ISSN 1977-0707

doi:10.3000/19770707.L_2012.166.ita

Gazzetta ufficiale

dell'Unione europea

L 166

European flag  

Edizione in lingua italiana

Legislazione

55o anno
27 giugno 2012


Sommario

 

II   Atti non legislativi

pagina

 

 

ACCORDI INTERNAZIONALI

 

 

2012/338/UE

 

*

Decisione del Consiglio, del 23 aprile 2012, relativa alla firma, a nome dell’Unione, dell’accordo in forma di scambio di lettere tra l’Unione europea, da una parte, e lo Stato di Israele, dall’altra, che modifica gli allegati dei protocolli n. 1 e n. 2 dell’accordo euromediterraneo che istituisce un’associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e lo Stato di Israele, dall’altra

1

 

 

REGOLAMENTI

 

*

Regolamento (UE) n. 551/2012 del Consiglio, del 21 giugno 2012, che modifica il regolamento (UE) n. 7/2010 recante apertura e modalità di gestione di contingenti tariffari autonomi dell’Unione per taluni prodotti agricoli e industriali

3

 

*

Regolamento (UE) n. 552/2012 del Consiglio, del 21 giugno 2012, che modifica il regolamento (UE) n. 1344/2011 recante sospensione dei dazi autonomi della tariffa doganale comune per taluni prodotti industriali, agricoli e della pesca

7

 

*

Regolamento di esecuzione (UE) n. 553/2012 della Commissione, del 19 giugno 2012, relativo alla classificazione di talune merci nella nomenclatura combinata

18

 

*

Regolamento di esecuzione (UE) n. 554/2012 della Commissione, del 19 giugno 2012, relativo alla classificazione di talune merci nella nomenclatura combinata

20

 

*

Regolamento (UE) n. 555/2012 della Commissione, del 22 giugno 2012, che modifica, per quanto concerne l'aggiornamento delle esigenze in termini di dati e delle definizioni, il regolamento (CE) n. 184/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle statistiche comunitarie inerenti alla bilancia dei pagamenti, agli scambi internazionali di servizi e agli investimenti diretti all'estero

22

 

*

Regolamento (UE) n. 556/2012 della Commissione, del 26 giugno 2012, che modifica l'allegato III del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i livelli massimi di residui di spinosad nei o sui lamponi ( 1 )

67

 

 

Regolamento di esecuzione (UE) n. 557/2012 della Commissione, del 26 giugno 2012, recante fissazione dei valori forfettari all'importazione ai fini della determinazione del prezzo di entrata di taluni ortofrutticoli

81

 

 

DECISIONI

 

 

2012/339/UE

 

*

Decisione della Commissione, del 13 luglio 2011, relativa all’aiuto di stato n. SA.26117 — C 2/10 (ex NN 62/09) concesso dalla Grecia a favore di Aluminium of Greece SA [notificata con il numero C(2011) 4916]  ( 1 )

83

 

 

2012/340/UE

 

*

Decisione di esecuzione della Commissione, del 25 giugno 2012, relativa all’organizzazione di un esperimento temporaneo a norma delle direttive 66/401/CEE, 66/402/CEE, 2002/54/CE, 2002/55/CE e 2002/57/CE del Consiglio per quanto riguarda l’ispezione in campo sotto sorveglianza ufficiale di sementi di base e di sementi selezionate di generazioni anteriori alle sementi di base [notificata con il numero C(2012) 4169]  ( 1 )

90

 


 

(1)   Testo rilevante ai fini del SEE

IT

Gli atti i cui titoli sono stampati in caratteri chiari appartengono alla gestione corrente. Essi sono adottati nel quadro della politica agricola ed hanno generalmente una durata di validità limitata.

I titoli degli altri atti sono stampati in grassetto e preceduti da un asterisco.


II Atti non legislativi

ACCORDI INTERNAZIONALI

27.6.2012   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 166/1


DECISIONE DEL CONSIGLIO

del 23 aprile 2012

relativa alla firma, a nome dell’Unione, dell’accordo in forma di scambio di lettere tra l’Unione europea, da una parte, e lo Stato di Israele, dall’altra, che modifica gli allegati dei protocolli n. 1 e n. 2 dell’accordo euromediterraneo che istituisce un’associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e lo Stato di Israele, dall’altra

(2012/338/UE)

IL CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea, in particolare l’articolo 207, paragrafo 4, primo comma, in combinato disposto con l’articolo 218, paragrafo 5,

vista la proposta della Commissione europea,

considerando quanto segue:

(1)

Il 20 novembre 1995 è stato firmato l’accordo euromediterraneo che istituisce un’associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e lo Stato di Israele, dall’altra (1) («accordo euromediterraneo»).

(2)

Il 14 novembre 2005 il Consiglio ha autorizzato la Commissione a condurre negoziati al fine di conseguire una maggiore liberalizzazione degli scambi commerciali di prodotti agricoli, prodotti agricoli trasformati, pesce e prodotti della pesca con determinati paesi mediterranei. I negoziati con Israele si sono conclusi con esito positivo il 18 luglio 2008. Detti negoziati hanno dato luogo a un accordo in forma di scambio di lettere tra la Comunità europea e lo Stato di Israele in merito a misure di liberalizzazione reciproca per i prodotti agricoli, i prodotti agricoli trasformati, il pesce e i prodotti della pesca, alla sostituzione dei protocolli n. 1 e n. 2 e dei relativi allegati nonché a modifiche dell’accordo euromediterraneo che istituisce un’associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e lo Stato di Israele, dall’altra (2) («accordo del 2010»), che è entrato in vigore il 1o gennaio 2010.

(3)

In seguito all’entrata in vigore dell’accordo del 2010, la Commissione europea e Israele hanno tenuto numerose riunioni tecniche relative alla sua applicazione. Da tali riunioni è emersa la necessità di apportare taluni adeguamenti tecnici dell’accordo euromediterraneo per onorare gli impegni contratti in virtù dei precedenti accordi tra le Comunità europee e lo Stato di Israele entrati in vigore nel 2000 e nel 2006. Il 19 settembre 2011 la Commissione e Israele hanno concluso i negoziati sui necessari adeguamenti tecnici, che formano oggetto di un nuovo accordo in forma di scambio di lettere tra l’Unione europea, da una parte, e lo Stato di Israele, dall’altra, che modifica gli allegati dei protocolli n. 1 e n. 2 dell’accordo euromediterraneo che istituisce un’associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e lo Stato di Israele, dall’altra («accordo»).

(4)

È opportuno firmare l’accordo a nome dell’Unione, fatta salva la sua conclusione in una data successiva,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

La firma dell’accordo in forma di scambio di lettere tra l’Unione europea, da una parte, e lo Stato di Israele, dall’altra, che modifica gli allegati dei protocolli n. 1 e n. 2 dell’accordo euromediterraneo che istituisce un’associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e lo Stato di Israele, dall’altra, è autorizzata a nome dell’Unione, con riserva della conclusione di tale accordo (3).

Articolo 2

Il presidente del Consiglio è autorizzato a designare la persona o le persone abilitate a firmare l’accordo a nome dell’Unione, con riserva della sua conclusione.

Articolo 3

La presente decisione entra in vigore il giorno successivo all’adozione.

Fatto a Lussemburgo, il 23 aprile 2012

Per il Consiglio

La presidente

C. ASHTON


(1)  GU L 147 del 21.6.2000, pag. 3.

(2)  GU L 313 del 28.11.2009, pag. 83.

(3)  Il testo dell’accordo sarà pubblicato unitamente alla decisione relativa alla sua conclusione.


REGOLAMENTI

27.6.2012   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 166/3


REGOLAMENTO (UE) N. 551/2012 DEL CONSIGLIO

del 21 giugno 2012

che modifica il regolamento (UE) n. 7/2010 recante apertura e modalità di gestione di contingenti tariffari autonomi dell’Unione per taluni prodotti agricoli e industriali

IL CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea, in particolare l’articolo 31,

vista la proposta della Commissione europea,

considerando quanto segue:

(1)

Per garantire un approvvigionamento sufficiente e regolare di taluni prodotti la cui produzione nell’Unione è insufficiente e per evitare perturbazioni del mercato, il regolamento (UE) n. 7/2010 del Consiglio (1) ha aperto per taluni prodotti agricoli e industriali contingenti tariffari autonomi nell’ambito dei quali detti prodotti possono essere importati ad aliquota ridotta o nulla. Per gli stessi motivi è necessario aprire per due prodotti, con effetto a decorrere dal 1o luglio 2012, nuovi contingenti tariffari ad aliquota nulla per un volume adeguato.

(2)

I volumi contingentali precedentemente stabiliti per i contingenti tariffari autonomi dell’Unione recanti i numeri d’ordine 09.2638, 09.2814 e 09.2889 non sono sufficienti a soddisfare il fabbisogno dell’industria dell’Unione. È pertanto opportuno aumentare detti volumi contingentali con effetto a decorrere dal 1o gennaio 2012.

(3)

È inoltre opportuno adeguare la designazione delle merci per il contingente tariffario autonomo dell’Unione recante il numero d’ordine 09.2633.

(4)

Inoltre, per il contingente recante il numero d’ordine 09.2767 non è più nell’interesse dell’Unione continuare a concedere un contingente tariffario per il secondo semestre del 2012. È pertanto opportuno chiudere tale contingente tariffario con effetto a decorrere dal 1o luglio 2012 e cancellare la riga corrispondente dall’allegato del regolamento (UE) n. 7/2010.

(5)

Poiché alcune delle misure previste dal presente regolamento dovrebbero prendere effetto a decorrere dal 1o gennaio 2012 e altre dal 1o luglio 2012, il presente regolamento dovrebbe applicarsi a decorrere dalle stesse date e dovrebbe entrare immediatamente in vigore al momento della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

(6)

È opportuno pertanto modificare di conseguenza il regolamento (UE) n. 7/2010,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

L’allegato del regolamento (UE) n. 7/2010 è così modificato:

1)

sono inserite le righe recanti i numeri d’ordine 09.2644 e 09.2645 che figurano nell’allegato I del presente regolamento;

2)

le righe corrispondenti ai contingenti tariffari recanti i numeri d’ordine 09.2638, 09.2814 e 09.2889 sono sostituite dalla righe che figurano nell’allegato II del presente regolamento;

3)

la riga corrispondente al contingente tariffario recante il numero d’ordine 09.2633 è sostituita dalla riga che figura nell’allegato I del presente regolamento;

4)

la riga corrispondente al contingente tariffario recante il numero d’ordine 09.2767 è soppressa.

Articolo 2

Il presente regolamento entra in vigore il giorno della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Esso si applica a decorrere dal 1o luglio 2012.

Tuttavia, l’articolo 1, punto 2, si applica a decorrere dal 1o gennaio 2012.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Lussemburgo, il 21 giugno 2012

Per il Consiglio

La presidente

M. FREDERIKSEN


(1)  GU L 3 del 7.1.2010, pag. 1.


