126: Regolamento di esecuzione (UE) n. 126/2012 della Commissione, del 14 febbraio 2012 (GU L 41 del 15.2.2012, pag. 5),

32012 R 0508: Regolamento di esecuzione (UE) n. 508/2012 della Commissione, del 20 giugno 2012 (GU L 162 del 21.6.2012, pag. 1),

32012 R 0751: Regolamento di esecuzione (UE) n. 751/2012 della Commissione, del 16 agosto 2012 (GU L 222 del 18.8.2012, pag. 5),

32013 R 0125: Regolamento di esecuzione (UE) n. 125/2013 della Commissione, del 13 febbraio 2013 (GU L 43 del 14.2.2013, pag. 1),

32013 R 0567: Regolamento di esecuzione (UE) n. 567/2013 della Commissione, del 18 giugno 2013 (GU L 167 del 19.6.2013, pag. 30),

32013 R 0586: Regolamento di esecuzione (UE) n. 586/2013 della Commissione, del 20 giugno 2013 (GU L 169 del 21.6.2013, pag. 51),

32014 R 0355: Regolamento di esecuzione (UE) n. 355/2014 della Commissione, dell’8 aprile 2014 (GU L 106 del 9.4.2014, pag. 15),

32014 R 0442: Regolamento di esecuzione (UE) n. 442/2014 della Commissione, del 30 aprile 2014 (GU L 130 dell’1.5.2014, pag. 39),

32014 R 0644: Regolamento di esecuzione (UE) n. 644/2014 della Commissione, del 16 giugno 2014 (GU L 177 del 17.6.2014, pag. 42),

32014 R 0829: Regolamento di esecuzione (UE) n. 829/2014 della Commissione, del 30 luglio 2014 (GU L 228 del 31.7.2014, pag. 9),

32014 R 1287: Regolamento di esecuzione (UE) n. 1287/2014 della Commissione, del 28 novembre 2014 (GU L 348 del 4.12.2014, pag. 1),

32015 R 0131: Regolamento di esecuzione (UE) 2015/131 della Commissione, del 23 gennaio 2015 (GU L 23 del 29.1.2015, pag. 1),

32015 R 0931: Regolamento di esecuzione (UE) 2015/931 della Commissione, del 17 giugno 2015 (GU L 151 del 18.6.2015, pag. 1),

32015 R 1980: Regolamento di esecuzione (UE) 2015/1980 della Commissione, del 4 novembre 2015 (GU L 289 del 5.11.2015, pag. 6),

32015 R 2345: Regolamento di esecuzione (UE) 2015/2345 della Commissione, del 15 dicembre 2015 (GU L 330 del 16.12.2015, pag. 29),

32016 R 0459: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/459 della Commissione, del 18 marzo 2016 (GU L 80 del 31.3.2016, pag. 14),

32016 R 0910: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/910 della Commissione, del 9 giugno 2016 (GU L 153 del 10.6.2016, pag. 23),

32016 R 1330: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1330 della Commissione, del 2 agosto 2016 (GU L 210 del 4.8.2016, pag. 43).

Ai fini del presente accordo, le disposizioni del regolamento si intendono adattate come in appresso:

all’articolo 16, paragrafo 2 è aggiunto quanto segue:

“La Commissione può chiedere a uno Stato EFTA di fare da correlatore. Lo Stato EFTA interessato può accettare tale incarico a sua discrezione.”»

3.

Il testo dei punti 54e (Regolamento (CEE) n. 207/93 della Commissione), 54zzf (Regolamento (CE) n. 1788/2001 della Commissione), 54zzg (Regolamento (CE) n. 223/2003 della Commissione), 54zzq (Regolamento (CE) n. 1452/2003 della Commissione) e 54zzzx (Regolamento (CE) n. 345/2008 della Commissione) è soppresso.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/13


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 50/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato I (Questioni veterinarie e fitosanitarie) e l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1814]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento (UE) 2016/1785 della Commissione, del 7 ottobre 2016, che modifica gli allegati II e III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di cimoxanil, sali di fosfano e di fosfuro e 5-nitroguaiacolato di sodio, o-nitrofenolato di sodio e p-nitrofenolato di sodio in o su determinati prodotti (1).

