ISSN 1977-0707

Gazzetta ufficiale

dell'Unione europea

L 249

European flag  

Edizione in lingua italiana

Legislazione

57° anno
22 agosto 2014


Sommario

 

II   Atti non legislativi

pagina

 

 

REGOLAMENTI

 

*

Regolamento di esecuzione (UE) n. 901/2014 della Commissione, del 18 luglio 2014, che applica il regolamento (UE) n. 168/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio in relazione alle prescrizioni amministrative per l'omologazione e la vigilanza del mercato dei veicoli a motore a due o tre ruote e dei quadricicli ( 1 )

1

 


 

(1)   Testo rilevante ai fini del SEE

IT

Gli atti i cui titoli sono stampati in caratteri chiari appartengono alla gestione corrente. Essi sono adottati nel quadro della politica agricola ed hanno generalmente una durata di validità limitata.

I titoli degli altri atti sono stampati in grassetto e preceduti da un asterisco.


II Atti non legislativi

REGOLAMENTI

22.8.2014   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 249/1


REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 901/2014 DELLA COMMISSIONE

del 18 luglio 2014

che applica il regolamento (UE) n. 168/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio in relazione alle prescrizioni amministrative per l'omologazione e la vigilanza del mercato dei veicoli a motore a due o tre ruote e dei quadricicli

(Testo rilevante ai fini del SEE)

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (UE) n. 168/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 gennaio 2013, relativo all'omologazione e alla vigilanza del mercato dei veicoli a motore a due o tre ruote e dei quadricicli (1), in particolare l'articolo 22, paragrafo 7, l'articolo 27, paragrafo 4, l'articolo 29, paragrafo 4, l'articolo 30, paragrafi 2, 3 e 6, l'articolo 32, paragrafo 1, l'articolo 38, paragrafo 2, l'articolo 39, paragrafo 3, l'articolo 40, paragrafo 4, l'articolo 50, paragrafo2, l'articolo 51, paragrafo 3, l'articolo 57, paragrafo 8, e l'articolo 72,

considerando quanto segue:

(1)

A fini di chiarezza, prevedibilità, razionalità e semplificazione e per ridurre gli oneri a carico dei costruttori di veicoli, è opportuno che il presente regolamento, che si basa sulla prassi corrente, semplifichi e standardizzi ulteriormente i documenti utilizzati per le procedure di omologazione.

(2)

Da quando con la direttiva 2002/24/CE del Parlamento europeo e del Consiglio (2) sono stati stabiliti i modelli usati per le procedure di omologazione, sono state introdotte nuove tecnologie sui veicoli (ad esempio i motori elettrici o la tecnologia per conformarsi ai livelli di emissione Euro). È dunque opportuno adeguare tali modelli.

(3)

È opportuno introdurre un nuovo modello di «modulo della documentazione informativa» nel quale indicare la procedura scelta dal costruttore all'atto della presentazione della domanda di omologazione.

(4)

Al fine di assicurare che i veicoli siano costruiti in modo da garantirne la sicurezza per un periodo di tempo ragionevole, è opportuno elaborare modelli di dichiarazioni del costruttore concernenti la resistenza dei sistemi, delle parti e degli equipaggiamenti indispensabili per la sicurezza funzionale nonché l'integrità della struttura del veicolo, in conformità al regolamento (UE) n. 168/2013.

(5)

Al fine di assicurare un accesso ragionevole degli operatori indipendenti alle informazioni sulla riparazione dei veicoli, comprese le informazioni relative ai sistemi diagnostici di bordo e alla loro interazione con altri sistemi del veicolo, è opportuno che i costruttori garantiscano un accesso illimitato a tali informazioni e comprovino il soddisfacimento di tale prescrizione alle autorità di omologazione. È pertanto opportuno elaborare un modello di certificato del costruttore ad hoc.

(6)

È opportuno rendere disponibili tre modelli di certificato di conformità, corrispondenti alle procedure di omologazione dei veicoli completi, completati e incompleti.

(7)

Al fine di agevolare la conversione del livello di prestazioni delle sottocategorie da (L3e/L4e)-A2 a (L3e/L4e)-A3 e viceversa, è opportuno prevedere un modello di dichiarazione del costruttore da allegare alla documentazione informativa. Inoltre è opportuno aggiungere alcune informazioni e voci nuove al certificato di conformità e definire le caratteristiche di una targhetta regolamentare specifica per le sottocategorie interessate.

(8)

A norma dell'articolo 82, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 168/2013, i costruttori possono richiedere l'omologazione UE o nazionale di nuovi tipi di veicoli conformi a tale regolamento già prima della sua data di applicazione. Al fine di agevolare l'applicazione tempestiva di tale regolamento, è opportuno consentire l'uso del modello di certificato di conformità di cui all'allegato IV della direttiva 2002/24/CE fino al 31 dicembre 2015, alle condizioni specificate all'articolo 5, paragrafo 2.

(9)

Al fine di semplificare i controlli riducendo al contempo l'onere amministrativo gravante sui costruttori, la targhetta di controllo antimanomissione non dovrebbe più essere obbligatoria e le informazioni pertinenti in essa riportate dovrebbero figurare sulla targhetta regolamentare.

(10)

Al fine di semplificare il certificato di omologazione UE più comune, è opportuno elaborare un nuovo modello esclusivamente per l'omologazione UE di un tipo di veicolo completo, mentre per le altre combinazioni di tipi di veicolo si dovrebbe prevedere un modello diverso del certificato di omologazione UE di un tipo di veicolo completo.

(11)

Se il costruttore sceglie la procedura di omologazione in un'unica fase, è opportuno allegare al certificato di omologazione UE di un tipo di veicolo completo un elenco delle prescrizioni o degli atti applicabili a cui il tipo di veicolo è conforme.

È opportuno elaborare un modello di certificato di omologazione UE al fine di armonizzare i diversi modelli per i sistemi, i componenti o le entità tecniche indipendenti precedentemente riportati in varie direttive dell'Unione.

(12)

È opportuno modificare il sistema di numerazione dei certificati di omologazione UE, di cui all'allegato V della direttiva 2002/24/CE, per riflettere la nuova struttura giuridica degli atti contenenti le prescrizioni di omologazione in base alle quali si certifica la conformità.

(13)

Al fine di armonizzare la presentazione delle informazioni più rilevanti nei verbali di prova, è opportuno elaborare una serie di prescrizioni minime per il formato di tali verbali.

(14)

Per identificare facilmente i risultati delle prove realizzate sul veicolo omologato, è opportuno allegare al certificato di omologazione UE una scheda dei risultati di prova contenente una serie minima di informazioni richieste.

(15)

È opportuno redigere l'elenco delle parti o degli equipaggiamenti che possono comportare gravi rischi per il funzionamento corretto dei sistemi essenziali per la sicurezza del veicolo o per la sua compatibilità ambientale.

(16)

È opportuno elaborare un modello di autorizzazione all'immissione sul mercato di parti o equipaggiamenti che possono comportare gravi rischi per il funzionamento corretto dei sistemi essenziali per la sicurezza del veicolo o per la sua compatibilità ambientale, unitamente a un sistema di numerazione di tali autorizzazioni.

(17)

Le misure di cui al presente regolamento sono conformi al parere del comitato di cui all'articolo 73, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 168/2013,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

Oggetto

Il presente regolamento reca le misure di esecuzione, di cui all'articolo 72 del regolamento (UE) n. 168/2013, volte a stabilire condizioni uniformi di applicazione delle prescrizioni amministrative per l'omologazione dei veicoli a motore a due o tre ruote e dei quadricicli nuovi, e dei sistemi, dei componenti e delle entità tecniche indipendenti progettati e costruiti per tali veicoli. Stabilisce inoltre le prescrizioni amministrative per l'immissione sul mercato e l'entrata in circolazione di parti o equipaggiamenti che possono comportare gravi rischi per il corretto funzionamento di sistemi essenziali.

Articolo 2

Modelli di scheda tecnica e di documentazione informativa

I costruttori che chiedono l'omologazione UE presentano la scheda tecnica e la documentazione informativa di cui all'articolo 27, paragrafo 1, e all'articolo 27, paragrafo 2, lettera a), del regolamento (UE) n. 168/2013, sulla base dei modelli di cui all'allegato I del presente regolamento.

Articolo 3

Modelli di dichiarazioni del costruttore concernenti la prova di resistenza e l'integrità della struttura del veicolo

I costruttori che chiedono l'omologazione UE presentano dichiarazioni concernenti la resistenza dei sistemi, delle parti e degli equipaggiamenti indispensabili per la sicurezza funzionale, di cui all'articolo 22, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 168/2013, e l'integrità della struttura del veicolo, di cui all'allegato XIX del regolamento delegato (UE) n. 3/2014 della Commissione (3) che completa tale regolamento, sulla base dei modelli di cui all'allegato II del presente regolamento.

Articolo 4

Modelli di certificati del costruttore comprovanti all'autorità di omologazione la conformità in materia di accesso alle informazioni OBD nonché di riparazione e manutenzione del veicolo

I costruttori che chiedono l'omologazione UE forniscono all'autorità di omologazione un certificato relativo all'accesso alle informazioni OBD nonché di riparazione e manutenzione del veicolo ai sensi dell'articolo 57, paragrafo 8, del regolamento (UE) n. 168/2013, sulla base dei modelli riportati nell'allegato III del presente regolamento.

Articolo 5

Modelli di certificati di conformità

1.   I costruttori rilasciano il certificato di conformità di cui all'articolo 38, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 168/2013 secondo i modelli di cui all'allegato IV del presente regolamento.

2.   Ai sensi dell'articolo 82, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 168/2013, che consente ai costruttori di richiedere le omologazioni a norma di tale regolamento già a decorrere dalla data di entrata in vigore del presente regolamento di esecuzione, fino al 31 dicembre 2015 in alternativa al modello di certificato di conformità di cui all'appendice 1 dell'allegato IV i costruttori possono usare per i veicoli di tali tipi omologati di recente il modello di certificato di conformità di cui all'allegato IV della direttiva 2002/24/CE, che deve includere alla voce n. 04 «Categoria del veicolo» e alla voce n. 50 «Osservazioni» le informazioni e le voci di cui all'appendice 2 dell'allegato IV.

Articolo 6

Modelli della targa regolamentare e del marchio di omologazione UE

I costruttori appongono la targa regolamentare e il marchio di omologazione UE di cui all'articolo 39, paragrafi 1 e 2, del regolamento (UE) n. 168/2013 secondo i modelli di cui all'allegato V del presente regolamento.

Articolo 7

Modelli di certificato di omologazione UE

Le autorità di omologazione rilasciano i certificati di omologazione UE di cui all'articolo 30, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 168/2013 sulla base dei modelli di cui all'allegato VI del presente regolamento.

Articolo 8

Sistema di numerazione dei certificati di omologazione UE

A norma dell'articolo 29, paragrafo 4, del regolamento (UE) n. 168/2013, i certificati di omologazione UE sono numerati secondo il sistema armonizzato di cui all'allegato VII del presente regolamento.

Articolo 9

Modello di scheda dei risultati di prova

Le autorità di omologazione rilasciano la scheda dei risultati di prova di cui all'articolo 30, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 168/2013 sulla base dei modelli di cui all'allegato VIII del presente regolamento.

Articolo 10

Formato dei verbali di prova

Il formato dei verbali di prova di cui all'articolo 32, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 168/2013 rispetta le prescrizioni generali di cui all'allegato VIII del presente regolamento.

Articolo 11

Elenco delle parti o degli equipaggiamenti che possono comportare gravi rischi per il corretto funzionamento di sistemi essenziali

L'elenco delle parti o degli equipaggiamenti che possono comportare gravi rischi per il corretto funzionamento di sistemi essenziali per la sicurezza del veicolo o per la sua compatibilità ambientale, di cui all'articolo 50, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 168/2013, è riportato nell'allegato X del presente regolamento.

Articolo 12

Modello e sistema di numerazione del certificato di autorizzazione all'immissione sul mercato e all'entrata in circolazione di parti o equipaggiamenti che possono comportare gravi rischi per il corretto funzionamento di sistemi essenziali

Le autorità di omologazione rilasciano il certificato di autorizzazione all'immissione sul mercato e all'entrata in circolazione di parti o equipaggiamenti che possono comportare gravi rischi per il corretto funzionamento di sistemi essenziali per la sicurezza del veicolo o per la sua compatibilità ambientale, di cui all'articolo 51, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 168/2013 in base al modello e secondo il sistema di numerazione di cui all'allegato IX del presente regolamento.

Articolo 13

Entrata in vigore e applicazione

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Esso si applica a decorrere dal 1o gennaio 2016.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 18 luglio 2014

Per la Commissione

Il presidente

José Manuel BARROSO


(1)  GU L 60 del 2.3.2013, pag. 52.

(2)  Direttiva 2002/24/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 marzo 2002, relativa all'omologazione dei veicoli a motore a due o tre ruote e che abroga la direttiva 92/61/CEE del Consiglio (GU L 124 del 9.5.2002, pag. 1).

(3)  Regolamento delegato (UE) n. 3/2014 della Commissione, del 24 ottobre 2013, che completa il regolamento (UE) n. 168/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio in merito ai requisiti di sicurezza funzionale del veicolo per l'omologazione dei veicoli a motore a due o tre ruote e dei quadricicli (GU L 7 del 10.1.2014, pag. 1).


ELENCO DEGLI ALLEGATI

Numero dell'allegato

Titolo dell'allegato

Pagina

I

Modelli di scheda tecnica e di documentazione informativa

6

II

Modelli di dichiarazioni del costruttore concernenti la prova di resistenza e l'integrità della struttura del veicolo

128

III

Modelli di certificati del costruttore comprovanti all'autorità di omologazione la conformità in materia di accesso alle informazioni OBD nonché di riparazione e manutenzione del veicolo

130

IV

Modelli di certificati di conformità

134

V

Modelli di targa regolamentare e di marchio di omologazione UE

149

VI

Modelli di certificato di omologazione UE

158

VII

Sistema di numerazione del certificato di omologazione UE

175

VIII

Formato dei verbali di prova e modello di scheda dei risultati di prova

179

IX

Modello e sistema di numerazione del certificato per l'immissione sul mercato e l'entrata in circolazione di parti o equipaggiamenti che possono comportare gravi rischi per il corretto funzionamento di sistemi essenziali

198

X

Elenco delle parti o degli equipaggiamenti che possono comportare gravi rischi per il corretto funzionamento di sistemi essenziali

202

ALLEGATO I

Modelli di scheda tecnica e di documentazione informativa

ELENCO DELLE APPENDICI

Numero dell'appendice

Titolo dell'appendice

Pagina

1

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di (o di un tipo di veicolo con riferimento ad un) sistema di controllo delle emissioni di gas di scarico

59

2

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di (o di un tipo di veicolo con riferimento ad un) sistema di controllo delle emissioni di gas del basamento e per evaporazione

62

3

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di (o di un tipo di veicolo con riferimento ad un) sistema diagnostico di bordo (OBD)

64

4

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di (o di un tipo di veicolo con riferimento ad un) sistema di controllo del livello sonoro

68

5

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di (o di un tipo di veicolo con riferimento ad un) sistema di controllo delle prestazioni dell'unità di propulsione

70

6

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un dispositivo antinquinamento come entità tecnica indipendente

72

7

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un dispositivo di riduzione del rumore come entità tecnica indipendente

76

8

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un dispositivo di controllo delle emissioni e di riduzione del rumore allo scarico come entità tecnica indipendente

78

9

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di (o di un tipo di veicolo con riferimento ad un) sistema di frenatura

82

10

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di (o di un tipo di veicolo con riferimento ad un) sistema di installazione dei dispositivi di illuminazione e segnalazione luminosa

85

11

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di (o di un tipo di veicolo con riferimento ad un) sistema di protezione contro il rischio di ribaltamento (ROPS)

87

12

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di (o di un tipo di veicolo con riferimento ad un) sistema di installazione degli pneumatici

89

13

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un segnalatore acustico come componente

92

14

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un parabrezza anteriore non vitreo come componente/entità tecnica indipendente

94

15

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un dispositivo lavacristallo come componente/entità tecnica indipendente

96

16

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un dispositivo per la visibilità posteriore come componente/entità tecnica indipendente

98

17

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE delle cinture di sicurezza come entità tecnica indipendente

100

18

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un posto a sedere (sella/sedile) come componente/entità tecnica indipendente

102

19

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un dispositivo di attacco per rimorchio come entità tecnica indipendente

104

20

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di dispositivi per prevenire l'impiego non autorizzato come entità tecnica indipendente

106

21

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE delle maniglie per i passeggeri come entità tecnica indipendente

108

22

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE dei poggiapiedi come entità tecnica indipendente

110

23

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un sidecar come entità tecnica indipendente

111

24

Dichiarazione del costruttore relativa ai veicoli in grado di convertire il loro livello di prestazioni dalla sottocategoria (L3e/L4e)-A2 alla sottocategoria (L3e/L4e)-A3 e viceversa

120

25

Dichiarazione del costruttore sulle misure antimanomissione del gruppo propulsore

123

PARTE A

DOCUMENTAZIONE INFORMATIVA

1.   Prescrizioni generali

1.1.

All'atto della domanda di omologazione UE di un veicolo, di un sistema, di un componente o di un'entità tecnica indipendente, il costruttore deve presentare, a norma dell'articolo 27 del regolamento (UE) n. 168/2013, una documentazione informativa comprendente quanto segue:

1.1.1.

un indice;

1.1.2.

informazioni sulla procedura di omologazione scelta a norma dell'articolo 25, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 168/2013, secondo il modello di cui al punto 2 (modulo della documentazione informativa);

1.1.3.

la scheda tecnica, secondo il modello di cui alla parte B del presente allegato;

1.1.4.

tutti i dati, i disegni, le fotografie e le altre informazioni pertinenti richieste nella scheda tecnica;

1.1.5.

la dichiarazione del costruttore concernente la resistenza dei sistemi, delle parti e degli equipaggiamenti indispensabili per la sicurezza funzionale, di cui all'articolo 22, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 168/2013 e il cui modello figura nell'allegato II del presente regolamento;

1.1.6.

la dichiarazione del costruttore concernente l'integrità della struttura del veicolo, di cui all'articolo 22, paragrafo 5, del regolamento (UE) n. 168/2013 e al punto 1.1 dell'allegato XIX del regolamento delegato (UE) n. 3/2014 della Commissione, del 24 ottobre 2013, che completa il regolamento (UE) n. 168/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio in merito ai requisiti di sicurezza funzionale del veicolo per l'omologazione dei veicoli a motore a due o tre ruote e dei quadricicli (1), secondo il modello di cui al punto 1.4 dell'allegato II del presente regolamento;

1.1.7.

il certificato del costruttore comprovante all'autorità di omologazione la conformità in materia di accesso alle informazioni OBD nonché di riparazione e manutenzione del veicolo di cui all'articolo 57, paragrafo 8, del regolamento (UE) n. 168/2013 e il cui modello figura nell'allegato III del presente regolamento;

1.1.8.

la dichiarazione del costruttore concernente la conversione delle caratteristiche dei motocicli dalla sottocategoria (L3e/L4e)-A2 alla sottocategoria (L3e/L4e)-A3 e viceversa, di cui all'articolo 25, paragrafo 8, del regolamento (UE) n. 168/2013 e al punto 4.2.6 dell'allegato III del regolamento delegato (UE) n. 44/2014 della Commissione, del 21 novembre 2013, che integra il regolamento (UE) n. 168/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto concerne la costruzione dei veicoli e i requisiti generali di omologazione dei veicoli a due o tre ruote e dei quadricicli (2), secondo il modello di cui all'appendice 24 del presente allegato;

1.1.9.

la dichiarazione del costruttore sulle misure antimanomissione del gruppo propulsore, di cui all'articolo 20, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 168/2013 e ai punti 2.2, 2.6 e 5.2 dell'allegato II del regolamento delegato n. 44/2014 della Commissione, conformemente ai modelli figuranti nell'appendice 25 del presente allegato;

1.1.10.

ogni ulteriore informazione richiesta dall'autorità di omologazione nell'ambito della procedura di omologazione.