ALLEGATO I

Contingenti tariffari di cui all’articolo 1, punti 1 e 3

Numero d’ordine

Codice NC

TARIC

Designazione delle merci

Periodo contingentale

Volume contingentale

Dazio contingen-tale (%)

09.2644

ex 3824 90 97

96

Preparazione contenente:

il 55 %, ma non più del 78 % di glutarato di dimetile

il 10 %, ma non più del 28 % di adipato di dimetile e

non più del 25 % di succinato di dimetile

1.7-31.12

7 500 tonnellate

0

09.2645

ex 3921 14 00

20

Masso cellulare di cellulosa rigenerata, impregnato di acqua contenente cloruro di magnesio e ammonio quaternario, che misura 100 cm (± 10 cm) × 100 cm (± 10 cm) × 40 cm (± 5 cm)

1.7-31.12

650 tonnellate

0

09.2633

ex 8504 40 82

20

Raddrizzatore elettrico di potenza non superiore a 1 kVA, impiegato nella fabbricazione di depilatori elettrici (1)

1.1-31.12

4 500 000 unità

0


(1)  L’ammissione in questa sottovoce è subordinata alle disposizioni degli articoli da 291 a 300 del regolamento (CEE) n. 2454/93 della Commissione (GU L 253 dell’11.10.1993, pag. 1).


ALLEGATO II

Contingenti tariffari di cui all’articolo 1, punto 2

Numero d’ordine

Codice NC

TARIC

Designazione delle merci

Periodo contingentale

Volume contingentale

Dazio contingentale

(%)

09.2638

ex 2915 21 00

10

Acido acetico di purezza, in peso, del 99 % o più (CAS RN 64-19-7)

1.1-31.12

1 000 000 tonnellate

0

09.2889

3805 10 90

 

Essenza di cellulosa al solfato

1.1-31.12

25 000 tonnellate

0

09.2814

ex 3815 90 90

76

Catalizzatore costituito da biossido di titanio e triossido di tungsteno

1.1-31.12

3 000 tonnellate

0


27.6.2012   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 166/7


REGOLAMENTO (UE) N. 552/2012 DEL CONSIGLIO

del 21 giugno 2012

che modifica il regolamento (UE) n. 1344/2011 recante sospensione dei dazi autonomi della tariffa doganale comune per taluni prodotti industriali, agricoli e della pesca

IL CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea, in particolare l’articolo 31,

vista la proposta della Commissione europea,

considerando quanto segue:

(1)

È nell’interesse dell’Unione sospendere totalmente i dazi autonomi della tariffa doganale comune per un certo numero di prodotti che attualmente non figurano nell’allegato del regolamento (UE) n. 1344/2011 del Consiglio (1).

(2)

È opportuno sopprimere sei prodotti recanti i codici TARIC 2914390020, 2918300050, 3206110020, 3815120020, 3815120030 e 8302420080, attualmente figuranti nell’allegato del regolamento (UE) n. 1344/2011, in quanto non è più nell’interesse dell’Unione mantenere la sospensione dei dazi autonomi della tariffa doganale comune per tali prodotti.

(3)

Occorre modificare la designazione del prodotto recante il codice NC 2819 10 00 e dei prodotti recanti i codici TARIC 2914199040, 2914700050, 2922498510, 3815199010, 3919900051, 3920102891, 3920510030, 3920910093, 8529909250 e 9401908010 contenuta nell’allegato del regolamento (UE) n. 1344/2011 al fine di tener conto dell’evoluzione tecnica dei prodotti e delle tendenze economiche del mercato. Gli attuali codici TARIC 2009419270, 2009897992 e 8505199031 dovrebbero inoltre essere modificati. Inoltre, si ritiene necessaria la doppia classificazione per il prodotto recante il codice TARIC 3904400091.

(4)

Tali sospensioni, per le quali sono necessarie modifiche tecniche, dovrebbero essere eliminate dall’elenco delle sospensioni figurante nell’allegato del regolamento (UE) n. 1344/2011 e reinserite in tale elenco con nuove designazioni dei prodotti o nuovi codici NC o TARIC.

(5)

In considerazione del loro carattere temporaneo, le sospensioni elencate nell’allegato I dovrebbero essere sistematicamente riesaminate, al più tardi cinque anni dopo la loro applicazione o il loro rinnovo. Inoltre, la revoca di talune sospensioni dovrebbe essere garantita in qualsiasi momento, a seguito di una proposta della Commissione sulla base di una revisione condotta su iniziativa della stessa o su richiesta di uno o più Stati membri, nel caso in cui il loro mantenimento non sia più nell’interesse dell’Unione oppure a causa dell’evoluzione tecnica dei prodotti, del mutare delle circostanze o delle tendenze economiche del mercato.

(6)

Poiché le sospensioni stabilite nel presente regolamento dovrebbero prendere effetto a decorrere dal 1o luglio 2012, il presente regolamento dovrebbe applicarsi a decorrere da tale data e dovrebbe entrare immediatamente in vigore al momento della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

(7)

È opportuno pertanto modificare di conseguenza il regolamento (UE) n. 1344/2011,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

L’allegato del regolamento (UE) n. 1344/2011 è così modificato:

1)

sono inserite le righe corrispondenti ai prodotti elencati nell’allegato I del presente regolamento;

2)

sono soppresse le righe corrispondenti ai prodotti i cui codici NC e TARIC sono elencati nell’allegato II del presente regolamento.

Articolo 2

Il presente regolamento entra in vigore il giorno della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Esso si applica a decorrere dal 1o luglio 2012.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Lussemburgo, il 21 giugno 2012

Per il Consiglio

La presidente

M. FREDERIKSEN


(1)  GU L 349 del 31.12.2011, pag. 1.


ALLEGATO I

Prodotti di cui all’articolo 1, punto 1

Codice NC

TARIC

Designazione delle merci

Aliquota dei dazi autonomi

Data prevista per il riesame obbligatorio

ex 2009 41 92

20

Succo di ananasso:

8 %

31.12.2015

ex 2009 41 99

70

non prodotto da concentrato,

del genere Ananas,

di un valore Brix pari o superiore a 11 e inferiore o uguale a 16,

utilizzato nella fabbricazione di prodotti dell’industria delle bevande (1)

ex 2009 89 79

20

Succo di boysenberry concentrato, con un valore Brix compreso tra 61 e 67, congelato, in imballaggi immediati di contenuto uguale o superiore a 50 litri

0 %

31.12.2016

ex 2811 19 80

20

Ioduro di idrogeno (CAS RN 10034-85-2)

0 %

31.12.2016

2819 10 00

 

Triossido di cromo (CAS RN 1333-82-0)

0 %

31.12.2016

ex 2819 90 90

10

Triossido di dicromo da utilizzare nella metallurgia (CAS RN 1308-38-9) (1)

0 %

31.12.2016

ex 2826 90 80

15

Esafluorofosfato di litio (CAS RN 21324-40-3)

0 %

31.12.2016

ex 2850 00 20

40

Tetraidruro di germanio (CAS RN 7782-65-2)

0 %

31.12.2016

ex 2903 39 90

15

Perfluoro(4-metil-2-pentene), (CAS RN 84650-68-0)

0 %

31.12.2016

ex 2903 89 90

40

Esabromociclododecano

0 %

31.12.2016

ex 2907 29 00

40

2,3,5-Trimetilidrochinone (CAS RN 700-13-0)

0 %

31.12.2016

ex 2907 29 00

45

2-Metilidrochinone (CAS RN 95-71-6)

0 %

31.12.2016

ex 2909 20 00

10

Metil Cedril Etere (CAS RN 19870-74-7)

0 %

31.12.2016

ex 2909 30 38

20

1,1’-Propano-2,2-diilbis[3,5-dibromo-4-(2,3-dibromopropossi)benzene], (CAS RN 21850-44-2)

0 %

31.12.2016

ex 2910 90 00

80

Ossido di allile e glicidile (CAS RN 106-92-3)

0 %

31.12.2016

ex 2914 19 90

40

Pentan-2-one (CAS RN 107-87-9)

0 %

31.12.2012

ex 2914 29 00

50

trans-β-Damascone (CAS RN 23726-91-2)

0 %

31.12.2016

ex 2914 50 00

40

4-(4-Idrossifenil)butan-2-one (CAS RN 5471-51-2)

0 %

31.12.2016

ex 2914 69 90

40

p-Benzochinone (CAS RN 106-51-4)

0 %

31.12.2016

ex 2914 70 00

50

3’-Cloropropiofenone (CAS RN 34841-35-5)

0 %

31.12.2013

ex 2916 12 00

50

2-Idrossietil acrilato con purezza, in peso, pari o superiore al 97 % (CAS RN 818-61-1)

0 %

31.12.2016

ex 2916 31 00

10

Benzoato di benzile (CAS RN 120-51-4)

0 %

31.12.2016

ex 2918 99 90

80

Sodio 5-[2-cloro-4-(trifluorometil)fenossi]-2-nitrobenzoato, (CAS RN 62476-59-9)

0 %

31.12.2016

ex 2919 90 00

50

Fosfato di trietile (CAS RN 78-40-0)

0 %

31.12.2016

ex 2922 49 85

10

Aspartato di ornitina (DCIM), (CAS RN 3230-94-2)

0 %

31.12.2013

ex 2924 29 98

63

N-Etil-2-(isopropil)-5-metilcicloesanocarbossamide (CAS RN 39711-79-0)

0 %

31.12.2016

ex 2928 00 90

30

N-Isopropilidrossilamina (CAS RN 5080-22-8)

0 %

31.12.2016

ex 2930 90 99

13

Mercaptamina, cloridrato (CAS RN 156-57-0)

0 %

31.12.2016

ex 2930 90 99

18

1-Metil-5-[3-metil-4-[4-[(trifluorometil)tio]fenossi]fenil]biureto, (CAS RN 106310-17-2)

0 %

31.12.2016

ex 2931 90 90

18

Ossido di triottilfosfina (CAS RN 78-50-2)

0 %

31.12.2016

ex 2932 99 00

20

Etil-2-metil-1,3-diossolano-2-acetato (CAS RN 6413-10-1)

0 %

31.12.2016

ex 2933 29 90

70

Ciazofamide (ISO), (CAS RN 120116-88-3)

0 %

31.12.2016

ex 2933 39 99

70

2,3-Dicloro-5-trifluorometilpiridina, (CAS RN 69045-84-7)

0 %

31.12.2016

ex 2933 39 99

72

5,6-Dimetossi-2-[(4-piperidinil)metil]indan-1-one, (CAS RN 120014-30-4)

0 %

31.12.2016

ex 2933 59 95

72

Triacetilganciclovir (CAS RN 86357-14-4)

0 %

31.12.2016

ex 2933 69 80

72

Diethylhexyl Butamido Triazone (INCI), (CAS RN 154702-15-5)

0 %

31.12.2016

ex 2933 99 80

67

Estere etilico di Candesartan (INNM), (CAS RN 139481-58-6)

0 %

31.12.2016

ex 2934 99 90

43

Clopidogrel acido idrocloridrico (CAS RN 144750-42-5)

0 %

31.12.2016

ex 2934 99 90

48

Propan-2-ol - -metil-4-(4-metilpiperazin-1-il)-10H-tieno[2,3-b][1,5]benzodiazepina (1:2) diidrato, (CAS RN 864743-41-9)

0 %

31.12.2016

ex 2935 00 90

48

(3R,5S,6E)-7-[4-(4-Fluorofenil)-2-[metil(metilsulfonil)amino]-6-(propan-2-il)pirimidin-5-yl]-3,5-diidrossiept-6-enoico acido – 1-[(R)-(4-clorofenil)(fenil)metil]piperazina (1:1), (CAS RN 1235588-99-4)