(2)

La presente decisione riguarda la legislazione relativa ai mangimi e ai prodotti alimentari. Tale legislazione non si applica al Liechtenstein fintanto che l'applicazione dell'accordo fra la Comunità europea e la Confederazione svizzera sul commercio di prodotti agricoli è estesa al Liechtenstein, come specificato negli adattamenti settoriali dell'allegato I e nell'introduzione al capitolo XII dell'allegato II dell'accordo SEE. La presente decisione, pertanto, non si applica al Liechtenstein.

(3)

Occorre quindi modificare opportunamente gli allegati I e II dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Al punto 40 (Regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio) del capitolo II dell'allegato I dell'accordo SEE è aggiunto il seguente trattino:

«—

32016 R 1785: Regolamento (UE) 2016/1785 della Commissione, del 7 ottobre 2016 (GU L 273 dell'8.10.2016, pag. 10).»

Articolo 2

Al punto 54zzy (Regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio) del capitolo XII dell'allegato II dell'accordo SEE è aggiunto il seguente trattino:

«—

32016 R 1785: Regolamento (UE) 2016/1785 della Commissione, del 7 ottobre 2016 (GU L 273 dell'8.10.2016, pag. 10).»

Articolo 3

Il testo del regolamento (UE) 2016/1785 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 4

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 5

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 273 dell'8.10.2016, pag. 10.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/15


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 51/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato I (Questioni veterinarie e fitosanitarie) e l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1815]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento (UE) 2016/1822 della Commissione, del 13 ottobre 2016, che modifica gli allegati II, III e V del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di aclonifen, deltametrina, fluazinam, metomil, sulcotrione e tiodicarb in o su determinati prodotti (1).

(2)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento (UE) 2016/1866 della Commissione, del 17 ottobre 2016, che modifica gli allegati II, III e V del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di 3-decen-2-one, acibenzolar-s-metile e esaclorobenzene in o su determinati prodotti (2).

(3)

La presente decisione riguarda la legislazione relativa ai mangimi e ai prodotti alimentari. Tale legislazione non si applica al Liechtenstein fintanto che l'applicazione dell'accordo fra la Comunità europea e la Confederazione svizzera sul commercio di prodotti agricoli è estesa al Liechtenstein, come specificato negli adattamenti settoriali dell'allegato I e nell'introduzione al capitolo XII dell'allegato II dell'accordo SEE. La presente decisione, pertanto, non si applica al Liechtenstein.

(4)

Occorre quindi modificare opportunamente gli allegati I e II dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Al punto 40 (Regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio) del capitolo II dell'allegato I dell'accordo SEE sono aggiunti i seguenti trattini:

«—

32016 R 1822: Regolamento (UE) 2016/1822 della Commissione, del 13 ottobre 2016 (GU L 281 del 18.10.2016, pag. 1);

32016 R 1866: Regolamento (UE) 2016/1866 della Commissione, del 17 ottobre 2016 (GU L 286 del 21.10.2016, pag. 4).»

Articolo 2

Al punto 54zzy (Regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio) del capitolo XII dell'allegato II dell'accordo SEE sono aggiunti i seguenti trattini:

«—

32016 R 1822: Regolamento (UE) 2016/1822 della Commissione, del 13 ottobre 2016 (GU L 281 del 18.10.2016, pag. 1);

32016 R 1866: Regolamento (UE) 2016/1866 della Commissione, del 17 ottobre 2016 (GU L 286 del 21.10.2016, pag. 4).»

Articolo 3

I testi dei regolamenti (UE) 2016/1822 e (UE) 2016/1866 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fanno fede.

Articolo 4

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017 a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 5

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 281 del 18.10.2016, pag. 1.

(2)  GU L 286 del 21.10.2016, pag. 4.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/17


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 52/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell’accordo SEE [2018/1816]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/1834 della Commissione, del 17 ottobre 2016, che modifica il regolamento (UE) n. 37/2010 per quanto riguarda la sostanza monepantel (1).

(2)

Occorre pertanto modificare opportunamente l'allegato II dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Al punto 13 [Regolamento (UE) n. 37/2010 della Commissione] del capitolo XIII dell'allegato II dell'accordo SEE è aggiunto il seguente trattino:

«—

32016 R 1834: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1834 della Commissione, del 17 ottobre 2016 (GU L 280 del 18.10.2016, pag. 22).»