1.2.

Le domande presentate su carta devono essere in triplice copia. Gli eventuali disegni devono essere in una scala appropriata e sufficientemente dettagliati, in fogli formato A4 o in una cartellina formato A4. Eventuali fotografie devono essere sufficientemente dettagliate.

1.3.

Se i sistemi, i componenti o le unità tecniche sono comandati elettronicamente, si devono fornire informazioni sulle loro prestazioni.

2.   Modello di modulo di documentazione informativa.

Informazioni

sulla procedura di omologazione scelta a norma dell'articolo 25, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 168/2013

Modulo di documentazione informativa

Una versione debitamente compilata della presente dichiarazione va inclusa nella documentazione informativa.

Il sottoscritto: [… (cognome, nome e funzione)]

Ragione sociale e indirizzo del costruttore: …

Nome e indirizzo dell'eventuale rappresentante del costruttore: …

Sceglie la seguente procedura di omologazione(4):

a)

omologazione in fasi successive

b)

omologazione in un'unica fase

c)

omologazione mista

Se si scelgono le procedure a) o c), il rispetto delle prescrizioni, come nel caso della procedura b), va dichiarato per tutti i sistemi, i componenti e le entità tecniche indipendenti.

Omologazione in più fasi scelta a norma dell'articolo 25, paragrafo 5, del regolamento (UE) n. 168/2013: sì/no(4)

Informazioni sul veicolo/sui veicoli da compilare in caso di domanda di omologazione UE globale di un veicolo(3) :

0.1

Marca (denominazione commerciale del costruttore): …

0.2.

Tipo(17): …

0.2.1.

Variante/i(17): …

0.2.2.

Versione/i(17): …

0.2.3.

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.3.

Categoria, sottocategoria e sotto-sottocategoria del veicolo(2): …

Informazioni da compilare in caso di domanda di omologazione di un sistema/componente/entità tecnica indipendente(3)(4) :

0.7.

Marca/marche (denominazione/i commerciale/i del costruttore): …

0.8.

Tipo: …

0.8.1.

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

1.6.

Prove virtuali e/o interne(3)

1.6.1.

Elenco riassuntivo dei sistemi, dei componenti o delle entità tecniche indipendenti sottoposti a prove virtuali e/o interne a norma del punto 6 dell'allegato III del regolamento delegato (UE) n. 44/2014 della Commissione:

Tabella riassuntiva delle prove virtuali e/o interne

Atto delegato

Allegato

Oggetto

Sottoposto a prova virtuale e/o interna: sì/no(4)

Regolamento delegato (UE) n. 134/2014 della Commissione (3)

IX

Procedure di prova concernenti la velocità massima per costruzione del veicolo

Prove interne: sì/no(4)

Regolamento delegato (UE) n. 3/2014 della Commissione

II

Dispositivi di segnalazione acustica

Prove interne: sì/no(4)

Regolamento delegato (UE) n. 3/2014 della Commissione

VIII

Comandi azionati dal conducente, compresa l'identificazione di comandi, spie e indicatori

Prove interne: sì/no(4)

Regolamento delegato (UE) n. 3/2014 della Commissione

IX

Installazione di dispositivi di illuminazione e di segnalazione luminosa

Prove virtuali: sì/no(4)

Regolamento delegato (UE) n. 3/2014 della Commissione

X

Visibilità posteriore

Prove virtuali sì/no(4)

Regolamento delegato (UE) n. 3/2014 della Commissione

XIV

Montaggio degli pneumatici

Prove virtuali sì/no(4)

Regolamento delegato (UE) n. 44/2014 della Commissione

XIV

Alloggiamento della targa di immatricolazione

Prove virtuali e interne sì/no(4)

Regolamento delegato (UE) n. 44/2014 della Commissione

XVI

Cavalletti

Prove interne: sì/no(4)

Il presente regolamento di esecuzione della Commissione

VIII

Targa regolamentare e marchio di omologazione UE

Prove interne sì/no(4)

1.6.2.

Relazione dettagliata sulla convalida delle prove virtuali e/o interne allegata: sì/no(4)

Luogo: …

Data: …

Firma: …

Nome e funzione nella società: …

PARTE B

SCHEDA TECNICA

1.   Prescrizioni generali

1.1.   La scheda tecnica reca un numero di riferimento attribuito dal richiedente.

1.2.   In caso di modifica dei dati figuranti nella scheda tecnica presentata per l'omologazione del veicolo, il costruttore fornisce le pagine modificate all'autorità di omologazione, indicando chiaramente la natura delle modifiche e la data di re-emissione.

1.3.   Numeri di omologazione

1.3.1.

Il costruttore deve presentare le informazioni richieste dalla tabella a seguire per quanto riguarda le voci applicabili pertinenti al veicolo in base all'allegato II del regolamento (UE) n. 168/2013. Per ogni voce si devono allegare tutte le omologazioni e i verbali di prova pertinenti (se disponibili). Non è tuttavia necessario fornire informazioni sui sistemi, i componenti o le entità tecniche indipendenti, purché tali informazioni siano contenute nel relativo certificato di omologazione.

Numero di omologazione e sintesi del verbale di prova

Numero della voce e argomento

Numero di omologazione o numero del verbale di prova (6)

Data di rilascio dell'omologazione o della sua estensione o data del verbale di prova

Stato membro o parte contraente (4) che rilascia l'omologazione (5) o servizio tecnico che redige il verbale di prova (6)

Riferimento all'atto normativo e alla sua ultima modifica

Variante/i Versione/i

p. es.

B1 dispositivi di segnalazione acustica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Firmato: …

Funzione nella società: …

Data: …

2.   Contenuto della scheda tecnica

Tutte le schede tecniche devono contenere le seguenti informazioni:

2.1.   Per l'omologazione globale di un veicolo il costruttore deve compilare:

la matrice al punto 2.3 per identificare le versioni e le varianti del veicolo da omologare;

un elenco delle voci applicabili alla (sotto)categoria e alle caratteristiche tecniche del veicolo da cui è stato estratto del contenuto, rispettando il sistema di numerazione dell'elenco completo di cui al punto 2.6.

2.2.   Per un sistema, un componente o un'entità tecnica indipendente, come elencati nella tabella 1, il costruttore deve compilare la pertinente appendice del presente allegato.

Oltre agli allegati citati nella tabella 1, i sistemi, i componenti e le entità tecniche indipendenti devono soddisfare le seguenti prescrizioni:

modalità delle procedure di omologazione [allegato III del regolamento (UE) n. n. 44/2014]

conformità della produzione [allegato IV del regolamento (UE) n. 44/2014]

accesso alle informazioni per la riparazione e la manutenzione [allegato XV del regolamento (UE) n. 44/2014]

Tabella 1

Elenchi dei sistemi, dei componenti e delle entità tecniche indipendenti che possono essere oggetto di un'omologazione UE

ELENCO I — Prescrizioni relative alle prestazioni ambientali e dell'unità di propulsione

Appendice

Sistema o componente/entità tecnica indipendente

Regolamento delegato (UE) n. 134/2014 della Commissione Numero dell'allegato

Modificato da e/o in fase di attuazione

1

Sistema: controllo delle emissioni di gas di scarico

II, III, V, VI

 

2

Sistema: emissioni di gas del basamento e per evaporazione

IV, V

 

3

Sistema: diagnosi di bordo (OBD) ambientale e funzionale

VIII

(e allegato XII del regolamento delegato (UE) n. 44/2014 della Commissione)

 

4

Sistema: livello sonoro

IX

 

5

Sistema: prestazioni dell'unità di propulsione

X

 

6

Entità tecnica indipendente: dispositivo antinquinamento

II, III, IV, V, VI

 

7

Entità tecnica indipendente: dispositivo di riduzione del rumore

IX

 

8

Entità tecnica indipendente: dispositivo di scarico (dispositivo di controllo delle emissioni e di riduzione del rumore)

II, III, V, VI, IX

 


ELENCO II — Prescrizioni di sicurezza funzionale del veicolo

Appendice

Sistema o componente/entità tecnica indipendente

Regolamento delegato (UE) n. 3/2014 della Commissione Numero dell'allegato

Modificato da e/o in fase di attuazione

9

Sistema: frenatura

III

 

10

Sistema: installazione dei dispositivi di illuminazione e di segnalazione luminosa

IX

 

11

Sistema: Strutture di protezione contro il rischio di ribaltamento (roll-over protective structure - ROPS)

XI

 

12

Sistema: montaggio degli pneumatici

XV

 

13

Componente: dispositivo di segnalazione acustica

II

 

14

Componente/entità tecnica indipendente: parabrezza anteriore non vitreo

VII

 

15

Componente/entità tecnica indipendente: dispositivo lavacristallo

VII

 

16

Componente/entità tecnica indipendente: dispositivo per la visibilità posteriore

X

 

17

Entità tecnica indipendente: cinture di sicurezza

XII

 

18

Componente/entità tecnica indipendente: posto a sedere (sella/sedile)

XIII

 


ELENCO III — Costruzione dei veicoli e requisiti generali di omologazione

Appendice

Sistema o componente/entità tecnica indipendente

Regolamento delegato (UE) n. 44/2014 della Commissione Numero dell'allegato

Modificato da e/o in fase di attuazione

19

Entità tecnica indipendente: dispositivo di attacco per rimorchio

V

 

20

Entità tecnica indipendente: dispositivi di protezione dall'impiego non autorizzato

VI

 

21

Entità tecnica indipendente: maniglie per i passeggeri

XIII

 

22

Entità tecnica indipendente: poggiapiedi

XIII

 

23

Entità tecnica indipendente: sidecar

VIII, XI, XIII;

(e gli allegati III, V, VII, IX, X, XII, XIII, XIV, XV, XVII e XIX del regolamento delegato (UE) n. 3/2014 della Commissione)

 

2.3.   Matrice recante le combinazioni delle voci elencate al punto 2.6. consentite per le versioni e le varianti del tipo di veicolo

Matrice delle versioni e delle varianti

Voce n.

Tutte

Versione 1

Versione 2

Versione 3

Versione n.

 

 

 

 

 

 

2.3.1.

Occorre compilare una matrice distinta per ogni variante di uno stesso tipo.

2.3.2.

Le voci per le quali non sono previste restrizioni in merito alla loro combinazione in una variante, vanno indicate nella colonna denominata «Tutte».

2.3.3.

Le suddette informazioni si possono presentare in un formato alternativo o fondere con le informazioni fornite ai sensi del punto 2.6.

2.4.   Denominazioni dei tipi, delle varianti e delle versioni.

2.4.1.   Il costruttore assegna un codice alfanumerico ad ogni tipo, variante e versione di veicolo, costituito da lettere romane e/o numeri arabi, che deve figurare anche nel certificato di conformità (cfr. allegato IV) del veicolo in questione.

L'uso di parentesi e trattini è consentito purché non sostituiscano una lettera o un numero.

2.4.2.   Il codice completo è denominato: Tipo-Variante-Versione o «TVV».

2.4.3.   Il TVV identifica chiaramente e inequivocabilmente una combinazione unica di caratteristiche tecniche in relazione ai criteri definiti nella parte B del presente allegato.

2.4.4.   Lo stesso costruttore può usare lo stesso codice per definire un tipo di veicolo che rientra in due o più categorie.

2.4.5.   Lo stesso costruttore non può usare lo stesso codice per definire un tipo di veicolo per più di un'omologazione all'interno della stessa categoria di veicoli.

2.4.6.   Numero di caratteri che compongono il TVV

2.4.6.1.

Il numero di caratteri non deve superare:

a)

15 per il codice relativo al tipo di veicolo;

b)

25 per il codice relativo a una variante;

c)

35 per il codice relativo a una versione.

2.4.6.2.

Il codice alfanumerico «TVV» completo non deve contenere più di 75 caratteri.

2.4.6.3.

Quando si usa il TVV completo, si deve lasciare uno spazio tra il tipo, la variante e la versione.

Esempio di TVV: 159AF[… spazio]0054[… spazio]977K(BE).

2.5.   Per gli elementi di cui all'allegato II del regolamento (UE) n. 168/2013 le cui omologazioni sono state rilasciate ai sensi dei regolamenti UNECE di cui all'articolo 54 del regolamento (UE) n. 168/2013 (omologazioni UNECE), il costruttore fornisce le informazioni richieste al punto 2.7 solo se non figurano nel certificato di omologazione e/o nel verbale di prova corrispondenti. Tuttavia, le informazioni riportate nel certificato di conformità (allegato IV) vanno fornite in ogni caso.

2.6.   Il costruttore compila i numeri delle voci applicabili del modello di cui al punto 2.8 e trasmette tale elenco compilato all'autorità di omologazione che rilascia l'omologazione, suddiviso in due documenti separati. L'autorità di omologazione che rilascia l'omologazione trattiene le voci applicabili contrassegnate con *, mentre tutte le altre voci applicabili fanno parte della documentazione informativa. La colonna "(sotto)categorie" indica a quale sottocategoria si applica ciascuna voce specifica (ad esempio «L1e - L7e» significa che la voce si applica a tutte le categorie e sottocategorie).

2.7.   Il seguente tipo di dati può essere omesso nella scheda tecnica a condizione che un disegno tecnico adeguato in formato cartaceo o pdf sia aggiunto alla documentazione informativa e riporti queste voci elencate in modo chiaro e leggibile:

2.7.1.

Marca (ad eccezione della voce n. 0.1);

2.7.2.

Tipo (ad eccezione della voce n. 0.2);

2.7.3.

Posizione/dove;

2.7.4.

Principio di funzionamento (ad eccezione della voce n. 3.2.1.2);

2.7.5.

Caratteristiche;

2.7.6.

Numero di (ad eccezione delle voci n. 1.3, 3.2.1.1 e 6.16.1);

2.7.7.

Identificazione/numero della parte;

2.7.8.

Descrizione (succinta)/(tecnica);

2.7.9.

Progettazione;

2.7.10.

Disegno schematico/diagramma;

2.7.11.

Materiali (costruttivi) utilizzati;

2.7.12.

Angoli/inclinazione e altre dimensioni (altezza, lunghezza, larghezza, distanza) (ad eccezione delle voci n. 2.2.1, 2.2.2, 2.2.3, 2.2.17, 7.6.1 e 7.6.2);

2.7.13.

Tolleranza;

2.7.14.

Valore di riferimento;

2.7.15.

Dimensioni (ad eccezione dei punti 6.18.1.1.1, 6.18.1.1.2 e 6.18.1.1.3);

2.7.16.

Configurazione;

2.8.   DATI DELLA SCHEDA TECNICA

Voce n.

(Sotto)categorie

Informazioni dettagliate

0.

 

INFORMAZIONI GENERALI

A.

 

Informazioni generali riguardanti i veicoli

0.1.

L1e — L7e

Marca (denominazione commerciale del costruttore): …

0.2.

L1e — L7e

Tipo(17) : …

0.2.1.

L1e — L7e

Variante/i(17): …

0.2.2.

L1e — L7e

Versione/i(17): …

0.2.3.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.3.

L1e — L7e

Categoria, sottocategoria e sotto-sottocategoria del veicolo(2) : …

0.4.

L1e — L7e

Ragione sociale e indirizzo del costruttore: …

0.4.1.

L1e — L7e

Nomi e indirizzi degli stabilimenti di montaggio: …

0.4.2.

L1e — L7e

Nome e indirizzo dell'eventuale rappresentante autorizzato del costruttore: …

0.5.

L1e — L7e

Targa/Targhe regolamentare/i del costruttore:

0.5.1.

L1e — L7e

Posizione della targa regolamentare del costruttore (15)(18): …

0.5.2.

L1e — L7e

Modalità di fissaggio: …

0.5.3.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni della targa regolamentare (esempio, completo di dimensioni): …

0.6.

L1e — L7e

Posizione del numero di identificazione del veicolo(15) : …

0.6.1.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni delle posizioni del numero di identificazione del veicolo (esempio, completo di dimensioni): …

0.6.1.1.

L1e — L7e

Il numero di serie del tipo inizia con: …

B.

 

Informazioni generali relative ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.7.

L1e — L7e

Marca/marche (denominazione/i commerciale/i del costruttore): …

0.8.

L1e — L7e

Tipo: …

0.8.1.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.8.2.

L1e — L7e

Numero/i di omologazione (se disponibile/i): …

0.8.3.

L1e — L7e

Omologazione/i rilasciata/e il (data, se disponibile): …

0.9.

L1e — L7e

Ragione sociale e indirizzo del costruttore: …

0.9.1.

L1e — L7e

Nomi e indirizzi degli stabilimenti di montaggio: …

0.9.2.

L1e — L7e

Nome e indirizzo dell'eventuale rappresentante autorizzato del costruttore: …

0.10.

 

Veicoli ai quali è destinato il sistema/l'entità tecnica indipendente(21) : …

0.10.1.

L1e — L7e

Tipo(17): …

0.10.2.

L1e — L7e

Variante(17): …

0.10.3.

L1e — L7e

Versione(17): …

0.10.4.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.10.5.

L1e — L7e

Categoria, sottocategoria e sotto-sottocategoria del veicolo(2): …

0.11.

L1e — L7e

Marchi di omologazione dei componenti e delle entità tecniche indipendenti(19) : …

0.11.1.

L1e — L7e

Modalità di fissaggio: …

0.11.2.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni della posizione del marchio di omologazione (esempio, completo di dimensioni): …

C.

 

Informazioni generali sulla conformità della produzione e sull'accesso alle informazioni per la riparazione e la manutenzione

0.12.

 

Conformità della produzione

0.12.1.

L1e — L7e

Descrizione dei sistemi generali di gestione dell'assicurazione qualità.

0.13.

 

Accesso alle informazioni per la riparazione e la manutenzione

0.13.1.

L1e — L7e

Indirizzo del sito Internet principale di accesso alle informazioni per la riparazione e la manutenzione del veicolo: …

0.13.2.

L1e — L7e

In caso di omologazione in più fasi, indirizzo del sito Internet principale di accesso alle informazione per la riparazione e la manutenzione del veicolo del/dei costruttore/i della/e fase/i precedente/i:

1.

 

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE GENERALI

1.1.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni di un veicolo rappresentativo: …

1.2.

L1e — L7e

Disegno in scala dell'intero veicolo: …

1.3.

L1e — L7e

Numero di assi e di ruote: …

1.3.1.

L1e — L7e

Assi con ruote gemellate(23): …

1.3.2.

L1e — L7e

Assi motore (23): …

1.4.

L1e — L7e

(Eventuale) telaio (disegno complessivo): …

1.5.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e-A2, L7e-B2, L7e-C

Materiale usato per la carrozzeria:

1.6.

L1e — L7e

Posizione e disposizione della/e propulsione/i: …

1.7.

L4e, L5e-B, L6e-B, L7e-A2, L7e-B2, L7e-C

Lato guida: sinistra/destra/centro(4): …

1.7.1.

L1e — L7e

Il veicolo è predisposto per la circolazione stradale a destra/a sinistra e per essere usato in paesi che utilizzano il sistema metrico/il sistema metrico e unità di misura imperiali(4): …

1.8.

 

Prestazioni dell'unità di propulsione

1.8.1.

L3e, L4e, L5e, L7e-A, L7e-B2

Velocità massima del veicolo dichiarata: … km/h

1.8.2.

L1e, L2e, L6e, L7e-B1, L7e-C

Velocità massima per costruzione del veicolo(22): … km/h e marcia con la quale è ottenuta: …

1.8.3.

L1e — L7e

Potenza massima netta del motore a combustione: … kW a … min-1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.4.