0 %

31.12.2016

ex 3204 12 00

10

Colorante C.I. Acid Blue 9

0 %

31.12.2016

ex 3204 17 00

15

Colorante C.I. Pigment Green 7

0 %

31.12.2016

ex 3204 17 00

20

Colorante C.I. Pigment Blue 15:3

0 %

31.12.2016

ex 3204 17 00

25

Colorante C.I. Pigment Yellow 14

0 %

31.12.2016

ex 3204 17 00

35

Colorante C.I. Pigment Red 202

0 %

31.12.2016

ex 3204 17 00

45

Colorante C.I. Pigment Violet 27

0 %

31.12.2016

ex 3204 20 00

20

Colorante C.I. Fluorescent Brightener 71

0 %

31.12.2016

ex 3204 20 00

30

Colorante C.I. Fluorescent Brightener 351

0 %

31.12.2016

ex 3205 00 00

20

Colorante C.I. Carbon Black 7 Lake

0 %

31.12.2016

ex 3206 19 00

10

Preparazione contenente, in peso:

72 % (± 2 %) di mica e

28 % (± 2 %) di biossido di titanio

0 %

31.12.2016

ex 3801 90 00

10

Grafite espandibile (CAS RN 90387-90-9 e CAS RN 12777-87-6)

0 %

31.12.2016

ex 3812 30 80

55

Stabilizzante UV contenente:

2-(4,6-bis(2,4-dimetilfenil)-1,3,5-triazin-2-il)-5-(ottilossi)-fenolo (CAS RN 2725-22-6); e

polimero di N,N’-bis(1,2,2,6,6-pentametil-4-piperindil)-1,6–esandiammina e di 2,4-dicloro-6-(4-morfolinil)-1,3,5-triazina (CAS RN 193098-40-7); o

polimero di N,N’-bis(,2,2,6,6-tetrametil-4-piperindil)-1,6-esandiammina e di 2,4-dicloro-6-(4-morfolinil)-1,3,5-triazina (CAS RN 82451-48-7)

0 %

31.12.2016

ex 3812 30 80

60

Fotostabilizzante, costituito da esteri alchilici ramificati e lineari di 3-(2H-benzotriazolil)-5-(1,1-di-metiletil)-acido 4-idrossi-benzenepropanoico (CAS RN 127519-17-9)

0 %

31.12.2016

ex 3812 30 80

65

Stabilizzante per materie plastiche contenente:

10-etil-4,4-dimetil-7-osso-8-ossa-3,5-ditia-4-stannatetradecanoato di 2-etilesile (CAS RN 57583-35-4),

10-etil-4-[[2-[(2-etilesile)ossi]-2-ossoetil]-tio]-4-metil-7-osso-8-ossa-3,5-ditia-4-stannatetradecanoato di 2-etilesile (CASRN57583-34-3), e

mercaptoacetato di 2-etilesile (CAS RN 7659-86-1)

0 %

31.12.2016

ex 3812 30 80

70

Fotostabilizzante, contenente:

esteri alchilici ramificati e lineari di acido 3-(2H-benzotriazol-2-il)-5-(1,1- dimetiletil)-4-idrossibenzenpropanoico (CAS RN 127519-17-9), e

acetato di 1-metossi-2-propile (CAS RN 108-65-6)

0 %

31.12.2016

ex 3815 19 90

10

Catalizzatore, costituito da triossido di cromo, triossido di dicromo o composti organometallici di cromo, fissato su un supporto di diossido di silicio, con un volume dei pori di 2 cm3/g o più, determinato secondo il metodo di assorbimento dell’azoto

0 %

31.12.2016

ex 3815 19 90

87

Catodo, in rotoli, per pile a bottone zinco-aria (pile per protesi acustiche) (1)

0 %

31.12.2016

ex 8506 90 00

10

ex 3817 00 80

30

Alchilnaftaleni in miscele, modificati con catene alifatiche di lunghezza variabile da 12 a 56 atomi di carbonio

0 %

31.12.2016

ex 3824 90 97

26

Dispersione acquosa, contenente in peso:

76 % (± 0,5 %) di carburo di silicio (CAS RN 409-21-2)

4,6 % (± 0,05 %) di ossido di alluminio (CAS RN 1344-28-1) e

2,4 % (± 0,05 %) di ossido di ittrio (CAS RN 1314-36-9)

0 %

31.12.2016

ex 3824 90 97

31

Miscela contenente in peso:

70 % o più, ma non oltre 80 %, di bis(1,2,2,6,6-pentametil-4-piperidil)sebacato (CAS RN 41556-26-7) e

20 % o più, ma non oltre 30 %, di metil-1,2,2,6,6-pentametil-4-piperidil sebacato (CAS RN 82919-37-7)

0 %

31.12.2016

ex 3824 90 97

32

Miscela di:

carbonato basico di zirconio (CAS RN 57219-64-4) e

carbonato di cerio (CAS RN 537-01-9)

0 %

31.12.2016

ex 3824 90 97

33

Preparazione, contenente:

ossido di trioctilfosfina (CAS RN 78-50-2),

ossido di dioctilessilfosfina (CAS RN 31160-66-4),

ossido di octildiessilfosfina (CAS RN 31160-64-2) e

ossido di triessilfosfina (CAS RN 597-50-2)

0 %

31.12.2016

ex 3903 90 90

60

Copolimero di stirene e di anidride maleica, parzialmente esterificato o interamente modificato chimicamente, avente peso molecolare medio (Mn) non superiore a 4 500, sotto forma di fiocchi o di polvere

0 %

31.12.2016

ex 3911 90 99

60

ex 3904 30 00

30

Copolimero di cloruro di vinile, di acetato di vinile e di alcole vinilico, contenente, in peso:

0 %

31.12.2013

ex 3904 40 00

91

87 % o più e non più di 92 % di cloruro di vinile,

2 % o più e non più di 9 % di acetato di vinile e

1 % o più e non più di 8 % di alcole vinilico,

in una delle forme previste dalle note 6 a) e b) del capitolo 39, destinato alla fabbricazione di prodotti delle voci 3215 o 8523 o a essere utilizzato nella fabbricazione di rivestimenti per recipienti e sistemi di chiusura del tipo utilizzato per le derrate alimentari e le bevande (1)

ex 3907 20 11

50

[3-[3-(2H-benzotriazol-2-il)-5-(1,1-dimetiletil)-4-idrossifenil]-1-ossopropil]-idrossipoli(osso-1,2-etanedil) (CAS RN 104810-48-2)

0 %

31.12.2016

ex 3907 20 11

60

Preparazione contenente:

α-[3-[3-(2H-benzotriazol-2-il)-5-(1,1-dimetiletil)-4-idrossifenil]-1-ossopropil]-ω-idrossipoli(ossi-1,2-etandil) (CAS RN 104810-48-2) e

α-[3-[3-(2H-benzotriazol-2-il)-5-(1,1-dimetiletil)-4-idrossifenil]-1-ossopropil]-ω-[3-[3-(2H-benzotriazol-2-il)-5-(1,1-dimetiletil)-4-idrossifenil]-1-ossopropossi]poli(ossi-1,2-etaniledil) (CAS RN 104810-47-1)

0 %

31.12.2016

ex 3912 20 11

10

Nitrocellulosa

0 %

31.12.2016

ex 3919 10 80

80

Nastro acrilico presentato in rotoli:

0 %

31.12.2016

ex 3919 90 00

83

autoadesivo sui due lati,

con uno spessore totale compreso tra 0,04 mm e 1,25 mm,

con una larghezza totale compresa tra 5 mm e 1 205 mm,

destinato alla fabbricazione di prodotti delle voci 8521 e 8528 (1)

ex 3919 90 00

51

Foglio biassialmente orientato di poli(metacrilato di metile), di spessore compreso tra 50 μm e 90 μm, coperto su un lato da uno strato adesivo e da una pellicola amovibile

0 %

31.12.2013

ex 3919 90 00

85

Pellicola multistrato di poli(metacrilato di metile) e strati metallizzati di argento e di rame:

con una riflettanza minima di 93,5 % misurata secondo la norma ASTM G173-03,

ricoperta su un lato con uno strato asportabile di polietilene,

ricoperta sull’altro lato con un adesivo in acrilico sensibile alla pressione e uno strato di poliestere siliconato

0 %

31.12.2016

ex 3919 90 00

87

Pellicola autoadesiva trasparente, avente una trasmissione superiore al 90 % e un valore di opacità inferiore a 3 % (in base alla norma ASTM D1003), costituita da diversi strati tra cui:

uno strato adesivo di tipo acrilico di spessore compreso tra 20 μm e 70 μm,

uno strato a base di poliuretano di spessore compreso tra 100 μm e 300 μm

0 %

31.12.2016

ex 3920 10 28

91

Pellicola di poli(etilene) con impresso un motivo grafico ottenuto utilizzando quattro colori di base a inchiostro oltre a colori specialistici, per ottenere diversi colori a inchiostro su un lato della pellicola e un colore sul lato opposto. Il motivo grafico presenta inoltre le seguenti caratteristiche:

è ripetitivo e presenta la stessa spaziatura per tutta la lunghezza della pellicola,

presenta lo stesso allineamento sia che lo si guardi dal lato anteriore che da quello posteriore della pellicola

0 %

31.12.2013

ex 3920 20 21

40

Fogli di pellicola di polipropilene a orientazione biassiale:

con spessore non superiore a 0,1 mm,

stampati su entrambi i lati con rivestimenti speciali per la stampa di elementi di sicurezza delle banconote

0 %

31.12.2016

ex 3920 20 29

50

Foglio di polipropilene in forma di rotolo caratterizzato da:

0 %

31.12.2016

ex 8507 90 30

95

uno spessore uguale o inferiore a 30 μm,

una larghezza uguale o inferiore a 210 mm,

conforme alla norma ASTM D882,

destinato a essere utilizzato nella fabbricazione di separatori per batterie agli ioni di litio per veicoli elettrici (1)

ex 3920 51 00

30

Foglio biassialmente orientato di poli(metacrilato di metile), di spessore compreso tra 50 μm e 90 μm

0 %

31.12.2013

ex 3920 91 00

93

Foglio di poli(etilentereftalato), anche metallizzato su una o due facce, o foglio stratificato di fogli di poli(etilentereftalato), metallizzato soltanto sulle facce esterne, che presenta le caratteristiche seguenti:

una trasmissione della luce visibile pari o superiore al 50 %,

ricoperto su una o su entrambe le facce di uno strato di poli(butirrale di vinile) ma non spalmato di sostanza adesiva o altri materiali diversi dal poli(butirrale di vinile),

spessore totale non superiore a 0,2 mm, senza tener conto della presenza del poli(butirrale di vinile), e spessore del poli(butirrale di vinile) superiore a 0,2 mm,

destinato a essere utilizzato nella fabbricazione di vetro stratificato termoriflettente o decorativo (1)

0 %

31.12.2013

ex 3921 90 90

10

Rotolo di laminato in metallo-polimero costituito da:

0 %

31.12.2016

ex 8507 90 80

50

uno strato di poli(etilene tereftalato),

uno strato di alluminio,

uno strato di polipropilene,

con una larghezza uguale o inferiore a 275 mm,

con uno spessore totale non superiore a 165 μm, e

conforme alle norme ASTM D1701-91 e ASTM D882-95,

destinato a essere utilizzato nella fabbricazione di batterie agli ioni di litio per veicoli elettrici (1)

ex 3923 10 00

10

Alloggiamenti per fotomaschere:

composti di materiali antistatici o di miscele termoplastiche che dimostrano specifiche proprietà di scarica elettrostatica e di degasaggio,

aventi proprietà di superficie non porosa, resistente all’abrasione o ai colpi,

muniti di un sistema di fissaggio appositamente progettato che protegge la fotomaschera da danni superficiali o estetici, e

equipaggiati o meno con una guarnizione di tenuta,

del tipo utilizzato nella produzione fotolitografica per alloggiare fotomaschere

0 %

31.12.2016

ex 3926 90 97

80

Parti di frontalini per autoradio

di acrilonitrile-butadiene-stirene contenenti o meno policarbonato,

ricoperti di strati di rame, di nichel e di cromo,

con uno spessore totale del rivestimento compreso tra 5,54 μm e 22,3 μm

0 %

31.12.2016

ex 7318 14 99

20

Bullone di ancoraggio:

0 %

31.12.2016

ex 7318 14 99

29

a forma di vite autofilettante,

con una lunghezza di oltre 300 mm,

del tipo usato per le armature di miniera

ex 7326 90 98

40

Base di sostegno per televisore, con parte superiore metallica che consente di fissare e stabilizzare l’apparecchio

0 %

31.12.2016

ex 8529 90 49

10

ex 8529 90 92

60

ex 7410 11 00

10

Rotolo di foglio laminato di grafite e rame, caratterizzato da:

0 %

31.12.2016

ex 8507 90 80

60

una larghezza pari o superiore a 610 mm ma non superiore a 620 mm, e

ex 8545 90 90

30

un diametro pari o superiore a 690 mm ma non superiore a 710 mm,

destinato a essere utilizzato nella fabbricazione di batterie agli ioni di litio per veicoli elettrici (1)

ex 7410 22 00

10

Piastra tagliata in foglio di rame placcato in nichel caratterizzata da:

0 %

31.12.2016

ex 8507 90 80

70

una larghezza di 70 mm (± 5 mm),

uno spessore di 0,4 mm (± 0,2 mm),

una lunghezza non superiore a 55 mm,

destinata a essere utilizzata nella fabbricazione di batterie agli ioni di litio per veicoli elettrici (1)

ex 7607 11 90

40

Fogli di alluminio in rotoli:

con grado di purezza pari al 99,99 % in peso,

di uno spessore compreso tra 0,021 mm e 0,2 mm,

di una larghezza di 500 mm,

con uno strato di ossidi in superficie avente uno spessore da 3 a 4 nm,

e con tessitura cubica superiore al 95 %

0 %

31.12.2016

ex 7607 19 90

10

Foglio in forma di rotolo composto da un laminato di litio e manganese unito ad un foglio di alluminio, caratterizzato da:

0 %

31.12.2016

ex 8507 90 80

80

una larghezza pari o superiore a 595 mm ma non superiore a 605 mm, e

un diametro pari o superiore a 690 mm ma non superiore a 710 mm,

destinato a essere utilizzato nella fabbricazione di catodi per batterie agli ioni di litio per veicoli elettrici (1)

ex 7616 99 90

70

Elementi di giunzione destinati alla fabbricazione di alberi di rotore di coda per elicotteri (1)

0 %

31.12.2016

ex 8482 80 00

10

ex 8803 30 00

40

ex 8108 90 30

40

Filo composto da una lega di titanio contenente in peso:

22 % (± 3 %) di vanadio e

4 % (± 0,5 %) di alluminio

0 %

31.12.2016

ex 8108 90 50

70

Nastri costituiti da una lega di titanio contenente in peso:

15 (± 1) % di vanadio,

3 (± 0,5) % di cromo,

3 (± 0,5) % di stagno e

3 (± 0,5) % di alluminio

0 %

31.12.2016

ex 8108 90 50

75

Lamiere, nastri e fogli in lega di titanio laminata a freddo contenti in peso:

0,3 % o più ma non più di 0,7 % di alluminio e

0,25 % o più ma non più di 0,6 % di silicio

0 %

31.12.2016

ex 8108 90 50

80

Lamiere, nastri e fogli in lega di titanio laminata a freddo contenti, in peso, non più del:

0,25 % di ferro,

0,20 % di ossigeno,

0,08 % di carbone

0,03 % di azoto e

0,013 % di idrogeno

0 %

31.12.2016

ex 8108 90 90

20

Parti per montature di occhiali, comprese le viti del tipo utilizzato per montature per occhiali in una lega di titanio

0 %

31.12.2016

ex 9003 90 00

10

ex 8113 00 20

10

Blocchi di cermet aventi tenore, in peso, di alluminio pari al 60 % o più e di carburo di boro pari al 5 % o più

0 %

31.12.2016

ex 8409 91 00

10

Collettore di scarico conforme alla norma DIN EN 13835, con o senza alloggiamento turbina, con quattro fori di entrata, destinato alla fabbricazione di collettori di scarico che vengono torniti, fresati, forati e/o lavorati con altri mezzi (1)

0 %

31.12.2016

ex 8409 99 00

20

 

 

 

ex 8414 59 80

40

Ventilatore tangenziale:

0 %

31.12.2016

ex 8414 90 00

60

di altezza compresa tra un minimo di 575 mm (± 1,0 mm) e un massimo di 850 mm (± 1,0 mm),

del diametro di 95 mm (± 0,6 mm) o di 102 mm (± 0,6 mm),

in plastica antistatica, antibatterica e termoresistente, rinforzata con il 30 % di fibra di vetro, avente una resistenza minima alla temperatura di 70 °C (± 5 °C),

da usare per la fabbricazione di condizionatori interni di tipo split (1)

ex 8501 31 00

60

Motore a corrente continua senza spazzole con rotazione anche in senso antiorario, dalle seguenti caratteristiche:

tensione d’ingresso compresa tra 264 V e 391 V,

diametro esterno compreso tra 81 mm (± 2,5 mm) e 150 mm (± 0,8 mm),

potenza non superiore a 125 W,

isolamento dell’avvolgimento di classe E o B,

destinato alla fabbricazione di impianti split interni o esterni per il condizionamento dell’aria (1)

0 %

31.12.2016

ex 8504 40 82

40

Circuito stampato dotato di un raddrizzatore a ponte e di altri componenti attivi e passivi e avente le seguenti caratteristiche:

due connettori di uscita

due connettori di ingresso che possono essere montati e utilizzati contemporaneamente

possibilità di commutare il modo di funzionamento da luminoso a scuro

tensione di ingresso di 40 V (+ 25 % – 15 %) o di 42 V (+ 25 % – 15 %) in modo di funzionamento luminoso e tensione di ingresso di 30 V (± 4 V) in modo di funzionamento scuro, oppure

tensione di ingresso di 230 V (+ 20 % – 15 %) in modo di funzionamento luminoso e tensione di ingresso di 160 V (± 15 %) in modo di funzionamento scuro, oppure

tensione di ingresso di 120 V (15 % – 35 %) in modo di funzionamento luminoso e tensione di ingresso di 60 V (± 20 %) in modo di funzionamento scuro

la corrente di ingresso raggiunge l’80 % del suo valore nominale nell’arco di 20 ms

frequenza di ingresso pari o superiore a 45 Hz, ma non superiore a 65 Hz, per le versioni a 42 V e 230 V, e compresa tra 45 e 70 Hz per le versioni a 120 V

picco massimo di corrente transitoria non superiore al 250 % della corrente di ingresso

durata del picco massimo di corrente transitoria non superiore a 100 ms

picco minimo di corrente transitoria non inferiore al 50 % della corrente di ingresso

durata del picco minimo di corrente transitoria non superiore a 20 ms

corrente di uscita preimpostabile

la corrente di uscita raggiunge il 90 % del suo valore nominale preimpostato nell’arco di 50 ms

la corrente di uscita raggiunge il valore zero entro 30 ms dall’interruzione della tensione di ingresso

stato di errore definito in caso di mancanza di carico o di carico eccessivo (funzione «end-of-life»)

0 %

31.12.2012

ex 8505 11 00

31

Calamita permanente, con magnetismo residuo di 455 mT (± 15 mT)

0 %

31.12.2013

ex 8505 11 00

40

Anello di neodimio-ferro, avente diametro esterno non superiore a 13 mm, diametro interno non superiore a 9 mm

0 %

31.12.2013

ex 8507 60 00

65

Pila agli ioni di litio, di forma cilindrica, dalle seguenti caratteristiche:

tensione compresa tra 3,5 Vcc e 3,8 Vcc,

capacità compresa tra 300 mAh e 900 mAh,

diametro compreso tra 10 mm e 14,5 mm

0 %

31.12.2016

ex 8507 60 00

75

Accumulatore agli ioni di litio, di forma rettangolare, dalle seguenti caratteristiche:

involucro metallico,

lunghezza di 173 mm (± 0,15 mm),

larghezza di 21 mm (± 0,1 mm),

altezza di 91 mm (± 0,15 mm),

tensione nominale di 3,3 V,

capacità nominale di almeno 21 Ah

0 %

31.12.2016

ex 8529 90 92

50

Schermo a colori LCD per monitor LCD della voce 8528:

con una misura diagonale dello schermo uguale o superiore a 14,48 cm ma non superiore a 31,24 cm,

con retroilluminazione, microunità di comando,

con sistema di comando CAN (Controller area network) dotato di interfaccia LVDS (Low-voltage differential signaling) e presa di alimentazione CAN/corrente elettrica o con un controller APIX con interfaccia APIX,

in un alloggiamento con o senza pozzo caldo sul retro dello stesso,

non dotato di modulo di elaborazione del segnale,

destinato alla fabbricazione degli autoveicoli di cui al capitolo 87 (1)

0 %

31.12.2015

ex 8708 80 99

10

Asta del pistone per ammortizzatori destinato ai sistemi di sospensione dei veicoli, avente le seguenti caratteristiche:

diametro nel punto di massima larghezza compreso tra 12,4 mm e 28 mm,

lunghezza compresa tra 236,5 mm e 563,5 mm

0 %

31.12.2016

ex 8803 30 00

50

Alberi preformati di rotore per elicottero

di sezione circolare

di lunghezza compresa tra 1 249,68 mm e 1 496,06 mm

di diametro esterno compreso tra 81,356 mm e 82,2198 mm

aventi alle due estremità un diametro esterno compreso tra 63,8683 mm e 66,802 mm

sottoposti a trattamento termico secondo le norme MIL-H-6088, AMS 2770 o AMS 2772

0 %

31.12.2016

ex 9001 10 90

30

Fibra ottica polimerica con:

un nucleo in polimetilmetacrilato,

un rivestimento in fluoropolimero,

un diametro non superiore a 3,0 mm, e

una lunghezza non superiore a 150 m

del tipo utilizzato nella fabbricazione di cavi in fibra polimerica

0 %

31.12.2016

ex 9401 90 80

10

Ruota dentata del tipo utilizzato nella fabbricazione di sedili reclinabili per automobili

0 %

31.12.2015


(1)  La sospensione dei dazi è subordinata alle disposizioni degli articoli da 291 a 300 del regolamento (CEE) n. 2454/93 della Commissione (GU L 253 dell’11.10.1993, pag. 1).


ALLEGATO II

Prodotti di cui all’articolo 1, punto 2

Codice NC

TARIC

2009 41 92

70

2009 41 99

70

2009 89 79

92

2819 10 00

 

2914 19 90

40

2914 39 00

20

2914 70 00

50

2918 30 00

50

2922 49 85

10

3206 11 00

20

3815 19 90

10

3815 12 00

20

3815 12 00

30

3904 40 00

91

3919 90 00

51

3920 10 28

91

3920 51 00

30

3920 91 00

93

8302 42 00

80

8505 19 90

31

8529 90 92

50

9401 90 80

10


27.6.2012   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 166/18


REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 553/2012 DELLA COMMISSIONE

del 19 giugno 2012

relativo alla classificazione di talune merci nella nomenclatura combinata

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (CEE) n. 2658/87 del Consiglio, del 23 luglio 1987, relativo alla nomenclatura tariffaria e statistica ed alla tariffa doganale comune (1), in particolare l'articolo 9, paragrafo 1, lettera a),

considerando quanto segue:

(1)

Al fine di garantire l'applicazione uniforme della nomenclatura combinata allegata al regolamento (CEE) n. 2658/87, è necessario adottare disposizioni relative alla classificazione delle merci di cui in allegato al presente regolamento.