Articolo 2

Il testo del regolamento di esecuzione (UE) 2016/1834 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 280 del 18.10.2016, pag. 22.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/18


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 53/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1817]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/1936 della Commissione, del 4 novembre 2016, che approva l'ossido di calcio (calce viva) come principio attivo esistente destinato a essere utilizzato nei biocidi dei tipi di prodotto 2 e 3 (1)

(2)

Occorre quindi modificare opportunamente l'allegato II dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Dopo il punto 12zzzzg (Decisione di esecuzione (UE) 2016/1950 della Commissione) del capitolo XV dell'allegato II dell'accordo SEE è aggiunto il seguente punto:

«12zzzzh.

32016 R 1936: Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/1936 della Commissione, del 4 novembre 2016, che approva l'ossido di calcio (calce viva) come principio attivo esistente destinato a essere utilizzato nei biocidi dei tipi di prodotto 2 e 3 (GU L 299 del 5.11.2016, pag. 48).»

Articolo 2

Il testo del regolamento di esecuzione (UE) 2016/1936 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 299 del 5.11.2016, pag. 48.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/19


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 54/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l’allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell’accordo SEE [2018/1818]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l’accordo sullo Spazio economico europeo («l’accordo SEE»), in particolare l’articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/2288 della Commissione, del 16 dicembre 2016, che approva il piperonil butossido come principio attivo esistente destinato a essere utilizzato nei biocidi del tipo di prodotto 18 (1).

(2)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/2289 della Commissione, del 16 dicembre 2016, che approva l’epsilon-momfluorotrina come principio attivo destinato a essere utilizzato nei biocidi del tipo di prodotto 18 (2).

(3)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/2290 della Commissione, del 16 dicembre 2016, che approva l’acido peracetico come principio attivo esistente destinato a essere utilizzato nei biocidi dei tipi di prodotto 11 e 12 (3).

(4)

Occorre integrare nell’accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/2291 della Commissione, del 16 dicembre 2016, che approva l’acido lattico L(+) come principio attivo destinato a essere utilizzato nei biocidi del tipo di prodotto 1 (4).

(5)

Occorre pertanto modificare opportunamente l’allegato II dell’accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Dopo il punto 12zzzzh (Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1936 della Commissione) del capitolo XV dell’allegato II dell’accordo SEE sono inseriti i seguenti punti:

«12zzzzi.

32016 R 2288: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/2288 della Commissione, del 16 dicembre 2016, che approva il piperonil butossido come principio attivo esistente destinato a essere utilizzato nei biocidi del tipo di prodotto 18 (GU L 344 del 17.12.2016, pag. 65).

12zzzzj.

32016 R 2289: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/2289 della Commissione, del 16 dicembre 2016, che approva l’epsilon-momfluorotrina come principio attivo destinato a essere utilizzato nei biocidi del tipo di prodotto 18 (GU L 344 del 17.12.2016, pag. 68).

12zzzzk.

32016 R 2290: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/2290 della Commissione, del 16 dicembre 2016, che approva l’acido peracetico come principio attivo esistente destinato a essere utilizzato nei biocidi dei tipi di prodotto 11 e 12 (GU L 344 del 17.12.2016, pag. 71).

12zzzzl.

32016 R 2291: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/2291 della Commissione, del 16 dicembre 2016, che approva l’acido lattico L(+) come principio attivo destinato a essere utilizzato nei biocidi del tipo di prodotto 1 (GU L 344 del 17.12.2016, pag. 74).»

Articolo 2

I testi dei regolamenti di esecuzione (UE) 2016/2288, (UE) 2016/2289, (UE) 2016/2290 e (UE) 2016/2291 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell’Unione europea, fanno fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all’articolo 103, paragrafo 1, dell’accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 344 del 17.12.2016, pag. 65.

(2)  GU L 344 del 17.12.2016, pag. 68.

(3)  GU L 344 del 17.12.2016, pag. 71.