L1e — L7e

Coppia massima netta del motore a combustione: … Nm a … min-1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.5.

L1e — L7e

Potenza nominale continua massima del motore elettrico (potenza su 15/30(4) minuti(27)): … kW a … min-1

1.8.6.

L1e — L7e

Coppia nominale continua massima del motore elettrico: … Nm a … min-1

1.8.7.

L1e — L7e

Potenza totale continua massima della/e propulsione/i: kW a … min-1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.8.

L1e — L7e

Coppia totale continua massima della/e propulsione/i: … Nm a … min-1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.9.

L1e — L7e

Potenza di picco massima della/e propulsione/i: … kW a … min-1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

2.

 

MASSE E DIMENSIONI

(in kg e mm) eventualmente, fare riferimento ai disegni

2.1.

 

Valori della massa (globale) del veicolo

2.1.1.

L1e — L7e

Massa in ordine di marcia: … kg

2.1.1.1.

L1e — L7e

Distribuzione della massa in ordine di marcia tra gli assi: … kg

2.1.2.

L1e — L7e

Massa effettiva: … kg

2.1.2.1.

L1e — L7e

Ripartizione della massa effettiva fra gli assi: … kg

2.1.3.

L1e — L7e

Massa massima a pieno carico tecnicamente ammissibile: … kg

2.1.3.1.

L1e — L7e

Massa massima tecnicamente ammissibile sull'asse anteriore: … kg

2.1.3.2.

L1e — L7e

Massa massima tecnicamente ammissibile sull'asse posteriore: … kg

2.1.3.3.

L4e

Massa massima tecnicamente ammissibile sull'asse del sidecar: … kg

2.1.4.

L1e — L7e

Capacità di spunto in salita con la massa massima tecnicamente ammissibile dichiarata dal costruttore: … % di inclinazione

2.1.5.

L1e — L7e

Massa utile massima dichiarata dal costruttore: … kg

2.1.6.

L1e — L7e

Capacità di carico sicura della piattaforma di carico dichiarata dal costruttore: … kg

2.1.7.

L1e — L7e

Massa trainabile massima tecnicamente ammissibile in caso di(4): Frenato: … kg non frenato: … kg

2.1.7.1.

L1e — L7e

Massa massima a pieno carico tecnicamente ammissibile del veicolo combinato: … kg

2.1.7.2.

L1e — L7e

Massa massima tecnicamente ammissibile sul punto di aggancio: … kg

2.1.8.

L1e — L7e

Massa dei dispositivi opzionali: … kg

2.1.9.

L1e — L7e

Massa della sovrastruttura: … kg

2.1.10.

L1e — L7e

Massa della batteria di propulsione: … kg

2.1.11.

L2e, L4e, L5e, L6e, L7e

Massa delle porte: … kg

2.1.12.

L2e-U, L5e-B, L6e-BU, L7e-CU

Massa dei macchinari o delle attrezzature installate sulla superficie della piattaforma di carico: … kg

2.1.13.

L1e — L7e

Massa del carburante gassoso e serbatoi di stoccaggio del carburante gassoso: … kg

2.1.14.

L1e — L7e

Massa dei serbatoi di stoccaggio dell'aria compressa: … kg

2.2.

 

Valori delle dimensioni (globali) del veicolo:

2.2.1.

L1e — L7e

Lunghezza: … mm

2.2.2.

L1e — L7e

Larghezza: … mm

2.2.3.

L1e — L7e

Altezza: … mm

2.2.4.

L1e — L7e

Interasse: … mm

2.2.4.1.

L4e

Interasse sidecar(28): … mm

2.2.5.

 

Carreggiata delle ruote

2.2.5.1.

L1e — L7e se muniti di ruote gemellate

L2e, L4e, L5e, L6e, L7e

Carreggiata delle ruote anteriori: … mm.

2.2.5.2.

L1e — L7e se muniti di ruote gemellate

Carreggiata delle ruote posteriori: … mm.

2.2.5.3.

L2e, L4e, L5e, L6e, L7e

Carreggiata delle ruote sidecar: … mm.

2.2.6.

L7e-B

Sbalzo anteriore: … mm.

2.2.7.

L7e-B

Sbalzo posteriore: … mm.

2.2.8.

 

Dimensioni della piattaforma di carico

2.2.8.1.

L2e-U, L5e-B, L6e-BU, L7e-B2, L7e-CU

Lunghezza della piattaforma di carico: … mm

2.2.8.2.

L2e-U, L5e-B, L6e-BU, L7e-B2, L7e-CU

Larghezza della piattaforma di carico: … mm

2.2.8.3.

L2e-U, L5e-B, L6e-BU, L7e-B2, L7e-CU

Altezza della piattaforma di carico: … mm

2.2.9.

 

Baricentro:

2.2.9.1.

L2e-U, L5e-B, L6e-BU, L7e-B2, L7e-CU

Posizione del baricentro davanti all'asse posteriore Lcg: … mm.

2.2.9.2.

L2e-U, L5e-B, L6e-BU, L7e-B2, L7e-CU

Posizione del baricentro dal suolo Hcg: … mm.

2.2.9.3.

L2e-U, L5e-B, L6e-BU, L7e-B2, L7e-CU

Posizione del baricentro della piattaforma carica davanti all'asse posteriore LcgLP: … mm.

2.2.10.

 

Dimensioni varie

2.2.10.1.

L7e-B2

Angolo di attacco(11): … gradi

2.2.10.2.

L7e-B2

Angolo di uscita(11): … gradi

2.2.10.3.

L7e-B2

Angolo di rampa(11): … gradi

2.2.10.4.

L7e-B2

Altezza libera dal suolo sotto l'asse anteriore(11): … mm

2.2.10.5.

L7e-B2

Altezza libera dal suolo sotto l'asse posteriore(11): … mm

2.2.10.6.

L3e-AxE (x = 1, 2 o 3), L3e-AxT (x = 1, 2 o 3)

L7e-B

Altezza libera dal suolo tra gli assi(11): … mm

2.2.10.7.

L7e-B

Rapporto interasse/altezza libera dal suolo … [nessuna unità]

2.2.10.8.

L7e-B2

Coefficiente di stabilità statica – Kst: … [nessuna unità]

2.2.10.9.

L3e-AxE, L3e-AxT

Altezza dei sedili: … mm

2.2.10.10.

L3e-AxE, L3e-AxT

Altezza libera dal suolo: … mm

3.

 

CARATTERISTICHE GENERALI DEL GRUPPO PROPULSORE

3.1.

 

Costruttore dell'unità di propulsione:

3.1.1.

 

Motore a combustione

3.1.1.1.

L1e — L7e

Costruttore: …

3.1.1.2.

L1e — L7e

Codice del motore (apposto sul motore o altri mezzi di identificazione): …

3.1.1.3.

L1e — L7e

Marchio di identificazione del carburante (se disponibile): …

3.1.2.

 

Motore elettrico

3.1.2.1.

L1e — L7e

Costruttore: …

3.1.2.2.

L1e — L7e

Codice del motore elettrico (apposto sul motore o altri mezzi di identificazione): …

3.1.3.

 

Applicazione ibrida

3.1.3.1.

L1e — L7e

Costruttore: …

3.1.3.2.

L1e — L7e

Codice dell'applicazione (apposto sul motore o altri mezzi di identificazione): …

3.1.3.3.

L1e — L7e

Marchio di identificazione del carburante (se disponibile): …

3.1.3.4.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni della posizione del codice/dei codici e/o dei numeri di omologazione (esempio, completo di dimensioni)(20): …

3.2.

 

Motore a combustione

3.2.1.

 

Informazioni specifiche sul motore

3.2.1.1.

L1e — L7e

Numero di motori a combustione: …

3.2.1.2.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: motore a combustione interna (ICE) ad accensione comandata/ad accensione spontanea/motore a combustione esterna (ECE)/turbina/aria compressa(4): …

3.2.1.3.

L1e — L7e

Ciclo: a quattro tempi/ a due tempi/rotativo/altro(4): …

3.2.1.4.

L1e — L7e

Cilindri

3.2.1.4.1.

L1e — L7e

Numero: …

3.2.1.4.2.

L1e — L7e

Disposizione(26): …

3.2.1.4.3.

L1e — L7e

Alesaggio(12): … mm

3.2.1.4.4.

L1e — L7e

Corsa(12): … mm

3.2.1.4.5.

L1e — L7e

Numero e configurazione degli statori in caso di motore a pistone rotante: …

3.2.1.4.6.

L1e — L7e

Volume delle camere di combustione in caso di motore a pistone rotante: … cm3

3.2.1.4.7.

L1e — L7e

Ordine di accensione: …

3.2.1.5.

L1e — L7e

Cilindrata(6): … cm3

3.2.1.6.

L1e — L7e

Rapporto volumetrico di compressione(7): …

3.2.1.7.

L1e — L7e

Numero di valvole di aspirazione e di scarico

* 3.2.1.7.1.

L1e — L7e

Numero e sezioni trasversali minime delle luci di entrata e di uscita: …

* 3.2.1.7.2.

L1e — L7e

Fasatura delle valvole o dati equivalenti: …

* 3.2.1.7.3.

L1e — L7e

Alzata massima delle valvole, angoli di apertura e di chiusura o dettagli sulla fasatura dei sistemi di distribuzione alternativi con riferimento ai punti morti. Per i sistemi a fasatura variabile, fasatura minima e massima: …

* 3.2.1.7.4.

L1e — L7e

Intervalli di riferimento e/o di regolazione(4): …

3.2.1.8.

L1e — L7e

Disegni della camera di combustione, della testa del cilindro, del pistone e dei segmenti del pistone: …

3.2.1.9.

L1e — L7e

Regime al minimo normale con motore caldo: … . min-1

3.2.1.10.

L1e — L7e

Sistema stop/start: sì/no(4)

*3.2.2.

 

Sistema di gestione del gruppo propulsore/della propulsione/della trazione

3.2.2.1.

L1e — L7e

Numero/i di identificazione del software delle centraline PCU/ECU(4): … e numero/i di verifica della taratura: …

3.2.3.

 

Carburante

3.2.3.1.

L1e — L7e

Tipo di carburante: (9)

3.2.3.2.

L1e — L7e

Configurazione del veicolo relativamente al carburante: monocarburante/bicarburante/policarburante(4)

3.2.3.2.1.

L1e — L7e

Quantità massima di biocarburante accettabile nel carburante: … % in volume

3.2.4.

 

Erogazione e controllo della pressione del carburante

3.2.4.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema/dei sistemi di alimentazione a bassa e/o alta pressione umido/i(4): …

3.2.4.2.

L1e — L7e

Pompa/e del carburante a bassa e/o alta pressione: sì/no(4)

3.2.4.2.1.

L1e — L7e

Controllo della pompa del carburante: meccanico/on-off elettrico/funzionamento continuo/funzionamento variabile comandato elettronicamente(4): …

3.2.4.2.2.

L1e — L7e

Per i motori a combustione con accensione per compressione e i motori a doppia alimentazione solo mandata massima di carburante(4)(7): … g/s o mm3/corsa o ciclo a una velocità di rotazione del motore di: … min-1 o, in alternativa, una curva caratteristica: …

(Se esiste un controllo della sovralimentazione, specificare la mandata di carburante e la pressione di sovralimentazione caratteristiche in funzione del regime)

3.2.4.3.

L1e — L7e

Common rail: sì/no(4)

3.2.4.4.

L1e — L7e

Distributore del carburante/canale di alimentazione/tubazioni(4): sì/no(4)

3.2.4.5.

L1e — L7e

Regolatore/i della pressione del carburante e/o del flusso di carburante: sì/no(4)

3.2.5.

 

Misurazione e controllo della massa del carburante

3.2.5.1.

L1e — L7e

Tramite carburatore/i: sì/no(4)

* 3.2.5.1.1.

L1e — L7e

Principio di funzionamento e costruzione: …

* 3.2.5.1.2.

L1e — L7e

Portata massima di combustibile: … g/s a potenza e coppia massime: …

3.2.5.1.3.

L1e — L7e

Regolazioni del/dei carburatore/i(7): …

* 3.2.5.1.4.

L1e — L7e

Diffusori del carburatore: …

* 3.2.5.1.5.

L1e — L7e

Livello del carburante del carburatore nella vaschetta: …

* 3.2.5.1.5.1.

L1e — L7e

Peso del galleggiante del carburatore: …

3.2.5.1.6.

L1e — L7e

Sistema di avviamento a freddo del carburatore: manuale/automatico(4): sì/no(4)

3.2.5.1.6.1.

L1e — L7e

Principio/i di funzionamento del sistema di avviamento a freddo del carburatore: …

3.2.5.1.7.

L1e — L7e

Luce di lavaggio della miscela: sì/no(4)

3.2.5.1.7.1.

L1e — L7e

Dimensioni della luce di lavaggio della miscela: …

3.2.5.2.

L1e — L7e

Tramite iniezione del carburante comandata meccanicamente/idraulica(4): sì/no(4)

3.2.5.2.1.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: …

3.2.5.2.2.

L1e — L7e

Regolazione meccanica/elettronica(4) della mandata massima di carburante: sì/no(4)

3.2.5.3.

L1e — L7e

Tramite sistema di iniezione del carburante comandato elettronicamente: sì/no(4)

3.2.5.3.1.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: iniezione indiretta/iniezione diretta/precamera/camera a turbolenza(4): …

3.2.5.3.2.

L1e — L7e

Iniettore/i del carburante: a punto singolo/a punto multiplo/iniezione diretta/altro (specificare)(4): …

3.2.5.3.3.

L1e — L7e

Numero di iniettori del combustibile totali e per cilindro: …

3.2.5.4.

L1e — L7e

Iniettore pneumatico del combustibile: sì/no(4): …

3.2.5.4.1.

L1e — L7e

Descrizione e pressione di funzionamento del sistema pneumatico: …

3.2.5.5.

L1e — L7e

Sistema di avviamento a freddo: sì/no(4)

3.2.5.5.1.

L1e — L7e

Descrizione del sistema di avviamento a freddo: …

3.2.5.6.

L1e — L7e

Dispositivo di avviamento ausiliario: sì/no(4)

3.2.5.7.

L1e — L7e

Iniezione specifica per l'accensione per compressione: sì/no

3.2.5.7.1.

L1e — L7e

Fasatura statica di iniezione(7): …

3.2.5.7.2.

L1e — L7e

Curva dell'anticipo di iniezione(7): …

3.2.6.

 

Sistema e controllo dell'alimentazione gassosa

3.2.6.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema/dei sistemi di alimentazione gassosa: …

3.2.6.2.

L1e — L7e

Sistema di alimentazione dei gas di petrolio liquefatti (GPL): sì/no(4)

3.2.6.2.1.

L1e — L7e

Numero di omologazione ai sensi del regolamento UNECE n. 67 (7): …

3.2.6.2.2.

L1e — L7e

Centralina elettronica di gestione del motore per l'alimentazione a GPL: sì/no(4)

3.2.6.2.2.1.

L1e — L7e

Possibilità di regolazione in relazione alle emissioni: …

3.2.6.2.3.

L1e — L7e

Documentazione ulteriore: …

* 3.2.6.2.3.1.

L1e — L7e

Descrizione della protezione del catalizzatore durante il passaggio da benzina a GPL o viceversa: …

3.2.6.2.3.2.

L1e — L7e

Configurazione del sistema (collegamenti elettrici, condotti di aspirazione, condotti di compensazione, ecc.): …

3.2.6.2.4.

L1e — L7e

Disegno del simbolo: …

3.2.6.3.

L1e — L7e

Sistema di alimentazione del gas naturale (GN): sì/no(4)

3.2.6.3.1.

L1e — L7e

Numero di omologazione ai sensi del regolamento UNECE n. 110 (8): …

3.2.6.3.2.

L1e — L7e

Centralina elettronica di gestione del motore per l'alimentazione a GN: sì/no(4)

3.2.6.3.2.1.

L1e — L7e

Possibilità di regolazione in relazione alle emissioni: …

3.2.6.3.3.

L1e — L7e

Documentazione ulteriore: …

* 3.2.6.3.3.1.

L1e — L7e

Descrizione della protezione del catalizzatore durante il passaggio da benzina a GN o viceversa: …

3.2.6.3.3.2.

L1e — L7e

Configurazione del sistema (collegamenti elettrici, condotti di aspirazione, condotti di compensazione, ecc.): …

3.2.6.3.4.

L1e — L7e

Disegno del simbolo: …

3.2.6.4.

L1e — L7e

Carburante gassoso: GPL/GN-H/GN-L/GN-HL(4): sì/no(4)

3.2.6.4.1.

L1e — L7e

Regolatore/i di pressione o vaporizzatore/regolatore/i di pressione(4)

* 3.2.6.4.1.1.

L1e — L7e

Numero di stadi di riduzione della pressione: …

3.2.6.4.1.2.

L1e — L7e

Pressione nello stadio finale, minima: … kPa — massima: … kPa

3.2.6.4.1.3.

L1e — L7e

Numero di punti di regolazione principali: …

3.2.6.4.1.4.

L1e — L7e

Numero di punti di regolazione del minimo: …

3.2.6.4.1.5.

L1e — L7e

Numero di omologazione: …

3.2.6.4.2.

L1e — L7e

Sistema di alimentazione: unità di miscelazione/iniezione di gas/iniezione di liquido/ iniezione diretta(4)

* 3.2.6.4.2.1.

L1e — L7e

Regolazione del titolo della miscela: …

3.2.6.4.2.2.

L1e — L7e

Descrizione del sistema e/o diagramma e disegni: …

3.2.6.4.2.3.

L1e — L7e

Numero di omologazione: …

3.2.6.4.3.

L1e — L7e

Unità di miscelazione sì/no(4)

3.2.6.4.3.1.

L1e — L7e

Numero: …

3.2.6.4.3.2.

L1e — L7e

Posizione: …

3.2.6.4.3.3.

L1e — L7e

Possibilità di regolazione: …

3.2.6.4.3.4.

L1e — L7e

Numero di omologazione: …

3.2.6.4.4.

L1e — L7e

Iniezione del collettore di aspirazione: sì/no(4)

3.2.6.4.4.1.

L1e — L7e

Iniezione: a punto singolo/multipunto(4)

3.2.6.4.4.2.

L1e — L7e

Iniezione: continua/simultanea/sequenziale(4)

3.2.6.4.5.

L1e — L7e

Dispositivi di iniezione sì/no(4)

3.2.6.4.5.1.

L1e — L7e

Possibilità di regolazione: …

3.2.6.4.5.2.

L1e — L7e

Numero di omologazione: …

3.2.6.4.6.

L1e — L7e

Pompa di alimentazione: sì/no(4)

3.2.6.4.6.1.

L1e — L7e

Numero di omologazione: …

3.2.6.4.7.

L1e — L7e

Iniettore/i: …

3.2.6.4.7.1.

L1e — L7e

Numero di omologazione: …

3.2.6.4.8.

L1e — L7e

Iniezione diretta/indiretta: sì/no(4)

3.2.6.4.9.

L1e — L7e

Pompa di iniezione/regolatore di pressione: sì/no(4)

3.2.6.4.9.1.

L1e — L7e

Numero di omologazione: …

3.2.6.4.10.

L1e — L7e

Centralina elettronica (ECU) separata per il sistema di alimentazione gassosa: sì/no(4)

3.2.6.4.10.1.

L1e — L7e

Possibilità di regolazione: …

3.2.6.4.10.2.

L1e — L7e

Numero/i di identificazione del software: …

3.2.6.4.10.3.

L1e — L7e

Numero/i di verifica della taratura: …

3.2.6.5.

L1e — L7e

Dispositivo specifico per il carburante GN: …

3.2.6.5.1.

L1e — L7e

Variante 1 (solo nel caso di omologazioni di motori per più composizioni di carburante specifiche): …

3.2.6.5.2.