(2)

Il regolamento (CEE) n. 2658/87 ha fissato le regole generali per l'interpretazione della nomenclatura combinata. Tali regole si applicano inoltre a qualsiasi nomenclatura che la riprenda, totalmente o in parte, o che aggiunga eventuali suddivisioni e che sia stabilita da specifiche disposizioni dell'Unione per l'applicazione di misure tariffarie o di altra natura nell'ambito degli scambi di merci.

(3)

In applicazione di tali regole generali, le merci descritte nella colonna 1 della tabella figurante nell'allegato del presente regolamento devono essere classificate nei corrispondenti codici NC indicati nella colonna 2, in virtù delle motivazioni indicate nella colonna 3.

(4)

È opportuno che le informazioni tariffarie vincolanti fornite dalle autorità doganali degli Stati membri in materia di classificazione delle merci nella nomenclatura combinata che non sono conformi al presente regolamento possano continuare a essere invocate dal titolare per un periodo di tre mesi, conformemente alle disposizioni dell'articolo 12, paragrafo 6, del regolamento (CEE) n. 2913/92 del Consiglio, del 12 ottobre 1992, che istituisce un codice doganale comunitario (2).

(5)

Il comitato del codice doganale non ha formulato alcun parere entro il termine stabilito dal suo presidente,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

Le merci descritte nella colonna 1 della tabella figurante in allegato sono classificate nella nomenclatura combinata nei codici NC indicati nella colonna 2 di detta tabella.

Articolo 2

Le informazioni tariffarie vincolanti fornite dalle autorità doganali degli Stati membri che non sono conformi al presente regolamento possono continuare ad essere invocate per un periodo di tre mesi in conformità alle disposizioni dell'articolo 12, paragrafo 6, del regolamento (CEE) n. 2913/92.

Articolo 3

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 19 giugno 2012

Per la Commissione, a nome del presidente

Algirdas ŠEMETA

Membro della Commissione


(1)  GU L 256 del 7.9.1987, pag. 1.

(2)  GU L 302 del 19.10.1992, pag. 1.


ALLEGATO

Designazione delle merci

Classificazione (Codice NC)

Motivazione

(1)

(2)

(3)

Un oggetto non filettato in acciaio diverso dall'acciaio inossidabile, dotato di capocchia esagonale, con una resistenza alla trazione pari a 1 040 MPa e dimensioni di 160 mm (lunghezza), 32 mm (dimensione della capocchia) e 16 mm (diametro dello stelo).

Dopo la presentazione, l'oggetto è destinato a una trasformazione in un bene finito della voce 7318.

7318 15 89

La classificazione è determinata conformemente alle regole generali per l'interpretazione della nomenclatura combinata 1, 2 a) e 6 nonché dal testo dei codici NC 7318, 7318 15 e 7318 15 89.

Poiché l'articolo non è utilizzabile nello stato in cui si trova, ha la forma approssimativa dell'oggetto finito e può essere utilizzato esclusivamente per la fabbricazione dell'oggetto finito della voce 7318, esso è ritenuto un oggetto non finito ai sensi della regola generale per l'interpretazione (RGI) 2 a), trattandosi di uno sbozzo di oggetto (cfr. anche note esplicative del SA relative alla RGI 2 a), punto II e alla voce 7318, parte A, quinto comma.

Considerate le sue caratteristiche obiettive quali la forma, la capocchia esagonale e la resistenza alla trazione, l'articolo è ritenuto uno sbozzo di oggetto del codice NC 7318 15 89.

L'articolo deve pertanto essere classificato al codice NC 7318 15 89.


27.6.2012   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 166/20


REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 554/2012 DELLA COMMISSIONE

del 19 giugno 2012

relativo alla classificazione di talune merci nella nomenclatura combinata

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea,

visto il regolamento (CEE) n. 2658/87 del Consiglio, del 23 luglio 1987, relativo alla nomenclatura tariffaria e statistica ed alla tariffa doganale comune (1), in particolare l’articolo 9, paragrafo 1, lettera a),

considerando quanto segue:

(1)

Al fine di garantire l’applicazione uniforme della nomenclatura combinata allegata al regolamento (CEE) n. 2658/87, è necessario adottare disposizioni relative alla classificazione delle merci di cui in allegato al presente regolamento.

(2)

Il regolamento (CEE) n. 2658/87 ha fissato le regole generali per l’interpretazione della nomenclatura combinata. Tali regole si applicano inoltre a qualsiasi nomenclatura che la riprenda, totalmente o in parte, o che aggiunga eventuali suddivisioni e che sia stabilita da specifiche disposizioni dell’Unione per l’applicazione di misure tariffarie o di altra natura nell’ambito degli scambi di merci.

(3)

In applicazione di tali regole generali, le merci descritte nella colonna 1 della tabella figurante nell’allegato del presente regolamento devono essere classificate nei corrispondenti codici NC indicati nella colonna 2, in virtù delle motivazioni indicate nella colonna 3.

(4)

È opportuno che le informazioni tariffarie vincolanti fornite dalle autorità doganali degli Stati membri in materia di classificazione delle merci nella nomenclatura combinata che non sono conformi al presente regolamento possano continuare a essere invocate dal titolare per un periodo di tre mesi, conformemente alle disposizioni dell’articolo 12, paragrafo 6, del regolamento (CEE) n. 2913/92 del Consiglio, del 12 ottobre 1992, che istituisce un codice doganale comunitario (2).

(5)

Le misure di cui al presente regolamento sono conformi al parere del comitato del codice doganale,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

Le merci descritte nella colonna 1 della tabella figurante in allegato sono classificate nella nomenclatura combinata nei codici NC indicati nella colonna 2 di detta tabella.

Articolo 2

Le informazioni tariffarie vincolanti fornite dalle autorità doganali degli Stati membri che non sono conformi al presente regolamento possono continuare ad essere invocate per un periodo di tre mesi in conformità alle disposizioni dell’articolo 12, paragrafo 6, del regolamento (CEE) n. 2913/92.

Articolo 3

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 19 giugno 2012

Per la Commissione, a nome del presidente

Algirdas ŠEMETA

Membro della Commissione


(1)  GU L 256 del 7.9.1987, pag. 1.

(2)  GU L 302 del 19.10.1992, pag. 1.


ALLEGATO

Designazione delle merci

Classificazione

(codice NC)

Motivazione

(1)

(2)

(3)

Un ramoscello ornamentale composto da fiori artificiali (poinsezie), foglie e frutti (rametti di conifera e bacche). È confezionato in tessuto di broccato, plastica e filo metallico.

Il prodotto è destinato a essere utilizzato come decorazione per candele. Non comprende né candela né portacandela.

 (1) Cfr. l’illustrazione.

6702 90 00

Classificazione a norma delle regole generali 1 e 6 per l’interpretazione della nomenclatura combinata e del testo dei codici NC 6702 e 6702 90 00.

Il ramoscello non è considerato un oggetto per feste (altrimenti classificato alla voce 9505) in quanto non è stato né ideato né prodotto come oggetto per feste e non è riconosciuto come tale. Non contiene impressioni, ornamenti, simboli o iscrizioni e di conseguenza non è destinato a essere utilizzato per una festa specifica (cfr. anche le note esplicative della nomenclatura combinata della voce 9505).

Si esclude pertanto la classificazione alla voce 9505 come oggetto per feste.

L’articolo deve essere pertanto classificato con il codice NC 6702 90 00 come articolo composto da fiori artificiali, foglie e frutta di altri materiali.

Image


(1)  La fotografia è a scopo puramente informativo.


27.6.2012   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 166/22


REGOLAMENTO (UE) N. 555/2012 DELLA COMMISSIONE

del 22 giugno 2012

che modifica, per quanto concerne l'aggiornamento delle esigenze in termini di dati e delle definizioni, il regolamento (CE) n. 184/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle statistiche comunitarie inerenti alla bilancia dei pagamenti, agli scambi internazionali di servizi e agli investimenti diretti all'estero

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (CE) n. 184/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle statistiche comunitarie inerenti alla bilancia dei pagamenti, agli scambi internazionali di servizi e agli investimenti diretti all'estero (1), in particolare l'articolo 10,

considerando quanto segue:

(1)

Il regolamento (CE) n. 184/2005 istituisce un quadro comune per la produzione sistematica di statistiche dell'Unione relative alla bilancia dei pagamenti, agli scambi internazionali di servizi e agli investimenti diretti all'estero.

(2)

È necessario aggiornare, tenendo conto dell'evoluzione tecnica ed economica, le esigenze in termini di dati e le definizioni del regolamento (CE) n. 184/2005, al fine di uniformarle alle norme internazionali che stabiliscono le disposizioni generali in merito alla compilazione di statistiche inerenti alla bilancia dei pagamenti, agli scambi internazionali di servizi e agli investimenti diretti all'estero.

(3)

Le misure di cui al presente regolamento sono conformi al parere del comitato della bilancia dei pagamenti,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

Gli allegati del regolamento (CE) n. 184/2005 sono sostituiti dall'allegato del presente regolamento.

Articolo 2

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Esso si applica a decorrere dal 1o gennaio 2014.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 22 giugno 2012

Per la Commissione

Il presidente

José Manuel BARROSO


(1)  GU L 5 dell'8.2.2005, pag. 23.


ALLEGATO

«

ALLEGATO I

Tavola 1

Bilancia dei Pagamenti Mensile

Termine di trasmissione:

44o giorno di calendario dopo la fine del periodo di riferimento

Periodicità:

mensile

Primo periodo di riferimento:

aprile 2014


 

Crediti

Debiti

Saldo

1.   Conto corrente

Merci

Geo 3

Geo 3

 

Servizi

Geo 3

Geo 3

 

Redditi primari

Redditi da lavoro dipendente

Geo 3

Geo 3

 

Redditi da capitale

 

 

 

Investimenti diretti

 

 

 

Azioni e altre partecipazioni

Geo 3

Geo 3

 

di cui: utili reinvestiti per settore residente (Sec 1)

Geo 2 (1)

Geo 2 (1)

 

Strumenti di debito

Geo 3

Geo 3

 

Investimenti di portafoglio

 

 

 

Azioni, partecipazioni e quote di fondi di investimento

Geo 3

Geo 1

 

Titoli di credito

Geo 3

Geo 1

 

Altri investimenti

Geo 3

Geo 3

 

di cui: interessi

Geo 2 (1)

Geo 2 (1)

 

Attività di riserva

Geo 3

Geo 3

 

di cui: interessi

Geo 2 (1)

Geo 2 (1)

 

Altri redditi primari

Geo 3

Geo 3

 

Redditi secondari

Geo 3

Geo 3

 

2.   Conto capitale

Conto capitale

Geo 3

Geo 3

 

 

Acquisizione netta di attività finanziarie

Incremento netto delle passività

Saldo netto

3.   Conto finanziario

Investimenti diretti

Azioni e altre partecipazioni per settore residente (Sec 1)

Geo 2 (1)

Geo 2 (1)

 

Strumenti di debito per settore residente (Sec 1)

Geo 2 (1)

Geo 2 (1)

 

Investimenti di portafoglio

Azioni, partecipazioni e quote di fondi di investimento

 

 

 

Per settore residente (Sec 1)

Geo 2 (1)

Geo 1 (1)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 1)

Geo 2 (1)

 

 

Titoli di credito

 

 

 

A breve termine

 

 

 

Per settore residente (Sec 1)