(4)  GU L 344 del 17.12.2016, pag. 74.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/21


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 55/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1819]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/950 della Commissione, del 15 giugno 2016, che modifica il regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda la proroga dei periodi di approvazione delle sostanze attive 2,4-DB, beta ciflutrin, carfentrazone etile, Coniothyrium minitans di ceppo CON/M/91-08 (DSM 9660), ciazofamid, deltametrina, dimethenamid-P, etofumesato, fenamidone, flufenacet, flurtamone, foramsulfuron, fostiazato, imazamox, iodosulfuron, iprodione, isoxaflutole, linuron, idrazide maleica, mesotrione, oxasulfuron, pendimetalin, picoxystrobin, siltiofam e triflossistrobina (1).

(2)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/952 della Commissione, del 15 giugno 2016, che approva la sostanza attiva a basso rischio Saccharomyces cerevisiae ceppo LAS02 a norma del regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari, e che modifica l'allegato del regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione (2).

(3)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/1424 della Commissione, del 25 agosto 2016, che rinnova l'approvazione della sostanza attiva tifensulfuron metile, in conformità al regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari, e che modifica l'allegato del regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione (3).

(4)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/1429 della Commissione, del 26 agosto 2016, che approva la sostanza attiva Bacillus amyloliquefaciens ceppo MBI 600, in conformità al regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari, e che modifica l'allegato del regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione (4).

(5)

Occorre pertanto modificare opportunamente l'allegato II dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Il capitolo XV dell'allegato II dell'accordo SEE è così modificato:

1.

al punto 13a (Regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione) sono aggiunti i seguenti trattini:

«—

32016 R 0950: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/950 della Commissione, del 15 giugno 2016 (GU L 159 del 16.6.2016, pag. 3);

32016 R 0952: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/952 della Commissione, del 15 giugno 2016 (GU L 159 del 16.6.2016, pag. 10);

32016 R 1424: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1424 della Commissione, del 25 agosto 2016 (GU L 231 del 26.8.2016, pag. 25);

32016 R 1429: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1429 della Commissione, del 26 agosto 2016 (GU L 232 del 27.8.2016, pag. 1).»

2.

Dopo il punto 13zzzzzzn (Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1426 della Commissione) sono inseriti i seguenti punti:

«13zzzzzzo.

32016 R 0952: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/952 della Commissione, del 15 giugno 2016, che approva la sostanza attiva a basso rischio Saccharomyces cerevisiae ceppo LAS02 a norma del regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari, e che modifica l'allegato del regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione (GU L 159 del 16.6.2016, pag. 10).

13zzzzzzp.

32016 R 1424: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1424 della Commissione, del 25 agosto 2016, che rinnova l'approvazione della sostanza attiva tifensulfuron metile, in conformità al regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari, e che modifica l'allegato del regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione (GU L 231 del 26.8.2016, pag. 25).

13zzzzzzq.

32016 R 1429: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1429 della Commissione, del 26 agosto 2016, che approva la sostanza attiva Bacillus amyloliquefaciens ceppo MBI 600, in conformità al regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari, e che modifica l'allegato del regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione (GU L 232 del 27.8.2016, pag. 1).»

Articolo 2

I testi dei regolamenti di esecuzione (UE) 2016/950, (UE) 2016/952, (UE) 2016/1424 e (UE) 2016/1429 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fanno fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017 a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 159 del 16.6.2016, pag. 3.

(2)  GU L 159 del 16.6.2016, pag. 10.

(3)  GU L 231 del 26.8.2016, pag. 25.

(4)  GU L 232 del 27.8.2016, pag. 1.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/23


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 56/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1820]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/1978 della Commissione, dell'11 novembre 2016, relativo all'approvazione della sostanza di base olio di girasole a norma del regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari e recante modifica dell'allegato del regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione (1).

(2)

Occorre pertanto modificare opportunamente l'allegato II dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Il capitolo XV dell'allegato II dell'accordo SEE è così modificato:

1.

Al punto 13a (Regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione) è aggiunto il seguente trattino:

«—

32016 R 1978: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1978 della Commissione, dell'11 novembre 2016 (GU L 305 del 12.11.2016, pag. 23).»

2.