L1e — L7e

Composizione del carburante:

 

 

Sintesi

metano (CH4):

base: …%moli

min. …% moli

max. …% moli

etano (C2H6):

base: …%moli

min. …% moli

max. …% moli

propano (C3H8):

base: …%moli

min. …% moli

max. …% moli

butano (C4H10):

base: …%moli

min. …% moli

max. …% moli

C5/C5+:

base: …%moli

min. …% moli

max. …% moli

ossigeno (O2):

base: …%moli

min. …% moli

max. …% moli

inerti (N2, He, ecc.):

base: …%moli

min. …% moli

max. …% moli

3.2.6.5.3.

L1e — L7e

Iniettore/i del carburante gassoso: …

3.2.6.5.4.

L1e — L7e

Variante 2 (solo nel caso di omologazioni per più composizioni di carburanti specifici): …

3.2.6.6.

L1e — L7e

Dispositivo specifico per il carburante idrogeno: sì/no(4)

3.2.6.6.1.

L1e — L7e

Numero di omologazione CE ai sensi della direttiva 79/2009/CE del Parlamento europeo e del Consiglio (9) : 3.…

* 3.2.6.6.2.

L1e — L7e

Documentazione aggiuntiva:

3.2.6.6.3.

L1e — L7e)

Configurazione del sistema (collegamenti elettrici, condotti di aspirazione, condotti di compensazione, ecc.): …

* 3.2.6.6.4.

L1e — L7e

Descrizione del sistema di protezione del catalizzatore durante il passaggio da benzina a idrogeno/H2GN(4) o viceversa: …

3.2.6.6.5.

L1e — L7e

Disegno del simbolo: …

3.2.6.7.

L1e — L7e

Sistema di alimentazione dell'H2NG: sì/no(4)

3.2.6.7.1.

L1e — L7e

Percentuale di idrogeno nel carburante (valore massimo specificato dal costruttore): …

3.2.7.

 

Sistema di aspirazione dell'aria

3.2.7.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del flusso del gas aspirato e del sistema di aspirazione: …

3.2.7.2.

L1e — L7e

Descrizione del collettore di aspirazione e principio di funzionamento (ad esempio, lunghezza fissa/lunghezza variabile/camera a valvole)(4) (allegare disegni dettagliati e/o fotografie): …

* 3.2.7.2.1.

L1e — L7e

Descrizione e disegni dei tubi di aspirazione e dei loro accessori (camera in pressione, riscaldatore con strategia di controllo, prese d'aria supplementari, ecc.): …

3.2.7.3.

L1e — L7e

Compressore dell'aria di aspirazione: sì/no(4)

3.2.7.3.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema del compressore dell'aria di aspirazione: …

3.2.7.3.2.

L1e — L7e

Principi di funzionamento e di controllo: …

3.2.7.3.3.

L1e — L7e

Tipo/i (turbo o sovralimentatore, altri)(4): …

3.2.7.3.4.

L1e — L7e

Pressione di carico e flusso massimi dell'aria di aspirazione con coppia e potenza massime: … kPa e g/s o mappa della pressione di carico e del flusso: … kPa e g/s

3.2.7.4.

L1e — L7e

Valvola di scarico: sì/no(4)

3.2.7.5.

L1e — L7e

Sistema di raffreddamento: sì/no(4)

3.2.7.5.1.

L1e — L7e

Tipo: aria-aria/aria-acqua/altro(4)

* 3.2.7.5.2.

L1e — L7e

Depressione del sistema di aspirazione a regime nominale e con il 100 % di carico (solo motori ad accensione per compressione): … kPa

3.2.7.6.

L1e — L7e

Filtro dell'aria, (disegni, fotografie): …

3.2.7.7.

L1e — L7e

Descrizione del silenziatore dell'aria di aspirazione (disegni, fotografie): …

* 3.2.7.7.1.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: …

3.2.8.

 

Misurazione e controllo della massa dell'aria

3.2.8.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema di misurazione e controllo della massa dell'aria: …

3.2.8.2.

L1e — L7e

Corpo farfallato meccanico: sì/no(4)

3.2.8.3.

L1e — L7e

Comando elettronico delle valvole a farfalla (ETC): sì/no(4)

3.2.8.3.1.

L1e — L7e

Disegno schematico del comando elettronico delle valvole a farfalla: …

* 3.2.8.3.1.2.

L1e — L7e

Descrizione delle ridondanze hardware dell'ETC per quanto riguarda sensori/attuatori/potenza elettrica/terra/elettronica di controllo: …

3.2.9.

 

Sistema di generazione della scintilla e relativo controllo

3.2.9.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico della generazione della scintilla e del relativo sistema di controllo: …

3.2.9.1.1.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: …

* 3.2.9.1.2.

L1e — L7e

Curva o mappa dell'anticipo di accensione(7) con la valvola a farfalla completamente aperta: …

3.2.9.1.3.

L1e — L7e

Fasatura iniziale(7): … gradi prima del punto morto superiore al massimo della coppia e della potenza

3.2.9.2.

L1e — L7e

Bobine con tecnologia "ion sensing": sì/no(4)

3.2.9.3.

L1e — L7e

Candele:

3.2.9.3.1.

L1e — L7e

Distanza tra gli elettrodi: … mm

3.2.9.4.

L1e — L7e

Bobina/e di accensione:

* 3.2.9.4.1.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: …

* 3.2.9.4.2.

L1e — L7e

Angolo di camma e fasatura con la valvola a farfalla completamente aperta: …

3.2.10.

 

Sistema di raffreddamento e sistema di controllo del gruppo propulsore

3.2.10.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema di raffreddamento e del sistema di controllo del gruppo propulsore: …

3.2.10.2.

L1e — L7e

Sistema di raffreddamento: liquido: sì/no(4)

3.2.10.2.1.

L1e — L7e

Temperatura massima all'uscita: … K

3.2.10.2.2.

L1e — L7e

Regolazione nominale del dispositivo di controllo della temperatura del motore: …

3.2.10.2.3.

L1e — L7e

Natura del liquido: …

3.2.10.2.4.

L1e — L7e

Pompa/e di circolazione: sì/no(4)

3.2.10.2.4.1.

L1e — L7e

Caratteristiche: …

3.2.10.2.5.

L1e — L7e

Rapporto/i di trasmissione: …

3.2.10.2.6.

L1e — L7e

Descrizione della ventola e del suo meccanismo di azionamento: …

3.2.10.3.

L1e — L7e

Raffreddamento ad aria: sì/no(4)

3.2.10.3.1.

L1e — L7e

Punto di riferimento: …

3.2.10.3.2.

L1e — L7e

Temperatura massima al punto di riferimento: … K

3.2.10.3.3.

L1e — L7e)

Ventilatore: sì/no(4)

3.2.10.3.3.1.

L1e — L7e

Caratteristiche: …

3.2.10.3.3.2.

L1e — L7e

Rapporto/i di trasmissione: …

3.2.11.

 

Sistema di lubrificazione e sistema di controllo del gruppo propulsore

3.2.11.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema di lubrificazione e del sistema di controllo del gruppo propulsore: …

3.2.11.2.

L1e — L7e

Configurazione/i del sistema di lubrificazione (a carter umido, a carter secco, altro, pompa/iniezione nel sistema di aspirazione/miscelazione con carburante, ecc.)(4): …

3.2.11.3.

L1e — L7e

Posizione dell'eventuale serbatoio del lubrificante: …

3.2.11.4.

L1e — L7e

Sistema di alimentazione (pompa/iniezione nel sistema di aspirazione/miscelazione con carburante, ecc.)(4): …

3.2.11.5.

L1e — L7e

Pompa di lubrificazione: sì/no(4)

3.2.11.6.

L1e — L7e

Refrigeratore dell'olio: sì/no(4)

3.2.11.6.1.

L1e — L7e

Disegno …

3.2.11.7.

L1e — L7e

Caratteristiche del lubrificante/dei lubrificanti: …

3.2.11.8.

L1e — L7e

Lubrificante miscelato con il carburante: sì/no(4): …

3.2.11.8.1.

L1e — L7e

Intervallo percentuale della miscela lubrificante/carburante: …

3.2.12.

 

Sistema di scarico e di controllo delle emissioni

3.2.12.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico dei dispositivi di scarico per il controllo della rumorosità e delle emissioni di gas di scarico: …

3.2.12.2.

L1e — L7e

Descrizione e disegno del collettore di scarico: …

3.2.12.3.

L1e — L7e

Descrizione e disegno particolareggiato del dispositivo di scarico: …

3.2.12.4.

L1e — L7e

Contropressione massima ammissibile allo scarico, a regime nominale e a pieno carico: … kPa(29)

3.2.12.5.

L1e — L7e

Tipo, marcatura del/i dispositivo/i di riduzione del rumore allo scarico: …

* 3.2.12.6.

L1e — L7e

Misure atte a ridurre il rumore nel vano motore e sul motore, se influiscono sulla rumorosità esterna: …

3.2.12.7.

L1e — L7e

Ubicazione dell'uscita dello scarico: …

3.2.12.8.

L1e — L7e

Dispositivo di riduzione del rumore allo scarico contenente materiali fibrosi: sì/no(4): …

3.2.13.

 

Altri sistemi elettrici e di controllo diversi da quelli previsti per la propulsione elettrica

3.2.13.1.

L1e — L7e

Tensione nominale: … V, terminale a massa positivo/negativo(4)

3.2.13.2.

L1e — L7e

Generatore: sì/no(4):

3.2.13.2.1.

L1e — L7e

Potenza nominale: … VA

3.2.13.3.

L1e — L7e

Batteria/e: sì/no(4)

3.2.13.3.1.

L1e — L7e

Capacità e altre caratteristiche (massa, …): …

3.2.13.4.

L1e — L7e

Sistemi di riscaldamento elettrici dell'abitacolo: sì/no(4)

3.3.

 

Propulsione e controllo esclusivamente elettrici e elettrici ibridi

3.3.1.

L1e — L7e

Configurazione del veicolo elettrico: puro elettrico/elettrico ibrido/a pedali-elettrico(4):

3.3.2.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico delle propulsioni esclusivamente elettriche e elettriche ibride e dei relativi sistemi di controllo: …

3.3.3.

 

Motore di propulsione elettrico

3.3.3.1.

L1e — L7e

Numero di motori elettrici per la propulsione: …

3.3.3.2.

L1e — L7e

Tipo (avvolgimento, eccitazione): …

3.3.3.3.

L1e — L7e

Tensione di esercizio: … V

3.3.4.

 

Batterie di propulsione

3.3.4.1.

L1e — L7e

Batteria di propulsione primaria

3.3.4.1.1.

L1e — L7e

Numero di elementi: …

3.3.4.1.2.

L1e — L7e

Massa: … kg

3.3.4.1.3.

L1e — L7e

Capacità: … Ah (ampere/ora) / … V

3.3.4.1.4.

L1e — L7e

Tensione: … V

3.3.4.1.5.

L1e — L7e

Posizione nel veicolo: …

3.3.4.2.

L1e — L7e

Batteria di propulsione secondaria

3.3.4.2.1.

L1e — L7e

Numero di elementi: …

3.3.4.2.2.

L1e — L7e

Massa: … kg

3.3.4.2.3.

L1e — L7e

Capacità: … Ah (ampere/ora) / … V

3.3.4.2.4.

L1e — L7e

Tensione: … V

3.3.4.2.5.

L1e — L7e

Posizione nel veicolo: …

3.3.5.

 

Veicolo elettrico ibrido

3.3.5.1.

L1e — L7e

Combinazione di motori (numero di motori elettrici e/o di motori a combustione/altro)(4): …

3.3.5.2.

L1e — L7e

Categoria di veicolo elettrico ibrido: a carica esterna/non a carica esterna

3.3.5.3.

L1e — L7e

Commutatore della modalità di funzionamento: con/senza(4)

3.3.5.4.

L1e — L7e

Modalità selezionabili: sì/no(4)

3.3.5.5.

L1e — L7e

Puro termico: sì/no(4)

3.3.5.6.

L1e — L7e

Propulsione del veicolo con celle a combustibile: sì/no(4)

3.3.5.7.

L1e — L7e

Modalità di funzionamento ibride: sì/no(4) (in caso affermativo, breve descrizione): …

3.3.6.

 

Dispositivo di accumulo dell'energia

3.3.6.1.

L1e — L7e

Descrizione: (batteria, condensatore, volano/generatore)(4)

3.3.6.2.

L1e — L7e

Numero di identificazione: …

* 3.3.6.3.

L1e — L7e

Tipo di coppia elettrochimica: …

3.3.6.4.

L1e — L7e

Energia (per la batteria: tensione e capacità Ah in 2h, per il condensatore: J,…, per il volano/generatore: J,…,): …

3.3.6.5.

L1e — L7e

Caricatore: interno/esterno/senza(4)

3.3.7.

 

Motore elettrico (descrivere ciascun tipo di motore elettrico separatamente)

3.3.7.1.

L1e — L7e

Uso primario: motore di propulsione/generatore(4)

3.3.7.2.

L1e — L7e

Quando è usato come motore di propulsione: unico/più motori (numero)(4)

3.3.7.3.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: …

3.3.7.4.

L1e — L7e

Corrente continua/corrente alternata/numero di fasi: …

3.3.7.5.

L1e — L7e

Eccitazione separata/di serie/composta(4):

3.3.7.6.

L1e — L7e

Sincrono/asincrono(4):

3.3.8.

 

Unità di controllo del motore elettrico

3.3.8.1.

L1e — L7e

Numero di identificazione: …

3.3.9.

 

Regolatore di potenza

3.3.9.1.

L1e — L7e

Numero di identificazione: …

3.4.

 

Altri motori, motori elettrici o combinazioni (informazioni specifiche riguardanti le parti di detti motori)

3.4.1.

 

Sistema di raffreddamento (temperature ammesse dal costruttore)

3.4.1.1.

L1e — L7e

Raffreddamento a liquido: …

3.4.1.1.1.

L1e — L7e

Temperatura massima all'uscita: … K

3.4.1.2.

L1e — L7e

Raffreddamento ad aria: …

3.4.1.2.1.

L1e — L7e

Punto di riferimento: …

3.4.1.2.2.

L1e — L7e

Temperatura massima al punto di riferimento: … K

3.4.2.

 

Sistema di lubrificazione

3.4.2.1.

L1e — L7e

Descrizione del sistema di lubrificazione: …

3.4.2.2.

L1e — L7e

Posizione dell'eventuale serbatoio dell'olio: …

3.4.2.3.

L1e — L7e

Sistema di alimentazione (pompa/iniezione nel sistema di aspirazione/miscelazione con carburante, ecc.)(4): …

3.4.2.4.

L1e — L7e

Miscela lubrificante/carburante: …

3.4.2.4.1.

L1e — L7e

Percentuale: …

3.4.2.5.

L1e — L7e

Refrigeratore dell'olio: sì/no(4): …

* 3.4.2.5.1.

L1e — L7e

Disegno/i: …

3.5.

 

Trazione e controllo (13)

3.5.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico della trazione del veicolo e del suo sistema di controllo (controllo del cambio, controllo della frizione o qualsiasi altro elemento della trazione): …

3.5.2.

 

Frizione

3.5.2.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico della frizione e del suo sistema di controllo: …

3.5.3.

 

Trasmissione

3.5.3.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del cambio e del suo controllo: …

3.5.3.2.

L1e — L7e

Disegno della trasmissione: …

3.5.3.3.

L1e — L7e

Tipo (meccanica, idraulica, elettrica, manuale, manuale automatizzata, automatica, CVT, altro (specificare))(4): …

3.5.3.4.

L1e — L7e

Breve descrizione delle eventuali componenti elettriche/elettroniche: …

3.5.3.5.

L1e — L7e

Posizione rispetto al motore: …

3.5.3.6.

L1e — L7e

Metodo di comando: …

3.5.4.

 

Rapporti di trasmissione

 

L1e — L7e

Rapporti complessivi di trasmissione

Marcia

Rapporti di trasmissione interni (rapporti tra il numero di giri dell'albero motore e quello dell'albero di trasmissione)

Rapporto/i finale/i di trasmissione (rapporto tra il numero di giri dell'albero di trasmissione e quello delle ruote motrici)

Rapporti totali di trasmissione

Rapporto (regime del motore/velocità del veicolo) solo in caso di cambio manuale

Massimo per CVT (12)

1

2

3

Minimo per CVT (12)

 

 

 

 

Retromarcia

 

 

 

 

3.5.4.1.

L3e-AxE,

L3e-AxT

Rapporto finale di trasmissione: …

3.5.4.2.

L3e-AxE,

L3e-AxT

Rapporto totale di trasmissione nella marcia più alta …

3.6.

 

Dispositivo di sicurezza della sterzata

3.6.1.

L1e — L7e muniti di ruote gemellate, L2e, L5e, L6e, L7e

Dispositivo di sicurezza della sterzata (allegato VIII del regolamento (UE) n. 168/2013: sì/no(4); differenziale/altro(4)

3.6.2.

L1e — L7e muniti di ruote gemellate, L2e, L5e, L6e, L7e

Bloccaggio del differenziale: sì/no/facoltativo(4)

3.6.3.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del dispositivo di sicurezza della sterzata, del bloccaggio del differenziale e dei loro sistemi di controllo: …

3.7.

 

Sospensione e controllo

3.7.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico della sospensione e del suo sistema di controllo: …

3.7.2.

L1e — L7e

Disegno degli organi di sospensione: …

3.7.3.

L1e — L7e

Regolazione del livello: sì/no/facoltativa(4)

3.7.4.

L1e — L7e

Breve descrizione dei componenti elettrici/elettronici: …

3.7.5.

L1e — L7e

Stabilizzatori: sì/no/facoltativi(4)

3.7.6.

L1e — L7e

Ammortizzatori: sì/no/facoltativi(4)

3.8.

 

Sistema di riscaldamento e di condizionamento dell'aria dell'abitacolo

3.8.1.

 

Sistema di riscaldamento dell'abitacolo

3.8.1.1.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Disegno complessivo del sistema di riscaldamento che illustri la sua posizione nel veicolo (e la disposizione dei dispositivi fonoassorbenti, compresa la posizione dei punti di scambio di calore): …

3.8.1.2.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Disegno complessivo dello scambiatore di calore usato, nei sistemi che utilizzano il calore dai gas di scarico, o delle parti in cui avviene tale scambio (nel caso di sistemi di riscaldamento che utilizzano il calore fornito dall'aria di raffreddamento del motore): …

3.8.1.3.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Disegno della sezione dello scambiatore di calore o delle parti nelle quali avviene lo scambio di calore con indicazione dello spessore di parete, dei materiali usati e delle caratteristiche della superficie: …

3.8.1.4.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Specificazioni relative ad eventuali altri componenti importanti del sistema di riscaldamento, ad esempio la ventola, con le rispettive caratteristiche di costruzione e i dati tecnici: …

3.8.2.

 

Condizionamento dell'aria

3.8.2.1.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Breve descrizione e disegno schematico del condizionamento dell'aria e del suo sistema di controllo: …

3.8.2.2.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Gas utilizzato come refrigerante nel sistema di condizionamento dell'aria: …

3.8.2.3.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Il sistema di condizionamento dell'aria è progettato per contenere gas fluorurati a effetto serra con un potenziale di riscaldamento globale superiore a 150: sì/no(4). In caso di risposta affermativa, compilare le seguenti sezioni:

3.8.2.3.1.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Disegno e breve descrizione del sistema di condizionamento dell'aria con indicazione del numero di riferimento o di identificazione e del materiale dei componenti a tenuta stagna: …

3.8.2.3.2.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Perdite del sistema di condizionamento dell'aria

3.8.2.3.3.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Numero di riferimento o di identificazione e materiale dei componenti del sistema e informazioni relative alla prova (p. es. n. del verbale di prova, numero di omologazione, ecc.): …

3.8.2.3.4.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Perdita globale/anno dell'intero sistema: … g/anno

3.9.