Geo 2 (1)

Geo 1 (1)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 1)

Geo 2 (1)

 

 

A lungo termine

 

 

 

Per settore residente (Sec 1)

Geo 2 (1)

Geo 1 (1)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 1)

Geo 2 (1)

 

 

Strumenti finanziari derivati (diversi dalle riserve) e stock option conferite ai dipendenti

 

 

Geo 2 (1)

Altri investimenti

Per settore residente (Sec 1)

Geo 2 (1)

Geo 2 (1)

 

di cui: biglietti, monete e depositi

Geo 2 (1)

Geo 2 (1)

 

Attività di riserva

Oro monetario

 

 

 

Oro fisico

Geo 1 (1)

 

 

Conti in oro non allocated

Geo 1 (1)

 

 

Diritti speciali di prelievo (DSP)

Geo 1 (1)

 

 

Posizione di riserva sul Fondo monetario internazionale (FMI)

Geo 1 (1)

 

 

Altre attività di riserva

 

 

 

Biglietti, monete e depositi

 

 

 

Crediti nei confronti di autorità monetarie, del FMI e della Banca dei regolamenti internazionali (BRI)

Geo 1 (1)

 

 

Crediti nei confronti di altri soggetti (banche)

Geo 1 (1)

 

 

Titoli

 

 

 

Titoli di credito

 

 

 

A breve termine

Geo 1 (1)

 

 

A lungo termine

Geo 1 (1)

 

 

Azioni, partecipazioni e quote di fondi di investimento

Geo 1 (1)

 

 

Strumenti finanziari derivati (saldi netti)

Geo 1 (1)

 

 

Altri crediti

Geo 1 (1)

 

 

Tavola 2

Bilancia dei Pagamenti Trimestrale e posizione Patrimoniale sull'Estero

Periodicità:

trimestrale

Primo periodo di riferimento:

primo trimestre 2014

Termine di trasmissione:

T+85 dal 2014 al 2016; T+82 dal 2017 al 2018  (3) ; T+80 dal 2019  (3)

 

Crediti

Debiti

Saldo

A.   Conto corrente

Merci

Geo 4

Geo 4

 

Merci in generale sulla base della bilancia dei pagamenti

Geo 3

Geo 3

 

Esportazioni nette di beni con operazioni di merchanting

Geo 3

 

 

Beni acquistati con operazioni di merchanting (credito negativo)

Geo 3

 

 

Beni venduti con operazioni di merchanting

Geo 3

 

 

Oro non monetario

Geo 3

Geo 3

 

Rettifiche per branding e commercio di quasi transito

Geo 4

Geo 4

 

Servizi

Geo 4

Geo 4

 

Servizi di fabbricazione utilizzando input fisici di proprietà di terzi

Geo 4

Geo 4

 

Servizi di manutenzione e di riparazione non inclusi altrove (n.i.a.)

Geo 4

Geo 4

 

Trasporti

Geo 4

Geo 4

 

Viaggi

Geo 4

Geo 4

 

Costruzioni

Geo 4

Geo 4

 

Servizi assicurativi e pensionistici

Geo 4

Geo 4

 

Servizi finanziari

Geo 4

Geo 4

 

Servizi finanziari addebitati esplicitamente e altri servizi finanziari

Geo 3

Geo 3

 

Servizi di intermediazione finanziaria indirettamente misurati (SIFIM)

Geo 3

Geo 3

 

Compensi per l'utilizzo della proprietà intellettuale non inclusi altrove

Geo 4

Geo 4

 

Servizi informatici, di informazione e di telecomunicazione

Geo 4

Geo 4

 

Altri servizi alle imprese

Geo 4

Geo 4

 

Servizi di ricerca e sviluppo

Geo 3

Geo 3

 

Servizi professionali e di consulenza manageriale

Geo 3

Geo 3

 

Servizi tecnici, servizi connessi al commercio e altri servizi alle imprese

Geo 3

Geo 3

 

Servizi personali, culturali e ricreativi

Geo 4

Geo 4

 

Beni e servizi delle amministrazioni pubbliche non inclusi altrove

Geo 4

Geo 4

 

Redditi primari

Redditi da lavoro dipendente

Geo 4

Geo 4

 

Redditi da capitale

Redditi da investimenti diretti

Azioni e altre partecipazioni

Geo 4

Geo 4

 

Dividendi e redditi prelevati dai membri delle quasi-società

 

 

 

In imprese oggetto di investimento diretto

Geo 3

Geo 3

 

Nell'investitore diretto (partecipazioni incrociate)

Geo 3

Geo 3

 

Tra imprese sorelle

Geo 3

Geo 3

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Utili reinvestiti

Geo 4

Geo 4

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Strumenti di debito

Geo 4

Geo 4

 

In imprese oggetto di investimento diretto

Geo 3

Geo 3

 

Nell'investitore diretto (partecipazioni incrociate)

Geo 3

Geo 3

 

Tra imprese sorelle

Geo 3

Geo 3

 

di cui: interessi

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Redditi da investimenti di portafoglio

Azioni, partecipazioni e quote di fondi di investimento

Geo 4

Geo 1

 

Azioni e altre partecipazioni

 

 

 

Dividendi

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3

Geo 1 (5)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

 

Quote e partecipazioni in fondi di investimento

 

 

 

Dividendi

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3

Geo 1 (5)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

 

Utili reinvestiti

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3

Geo 1 (5)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

 

Titoli di credito

 

 

 

A breve termine

Geo 4

Geo 1

 

Interessi

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3

Geo 1 (5)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

 

A lungo termine

Geo 4

Geo 1

 

Interessi

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3

Geo 1 (5)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

 

Altri redditi da investimenti

Geo 4

Geo 4

 

Redditi prelevati dai membri delle quasi-società

Geo 3

Geo 3

 

Interessi

Geo 3

Geo 3

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

di cui: interessi sui diritti speciali di prelievo (DSP)

 

Geo 1

 

di cui: interessi al lordo dei SIFIM

Geo 3

Geo 3

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Redditi da investimenti da attribuire agli assicurati, da corrispondere per diritti pensionistici e in relazione a garanzie standard

Geo 3

Geo 3

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Redditi da attività di riserva

Geo 3

 

 

di cui: interessi

Geo 3

 

 

Altri redditi primari

Geo 4

Geo 4

 

Amministrazioni pubbliche

Geo 3

Geo 3

 

Imposte sulla produzione e sulle importazioni

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Imposte sui prodotti

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Altre imposte sulla produzione

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Contributi

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Contributi ai prodotti

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Altri contributi alla produzione

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Fitti di terreni e diritti di sfruttamento di giacimenti

Geo 3

Geo 3

 

Altri settori

Geo 3

Geo 3

 

Imposte sulla produzione e sulle importazioni

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Imposte sui prodotti

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Altre imposte sulla produzione

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Contributi

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Contributi ai prodotti

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Altri contributi alla produzione

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Fitti di terreni e diritti di sfruttamento di giacimenti

Geo 3

Geo 3

 

Redditi secondari

Geo 4

Geo 4

 

Amministrazioni pubbliche

Geo 3

Geo 3

 

Imposte correnti sul reddito, sul patrimonio, ecc.

Geo 3

Geo 3

 

Contributi sociali

Geo 3

Geo 3

 

Prestazioni sociali

Geo 3

Geo 3

 

Aiuti internazionali correnti (D74)

Geo 3

Geo 3

 

di cui: nei confronti delle istituzioni dell'Unione (esclusa la BCE)

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Trasferimenti correnti diversi (D75)

Geo 3

Geo 3

 

Risorse proprie dell'Unione basate su imposta sul valore aggiunto e reddito nazionale lordo (D76)

Istituzioni dell'Unione

Istituzioni dell'Unione

 

Altri settori

Geo 3

Geo 3

 

Imposte correnti sul reddito, sul patrimonio, ecc.

Geo 3

Geo 3

 

Contributi sociali

Geo 3

Geo 3

 

Prestazioni sociali

Geo 3

Geo 3

 

Premi netti di assicurazione contro i danni

Geo 3

Geo 3

 

Indennizzi di assicurazione contro i danni

Geo 3

Geo 3

 

Trasferimenti correnti diversi (D75)

Geo 3

Geo 3

 

di cui: trasferimenti personali fra famiglie residenti e non residenti

Geo 3

Geo 3

 

di cui: rimesse dei lavoratori

Geo 4

Geo 4

 

Rettifica per variazione dei diritti pensionistici

Geo 3

Geo 3

 

B.   Conto capitale

Conto capitale

Geo 4

Geo 4

 

Acquisizioni/cessioni lorde di attività non finanziarie non prodotte

Geo 3

Geo 3

 

Trasferimenti in conto capitale

Geo 3

Geo 3

 

Amministrazioni pubbliche

Geo 3

Geo 3

 

Imposte in conto capitale

Geo 3

Geo 3

 

Contributi agli investimenti

Geo 3

Geo 3

 

Altri trasferimenti in conto capitale

Geo 3

Geo 3

 

di cui: remissione di debiti

Geo 3

Geo 3

 

Altri settori

Geo 3

Geo 3

 

Imposte in conto capitale

Geo 3

Geo 3

 

Contributi agli investimenti

Geo 3

Geo 3

 

Altri trasferimenti in conto capitale

Geo 3

Geo 3

 

di cui: remissione di debiti

Geo 3

Geo 3

 


 

Acquisizione netta di attività finanziarie

Incremento netto delle passività

Saldo netto

C.   Conto finanziario

Conto finanziario

Geo 1

Geo 1

 

Investimenti diretti

Geo 4

Geo 4

 

Azioni e altre partecipazioni

Geo 4

Geo 4

 

Azioni e partecipazioni diverse da utili reinvestiti

 

 

 

In imprese oggetto di investimento diretto

Geo 3

Geo 3

 

Nell'investitore diretto (partecipazioni incrociate)

Geo 3

Geo 3

 

Tra imprese sorelle

Geo 3

Geo 3

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Quotate

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Non quotate

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Altro (ad esempio, beni immobili)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Utili reinvestiti

Geo 4

Geo 4

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Strumenti di debito

Geo 4

Geo 4

 

In imprese oggetto di investimento diretto

Geo 3

Geo 3

 

Nell'investitore diretto (partecipazioni incrociate)

Geo 3

Geo 3

 

Tra imprese sorelle

Geo 3

Geo 3

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Investimenti di portafoglio

Geo 4

Geo 1

 

Azioni, partecipazioni e quote di fondi di investimento

Geo 4

Geo 1

 

Azioni e altre partecipazioni

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3

Geo 1 (5)

 

Quotate

Geo 2 (2)

Geo 1 (2)

 

Non quotate

Geo 2 (2)

Geo 1 (2)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

 

 

 

Quotate

Geo 2 (2)

 

 

Non quotate

Geo 2 (2)

 

 

Quote e partecipazioni in fondi di investimento

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3

Geo 1 (5)

 

di cui: utili reinvestiti

Geo 3

Geo 1 (5)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

 

di cui: utili reinvestiti

Geo 2 (2)

 

 

Titoli di credito

 

 

 

A breve termine

Geo 4

Geo 1

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3

Geo 1 (5)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

 

A lungo termine

Geo 4

Geo 1

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3

Geo 1 (5)

 

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

 

Strumenti finanziari derivati (diversi dalle riserve) e stock option conferite ai dipendenti

Per settore residente (Sec 2)

 

 

Geo 3

Altri investimenti

Geo 4

Geo 4

 

Per settore residente (Sec 1)

Geo 4

Geo 4

 

Altre partecipazioni

Geo 3

Geo 3

 