Dopo il punto 13zzzzzzq (Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1429 della Commissione) è inserito il seguente punto:

«13zzzzzzr.

32016 R 1978: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/1978 della Commissione, dell'11 novembre 2016, relativo all'approvazione della sostanza di base olio di girasole a norma del regolamento (CE) n. 1107/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'immissione sul mercato dei prodotti fitosanitari e recante modifica dell'allegato del regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 della Commissione (GU L 305 del 12.11.2016, pag. 23).»

Articolo 2

Il testo del regolamento di esecuzione (UE) 2016/1978 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017 a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 305 del 12.11.2016, pag. 23.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/24


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 57/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE[2018/1821]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/635 della Commissione, del 22 aprile 2016, che modifica l'allegato del regolamento (CE) n. 2870/2000 per quanto riguarda taluni metodi d'analisi di riferimento applicabili nel settore delle bevande spiritose (1).

(2)

La presente decisione riguarda la legislazione relativa alle bevande spiritose. Tale legislazione non si applica al Liechtenstein fintanto che l'applicazione dell'accordo fra la Comunità europea e la Confederazione svizzera sul commercio di prodotti agricoli è estesa al Liechtenstein, come specificato nell'introduzione al capitolo XXVII dell'allegato II dell'accordo SEE. La presente decisione, pertanto, non si applica al Liechtenstein.

(3)

Occorre quindi modificare opportunamente l'allegato II dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Al punto 8 (Regolamento (CE) n. 2870/2000 della Commissione) del capitolo XXVII dell'allegato II dell'accordo SEE è aggiunto il seguente trattino:

«—

32016 R 0635: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/635 della Commissione, del 22 aprile 2016 (GU L 108 del 23.4.2016, pag. 1).»

Articolo 2

Il testo del regolamento di esecuzione (UE) 2016/635 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017 a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 108 del 23.4.2016, pag. 1.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/25


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 58/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato II (Regolamentazioni tecniche, norme, prove e certificazioni) dell'accordo SEE [2018/1822]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2017/1 della Commissione, del 3 gennaio 2017, relativo alle procedure di identificazione delle unità da diporto a norma della direttiva 2013/53/UE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alle imbarcazioni da diporto e alle moto d'acqua (1).

(2)

Occorre pertanto modificare opportunamente l'allegato II dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Dopo il punto 2 (Direttiva 2013/53/UE del Parlamento europeo e del Consiglio) del capitolo XXXI dell'allegato II dell'accordo SEE è inserito il seguente punto:

«3.

32017 R 0001: Regolamento di esecuzione (UE) 2017/1 della Commissione, del 3 gennaio 2017, relativo alle procedure di identificazione delle unità da diporto a norma della direttiva 2013/53/UE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alle imbarcazioni da diporto e alle moto d'acqua (GU L 1 del 4.1.2017, pag. 1).»

Articolo 2

Il testo del regolamento di esecuzione (UE) 2017/1 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017 a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 1 del 4.1.2017, pag. 1.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/26


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 59/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato XI (Comunicazione elettronica, servizi audiovisivi e società dell'informazione) dell'accordo SEE [2018/1823]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE la direttiva 2013/37/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 giugno 2013, che modifica la direttiva 2003/98/CE relativa al riutilizzo dell'informazione del settore pubblico (1).

(2)

Occorre pertanto modificare opportunamente l'allegato XI dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Al punto 5k (Direttiva 2003/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio) dell'allegato XI dell'accordo SEE è aggiunto quanto segue:

«, modificata da:

32013 L 0037: Direttiva 2013/37/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 giugno 2013 (GU L 175 del 27.6.2013, pag. 1).»

Articolo 2

Il testo della direttiva 2013/37/UE nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017 a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 175 del 27.6.2013, pag. 1.

(*1)  Comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/27


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 60/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1824]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE la direttiva (UE) 2016/2309 della Commissione, del 16 dicembre 2016, che adegua per la quarta volta al progresso scientifico e tecnico gli allegati della direttiva 2008/68/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al trasporto interno di merci pericolose (1).