 

Cicli a pedali

3.9.1.

L1e

Rapporto forza espressa dall'uomo/potenza elettrica: …

3.9.2.

L1e

Fattore di massima assistenza: …

3.9.3.

L1e

Velocità massima del veicolo per la quale il motore elettrico offre assistenza: … km/h

3.9.4.

L1e

Distanza di spegnimento: … km

4.

 

INFORMAZIONI GENERALI SULLE PRESTAZIONI AMBIENTALI E DI PROPULSIONE

4.0.

 

Informazioni generali sulle prestazioni ambientali e di propulsione

4.0.1.

L1e — L7e

Norma ambientale(16): Euro … (3/4/5)(4)

4.1.

 

Sistema di controllo delle emissioni di gas di scarico

4.1.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema di controllo delle emissioni di gas di scarico e del suo controllo: …

4.1.2.

 

Convertitore catalitico

4.1.2.1.

L1e — L7e

Configurazione, numero di convertitori e di elementi catalitici (fornire le informazioni per ciascuna unità distinta): …

4.1.2.2.

L1e — L7e

Disegno completo di dimensioni, forma e volume del/dei convertitore/i catalitico/i: …

4.1.2.3.

L1e — L7e

Reazione catalitica: …

* 4.1.2.4.

L1e — L7e

Contenuto totale di metalli nobili: …

* 4.1.2.5.

L1e — L7e

Concentrazione relativa: …

* 4.1.2.6.

L1e — L7e

Substrato (struttura e materiale): …

* 4.1.2.7.

L1e — L7e

Densità delle celle: …

* 4.1.2.8.

L1e — L7e

Alloggiamento del/i convertitore/i catalitico/i: …

4.1.2.9.

L1e — L7e

Posizione del convertitore o dei convertitori catalitici (ubicazione e distanza di riferimento rispetto al condotto di scarico): …

4.1.2.10.

L1e — L7e

Schermo termico del catalizzatore: sì/no(4)

4.1.2.11.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema/metodo di rigenerazione dei sistemi di post-trattamento dei gas di scarico e del relativo sistema di controllo: …

*4.1.2.11.1.

L1e — L7e

Intervallo delle normali temperature di funzionamento: … K

4.1.2.11.2.

L1e — L7e

Reagenti consumabili: sì/no(4)

4.1.2.11.3.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema (umido) del flusso del reagente e del suo sistema di controllo: …

4.1.2.11.4.

L1e — L7e

Tipo e concentrazione del reagente necessario all'azione catalitica: …

*4.1.2.11.5.

L1e — L7e

Intervallo della normale temperatura di funzionamento del reagente: … K

4.1.2.11.6.

L1e — L7e

Frequenza di rifornimento del reagente: continua/manutenzione(4)

4.1.2.12.

L1e — L7e

Numero identificativo: …

4.1.3.

 

Sensore/i di ossigeno:

4.1.3.1.

L1e — L7e

Disegno/i dei componenti del sensore di ossigeno: …

4.1.3.2.

L1e — L7e

Disegno del dispositivo di scarico con posizione/i dei sensori di ossigeno (dimensioni rispetto alle valvole di scarico): …

4.1.3.3.

L1e — L7e

Intervallo/i di regolazione: …

4.1.3.4.

L1e — L7e

Numero/i identificativo/i: …

4.1.3.5.

L1e — L7e

Descrizione del sistema di riscaldamento e della strategia di riscaldamento del sensore di ossigeno: …

4.1.3.6.

L1e — L7e

Schermo/i termico/i del sensore di ossigeno: sì/no(4)

4.1.4.

 

Iniezione di aria secondaria (iniezione di aria nello scarico)

4.1.4.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema di iniezione di aria secondaria e del suo sistema di controllo: …

4.1.4.2.

L1e — L7e

Configurazione (meccanica, aria pulsata, pompa dell'aria, ecc.)(4): …

4.1.4.3.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: …

4.1.5.

 

Ricircolo esterno dei gas di scarico (EGR)

4.1.5.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema EGR (flusso dei gas di scarico) e del relativo sistema di controllo: …

4.1.5.2.

L1e — L7e

Caratteristiche: …

4.1.5.3.

L1e — L7e

Sistema EGR raffreddato ad acqua: sì/no(4)

4.1.5.4.

L1e — L7e

Sistema EGR raffreddato ad aria: sì/no(4)

4.1.6.

 

Filtro antiparticolato

4.1.6.1.

L1e — L7e

Disegno dei componenti del particolato con dimensioni, forma e capacità del filtro antiparticolato: …

4.1.6.2.

L1e — L7e

Progetto del filtro antiparticolato: …

4.1.6.3.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del filtro antiparticolato e del suo sistema di controllo: …

4.1.6.4.

L1e — L7e

Posizione (distanza di riferimento rispetto al condotto di scarico): …

4.1.6.5.

L1e — L7e

Metodo o sistema di rigenerazione, descrizione e disegno: …

4.1.6.6.

L1e — L7e

Numero identificativo: …

4.1.7.

 

Filtro anti-NOx con funzionamento in magro

4.1.7.1.

L1e — L7e

Principio di funzionamento del filtro anti-NOx con funzionamento in magro: …

4.1.8.

 

Dispositivi di controllo delle emissioni di gas di scarico supplementari (se non descritti sotto altre voci)

4.1.8.1.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: …

4.2.

 

Sistema di controllo delle emissioni di gas del basamento

4.2.1.

L1e — L7e

Configurazione del sistema di riciclaggio dei gas del basamento (sistema di sfogo, sistema positivo di ventilazione del basamento, altro)(4) (descrizione e disegni).

4.3.

 

Sistema di controllo delle emissioni per evaporazione

4.3.1.

L1e — L7e

Sistema di controllo delle emissioni per evaporazione: sì/no(4)

4.3.2.

L1e — L7e

Disegno del sistema di controllo delle emissioni per evaporazione

4.3.3.

L1e — L7e

Disegno del filtro (comprese le dimensioni e il meccanismo di spurgo e di sfiato)

4.3.4.

L1e — L7e

Rendimento: … g

4.3.5.

L1e — L7e

Materiale di assorbimento: … (ad es. carbone, carbonio, fibre sintetiche, …)

4.3.6.

L1e — L7e

Materiale dell'alloggiamento: … (ad es. plastica, acciaio, …)

4.3.7.

L1e — L7e

Disegno schematico del serbatoio del carburante, con indicazione della capacità e del materiale: …

4.3.8.

L1e — L7e

Disegno dello schermo termico tra il serbatoio e il dispositivo di scarico: …

4.4.

 

Informazioni supplementari sulle prestazioni ambientali e dell'unità di propulsione

4.4.1.

L1e — L7e

Descrizione e/o disegni schematici dei dispositivi antinquinamento ulteriori: …

4.4.2.

L1e — L7e

Posizione del simbolo del coefficiente di assorbimento (unicamente per i motori ad accensione spontanea): …

4.4.3.

L1e — L7e

La scheda tecnica applicabile di cui rispettivamente ai regolamenti UN nn. 9, 41 o 63 deve integrare la presente scheda tecnica per quanto riguarda il livello sonoro.

4.4.4.

L1e — L7e

La scheda tecnica applicabile di cui al regolamento UN n. 92 deve integrare la presente scheda tecnica per quanto riguarda i dispositivi di riduzione del rumore installati sul veicolo.

5.

 

FAMIGLIA DI PROPULSIONE DEL VEICOLO

5.1.

L1e — L7e

Per definire la famiglia di propulsione del veicolo, il costruttore deve fornire le informazioni richieste per i criteri di classificazione di cui all'allegato XI, punto 3, del regolamento delegato (UE) n. 134/2014 della Commissione, se non le ha già indicate nella scheda tecnica.

6.

 

INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA FUNZIONALE

6.1.

 

Dispositivi di segnalazione acustica

6.1.1.

L1e — L7e

Descrizione sommaria del/dei dispositivo/i utilizzato/i e della relativa destinazione: …

6.1.2.

L1e — L7e

Disegno/i che illustri/illustrino la posizione dell'avvisatore/degli avvisatori acustico/i rispetto alla struttura del veicolo: …

6.1.3.

L1e — L7e

Particolari relativi alla modalità di fissaggio, compresa la parte della struttura del veicolo sulla quale è/sono fissato/i l'avvisatore/gli avvisatori acustico/i: …

6.1.4.

L1e — L7e

Schema del circuito elettrico/pneumatico: …

6.1.4.1.

L1e — L7e

Tensione: CA/CC(4)

6.1.4.2.

L1e — L7e

Tensione o pressione nominale: …

6.1.5.

L1e — L7e

Disegno del supporto: …

6.2.

 

Frenatura, inclusi i sistemi antibloccaggio e i sistemi di frenatura combinata

6.2.1.

L1e — L7e

Caratteristiche dei freni, compresi particolari e disegni dei tamburi, dei dischi, dei tubi, marca e tipo di ganasce/pastiglie e/o guarnizioni, superfici frenanti effettive, raggio dei tamburi, delle ganasce o dei dischi, massa dei tamburi, dispositivi di regolazione, parti interessate dell'asse/degli assi e della sospensione, leve, pedali(4): …

6.2.2.

L1e — L7e

Curva di funzionamento, descrizione e/o disegno del sistema frenante, compresi particolari e disegni della trasmissione e dei dispositivi di comando, nonché una breve descrizione dei componenti elettrici e/o elettronici utilizzati nel sistema frenante(4):

6.2.2.1.

L1e — L7e

Freni, a disco e/o a tamburo, anteriori, posteriori e del sidecar(4):

6.2.2.2.

L1e — L7e

Impianto del freno di stazionamento: …

6.2.2.3.

L1e — L7e

Eventuali sistemi supplementari di frenatura: …

6.2.3.

L1e — L7e

Veicolo destinato al traino di un rimorchio senza freni/con freni a inerzia/con freni di servizio elettrici/pneumatici/idraulici: sì/no(4): …

6.2.4.

L1e — L7e

Sistema di frenatura antibloccaggio/combinato

6.2.4.1.

L1e — L7e

Sistema di frenatura antibloccaggio: sì/no/facoltativo(4)

6.2.4.2.

L1e — L7e

Sistema di frenatura combinato: sì/no/facoltativo(4)

6.2.4.3.

L1e — L7e

Sistema di frenatura antibloccaggio e combinato: sì/no/facoltativo(4)

6.2.4.4.

L1e — L7e

Disegno/i schematico/i; …

6.2.5.

L1e — L7e

Serbatoio/i idraulico/i (volume e ubicazione): …

6.2.6.

L1e — L7e

Caratteristiche particolari del/i sistema/i di frenatura

6.2.6.1.

L1e — L7e

Ganasce e/o pastiglie dei freni(4): …

6.2.6.2.

L1e — L7e

Guarnizioni e/o pastiglie (indicare marca, tipo, grado del materiale o marchio d'identificazione): …

6.2.6.3.

L1e — L7e

Leve e/o pedali dei freni(4): …

6.2.6.4.

L1e — L7e

Altri dispositivi (ove applicabili): disegno e descrizione: …

6.3.

 

Sicurezza elettrica

6.3.1.

L1e — L7e

Descrizione sommaria dell'installazione dei componenti del circuito elettrico o disegni/fotografie indicanti la posizione dei componenti del circuito elettrico: …

6.3.2.

L1e — L7e

Diagramma schematico di tutte le funzioni elettriche comprese nel circuito elettrico: …

6.3.3.

L1e — L7e

Tensione/i d'esercizio (V): …

6.3.4.

L1e — L7e

Descrizione della protezione contro le scariche elettriche: …

6.3.5.

L1e — L7e

Fusibile e/o interruttore: sì/no/facoltativo(4)

6.3.5.1.

L1e — L7e

Diagramma indicante l'intervallo funzionale: …

6.3.6.

L1e — L7e

Configurazione del cablaggio elettrico: …

6.4.

 

Strutture protettive anteriori e posteriori

6.4.1.

 

Struttura protettiva anteriore

6.4.1.1.

L1e — L7e

Descrizione tecnica dettagliata (con fotografie o disegni): …

6.4.1.2.

L1e — L7e

Materiali impiegati: …

6.4.2.

 

Struttura protettiva posteriore

6.4.2.1.

L1e — L7e

Descrizione tecnica dettagliata (con fotografie o disegni): …

6.4.2.2.

L1e — L7e

Materiali impiegati: …

6.5.

 

Vetri, tergicristalli e lavacristalli, nonché dispositivi di sbrinamento e di disappannamento

6.5.1.

 

Parabrezza

6.5.1.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Materiali impiegati: …

6.5.1.2.

L2e, L5e, L6e, L7e

Metodo di montaggio: …

6.5.1.3.

L2e, L5e, L6e, L7e

Angolo di inclinazione: …

6.5.1.4.

L2e, L5e, L6e, L7e

Accessori del parabrezza e posizione in cui sono montati, con una breve descrizione degli eventuali componenti elettrici/elettronici: …

6.5.1.5.

L2e, L5e, L6e, L7e

Disegno del parabrezza con le dimensioni: …

6.5.2.

 

Altri finestrini

6.5.2.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Materiali impiegati: …

6.5.2.2.

L2e, L5e, L6e, L7e

Breve descrizione degli eventuali componenti elettrici/elettronici degli alzacristalli elettrici: …

6.5.3.

 

Vetratura del tetto apribile

6.5.3.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Materiali impiegati: …

6.5.4.

 

Altri vetri

6.5.4.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Materiali impiegati: …

6.6.

 

Tergicristallo/i del parabrezza

6.6.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Descrizione tecnica dettagliata (con fotografie o disegni): …

6.7.

 

Lavacristallo del parabrezza

6.7.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Descrizione tecnica dettagliata (con fotografie o disegni): …

6.7.2.

L2e, L5e, L6e, L7e

Capacità del serbatoio: … 1

6.8.

 

Dispositivi di sbrinamento e disappannamento

6.8.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Descrizione tecnica dettagliata (con fotografie o disegni): …

6.9.

 

Comandi azionati dal conducente e comprendenti l'identificazione dei comandi, le spie e gli indicatori

6.9.1.

L1e — L7e

Disposizione e identificazione di comandi, spie e indicatori: …

6.9.2.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni della disposizione dei simboli, dei comandi, delle spie e degli indicatori: …

6.9.3.

L1e — L7e

Comandi, spie e indicatori che, se montati, è obbligatorio identificare e simboli di identificazione da usare a tal fine:

6.9.4.

L1e — L7e

Tabella riepilogativa: il veicolo è munito dei seguenti comandi, spie e indicatori azionati dal conducente(4)

Comandi, spie e indicatori che, se montati, è obbligatorio identificare e simboli da usare a tal fine

Simbolo n.

Dispositivo

Comando/indicatore disponibile (13)

Identificato dal simbolo (13)

Posizione (14)

Spia disponibile (13)

Identificata dal simbolo (13)

Posizione (14)

1

Interruttore generale dell'illuminazione

 

 

 

 

 

 

2

Proiettori anabbaglianti

 

 

 

 

 

 

3

Proiettori abbaglianti

 

 

 

 

 

 

4

Luci di posizione (laterali)

 

 

 

 

 

 

5

Proiettori fendinebbia anteriori

 

 

 

 

 

 

6

Proiettore fendinebbia posteriore

 

 

 

 

 

 

7

Dispositivo di regolazione dell'inclinazione dei proiettori

 

 

 

 

 

 

8

Luci di stazionamento

 

 

 

 

 

 

9

Indicatori di direzione

 

 

 

 

 

 

10

Segnalazione di emergenza

 

 

 

 

 

 

11

Tergicristallo del parabrezza

 

 

 

 

 

 

12

Lavacristallo del parabrezza

 

 

 

 

 

 

13

Tergicristallo e lavacristallo del parabrezza

 

 

 

 

 

 

14

Dispositivo tergifari

 

 

 

 

 

 

15

Dispositivo di sbrinamento e disappannamento del parabrezza

 

 

 

 

 

 

16

Dispositivo di sbrinamento e disappannamento del lunotto posteriore

 

 

 

 

 

 

17

Ventilatore

 

 

 

 

 

 

18

Dispositivo di preriscaldamento (diesel)

 

 

 

 

 

 

19

Avviamento

 

 

 

 

 

 

20

Guasto all'impianto frenante

 

 

 

 

 

 

21

Livello del carburante

 

 

 

 

 

 

22

Carica della batteria

 

 

 

 

 

 

23

Temperatura del liquido di raffreddamento del motore

 

 

 

 

 

 

24

Spia di malfunzionamento (MI)

 

 

 

 

 

 

6.9.5.

L1e — L7e

Comandi, spie e indicatori che, se montati, è facoltativo identificare e simboli da usare se devono essere identificati

Simbolo n.

Dispositivo

Comando/indicatore disponibile (15)

Identificato dal simbolo (15)

Posizione (16)

Spia disponibile (15)

Identificata dal simbolo (15)

Posizione (16)

1

Freno di stazionamento

 

 

 

 

 

 

2

Tergicristallo lunotto posteriore

 

 

 

 

 

 

3

Lavacristallo lunotto posteriore

 

 

 

 

 

 

4

Tergicristallo e lavacristallo lunotto posteriore

 

 

 

 

 

 

5

Tergicristallo a intermittenza

 

 

 

 

 

 

6

Segnalatore acustico

 

 

 

 

 

 

7

Cofano anteriore (motore)

 

 

 

 

 

 

8

Baule (vano bagagli)

 

 

 

 

 

 

9

Cintura di sicurezza

 

 

 

 

 

 

10

Pressione olio del motore

 

 

 

 

 

 

11

Benzina senza piombo

 

 

 

 

 

 

12

 

 

 

 

 

 

13

 

 

 

 

 

 

6.10.

 

Tachimetro e contachilometri:

6.10.1.

 

Tachimetro

6.10.1.1.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni del sistema completo: …

6.10.1.2.

L1e — L7e

Intervallo di velocità del veicolo visualizzato: …

6.10.1.3.

L1e — L7e

Tolleranza del meccanismo di misura del tachimetro: …

6.10.1.4.

L1e — L7e

Costante tecnica del tachimetro: …

6.10.1.5.

L1e — L7e

Metodo di funzionamento e descrizione del meccanismo di azionamento: …

6.10.1.6.

L1e — L7e

Rapporto totale di trasmissione del meccanismo di azionamento: …

6.10.2.

 

Contachilometri

6.10.2.1.

L1e — L7e

Tolleranza del meccanismo di misura del contachilometri: …

6.10.2.2.

L1e — L7e

Metodo di funzionamento e descrizione del meccanismo di azionamento: …

6.11.

 

Installazione dei dispositivi di illuminazione e di segnalazione luminosa, compresa l'accensione automatica delle luci

6.11.1.

L1e — L7e

Elenco di tutti i dispositivi (completo di numero, marca o marche, tipo, marchio o marchi di omologazione del componente, intensità massima dei proiettori abbaglianti, colore, spia corrispondente): …

6.11.2.

L1e — L7e

Schema della posizione dei dispositivi di illuminazione e di segnalazione luminosa: …

6.11.3.

L1e — L7e

Luci di segnalazione di emergenza: …

6.11.4.

L1e — L7e

Breve descrizione dei componenti elettrici e/o elettronici utilizzati nel sistema di illuminazione e nel sistema di segnalazione luminosa: …

6.11.5.

L1e — L7e

Per ogni luce e catadiottro fornire le seguenti informazioni (per iscritto e/o mediante schema):

6.11.5.1.

L1e — L7e

Disegno che indichi l'estensione della superficie illuminante: …

6.11.5.2.

L1e — L7e

Metodo usato per definire la superficie apparente ai sensi del punto 2.10 del regolamento UNECE n. 48 (GU L 323 del 6.12.2011, pag. 46): …

6.11.5.3.