Biglietti, monete e depositi

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

 

 

 

A breve termine

Geo 3

Geo 3

 

A lungo termine

Geo 3

Geo 3

 

Prestiti

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

 

 

 

A breve termine

Geo 3, FMI

Geo 3, FMI

 

A lungo termine

Geo 3, FMI

Geo 3, FMI

 

Assicurazioni, pensioni e garanzie standard

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3

Geo 3

 

Crediti commerciali e anticipazioni

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

 

 

 

A breve termine

Geo 3

Geo 3

 

A lungo termine

Geo 3

Geo 3

 

Altri conti attivi e passivi

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

 

 

 

A breve termine

Geo 3

Geo 3

 

A lungo termine

Geo 3

Geo 3

 

Diritti speciali di prelievo

 

Geo 1

 

Attività di riserva

Geo 3

 

 

D.   Saldi contabili

Saldo dei beni e dei servizi

 

 

Geo 4

Saldo del conto corrente

 

 

Geo 1

Accreditamento (+) / indebitamento (–) (saldo del conto corrente e del conto capitale)

 

 

Geo 1

Accreditamento (+) / indebitamento (–) (saldo del conto finanziario)

 

 

Geo 1

Errori e omissioni nette

 

 

Geo 1


 

Attività

Passività

 

Posizioni

Rivalutazioni dovute a variazioni del tasso di cambio

Rivalutazioni dovute ad altre variazioni di prezzo

Posizioni

Rivalutazioni dovute a variazioni del tasso di cambio

Rivalutazioni dovute ad altre variazioni di prezzo

E.   Posizione patrimoniale sull'estero

Conto finanziario

Geo 1

 

 

Geo 1

 

 

Investimenti diretti

Geo 4 (4)

 

 

Geo 4 (4)

 

 

Azioni e altre partecipazioni

Geo 4 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 4 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

In imprese oggetto di investimento diretto

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Nell'investitore diretto (partecipazioni incrociate)

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Tra imprese sorelle

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Quotate

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Non quotate

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Altro (ad esempio, beni immobili)

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Strumenti di debito

Geo 4 (4)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 4 (4)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

In imprese oggetto di investimento diretto

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Nell'investitore diretto (partecipazioni incrociate)

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Tra imprese sorelle

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

 

Investimenti di portafoglio

Geo 4 (4)

 

 

Geo 1

 

 

Azioni, partecipazioni e quote di fondi di investimento

Geo 4 (4)

 

 

Geo 1

 

 

Azioni e altre partecipazioni

 

 

 

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3 (4)

 

 

Geo 1 (5)

 

 

Quotate

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 1 (2)

Geo 1 (2)

Geo 1 (2)

Non quotate

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 1 (2)

Geo 1 (2)

Geo 1 (2)

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

 

 

 

 

 

 

Quotate

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

 

 

Non quotate

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

 

 

Quote e partecipazioni in fondi di investimento

 

 

 

 

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 1 (2)

Geo 1 (2)

Geo 1 (2)

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

 

 

Titoli di credito

 

 

 

 

 

 

A breve termine

Geo 4 (4)

 

 

Geo 1

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3 (4)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 1 (5)

Geo 1 (2)

Geo 1 (2)

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

 

 

Per valuta:

 

 

 

 

 

 

Euro

Geo 2 (2)

 

 

Geo 1 (2)

 

 

Dollaro statunitense

Geo 2 (2)

 

 

Geo 1 (2)

 

 

Altre valute

Geo 2 (2)

 

 

Geo 1 (2)

 

 

A lungo termine

Geo 4 (4)

 

 

Geo 1

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3 (4)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 1 (5)

Geo 1 (2)

Geo 1 (2)

Con scadenza pari o inferiore a un anno

 

 

 

Geo 1 (2)

 

 

Con scadenza superiore a un anno

 

 

 

Geo 1 (2)

 

 

Per settore della controparte emittente (Sec 2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

 

 

Con scadenza pari o inferiore a un anno

Geo 2 (2)

 

 

 

 

 

Con scadenza superiore a un anno

Geo 2 (2)

 

 

 

 

 

Per valuta:

 

 

 

 

 

 

Euro

Geo 2 (2)

 

 

Geo 1 (2)

 

 

Dollaro statunitense

Geo 2 (2)

 

 

Geo 1 (2)

 

 

Altre valute

Geo 2 (2)

 

 

Geo 1 (2)

 

 

Strumenti finanziari derivati (diversi dalle riserve) e stock option conferite ai dipendenti

Geo 4 (4)

 

 

Geo 4 (4)

 

 

Per settore residente (Sec 2)

Geo 2 (2)

 

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Geo 2 (2)

Altri investimenti

Geo 4 (4)

 

 

Geo 4 (4)

 

 

Per settore residente (Sec 1)

Geo 4 (4)

 

 

Geo 4 (4)

 

 

Per settore residente (Sec 2)

 

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Altre partecipazioni

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Biglietti, monete e depositi

Geo 4 (4)

Geo 2 (2)

 

Geo 4 (4)

Geo 2 (2)

 

Per settore residente (Sec 2)

 

 

 

 

 

 

A breve termine

Geo 3 (4)

 

 

Geo 3 (4)

 

 

A lungo termine

Geo 3 (4)

 

 

Geo 3 (4)

 

 

Prestiti

Geo 4 (4)

Geo 2 (2)

 

Geo 4 (4)

Geo 2 (2)

 

Per settore residente (Sec 2)

 

 

 

 

 

 

A breve termine

Geo 3 (4), FMI

 

 

Geo 3 (4), FMI

 

 

A lungo termine

Geo 3 (4), FMI

 

 

Geo 3 (4), FMI

 

 

Assicurazioni, pensioni e garanzie standard

 

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

 

Geo 2 (2)

Geo 2 (2)

Per settore residente (Sec 2)

Geo 3 (4)

 

 

Geo 3 (4)

 

 

Crediti commerciali e anticipazioni

Geo 4 (4)

Geo 2 (2)

 

Geo 4 (4)

Geo 2 (2)

 

Per settore residente (Sec 2)

 

 

 

 

 

 

A breve termine

Geo 3 (4)

 

 

Geo 3 (4)

 

 

A lungo termine

Geo 3 (4)

 

 

Geo 3 (4)

 

 

Altri conti attivi e passivi

 

Geo 2 (2)

 

 

Geo 2 (2)

 

Per settore residente (Sec 2)

 

 

 

 

 

 

A breve termine

Geo 3 (4)

 

 

Geo 3 (4)

 

 

A lungo termine

Geo 3 (4)

 

 

Geo 3 (4)

 

 

Diritti speciali di prelievo

 

 

 

Geo 1

Geo 1 (2)

 

Tavola 3

Scambi internazionali di servizi

Termine di trasmissione:

T+9 mesi

Periodicità:

annuale

Primo periodo di riferimento:

2013


 

Crediti

Debiti

Saldo

Redditi da lavoro dipendente

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasferimenti personali

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Rimesse dei lavoratori

Geo 5

Geo 5

Geo 5

SERVIZI

Geo 6

Geo 6

Geo 6

Servizi di fabbricazione utilizzando input fisici di proprietà di terzi

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di manutenzione e di riparazione non inclusi altrove

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporti

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto marittimo

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto marittimo di passeggeri

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto marittimo di merci

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altro

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto aereo

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto aereo di passeggeri

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto aereo di merci

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altro

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri modi di trasporto

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Passeggeri

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Merci

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altro

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Classificazione estesa di “Altri modi di trasporto”

Trasporto spaziale

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto ferroviario

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto ferroviario di passeggeri

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto ferroviario di merci

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altro

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto su strada

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto di passeggeri su strada

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto di merci su strada

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altro

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto per vie d'acqua interne

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto di passeggeri per vie d'acqua interne

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto di merci per vie d'acqua interne

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altro

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasporto mediante condotte

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trasmissione di energia elettrica

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri servizi di supporto e ausiliari dei trasporti

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi postali e di corriere

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Viaggi

Viaggi d'affari

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Acquisti di beni e servizi da parte di lavoratori stagionali e frontalieri e di altri lavoratori a breve termine

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri viaggi d'affari

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Viaggi per motivi personali

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Spese per motivi di salute

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Spese per motivi d'istruzione

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri viaggi per motivi personali

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Costruzioni

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Costruzioni all'estero

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Costruzioni nell'economia segnalante

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi assicurativi e pensionistici

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Assicurazioni dirette

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Assicurazioni sulla vita

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Assicurazioni di merci

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altre assicurazioni dirette

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Riassicurazioni

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi ausiliari delle attività assicurative

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi pensionistici e servizi di garanzie standard

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi pensionistici

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di garanzie standard

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi finanziari

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi finanziari addebitati esplicitamente e altri servizi finanziari

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di intermediazione finanziaria indirettamente misurati (SIFIM)

Geo 3

Geo 3

Geo 3

Compensi per l'utilizzo della proprietà intellettuale n.i.a.

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi informatici, di informazione e di telecomunicazione

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di telecomunicazione

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi informatici

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di informazione

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi delle agenzie di stampa

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri servizi di informazione

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri servizi alle imprese

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di ricerca e sviluppo

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Attività intraprese su base sistematica per accrescere le conoscenze

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Prestazione di servizi di ricerca e sviluppo generalistici e personalizzati

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Vendita di diritti di proprietà derivanti da ricerca e sviluppo

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi professionali e di consulenza manageriale

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi legali e contabili, consulenza gestionale e pubbliche relazioni

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi legali

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi contabili, di auditing e di consulenza in materia fiscale

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di consulenza amministrativo-gestionale e di pubbliche relazioni

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Pubblicità, ricerche di mercato e sondaggi di opinione

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi tecnici, servizi connessi al commercio e altri servizi alle imprese

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi scientifici, di architettura, di ingegneria e altri servizi tecnici

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di architettura

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di ingegneria

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi scientifici e altri servizi tecnici

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Trattamento dei rifiuti e disinquinamento, servizi in ambito agricolo e minerario

Geo 5

Geo 5

Geo 5

di cui: trattamento dei rifiuti e disinquinamento

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di leasing operativo

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi connessi al commercio

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri servizi alle imprese non inclusi altrove

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi personali, culturali e ricreativi

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi audiovisivi e connessi

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri servizi personali, culturali e ricreativi

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi sanitari

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi di istruzione

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Servizi culturali e ricreativi

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri servizi personali

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Beni e servizi delle amministrazioni pubbliche n.i.a.