(2)

Occorre pertanto modificare opportunamente l'allegato XIII dell'accordo SEE,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Al punto 13c (Direttiva 2008/68/CE del Parlamento europeo e del Consiglio) dell'allegato XIII dell'accordo SEE è aggiunto il seguente trattino:

«—

32016 L 2309: Direttiva (UE) 2016/2309 della Commissione, del 16 dicembre 2016 (GU L 345 del 20.12.2016, pag. 48).»

Articolo 2

Il testo della direttiva (UE) 2016/2309 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017 a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017.

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 345 del 20.12.2016, pag. 48.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/28


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 61/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1825]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE la decisione (UE) 2016/1945 della Commissione, del 14 ottobre 2016, relativa alle equivalenze fra le categorie di patenti di guida (1).

(2)

La decisione (UE) 2016/1945 abroga la decisione 2014/209/UE della Commissione (2), che è integrata nell'accordo SEE e deve pertanto essere abrogata ai sensi del medesimo.

(3)

L'allegato XIII dell'accordo SEE dovrebbe quindi essere opportunamente modificato,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Il testo del punto 24fb (Decisione 2014/209/UE della Commissione) dell'allegato XIII dell'accordo SEE è sostituito da quanto segue:

«32016 D 1945: Decisione 2016/1945/UE della Commissione, del 14 ottobre 2016, relativa alle equivalenze fra le categorie di patenti di guida (GU L 302 del 9.11.2016, pag. 62).»

Articolo 2

Il testo della decisione (UE) 2016/1945 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 302 del 9.11.2016, pag. 62.

(2)  GU L 120 del 23.4.2014, pag. 1.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/29


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 62/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1826]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE l'elenco di paesi terzi riconosciuti per quanto attiene ai sistemi di formazione e abilitazione della gente di mare ai fini della direttiva 2008/106/CE (Situazione al 1o agosto 2015) (2015/C 261/04) (1).

(2)

L'allegato XIII dell'accordo SEE dovrebbe quindi essere opportunamente modificato,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Dopo il punto 56js (Decisione di esecuzione 2014/935/UE della Commissione) dell'allegato XIII dell'accordo SEE è inserito il seguente punto:

«56jt.

52015XC0808(02): Elenco di paesi terzi riconosciuti per quanto attiene ai sistemi di formazione e abilitazione della gente di mare ai fini della direttiva 2008/106/CE (Situazione al 1o agosto 2015) (2015/C 261/04) (GU C 261 dell'8.8.2015, pag. 25).»

Articolo 2

Il testo dell'elenco 2015/C 261/04 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU C 261 dell'8.8.2015, pag. 25.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/30


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 63/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1827]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento (UE) 2016/2096 della Commissione, del 30 novembre 2016, che modifica il regolamento (UE) n. 1254/2009 riguardo ad alcuni criteri per consentire agli Stati membri di derogare alle norme fondamentali comuni per la sicurezza dell'aviazione civile e di adottare misure di sicurezza alternative (1).

(2)

L'allegato XIII dell'accordo SEE dovrebbe quindi essere opportunamente modificato,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Al punto 66hd (Regolamento (UE) n. 1254/2009 della Commissione) dell'allegato XIII dell'accordo SEE è aggiunto quanto segue:

«, modificato da:

32016 R 2096: Regolamento (UE) 2016/2096 della Commissione, del 30 novembre 2016 (GU L 326 dell'1.12.2016, pag. 7).»

Articolo 2

Il testo del regolamento (UE) 2016/2096 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 326 dell'1.12.2016, pag. 7.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/31


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 64/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1828]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/2120 della Commissione, del 2 dicembre 2016, che modifica il regolamento (CE) n. 1033/2006 per quanto riguarda le disposizioni di cui all'articolo 3, paragrafo 1 (1).

(2)

L'allegato XIII dell'accordo SEE dovrebbe quindi essere opportunamente modificato,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Al punto 66wc (Regolamento (CE) n. 1033/2006 della Commissione) dell'allegato XIII dell'accordo SEE è aggiunto il seguente trattino:

«—

32016 R 2120: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/2120 della Commissione, del 2 dicembre 2016 (GU L 329 del 3.12.2016, pag. 70).»