L1e — L7e

Asse di riferimento e centro di riferimento: …

6.11.5.4.

L1e — L7e

Modo di funzionamento dei proiettori occultabili: …

6.11.6.

L1e — L7e

Descrizione/disegno e tipo di dispositivo di regolazione dei proiettori (ad esempio: automatico, manuale a scatti, a regolazione manuale continua)(4): …

6.11.6.1.

L1e — L7e

Dispositivo di comando: …

6.11.6.2.

L1e — L7e

Segni di riferimento: …

6.11.6.3.

L1e — L7e

Segni assegnati alle condizioni di carico: …

6.12.

 

Visibilità posteriore

6.12.1.

 

Specchietti retrovisori (indicare per ciascuno specchietto)

6.12.1.1.

L1e — L7e

Disegno/i che consenta/consentano l'identificazione dello specchietto e ne indichi/indichino la posizione rispetto alla struttura del veicolo …

6.12.1.2.

L1e — L7e

Dettagli della modalità di fissaggio, compresa la parte della struttura del veicolo su cui è fissato …

6.12.1.3.

L1e — L7e

Breve descrizione dei componenti elettronici del sistema di regolazione: …

6.12.2.

L1e — L7e

Dispositivi per la visione indiretta diversi dagli specchietti

6.12.2.1.

L1e — L7e

Descrizione del dispositivo: …

6.12.2.2.

L1e — L7e

Nel caso di dispositivi a telecamera e monitor, la distanza di rilevamento (mm), il contrasto, l'intervallo di luminanza, la correzione dell'abbagliamento, il tipo di visualizzazione (bianco e nero/colori(4)), la frequenza di ripetizione dell'immagine, il campo di luminanza del monitor(4): …

6.12.2.3.

L1e — L7e

Disegni sufficientemente particolareggiati da identificare il dispositivo completo, con istruzioni di montaggio; sui disegni deve essere indicata la posizione del marchio di omologazione UE: …

6.13.

 

Struttura di protezione contro il rischio di ribaltamento (ROPS)

6.13.1.

L7e-B2

Descrizione tecnica dettagliata, posizione, fissaggio, ecc. (con fotografie o disegni): …

6.13.2.

 

ROPS per telaio(4)

6.13.2.1.

L7e-B2

Dimensioni esterne ed interne: …

6.13.2.2.

L7e-B2

Materiale/i e metodo di costruzione: …

6.13.3.

 

ROPS per cabina (4)

6.13.3.1.

L7e-B2

Altri dispositivi di protezione contro le intemperie (descrizione): …

6.13.3.2.

L7e-B2

Dimensioni esterne ed interne: …

6.13.4.

 

ROPS per fascia "roll-bar": montati anteriormente/posteriormente(4), pieghevoli/non pieghevoli(4)

6.13.4.1.

L7e-B2

Dimensioni: …

6.13.4.2.

L7e-B2

Materiale/i e metodo di costruzione: …

6.14.

 

Cinture di sicurezza e/o altri dispositivi di ritenuta

6.14.1.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Numero e posizione delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta, nonché dei sedili sui quali possono essere usati, si prega di compilare la tabella a seguire:

(L = sedile sinistro, R = sedile destro, C = sedile centrale)

 

 

Configurazione delle cinture di sicurezza e informazioni ivi connesse

 

 

 

Marchio di omologazione UE completo

Eventuale variante

Dispositivo di regolazione della cintura in altezza (indicare sì/no/facoltativo)

Prima fila di sedili

 

L

 

 

 

C

 

 

 

R

 

 

 

Seconda fila di sedili

 

L

 

 

 

C

 

 

 

R

 

 

 

L = sinistra, C = centro, R = destra

6.14.2.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Descrizione di un tipo particolare di cintura di sicurezza con un ancoraggio fissato allo schienale del sedile o che incorpora un dispositivo per la dissipazione di energia: …

6.14.3.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Numero e posizione degli ancoraggi: …

6.14.4.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Breve descrizione dei componenti elettrici/elettronici: …

6.15.

 

Ancoraggi delle cinture di sicurezza

6.15.1.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Fotografie e/o disegni della carrozzeria con la posizione e le dimensioni reali ed effettive degli ancoraggi, inclusa un'indicazione del punto R: …

6.15.2.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Disegni degli ancoraggi e delle parti della struttura del veicolo cui sono fissati (con una dichiarazione circa la natura dei materiali usati): …

6.15.3.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Indicazione dei tipi di cinture di sicurezza(14) autorizzati per essere fissati agli ancoraggi di cui è munito il veicolo: …

 

 

Configurazione degli ancoraggi delle cinture di sicurezza e informazioni ivi connesse

 

Posizione degli ancoraggi

Struttura del veicolo

Struttura del sedile

Prima fila di sedili

 

 

Sedile di destra

 

Ancoraggi inferiori

Ancoraggi superiori

 

Esterno interno

 

 

Sedile centrale

 

Ancoraggi inferiori

Ancoraggi superiori

 

Destra sinistra

 

 

Sedile di sinistra

 

Ancoraggi inferiori

Ancoraggi superiori

 

Esterno interno

 

 

Seconda fila di sedili

 

 

Sedile di destra

 

Ancoraggi inferiori

Ancoraggi superiori

 

Esterno interno

 

 

Sedile centrale

 

Ancoraggi inferiori

Ancoraggi superiori

 

Destra sinistra

 

 

Sedile di sinistra

 

Ancoraggi inferiori

Ancoraggi superiori

 

Esterno interno

 

 

6.15.4.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Marchio di omologazione per ogni posizione: …

6.15.5.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Dispositivi speciali (ad esempio: regolazione dell'altezza del sedile, pretensionatore, ecc.): …

6.15.6.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Fotografie e/o disegni della carrozzeria con la posizione e le dimensioni reali ed effettive degli ancoraggi, inclusa un'indicazione del punto R: …

6.15.7.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Osservazioni: …

6.16.

 

Posti a sedere (sedili e selle)

6.16.1.

L1e — L7e

Numero di posti a sedere: …

6.16.1.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Posizione e disposizione(8): …

6.16.2.

L1e — L7e

Configurazione dei posti a sedere: sedili/selle(4)

6.16.3.

L1e — L7e

Descrizioni e disegni di:

6.16.3.1.

L1e — L7e

I sedili e i loro ancoraggi: …

6.16.3.2.

L1e — L7e

Il sistema di regolazione: …

6.16.3.3.

L1e — L7e

I sistemi di spostamento e di bloccaggio: …

6.16.3.4.

L1e — L7e

Gli ancoraggi delle cinture di sicurezza incorporati nella struttura del sedile: …

6.16.3.5.

L1e — L7e

Le parti del veicolo usate come ancoraggi: …

6.16.4.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Coordinate o disegno del/dei punto/i R di tutti i posti a sedere: …

6.16.4.1.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Sedile del conducente: …

6.16.4.2.

L2e, L4e, L5e-B, L6e-B, L7e

Tutti gli altri posti a sedere: …

6.16.5.

L1e — L7e

Angolo teorico di inclinazione del tronco: …

6.16.5.1.

L1e — L7e

Sedile del conducente: …

6.16.5.2.

L1e — L7e

Tutti gli altri posti a sedere: …

6.16.6.

L1e — L7e

Intervallo di regolazione del sedile: …

6.16.6.1.

L1e — L7e

Sedile del conducente: …

6.16.6.2.

L1e — L7e

Tutti gli altri posti a sedere: …

6.17.

 

Capacità, caratteristiche e idoneità alla sterzata

6.17.1.

L1e — L7e

Schema dell'/degli asse/i sterzante/i indicante la geometria dello sterzo: …

6.17.2.

 

Trasmissione e comando dello sterzo

6.17.2.1.

L1e — L7e

Configurazione della trasmissione dello sterzo (precisare per anteriore e posteriore): …

6.17.2.2.

L1e — L7e

Trasmissione alle ruote (compresi i sistemi diversi da quelli meccanici; specificare per anteriore e posteriore): …

6.17.2.2.1.

L1e — L7e

Breve descrizione dei componenti elettrici/elettronici: …

6.17.2.3.

L1e — L7e

Diagramma della trasmissione dello sterzo: …

6.17.2.4.

L2e, L5e, L6e, L7e

Schemi dei comandi dello sterzo: …

6.17.2.5.

L2e, L5e, L6e, L7e

Modo e intervallo di regolazione del/dei comando/i dello sterzo: …

6.17.2.6.

L2e, L5e, L6e, L7e

Tipo dell'eventuale servoassistenza: …

6.17.3.

 

Angolo massimo di sterzata delle ruote

6.17.3.1.

L1e — L7e

A destra: … gradi; numero di giri del volante (o dati equivalenti): …

6.17.3.2.

L1e — L7e

A sinistra: … gradi; numero di giri del volante (o dati equivalenti): …

6.18.

 

Combinazione di ruote/pneumatici

6.18.1.

 

Pneumatici:

6.18.1.1.

 

Indicazione della misura

6.18.1.1.1.

L1e — L7e

Asse 1: …

6.18.1.1.2.

L1e — L7e

Asse 2: …

6.18.1.1.3.

L47.6.4.1.e

Ruota del sidecar: …

6.18.1.2.

L1e — L7e

Indice della capacità di carico minimo... con il carico massimo su ogni pneumatico: … Kg

6.18.1.3.

L1e — L7e

Simbolo della categoria di velocità minima compatibile con la velocità massima teorica per costruzione del veicolo: …

6.18.1.4.

L1e — L7e

Pressione/i degli pneumatici raccomandata dal costruttore del veicolo: … kPa

6.18.2.

 

Ruote:

6.18.2.1.

L1e — L7e

Dimensioni del cerchione: …

6.18.2.2.

L1e — L7e

Categorie d'impiego compatibili con il veicolo: …

6.18.2.3.

L1e — L7e

Circonferenza di rotolamento nominale: …

6.19.

 

Targhetta di limitazione della velocità massima del veicolo e sua posizione sul veicolo

6.19.1.

L7e-B1 e L7e-B2

Targhetta di limitazione della velocità massima (indicare il materiale riflettente utilizzato; si possono usare disegni e fotografie, se opportuno): …

6.19.2.

L7e-B1 e L7e-B2

Posizione della targhetta di limitazione della velocità massima (indicare le varianti ove necessario; si possono usare disegni e fotografie, se opportuno): …

6.19.3.

L7e-B1 e L7e-B2

Altezza da terra del bordo superiore: … mm

6.19.4.

L7e-B1 e L7e-B2

Altezza da terra del bordo inferiore: … mm

6.19.5.

L7e-B1 e L7e-B2

Distanza della linea mediana dal piano mediano longitudinale del veicolo: … mm

6.19.6.

L7e-B1 e L7e-B2

Distanza dal bordo sinistro del veicolo: … mm

6.20.

 

Elementi di protezione degli occupanti del veicolo, comprese finiture interne e porte del veicolo

6.20.1.

 

Carrozzeria

6.20.1.1.

L2e, L5e-B, L6e-B, L7e

Materiali e modalità di costruzione: …

6.20.2.

 

Porte di accesso, serrature e cerniere

6.20.2.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Numero di porte e loro configurazione, dimensioni e angolo massimo di apertura(5): …

6.20.2.2.

L2e, L5e, L6e, L7e

Disegno delle serrature e delle cerniere e loro posizione sulle porte: …

6.20.2.3.

L2e, L5e, L6e, L7e

Descrizione tecnica delle serrature e delle cerniere: …

6.20.2.4.

L2e, L5e, L6e, L7e

Dettagli (comprese le dimensioni) degli accessi, dei predellini e delle maniglie necessarie, ove applicabile: …

6.20.3.

 

Protezione interna degli occupanti

6.20.3.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Fotografie, disegni e/o un disegno esploso degli allestimenti interni, che illustrino le parti nell'abitacolo e i materiali impiegati (esclusi i retrovisori interni, la disposizione dei comandi, i sedili e la parte posteriore dei sedili), del tetto e del tetto apribile, dello schienale: …

6.20.4.

 

Poggiatesta

6.20.4.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Poggiatesta: integrati/amovibili/separati(4)

6.20.4.2.

L2e, L5e, L6e, L7e

Descrizione dettagliata del poggiatesta che specifichi in particolare la natura del/dei materiale/i dell'imbottitura e, eventualmente, la posizione e le caratteristiche dei supporti e degli elementi di ancoraggio per il tipo di sedile per cui è richiesta l'omologazione: …

6.20.4.3.

L2e, L5e, L6e, L7e

In caso di poggiatesta "separati":

6.20.4.3.1.

L2e, L5e, L6e, L7e

Descrizione dettagliata della zona della struttura su cui va fissato il poggiatesta: …

6.20.4.3.2.

L2e, L5e, L6e, L7e

Disegni in scala delle parti significative della struttura e del poggiatesta: …

6.21.

 

Limitazione della potenza totale continua massima e/o della velocità massima di progetto del veicolo

6.21.1.

 

Regolatori della trasmissione della propulsione e/o della trazione

6.21.1.1.

L1e — L7e

Numero (minimo due, tranne L3e-A 3 e L4e-A 3):

6.21.1.2.

L1e — L7e

Come è garantita la ridondanza dei regolatori?: …

6.21.1.3.

L1e — L7e

Punto di intervento nominale n. 1: …

6.21.1.3.1.

L1e — L7e

Velocità di rotazione del motore/della trazione a cui avviene l'interruzione sotto carico: … min-1

6.21.1.3.2.

L1e — L7e

Velocità di rotazione massima al carico minimo del motore: … min-1

6.21.1.4.

L1e — L7e

Punto di intervento nominale n. 2: …

6.21.1.4.1

L1e — L7e

Velocità di rotazione del motore/della trazione a cui avviene l'interruzione sotto carico(4): … min-1

6.21.1.4.2.

L1e — L7e

Velocità di rotazione massima al carico minimo del motore: … min-1

6.21.1.5.

L1e — L7e

Finalità dichiarata del/dei regolatore/i: limitazione della velocità massima per costruzione del veicolo/limitazione della potenza massima/protezione contro il superamento della velocità consentita del motore(4): …

7.

 

INFORMAZIONI SULLA COSTRUZIONE DEL VEICOLO

7.1.

 

Dispositivi di attacco e di agganciamento

7.1.1.

L1e — L7e

Veicolo della categoria L munito di dispositivo di attacco: sì/no/opzionale(4)

7.1.2.

L1e — L7e

Il manuale del proprietario include orientamenti e informazioni per i consumatori, in tutte le lingue dell'UE, sull'impatto sulla guidabilità dell'uso di un rimorchio con un veicolo della categoria L: sì/no(4)

7.1.3.

L1e — L7e

Per i dispositivi di attacco omologati come entità tecniche indipendenti: istruzioni di installazione e di funzionamento sono aggiunte alla documentazione: sì/no(4)

7.1.4.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni che illustrino la posizione e la costruzione del dispositivo di attacco: …

7.1.5.

L1e — L7e

Istruzioni per il montaggio del tipo di dispositivo di attacco al veicolo e fotografie o disegni dei punti di fissaggio sul veicolo forniti dal costruttore; altre informazioni, se il tipo di dispositivo di attacco è usato solo per alcune varianti o versioni del tipo di veicolo: …

7.1.6.

L1e — L7e

Punti di attacco di un dispositivo di attacco secondario e/o di un cavo di rottura (si possono usare disegni e fotografie, se opportuno): sì/no(4)

7.2.

 

Dispositivi di protezione dall'impiego non autorizzato

7.2.1.

 

Dispositivo di protezione

7.2.1.1.

L1e — L7e

Descrizione sommaria del/i dispositivo/i di protezione utilizzato/i: …

7.2.2.

 

Immobilizzatore del veicolo

7.2.2.1.

L1e — L7e

Descrizione tecnica dell'immobilizzatore del veicolo e degli accorgimenti attuati per evitarne l'attivazione accidentale: …

7.2.3.

 

Sistema di allarme

7.2.3.1.

L1e — L7e

Descrizione del sistema di allarme e delle parti del veicolo coinvolte nella sua installazione: …

7.2.3.2.

L1e — L7e

Elenco dei componenti principali del sistema di allarme: …

7.3.

 

Compatibilità elettromagnetica (CEM)

7.3.1.

L1e — L7e

Le prescrizioni di cui al regolamento UNECE n. 10 (GU L 254 del 20.9.2012, pag. 1) sono soddisfatte mediante l'inclusione della documentazione pertinente nella scheda tecnica: sì/no(4)

7.3.2.

L1e — L7e

Tabella o disegno del dispositivo che controlla le perturbazioni radioelettriche: …

7.3.3.

L1e — L7e

Indicazione del valore nominale delle resistenze in corrente continua e, per i cavi resistivi di accensione, della resistenza nominale per metro lineare: …

7.4.

 

Sporgenze esterne

7.4.1.

Veicoli L1e - L7e con carrozzeria

Disposizione generale (disegni o fotografie corredate se necessario dalle dimensioni e/o da una descrizione) indicante la posizione delle sezioni e delle viste allegate, delle parti della superficie esterna che possono considerarsi critiche per le sporgenze esterne, ad esempio e se pertinenti: paraurti, linea del pianale, montanti delle porte e dei finestrini, griglie di presa dell'aria, calandra, tergicristalli, gocciolatori, maniglie, guide di scorrimento, deflettori laterali, cerniere e serrature delle porte, ganci e occhioni di traino, motivi ornamentali, stemmi, emblemi e rientranze, e ogni altra parte della superficie esterna che possa considerarsi critica (come i dispositivi di illuminazione): …

7.5.

 

Serbatoi del carburante

7.5.1.

 

Serbatoi del carburante

7.5.1.1.

 

Serbatoio/i principale/i

7.5.1.1.1.

L1e — L7e

Capacità massima: …

7.5.1.1.2.

L1e — L7e

Materiali impiegati: …

7.5.1.1.3.

L1e — L7e

Bocchettone del serbatoio del carburante: orifizio ristretto/etichetta(4)

7.5.1.2.

 

Serbatoi ausiliari

7.5.1.2.1.

L1e — L7e

Capacità massima: …

7.5.1.2.2.

L1e — L7e

Materiali impiegati: …

7.5.1.2.3.

L1e — L7e

Bocchettone del serbatoio del carburante: orifizio ristretto/etichetta(4)

7.5.1.3.

L1e — L7e

Disegno e descrizione tecnica del serbatoio o dei serbatoi con tutti i raccordi e le tubazioni del dispositivo di sfiato e di ventilazione, le chiusure, le valvole e i dispositivi di fissaggio: …

7.5.1.4.

L1e — L7e

Disegno che indichi chiaramente la posizione del/dei serbatoio/i nel veicolo: …

7.5.1.5.

L1e — L7e

Disegno dello schermo termico tra il serbatoio e il dispositivo di scarico: …

7.5.2.

 

Serbatoio/i del gas naturale compresso (CNG)

7.5.2.1.

L1e — L7e

La scheda tecnica applicabile di cui al regolamento UNECE n. 110 (10), come prescritto per i veicoli della categoria M1, deve integrare la presente scheda tecnica per quanto riguarda i serbatoi di CNG installati sul veicolo.

7.5.3.

L1e — L7e

Serbatoio/i del gas di petrolio liquefatto (GPL)

7.5.3.1.

L1e — L7e

La scheda tecnica applicabile di cui al regolamento UNECE n. 67 (11), come prescritto per i veicoli della categoria M1, deve integrare la presente scheda tecnica per quanto riguarda i serbatoi di GPL installati sul veicolo.

7.6.

 

Requisiti funzionali dei sistemi diagnostici di bordo (OBD)

7.6.1.

 

Sistema diagnostico di bordo

7.6.1.1.

L1e — L7e

Fase I: sì/no(4) e/o

7.6.1.2.

L1e — L7e

Fase II: sì/no(4)

7.6.2.

 

Informazioni generali sul sistema OBD

7.6.2.1.

L3e-L7e(10)

Descrizione scritta e/o disegno della spia di malfunzionamento (MI): …

7.6.2.2.

L3e-L7e(10)

Elenco e funzioni di tutti i componenti controllati dal sistema OBD: …

7.6.2.3.

L3e - L7e(10)

Descrizione scritta (principi generali di funzionamento) dei circuiti (circuito aperto, cortocircuito valori bassi e alti, razionalità) e dell'elettronica (PCU/ECU interna e comunicazione) di tutti gli OBD fase I: …

7.6.2.4.

L3e-L7e(10)

Descrizione scritta (principi generali di funzionamento) della funzionalità diagnostica di tutti gli OBD fase I che innesca modalità operative che riducono sensibilmente la coppia del motore in caso di rilevazione di guasti: …

7.6.2.5.

L3e - L7e(10)

Descrizione scritta del/dei protocollo/i di comunicazione supportato/i: …

7.6.2.6.

L3e-L7e(10)

Ubicazione fisica del connettore diagnostico (aggiungere disegni e fotografie): …

7.6.2.7.

L3e - L7e(10)

Descrizione scritta in caso di conformità volontaria agli OBD fase II (principi generali di funzionamento):

7.6.2.7.1.

L3e - L7e(10)

Motori ad accensione comandata

7.6.2.7.1.1.

L3e - L7e(10)

Controllo del catalizzatore: …

7.6.2.7.1.2.

L3e - L7e(10)

Individuazione di accensione irregolare: …

7.6.2.7.1.3.

L3e - L7e(10)

Controllo del sensore di ossigeno: …

7.6.2.7.1.4.

L3e - L7e(10)

Altri componenti controllati dal sistema OBD: …

7.6.2.7.2.

L3e - L7e(10)

Motori ad accensione spontanea:

7.6.2.7.2.1.

L3e - L7e(10)

Controllo del catalizzatore: …

7.6.2.7.2.2.

L3e - L7e(10)

Controllo del filtro antiparticolato: …

7.6.2.7.2.3.

L3e - L7e(10)

Controllo del sistema di alimentazione elettronico: …

7.6.2.7.2.4.

L3e - L7e(10)

Controllo del sistema deNOx: …

7.6.2.7.2.5.

L3e - L7e(10)

Altri componenti controllati dal sistema OBD: …

7.6.2.7.3

L3e - L7e(10)

Criteri di attivazione dell'MI (numero definito di cicli di guida o metodo statistico): …

7.6.2.7.4.

L3e - L7e(10)

Elenco di tutti i codici di uscita dell'OBD e dei formati utilizzati (ciascuno corredato di spiegazione): …

7.6.3.

 

Compatibilità con l'OBD

Le seguenti informazioni complementari vanno fornite dal costruttore del veicolo per permettere la fabbricazione di ricambi o accessori, strumenti diagnostici e attrezzature di prova, compatibili con l'OBD:

7.6.3.1.

L3e - L7e(10)

Elenco completo dei componenti controllati nel quadro della strategia di individuazione dei guasti e di attivazione della spia di segnalazione (MI) (numero fisso di cicli di guida o metodo statistico). Compreso l'elenco dei parametri secondari pertinenti misurati per ogni componente controllato dal sistema OBD, e l'elenco di tutti i codici di uscita dell'OBD e dei formati (con una spiegazione per ciascuno) utilizzati per i singoli componenti del gruppo propulsore in relazione alle emissioni e per i singoli componenti non in relazione alle emissioni, quando il controllo del componente è utilizzato per determinare l'attivazione della spia MI. Deve essere fornita in particolare una spiegazione esauriente per i dati relativi al servizio $05 ID di prova $21 a FF e per i dati relativi al servizio $06. …

7.6.3.2.

L3e - L7e(10)

Per i tipi di veicoli che usano un collegamento di comunicazione conforme alla norma ISO 15765-4 “Veicoli stradali — Diagnosi su Controller Area Network (CAN) — parte 4: prescrizioni per sistemi legati alle emissioni”, il costruttore deve fornire una spiegazione esauriente per i dati relativi al servizio $06 ID di prova $00 a FF, per ogni ID di monitoraggio dell'OBD supportato. …

7.6.3.3.

L3e - L7e(10)

Le informazioni di sui sopra possono essere fornite completando una tabella come quella che segue.

 

Esempio di elenco riassuntivo dei codici di guasto dell'OBD

Componente

Codice di guasto

Strategia di controllo

Criteri di individuazione dei guasti

Criteri di attivazione della spia MI

Parametri secondari

Precondizionamento

Prova di dimostrazione

Circuito aperto del sensore della temperatura dell'aria di aspirazione

P0xxxxzz

Raffronto con il modello della temperatura dopo l'avviamento a freddo

differenza > 20 gradi tra la temperatura dell'aria di aspirazione misurata e quella ottenuta con il modello

3o ciclo

Segnali dei sensori del liquido di raffreddamento e della temperatura dell'aria di aspirazione

2 cicli di tipo I

Tipo I

7.6.3.4.

L3e - L7e(10)

Descrizione dei codici diagnostici di guasto dell'ETC: …

7.6.4.

 

Informazioni relative al protocollo di comunicazione

Le seguenti informazioni devono essere riferite a una determinata marca, modello e variante del veicolo, o identificate utilizzando altre definizioni valide come il VIN o identificativi del veicolo e dei sistemi:

7.6.4.1.

L3e - L7e(10)

Qualsiasi sistema informatico basato su un protocollo necessario per una diagnosi completa, in aggiunta alle norme prescritte al punto 3.8. dell'appendice 1 dell'allegato XII del regolamento delegato (UE) n. 44/2014 della Commissione, come ad esempio informazioni su eventuali protocolli hardware o software aggiuntivi, identificazione dei parametri, funzioni di trasferimento, requisiti di "mantenimento" o condizioni di errore;

7.6.4.2.

L3e - L7e(10)

Informazioni su come ottenere e interpretare tutti i codici di guasto non conformi alle norme prescritte al punto 3.11. dell'appendice 1 dell'allegato XII del regolamento delegato (UE) n. 44/2014 della Commissione.

7.6.4.3.

L3e - L7e(10)

Elenco di tutti i parametri presenti disponibili, comprese le informazioni relative al calcolo proporzionale e all'accesso;

7.6.4.4.

L3e - L7e(10)

Elenco di tutte le prove funzionali disponibili, compresa l'attivazione o il comando del dispositivo e i metodi per attuarli;

7.6.4.5.

L3e - L7e(10)

Informazioni su come ottenere tutte le informazioni sui componenti e sugli stati, le indicazioni temporali, i DTC in sospeso e i dati "freeze frame";

7.6.4.6.

L3e - L7e(10)

Identificazione della centralina (PCU/ECU) e codifica delle varianti;

7.6.4.7.

L3e - L7e(10)

Informazioni dettagliate su come reimpostare le luci di servizio;

7.6.4.8.

L3e - L7e(10)

Ubicazione del connettore diagnostico e informazioni dettagliate sul connettore;

7.6.4.9.

L3e - L7e(10)

Identificazione del codice del motore.

7.6.5.

 

Prove e diagnosi relative ai componenti monitorati dall'OBD

7.6.5.1.

L3e - L7e(10)

Descrizione delle prove per confermarne la funzionalità, nel componente o nel cablaggio:

7.7.

 

Maniglie e poggiapiedi per i passeggeri

7.7.1.

 

Maniglie

7.7.1.1.

L1e — L7e

Configurazione: cinghia e/o maniglia(4)

7.7.1.3.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni che illustrino la posizione e la costruzione:

7.7.2.

 

Poggiapiedi

7.7.2.1.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni che illustrino la posizione e la costruzione:

7.8.

 

Alloggiamento della targa di immatricolazione

7.8.1.

L1e — L7e

Posizione della targa di immatricolazione posteriore (indicare le varianti ove necessario; si possono usare disegni, se opportuno): …

7.8.1.1.

L1e — L7e

Altezza da terra del bordo superiore: … mm

7.8.1.2.

L1e — L7e

Altezza da terra del bordo inferiore: … mm

7.8.1.3.

L1e — L7e

Distanza della linea mediana dal piano mediano longitudinale del veicolo: … mm

7.8.1.4.

L1e — L7e

Dimensioni (lunghezza x larghezza): … mm x … mm

7.8.1.5.

L1e — L7e

Inclinazione del piano rispetto alla verticale: … gradi

7.8.1.6.

L1e — L7e

Angolo di visibilità sul piano orizzontale: … gradi

7.9.

 

Cavalletti

7.9.1.

L1e, L3e

Configurazione: centrali e/o laterali(4)

7.9.2.

L1e, L3e

Materiali utilizzati: …

7.9.3.

L1e, L3e

Fotografie e disegni che illustrino la posizione del cavalletto o dei cavalletti rispetto alla struttura del veicolo: …

7.9.4.

L1e, L3e

Descrizione del metodo per evitare il contatto del cavalletto con il suolo quando il veicolo è in movimento: …


(1)  GU L 7 del 10.1.2014, pag. 1.

(2)  GU L 25 del 28.1.2014, pag. 1.

(3)  Regolamento delegato (UE) n. 134/2014 della Commissione, del 16 dicembre 2013, che integra il regolamento (UE) n. 168/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda le prescrizioni relative alle prestazioni ambientali e delle unità di propulsione e che ne modifica l'allegato V (GU L 53 del 21.2.2014, pag.1).

(4)  Parti contraenti dell'accordo del 1958 riveduto.

(5)  Da indicare se non ricavabile dal numero di omologazione.

(6)  L'autorità di omologazione compila i riferimenti, stabiliti da atti normativi, per i verbali di prova per i quali non è disponibile nessun certificato di omologazione.

(7)  GU L 72 del 14.3.2008, pag. 1.

(8)  GU L 120 del 7.5.2011, pag. 1.

(9)  Regolamento (CE) n. 79/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 gennaio 2009, relativo all'omologazione di veicoli a motore alimentati a idrogeno e che modifica la direttiva 2007/46/CE (GU L 35 del 4.2.2009, pag. 32).

(10)  GU L 120 del 7.5.2011, pag. 1.

(11)  GU L 72 del 14.3.2008, pag. 1.

(12)  

(+)

Trasmissione variabile continua

(13)  

(+)

x

=

-

=

no o non disponibile separatamente

o

=

opzionale

(14)  

(++)

d

=

direttamente sul comando, sull'indicatore o sulla spia

c

=

in prossimità

(15)  

(+)

x

=

-

=

no o non disponibile separatamente

o

=

opzionale

(16)  

(++)

d

=

direttamente sul comando, sull'indicatore o sulla spia

c

=

in prossimità

Appendice 1

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di/di un tipo di veicolo con riferimento ad(4) un sistema di controllo delle emissioni di gas di scarico

Voce n.

(Sotto)categorie

Informazioni dettagliate

B.

 

Informazioni generali relative ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.7.

L1e — L7e

Marca/marche (denominazione/i commerciale/i del costruttore): …

0.8.

L1e — L7e

Tipo: …

0.8.1.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.8.2.

L1e — L7e

Numero/i di omologazione (se disponibile/i): …

0.8.3.

L1e — L7e

Omologazione/i rilasciata/e il (data, se disponibile): …

0.9.

L1e — L7e

Ragione sociale e indirizzo del costruttore: …

0.9.1.

L1e — L7e

Nomi e indirizzi degli stabilimenti di montaggio: …

0.9.2.

L1e — L7e

Nome e indirizzo dell'eventuale rappresentante autorizzato del costruttore: …

0.10.

 

Veicoli ai quali è destinato il sistema/l'entità tecnica indipendente(21) :

0.10.1.

L1e — L7e

Tipo(17): …

0.10.2.

L1e — L7e

Variante(17): …

0.10.3.

L1e — L7e

Versione(17): …

0.10.4.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.10.5.

L1e — L7e

Categoria, sottocategoria e sotto-sottocategoria del veicolo(2): …

0.11.

L1e — L7e

Marchi di omologazione dei componenti e delle entità tecniche indipendenti(19) : …

0.11.1.

L1e — L7e

Modalità di fissaggio: …

0.11.2.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni della posizione del marchio di omologazione (esempio, completo di dimensioni): …

C.

 

Informazioni generali relative al veicolo, ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.12.

 

Conformità della produzione

0.12.1.

L1e — L7e

Descrizione dei sistemi generali di gestione dell'assicurazione qualità.

1.

 

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE GENERALI

1.8.

 

Prestazioni dell'unità di propulsione

1.8.1.

L3e, L4e, L5e, L7e-A, L7e-B2

Velocità massima dichiarata del veicolo: … km/h

1.8.2.

L1e, L2e, L6e, L7e-B1, L7e-C

Velocità massima per costruzione del veicolo(22): … km/h e marcia con la quale è ottenuta: …

1.8.3.

L1e — L7e

Potenza massima netta del motore a combustione: … kW a … min–1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.4.

L1e — L7e

Coppia massima netta del motore a combustione: … Nm a … min–1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.5.

L1e — L7e

Potenza nominale continua massima del motore elettrico (potenza(27) su 15/30(4) minuti): … kW a … min–1

1.8.6.

L1e — L7e

Coppia nominale continua massima del motore elettrico: … Nm a … min–1

1.8.7.

L1e — L7e

Potenza totale continua massima della/e propulsione/i: kW a … min–1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.8.

L1e — L7e

Coppia totale continua massima della/e propulsione/i: … Nm a … min–1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.9.

L1e — L7e

Potenza di picco massima della/e propulsione/i: … kW a … min–1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

4.

 

INFORMAZIONI GENERALI SULLE PRESTAZIONI AMBIENTALI E DELL'UNITÀ DI PROPULSIONE

4.1.

 

Sistema di controllo delle emissioni di gas di scarico

4.1.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema di controllo delle emissioni di gas di scarico e del suo controllo:

4.1.2.

 

Convertitore catalitico

4.1.2.1.

L1e — L7e

Configurazione, numero di convertitori e di elementi catalitici (fornire le informazioni per ciascuna unità distinta): …

4.1.2.2.

L1e — L7e

Disegno completo di dimensioni, forma e volume del/dei convertitore/i catalitico/i: …

4.1.2.3.

L1e — L7e

Reazione catalitica: …

* 4.1.2.4.

L1e — L7e

Contenuto totale di metalli nobili: …

* 4.1.2.5.

L1e — L7e

Concentrazione relativa: …

* 4.1.2.6.

L1e — L7e

Substrato (struttura e materiale): …

* 4.1.2.7.

L1e — L7e

Densità delle celle: …

* 4.1.2.8.

L1e — L7e

Alloggiamento del/i convertitore/i catalitico/i: …

4.1.2.9.

L1e — L7e

Posizione del convertitore o dei convertitori catalitici (ubicazione e distanza di riferimento rispetto al condotto di scarico): …

4.1.2.10.

L1e — L7e

Schermo termico del catalizzatore: sì/no(4)

4.1.2.11.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema/metodo di rigenerazione dei sistemi di post-trattamento dei gas di scarico e del relativo sistema di controllo: …

4.1.2.11.1.

L1e — L7e

Intervallo delle normali temperature di funzionamento: … K

4.1.2.11.2.

L1e — L7e

Reagenti consumabili: sì/no(4)

4.1.2.11.3.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema (umido) del flusso del reagente e del suo sistema di controllo: …

4.1.2.11.4.

L1e — L7e

Tipo e concentrazione del reagente necessario all'azione catalitica: …

4.1.2.11.5.

L1e — L7e

Intervallo della normale temperatura di funzionamento del reagente: … K

4.1.2.12.

L1e — L7e

Numero identificativo: …

4.1.3.

 

Sensore/i di ossigeno:

4.1.3.1.

L1e — L7e

Disegno/i dei componenti del sensore di ossigeno: …

4.1.3.2.

L1e — L7e

Disegno del dispositivo di scarico con posizione/i dei sensori di ossigeno (dimensioni rispetto alle valvole di scarico): …

4.1.3.3.

L1e — L7e

Intervallo/i di regolazione: …

4.1.3.4.

L1e — L7e

Numero/i identificativo/i: …

4.1.3.5.

L1e — L7e

Descrizione del sistema di riscaldamento e della strategia di riscaldamento del sensore di ossigeno: …

4.1.3.6.

L1e — L7e

Schermo/i termico/i del sensore di ossigeno: sì/no(4)

4.1.4.

 

Iniezione di aria secondaria (iniezione di aria nello scarico)

4.1.4.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema di iniezione di aria secondaria e del suo sistema di controllo: …

4.1.4.2.

L1e — L7e

Configurazione (meccanica, aria pulsata, pompa dell'aria, ecc.)(4): …

4.1.4.3.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: …

4.1.5.

 

Ricircolo esterno dei gas di scarico (EGR)

4.1.5.1.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del sistema EGR (flusso dei gas di scarico) e del relativo sistema di controllo: …

4.1.6.

 

Filtro antiparticolato

4.1.6.1.

L1e — L7e

Disegno dei componenti del particolato con dimensioni, forma e capacità del filtro antiparticolato: …

4.1.6.2.

L1e — L7e

Progetto del filtro antiparticolato: …

4.1.6.3.

L1e — L7e

Breve descrizione e disegno schematico del filtro antiparticolato e del suo sistema di controllo: …

4.1.6.4.

L1e — L7e

Posizione (distanza di riferimento rispetto al condotto di scarico): …

4.1.6.5.

L1e — L7e

Metodo o sistema di rigenerazione, descrizione e disegno: …

4.1.6.6.

L1e — L7e

Numero identificativo: …

4.1.7.

 

Filtro anti-NOx con funzionamento in magro

4.1.7.1.

L1e — L7e

Principio di funzionamento del filtro anti-NOx con funzionamento in magro: …

4.1.8.

 

Dispositivi di controllo delle emissioni di gas di scarico supplementari (se non descritti sotto altre voci)

4.1.8.1.

L1e — L7e

Principio di funzionamento: …

5.

 

FAMIGLIA DI PROPULSIONE DEL VEICOLO

5.1.

L1e — L7e

Per definire la famiglia di propulsione del veicolo, il costruttore deve fornire le informazioni richieste per i criteri di classificazione di cui all'allegato XI, punto 3, del regolamento delegato (UE) n. 134/2014 della Commissione, se non le ha già indicate nella scheda tecnica.

Appendice 2

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di/di un tipo di veicolo con riferimento ad(4) un sistema di controllo delle emissioni di gas del basamento e per evaporazione

Voce n.

(Sotto)categorie

Informazioni dettagliate

B.

 

Informazioni generali relative ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.7.

L1e — L7e

Marca/marche (denominazione/i commerciale/i del costruttore): …

0.8.

L1e — L7e

Tipo: …

0.8.1.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.8.2.

L1e — L7e

Numero/i di omologazione (se disponibile/i): …

0.8.3.

L1e — L7e

Omologazione/i rilasciata/e il (data, se disponibile): …

0.9.

L1e — L7e

Ragione sociale e indirizzo del costruttore: …

0.9.1.

L1e — L7e

Nomi e indirizzi degli stabilimenti di montaggio: …

0.9.2.

L1e — L7e

Nome e indirizzo dell'eventuale rappresentante autorizzato del costruttore: …

0.10.

 

Veicoli ai quali è destinato il sistema/l'entità tecnica indipendente(21) : …

0.10.1.

L1e — L7e

Tipo(17): …

0.10.2.

L1e — L7e

Variante(17): …

0.10.3.

L1e — L7e

Versione(17): …

0.10.4.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.10.5.

L1e — L7e

Categoria, sottocategoria e sotto-sottocategoria del veicolo(2): …

0.11.

L1e — L7e

Marchi di omologazione dei componenti e delle entità tecniche indipendenti(19) : …

0.11.1.