Articolo 2

Il testo del regolamento di esecuzione (UE) 2016/2120 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 329 del 3.12.2016, pag. 70.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/32


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 65/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato XIII (Trasporti) dell'accordo SEE [2018/1829]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/2345 della Commissione, del 14 dicembre 2016, che modifica il regolamento (CE) n. 262/2009 e il regolamento di esecuzione (UE) n. 1079/2012 per quanto riguarda i riferimenti alle disposizioni ICAO (1).

(2)

L'allegato XIII dell'accordo SEE dovrebbe quindi essere opportunamente modificato,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

L'allegato XIII dell'accordo SEE è così modificato:

1.

al punto 66we (Regolamento di esecuzione (UE) n. 1079/2012 della Commissione) è aggiunto il seguente trattino:

«—

32016 R 2345: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/2345 della Commissione, del 14 dicembre 2016 (GU L 348 del 21.12.2016, pag. 11).»

2.

Al punto 66wh (Regolamento (CE) n. 262/2009 della Commissione) è aggiunto quanto segue:

«, modificato da:

32016 R 2345: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/2345 della Commissione, del 14 dicembre 2016 (GU L 348 del 21.12.2016, pag. 11).»

Articolo 2

Il testo del regolamento di esecuzione (UE) 2016/2345 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 348 del 21.12.2016, pag. 11.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/33


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 66/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato XXI (Statistiche) dell'accordo SEE [2018/1830]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento (UE) 2016/1872 della Commissione, del 6 ottobre 2016, che stabilisce per il 2016 l'«elenco Prodcom» dei prodotti industriali di cui al regolamento (CEE) n. 3924/91 del Consiglio (1).

(2)

L'allegato XXI dell'accordo SEE dovrebbe pertanto essere opportunamente modificato,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Dopo il punto 4an (Regolamento (UE) 2015/1711 della Commissione) dell'allegato XXI dell'accordo SEE è inserito il seguente punto:

«4ao.

32016 R 1872: Regolamento (UE) 2016/1872 della Commissione, del 6 ottobre 2016, che stabilisce per il 2016 l'“elenco Prodcom” dei prodotti industriali di cui al regolamento (CEE) n. 3924/91 del Consiglio (GU L 290 del 25.10.2016, pag. 1).»

Articolo 2

Il testo del regolamento (UE) 2016/1872 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017.

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 290 del 25.10.2016, pag. 1.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.


29.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 305/34


DECISIONE DEL COMITATO MISTO SEE

N. 67/2017

del 17 marzo 2017

che modifica l'allegato XXI (Statistiche) dell'accordo SEE [2018/1831]

IL COMITATO MISTO SEE,

visto l'accordo sullo Spazio economico europeo («l'accordo SEE»), in particolare l'articolo 98,

considerando quanto segue:

(1)

Occorre integrare nell'accordo SEE il regolamento di esecuzione (UE) 2016/2236 della Commissione, del 12 dicembre 2016, che specifica le caratteristiche tecniche del modulo ad hoc 2018 sulla conciliazione tra vita familiare e professionale (1).

(2)

L'allegato XXI dell'accordo SEE dovrebbe pertanto essere opportunamente modificato,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Dopo il punto 18av (Regolamento di esecuzione (UE) 2016/8 della Commissione) dell'allegato XXI dell'accordo SEE è inserito il seguente punto:

«18aw.

32016 R 2236: Regolamento di esecuzione (UE) 2016/2236 della Commissione, del 12 dicembre 2016, che specifica le caratteristiche tecniche del modulo ad hoc 2018 sulla conciliazione tra vita familiare e professionale (GU L 337 del 13.12.2016, pag. 6).»

Articolo 2

Il testo del regolamento di esecuzione (UE) 2016/2236 nelle lingue islandese e norvegese, da pubblicare nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea, fa fede.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il 18 marzo 2017, a condizione che siano state effettuate tutte le notifiche previste all'articolo 103, paragrafo 1, dell'accordo SEE (*1).

Articolo 4

La presente decisione è pubblicata nella sezione SEE e nel supplemento SEE della Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Bruxelles, il 17 marzo 2017.

Per il Comitato misto SEE

Il presidente

Claude MAERTEN


(1)  GU L 337 del 13.12.2016, pag. 6.

(*1)  Non è stata comunicata l'esistenza di obblighi costituzionali.