L1e — L7e

Modalità di fissaggio: …

0.11.2.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni della posizione del marchio di omologazione (esempio, completo di dimensioni): …

C.

 

Informazioni generali relative al veicolo, ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.12.

 

Conformità della produzione

0.12.1.

L1e — L7e

Descrizione dei sistemi generali di gestione dell'assicurazione qualità.

4.

 

INFORMAZIONI GENERALI SULLE PRESTAZIONI AMBIENTALI E DELL'UNITÀ DI PROPULSIONE

4.2.

 

Sistema di controllo delle emissioni di gas del basamento

4.2.1.

L1e — L7e

Configurazione del sistema di riciclaggio dei gas del basamento (sistema di sfogo, sistema positivo di ventilazione del basamento, altro)(4) (descrizione e disegni).

4.3.

 

Sistema di controllo delle emissioni per evaporazione

4.3.1.

L1e — L7e

Sistema di controllo delle emissioni per evaporazione: sì/no(4)

4.3.2.

L1e — L7e

Disegno del sistema di controllo delle emissioni per evaporazione: …

4.3.3.

L1e — L7e

Disegno del filtro (comprese le dimensioni e il meccanismo di spurgo e di sfiato): …

4.3.4.

L1e — L7e

Rendimento: … g

4.3.5.

L1e — L7e

Materiale di assorbimento: … (ad es. carbone, carbonio, fibre sintetiche, …)

4.3.6.

L1e — L7e

Materiale dell'alloggiamento: … (ad es. plastica, acciaio, …)

4.3.7.

L1e — L7e

Disegno schematico del serbatoio del carburante, con indicazione della capacità e del materiale: …

4.3.8.

L1e — L7e

Disegno dello schermo termico tra il serbatoio e il dispositivo di scarico: …

5.

 

FAMIGLIA DI PROPULSIONE DEL VEICOLO

5.1.

L1e — L7e

Per definire la famiglia di propulsione del veicolo, il costruttore deve fornire le informazioni richieste per i criteri di classificazione di cui all'allegato XI, punto 3, del regolamento delegato (UE) n. 134/2014 della Commissione, se non le ha già indicate nella scheda tecnica.

Appendice 3

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di/di un tipo di veicolo con riferimento ad(4) un sistema diagnostico di bordo (OBD)

Voce n.

(Sotto)categorie

Informazioni dettagliate

B.

 

Informazioni generali relative ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.7.

L1e — L7e

Marca/marche (denominazione/i commerciale/i del costruttore):

0.8.

L1e — L7e

Tipo:

0.8.1.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.8.2.

L1e — L7e

Numero/i di omologazione (se disponibile/i): …

0.8.3.

L1e — L7e

Omologazione/i rilasciata/e il (data, se disponibile): …

0.9.

L1e — L7e

Ragione sociale e indirizzo del costruttore:

0.9.1.

L1e — L7e

Nomi e indirizzi degli stabilimenti di montaggio: …

0.9.2.

L1e — L7e

Nome e indirizzo dell'eventuale rappresentante autorizzato del costruttore: …

0.10.

 

Veicoli ai quali è destinato il sistema/l'entità tecnica indipendente(21):

0.10.1.

L1e — L7e

Tipo(17): …

0.10.2.

L1e — L7e

Variante(17): …

0.10.3.

L1e — L7e

Versione(17): …

0.10.4.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.10.5.

L1e — L7e

Categoria, sottocategoria e sotto-sottocategoria del veicolo(2): …

0.11.

L1e — L7e

Marchi di omologazione dei componenti e delle entità tecniche indipendenti(19):

0.11.1.

L1e — L7e

Modalità di fissaggio: …

0.11.2.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni della posizione del marchio di omologazione (esempio, completo di dimensioni): …

C.

 

Informazioni generali relative al veicolo, ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.12.

 

Conformità della produzione

0.12.1.

L1e — L7e

Descrizione dei sistemi generali di gestione dell'assicurazione qualità.

4.

 

INFORMAZIONI GENERALI SULLE PRESTAZIONI AMBIENTALI E DELL'UNITÀ DI PROPULSIONE

4.0.

 

Informazioni generali sulle prestazioni ambientali e di propulsione

4.0.1.

L1e — L7e

Norma ambientale(16): Euro … (3/4/5)(4)

5.

 

FAMIGLIA DI PROPULSIONE DEL VEICOLO

5.1.

L1e — L7e

Per definire la famiglia di propulsione del veicolo, il costruttore deve fornire le informazioni richieste per i criteri di classificazione di cui all'allegato XI, punto 3, del regolamento delegato (UE) n. 134/2014 della Commissione, se non le ha già indicate nella scheda tecnica.

7.

 

INFORMAZIONI SULLA COSTRUZIONE DEL VEICOLO

7.6.

 

Requisiti funzionali dei sistemi diagnostici di bordo (OBD)

7.6.1.

 

Sistema diagnostico di bordo

7.6.1.1.

L1e — L7e

Fase I: sì/no(4) e/o

7.6.1.2.

L1e — L7e

Fase II: sì/no(4)

7.6.2.

 

Informazioni generali sul sistema OBD

7.6.2.1.

L3e - L7e(10)

Descrizione scritta e/o disegno della spia di malfunzionamento (MI): …

7.6.2.2.

L3e - L7e(10)

Elenco e funzioni di tutti i componenti controllati dal sistema OBD: …

7.6.2.3.

L3e - L7e(10)

Descrizione scritta (principi generali di funzionamento) dei circuiti (circuito aperto, cortocircuito valori bassi e alti, razionalità) e dell'elettronica (PCU/ECU interna e comunicazione) di tutti gli OBD fase I: …

7.6.2.4.

L3e - L7e(10)

Descrizione scritta (principi generali di funzionamento) della funzionalità diagnostica di tutti gli OBD fase I che innesca modalità operative che riducono sensibilmente la coppia del motore in caso di rilevazione di guasti: …

7.6.2.5.

L3e - L7e(10)

Descrizione scritta del/dei protocollo/i di comunicazione supportato/i: …

7.6.2.6.

L3e - L7e(10)

Ubicazione fisica del connettore diagnostico (aggiungere disegni e fotografie): …

7.6.2.7.

L3e - L7e(10)

Descrizione scritta in caso di conformità volontaria agli OBD fase II (principi generali di funzionamento):

7.6.2.7.1.

L3e - L7e(10)

Motori ad accensione comandata

7.6.2.7.1.1.

L3e - L7e(10)

Controllo del catalizzatore: …

7.6.2.7.1.2.

L3e - L7e(10)

Individuazione di accensione irregolare: …

7.6.2.7.1.3.

L3e - L7e(10)

Controllo del sensore di ossigeno: …

7.6.2.7.1.4.

L3e - L7e(10)

Altri componenti controllati dal sistema OBD: …

7.6.2.7.2.

L3e - L7e(10)

Motori ad accensione spontanea:

7.6.2.7.2.1.

L3e - L7e(10)

Controllo del catalizzatore: …

7.6.2.7.2.2.

L3e - L7e(10)

Controllo del filtro antiparticolato: …

7.6.2.7.2.3.

L3e - L7e(10)

Controllo del sistema di alimentazione elettronico: …

7.6.2.7.2.4.

L3e - L7e(10)

Controllo del sistema deNOx: …

7.6.2.7.2.5.

L3e - L7e(10)

Altri componenti controllati dal sistema OBD: …

7.6.2.7.3

L3e - L7e(10)

Criteri di attivazione dell'MI (numero definito di cicli di guida o metodo statistico): …

7.6.2.7.4.

L3e - L7e(10)

Elenco di tutti i codici di uscita dell'OBD e dei formati utilizzati (ciascuno corredato di spiegazione): …

7.6.3.

 

Compatibilità con l'OBD

Le seguenti informazioni complementari vanno fornite dal costruttore del veicolo per permettere la fabbricazione di ricambi o accessori, strumenti diagnostici e attrezzature di prova, compatibili con l'OBD:

7.6.3.1.

L3e - L7e(10)

Elenco completo dei componenti controllati nel quadro della strategia di individuazione dei guasti e di attivazione della spia di segnalazione (MI) (numero fisso di cicli di guida o metodo statistico). Compreso l'elenco dei parametri secondari pertinenti misurati per ogni componente controllato dal sistema OBD, e l'elenco di tutti i codici di uscita dell'OBD e dei formati (con una spiegazione per ciascuno) utilizzati per i singoli componenti del gruppo propulsore in relazione alle emissioni e per i singoli componenti non in relazione alle emissioni, quando il controllo del componente è utilizzato per determinare l'attivazione della spia MI. Deve essere fornita in particolare una spiegazione esauriente per i dati relativi al servizio $05 ID di prova $21 a FF e per i dati relativi al servizio $06. …

7.6.3.2.

L3e - L7e(10)

Per i tipi di veicoli che usano un collegamento di comunicazione conforme alla norma ISO 15765-4 “Veicoli stradali — Diagnosi su Controller Area Network (CAN) — parte 4: prescrizioni per sistemi legati alle emissioni”, il costruttore deve fornire una spiegazione esauriente per i dati relativi al servizio $06 ID di prova $00 a FF, per ogni ID di monitoraggio dell'OBD supportato. …

7.6.3.3.

L3e - L7e(10)

Le informazioni di sui sopra possono essere fornite completando una tabella come quella che segue.

Esempio di elenco riassuntivo dei codici di guasto dell'OBD

Componente

Codice di guasto

Strategia di controllo

Criteri di individuazione dei guasti

Criteri di attivazione della spia MI

Parametri secondari

Precondizionamento

Prova di dimostrazione

Circuito aperto del sensore della temperatura dell'aria di aspirazione

P0xxxxzz

Raffronto con il modello della temperatura dopo l'avviamento a freddo

differenza > 20 gradi tra la temperatura dell'aria di aspirazione misurata e quella ottenuta con il modello

3o ciclo

Segnali dei sensori del liquido di raffreddamento e della temperatura dell'aria di aspirazione

2 cicli di tipo I

Tipo I

7.6.3.4.

L3e - L7e(10)

Descrizione dei codici diagnostici di guasto dell'ETC: …

7.6.3.5.

L3e - L7e(10)

Descrizione dei malfunzionamenti in caso di guasto dell'ETC che un conducente può riscontrare in caso di guasto dell'ETC

7.6.4.

 

Informazioni relative al protocollo di comunicazione

Le seguenti informazioni devono essere riferite a una determinata marca, modello e variante del veicolo, o identificate utilizzando altre definizioni valide come il VIN o identificativi del veicolo e dei sistemi:

7.6.4.1.

L3e - L7e(10)

Qualsiasi sistema informatico basato su un protocollo necessario per una diagnosi completa, in aggiunta alle norme prescritte al punto 3.8. dell'appendice 1 dell'allegato XII del regolamento delegato (UE) n. 134/2014 della Commissione, come ad esempio informazioni su eventuali protocolli hardware o software aggiuntivi, identificazione dei parametri, funzioni di trasferimento, requisiti di "mantenimento" o condizioni di errore;

7.6.4.2.

L3e - L7e(10)

Informazioni su come ottenere e interpretare tutti i codici di guasto non conformi alle norme prescritte al punto 3.1. dell'appendice 1 dell'allegato XII del regolamento delegato (UE) n. 134/2014 della Commissione;

7.6.4.3.

L3e - L7e(10)

Elenco di tutti i parametri presenti disponibili, comprese le informazioni relative al calcolo proporzionale e all'accesso;

7.6.4.4.

L3e - L7e(10)

Elenco di tutte le prove funzionali disponibili, compresa l'attivazione o il comando del dispositivo e i metodi per attuarli;

7.6.4.5.

L3e - L7e(10)

Informazioni su come ottenere tutte le informazioni sui componenti e sugli stati, le indicazioni temporali, i DTC in sospeso e i dati "freeze frame";

7.6.4.6.

L3e - L7e(10)

Identificazione della centralina (PCU/ECU) e codifica delle varianti;

7.6.4.7.

L3e - L7e(10)

Informazioni dettagliate su come reimpostare le luci di servizio;

7.6.4.8.

L3e - L7e(10)

Ubicazione del connettore diagnostico e informazioni dettagliate sul connettore;

7.6.4.9.

L3e - L7e(10)

Identificazione del codice del motore.

7.6.5.

 

Prove e diagnosi relative ai componenti monitorati dall’OBD

7.6.5.1.

L3e - L7e(10)

Descrizione delle prove per confermarne la funzionalità, nel componente o nel cablaggio:

Appendice 4

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di/di un tipo di veicolo con riferimento ad(4) un sistema di controllo del livello sonoro

Voce n.

(Sotto)categorie

Informazioni dettagliate

B.

 

Informazioni generali relative ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.7.

L1e — L7e

Marca/marche (denominazione/i commerciale/i del costruttore): …

0.8.

L1e — L7e

Tipo: …

0.8.1.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.8.2.

L1e — L7e

Numero/i di omologazione (se disponibile/i): …

0.8.3.

L1e — L7e

Omologazione/i rilasciata/e il (data, se disponibile): …

0.9.

L1e — L7e

Ragione sociale e indirizzo del costruttore: …

0.9.1.

L1e — L7e

Nomi e indirizzi degli stabilimenti di montaggio: …

0.9.2.

L1e — L7e

Nome e indirizzo dell'eventuale rappresentante autorizzato del costruttore: …

0.10.

 

Veicoli ai quali è destinato il sistema/l'entità tecnica indipendente(21):

0.10.1.

L1e — L7e

Tipo(17): …

0.10.2.

L1e — L7e

Variante(17): …

0.10.3.

L1e — L7e

Versione(17): …

0.10.4.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.10.5.

L1e — L7e

Categoria, sottocategoria e sotto-sottocategoria del veicolo(2): …

0.11.

L1e — L7e

Marchi di omologazione dei componenti e delle entità tecniche indipendenti(19) : …

0.11.1.

L1e — L7e

Modalità di fissaggio: …

0.11.2.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni della posizione del marchio di omologazione (esempio, completo di dimensioni): …

C.

 

Informazioni generali relative al veicolo, ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.12.

 

Conformità della produzione

0.12.1.

L1e — L7e

Descrizione dei sistemi generali di gestione dell'assicurazione qualità.

1.

 

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE GENERALI

1.8.

 

Prestazioni dell'unità di propulsione

1.8.1.

L3e, L4e, L5e, L7e-A, L7e-B2

Velocità massima dichiarata del veicolo: … km/h

1.8.2.

L1e, L2e, L6e, L7e-B1, L7e-C

Velocità massima per costruzione del veicolo(22): … km/h e marcia con la quale è ottenuta: …

1.8.3.

L1e — L7e

Potenza massima netta del motore a combustione: … kW a … min-1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.4.

L1e — L7e

Coppia massima netta del motore a combustione: … Nm a … min-1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.5.

L1e — L7e

Potenza nominale continua massima del motore elettrico (potenza(27) su 15/30(4) minuti): … kW a … min-1

1.8.6.

L1e — L7e

Coppia nominale continua massima del motore elettrico: … Nm a … min-1

1.8.7.

L1e — L7e

Potenza totale continua massima della/e propulsione/i: kW a … min-1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.8.

L1e — L7e

Coppia totale continua massima della/e propulsione/i: … Nm a … min-1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.9.

L1e — L7e

Potenza di picco massima della/e propulsione/i: … kW a … min-1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

4.

 

INFORMAZIONI GENERALI SULLE PRESTAZIONI AMBIENTALI E DELL'UNITÀ DI PROPULSIONE

4.0.

 

Informazioni generali sulle prestazioni ambientali e di propulsione

4.0.2.

 

Livello acustico

4.0.2.1.

L1e — L7e

A veicolo fermo: … dB(A) al regime del motore: … min-1

4.0.2.2.

L1e — L7e

A veicolo in marcia: … dB(A)

4.4.

 

Informazioni supplementari sulle prestazioni ambientali e dell'unità di propulsione

4.4.3.

L1e — L7e

La scheda tecnica applicabile di cui rispettivamente ai regolamenti UN nn. 9, 41 o 63 deve integrare la presente scheda tecnica per quanto riguarda il livello sonoro.

Appendice 5

Modello di scheda tecnica relativa all'omologazione UE di un tipo di/di un tipo di veicolo con riferimento ad(4) un sistema di controllo delle prestazioni dell'unità di propulsione

Voce n.

(Sotto)categorie

Informazioni dettagliate

B.

 

Informazioni generali relative ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.7.

L1e — L7e

Marca/marche (denominazione/i commerciale/i del costruttore):

0.8.

L1e — L7e

Tipo:

0.8.1.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.8.2.

L1e — L7e

Numero/i di omologazione (se disponibile/i): …

0.8.3.

L1e — L7e

Omologazione/i rilasciata/e il (data, se disponibile): …

0.9.

L1e — L7e

Ragione sociale e indirizzo del costruttore:

0.9.1.

L1e — L7e

Nomi e indirizzi degli stabilimenti di montaggio:…

0.9.2.

L1e — L7e

Nome e indirizzo dell'eventuale rappresentante autorizzato del costruttore: …

0.10.

 

Veicoli ai quali è destinato il sistema/l'entità tecnica indipendente(21):

0.10.1.

L1e — L7e

Tipo(17): …

0.10.2.

L1e — L7e

Variante(17): …

0.10.3.

L1e — L7e

Versione(17): …

0.10.4.

L1e — L7e

(Eventuale/i) designazione/i commerciale/i: …

0.10.5.

L1e — L7e

Categoria, sottocategoria e sotto-sottocategoria del veicolo(2): …

0.11.

L1e — L7e

Marchi di omologazione dei componenti e delle entità tecniche indipendenti(19):

0.11.1.

L1e — L7e

Modalità di fissaggio: …

0.11.2.

L1e — L7e

Fotografie e/o disegni della posizione del marchio di omologazione (esempio, completo di dimensioni): …

C.

 

Informazioni generali relative al veicolo, ai sistemi, ai componenti o alle entità tecniche indipendenti

0.12.

 

Conformità della produzione

0.12.1.

L1e — L7e

Descrizione dei sistemi generali di gestione dell'assicurazione qualità.

1.

 

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE GENERALI

1.8.

 

Prestazioni dell'unità di propulsione

1.8.1.

L3e, L4e, L5e, L7e-A, L7e-B2

Velocità massima dichiarata del veicolo: … km/h

1.8.2.

L1e, L2e, L6e, L7e-B1, L7e-C

Velocità massima per costruzione del veicolo(22): … km/h e marcia con la quale è ottenuta: …

1.8.3.

L1e — L7e

Potenza massima netta del motore a combustione: … kW a … min–1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.4.

L1e — L7e

Coppia massima netta del motore a combustione: … Nm a … min–1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.5.

L1e — L7e

Potenza nominale continua massima del motore elettrico (potenza(27) su 15/30(4) minuti): … kW a … min–1

1.8.6.

L1e — L7e

Coppia nominale continua massima del motore elettrico: … Nm a … min–1

1.8.7.

L1e — L7e

Potenza totale continua massima della/e propulsione/i: kW a … min–1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.8.

L1e — L7e

Coppia totale continua massima della/e propulsione/i: … Nm a … min–1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

1.8.9.

L1e — L7e

Potenza di picco massima della/e propulsione/i: … kW a … min–1 con rapporto aria/combustibile (A/F): …

3.

 

CARATTERISTICHE GENERALI DEL GRUPPO PROPULSORE

3.3.

 

Propulsione e controllo esclusivamente elettrici e elettrici ibridi

3.3.3.4.

L1e — L7e

Potenza(27) su 15/30(4) minuti: … kW

3.9.

 

Cicli a pedali

3.9.1.

L1e

Rapporto forza espressa dall'uomo/potenza elettrica: …

3.9.2.

L1e

Fattore di massima assistenza: …

3.9.3.

L1e

Velocità massima del veicolo per la quale il motore elettrico offre assistenza: … km/h

3.9.4.

L1e