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Ambasciate e consolati

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Agenzie e unità militari

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Altri beni e servizi delle amministrazioni pubbliche

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Tavola 4

Investimenti diretti all'estero – operazioni (compresi i redditi)

Tavola 4.1   Investimenti diretti all'estero – Operazioni

Termine di trasmissione

T+9 mesi

Periodicità

annuale

Primo periodo di riferimento

2013


 

Saldo netto

Acquisizione netta di attività finanziarie

Incremento netto delle passività

TUTTE LE UNITÀ RESIDENTI

Investimenti diretti all'estero (IDE) – Operazioni

Geo 6

Geo 5

Geo 5

IDE - Azioni e partecipazioni diverse da utili reinvestiti

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Azioni e partecipazioni diverse da utili reinvestiti (escluse azioni e partecipazioni tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Azioni e partecipazioni diverse da utili reinvestiti tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Utili reinvestiti

Geo 5

Geo 5

 

IDE - Strumenti di debito

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Strumenti di debito (esclusi i debiti tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Strumenti di debito tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Investimenti diretti nell'economia segnalante (IDES) - Operazioni

Geo 6

Geo 5

Geo 5

IDES - Azioni e partecipazioni diverse da utili reinvestiti

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Azioni e partecipazioni diverse da utili reinvestiti (escluse azioni e partecipazioni tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Azioni e partecipazioni diverse da utili reinvestiti tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante non è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

di cui:

l'impresa ultima controllante è residente in un altro paese dell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante è residente nell'UE, ma non nell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante non è residente nell'UE

Geo 5

 

 

IDES - Utili reinvestiti

Geo 5

 

Geo 5

IDES - Strumenti di debito

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Strumenti di debito (esclusi i debiti tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Strumenti di debito tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante non è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

di cui:

l'impresa ultima controllante è residente in un altro paese dell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante è residente nell'UE, ma non nell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante non è residente nell'UE

Geo 5

 

 

SOCIETÀ VEICOLO RESIDENTI

Investimenti diretti all'estero (IDE) – Operazioni  (6)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Investimenti diretti nell'economia segnalante (IDES) – Operazioni  (6)

Geo 5

Geo 5

Geo 5


Tavola 4.2   Investimenti diretti all'estero - Redditi

Termine di trasmissione:

T+9 mesi

Periodicità:

annuale

Primo periodo di riferimento:

2013


 

Saldo

Crediti

Debiti

TUTTE LE UNITÀ RESIDENTI

Investimenti diretti all'estero (IDE) – Redditi

Geo 6

Geo 5

Geo 5

IDE - Dividendi

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Dividendi (esclusi i dividendi tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Dividendi tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Utili reinvestiti

Geo 5

Geo 5

 

IDE - Interessi

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE – Interessi (esclusi gli interessi tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Interessi tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Investimenti diretti nell'economia segnalante (IDES) - Redditi

Geo 6

Geo 5

Geo 5

IDES - Dividendi

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Dividendi (esclusi i dividendi tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Dividendi tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante non è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

di cui:

l'impresa ultima controllante è residente in un altro paese dell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante è residente nell'UE, ma non nell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante non è residente nell'UE

Geo 5

 

 

IDES - Utili reinvestiti

Geo 5

 

Geo 5

IDES - Interessi

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES – Interessi (esclusi gli interessi tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Interessi tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante non è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

di cui:

l'impresa ultima controllante è residente in un altro paese dell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante è residente nell'UE, ma non nell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante non è residente nell'UE

Geo 5

 

 

SOCIETÀ VEICOLO RESIDENTI

Investimenti diretti all'estero (IDE) – Redditi  (7)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Investimenti diretti nell'economia segnalante (IDES) – Redditi  (7)

Geo 5

Geo 5

Geo 5


Tavola 4.3   Disaggregazione geografica e per attività

Termine di trasmissione:

T+21 mesi

Periodicità:

annuale

Primo periodo di riferimento:

2013


 

Tipo di dati

Disaggregazione geografica

Disaggregazione per attività

NACE Rev.2

TUTTE LE UNITÀ RESIDENTI

Investimenti diretti all'estero (IDE)

Saldo netto

Geo 5

Livello 1

Geo 4

Livello 2

Investimenti diretti nell'economia segnalante (IDES)

Saldo netto

Geo 5

Livello 1

Geo 4

Livello 2

Redditi da investimenti diretti

Crediti, debiti, saldo

Geo 5

Livello 1

Geo 4

Livello 2

SOCIETÀ VEICOLO RESIDENTI

Investimenti diretti all'estero (IDE)  (8)

Saldo netto

Geo 5

Livello 1

Investimenti diretti nell'economia segnalante (IDES)  (8)

Saldo netto

Geo 5

Livello 1

Redditi da investimenti diretti  (8)

Crediti, debiti, saldo

Geo 5

Livello 1

Tavola 5

Investimenti diretti all'estero - posizioni

Tavola 5.1   Investimenti diretti all'estero - Posizioni

Termine di trasmissione:

T+9 mesi

Periodicità:

annuale

Primo periodo di riferimento:

2013


 

Saldo netto

Attività

Passività

TUTTE LE UNITÀ RESIDENTI

Investimenti diretti all'estero (IDE)

Geo 6

Geo 5

Geo 5

IDE – Azioni e partecipazioni

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Azioni e partecipazioni (escluse azioni e partecipazioni tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Azioni e partecipazioni tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Strumenti di debito

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Strumenti di debito (esclusi i debiti tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDE - Strumenti di debito tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Investimenti diretti nell'economia segnalante (IDES)

Geo 6

Geo 5

Geo 5

IDES – Azioni e partecipazioni

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Azioni e partecipazioni (escluse azioni e partecipazioni tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Azioni e partecipazioni tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante non è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

di cui:

l'impresa ultima controllante è residente in un altro paese dell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante è residente nell'UE, ma non nell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante non è residente nell'UE

Geo 5

 

 

IDES - Strumenti di debito

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Strumenti di debito (esclusi i debiti tra imprese sorelle)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

IDES - Strumenti di debito tra imprese sorelle (l'impresa ultima controllante non è residente nell'economia segnalante)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

di cui:

l'impresa ultima controllante è residente in un altro paese dell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante è residente nell'UE, ma non nell'area dell'euro

Geo 5

 

 

l'impresa ultima controllante non è residente nell'UE

Geo 5

 

 

SOCIETÀ VEICOLO RESIDENTI

Investimenti diretti all'estero (IDE)

Geo 5

Geo 5

Geo 5

Investimenti diretti nell'economia segnalante (IDES)

Geo 5

Geo 5

Geo 5


Tavola 5.2   Investimenti diretti all'estero - Posizioni - Disaggregazione geografica e per attività

Termine di trasmissione:

T+21 mesi

Periodicità:

annuale

Primo periodo di riferimento:

2013


 

Tipo di dati

Disaggregazio-ne geografica

Disaggregazio-ne per attività NACE Rev. 2

TUTTE LE UNITÀ RESIDENTI

Investimenti diretti all'estero (IDE)

Posizioni nette

Geo 5

Livello 1

Geo 4

Livello 2

Investimenti diretti nell'economia segnalante (IDES)

Posizioni nette

Geo 5

Livello 1

Geo 4

Livello 2

SOCIETÀ VEICOLO RESIDENTI

Investimenti diretti all'estero (IDE)

Posizioni nette

Geo 5

Livello 1

Investimenti diretti nell'economia segnalante (IDES)

Posizioni nette

Geo 5

Livello 1

Tavola 6

Livelli di disaggregazione geografica

GEO 1

GEO 2

GEO 3

RESTO DEL MONDO

RESTO DEL MONDO

RESTO DEL MONDO

 

Intra area euro

INTRA UNIONE

 

Extra area euro

EXTRA UNIONE

 

 

Intra area euro

 

 

Extra area euro


GEO 4

GEO 5

GEO 6

RESTO DEL MONDO

RESTO DEL MONDO

RESTO DEL MONDO

 

EUROPA

EUROPA

Stati membri dell'Unione non appartenenti all'area dell'euro (9)

Belgio

Belgio

 

Bulgaria

Bulgaria

 

Repubblica ceca

Repubblica ceca

 

Danimarca

Danimarca

 

Germania

Germania

 

Estonia

Estonia

 

Irlanda

Irlanda

 

Grecia

Grecia

 

Spagna

Spagna

 

Francia

Francia

 

Italia

Italia

 

Cipro

Cipro

 

Lettonia

Lettonia

 

Lituania

Lituania

 

Lussemburgo

Lussemburgo

 

Ungheria

Ungheria

 

Malta

Malta

 

Paesi Bassi

Paesi Bassi

 

Austria

Austria

 

Polonia

Polonia

 

Portogallo

Portogallo

 

Romania

Romania

 

Slovenia

Slovenia

 

Slovacchia

Slovacchia

 

Finlandia

Finlandia

 

Svezia

Svezia

 

Regno Unito

Regno Unito

 

Islanda

Islanda

 

Liechtenstein

Liechtenstein

 

Norvegia

Norvegia

Svizzera

Svizzera

Svizzera

 

ALTRI PAESI EUROPEI

ALTRI PAESI EUROPEI

 

 

Albania

 

 

Andorra

 

 

Bielorussia

 

 

Bosnia-Erzegovina

 

Croazia

Croazia

 

 

Fær Øer

 

 

Gibilterra

 

 

Guernsey

 

 

Santa Sede (Stato della Città del Vaticano)

 

 

Isola di Man

 

 

Jersey

 

 

Ex Repubblica jugoslava di Macedonia

 

 

Moldova

 

 

Montenegro

Russia

Russia

Russia

 

 

Serbia

 

 

San Marino

 

Turchia

Turchia

 

 

Ucraina

 

AFRICA

AFRICA

 

AFRICA SETTENTRIONALE

AFRICA SETTENTRIONALE

 

 

Algeria

 

Egitto

Egitto

 

 

Libia

 

Marocco

Marocco

 

 

Tunisia

 

ALTRI PAESI DELL'AFRICA

ALTRI PAESI DELL'AFRICA

 

 

Angola

 

 

Benin

 

 

Botswana

 

 

Territorio britannico dell'Oceano Indiano

 

 

Burkina Faso

 

 

Burundi

 

 

Camerun

 

 

Capo Verde

 

 

Repubbblica centrafricana

 

 

Ciad

 

 

Comore

 

 

Congo

 

 

Costa d'Avorio

 

 

Repubblica democratica del Congo

 

 

Gibuti

 

 

Guinea equatoriale

 

 

Eritrea

 

 

Etiopia

 

 

Gabon

 

 

Gambia

 

 

Ghana

 

 

Guinea

 

 

Guinea-Bissau

 

 

Kenya

 

 

Lesotho

 

 

Liberia

 

 

Madagascar

 

 

Malawi

 

 

Mali

 

 

Mauritania

 

 

Maurizio

 

 

Mozambico

 

 

Namibia

 

 

Niger

 

Nigeria

Nigeria

 

Sud Africa

Sud Africa

 

 

Ruanda

 

 

Sant'Elena, Ascensione e Tristan da Cunha

 

 

Sao Tomé e Principe

 

 

Senegal

 

 

Seychelles

 

 

Sierra Leone

 

 

Somalia

 

 

Sudan

 

 

Sudan del Sud

 

 

Swaziland

 

 

Tanzania

 

 

Togo

 

 

Uganda

 

 

Zambia

 

 

Zimbabwe

 

AMERICA

AMERICA

 

PAESI DELL'AMERICA SETTENTRIONALE

PAESI DELL'AMERICA SETTENTRIONALE

Canada

Canada

Canada

 

 

Groenlandia

Stati Uniti

Stati Uniti

Stati Uniti

 

PAESI DELL'AMERICA CENTRALE

PAESI DELL'AMERICA CENTRALE

 

 

Anguilla

 

 

Antigua e Barbuda

 

 

Aruba

 

 

Bahamas

 

 

Barbados

 

 

Belize

 

 

Bermuda

 

 

Bonaire, Sint Eustatius e Saba

 

 

Isole Vergini britanniche

 

 

Isole Cayman

 

 

Costa Rica

 

 

Cuba

 

 

Curaçao

 

 

Dominica

 

 

Repubblica dominicana

 

 

El Salvador

 

 

Grenada

 

 

Guatemala

 

 

Haiti

 

 

Honduras

 

 

Giamaica

 

Messico

Messico

 

 

Montserrat

 

 

Nicaragua

 

 

Panama

 

 

Saint Kitts e Nevis

 

 

Santa Lucia

 

 

Sint Maarten

 

 

Saint Vincent e Grenadine

 

 

Trinidad e Tobago

 

 

Isole Turks e Caicos

 

 

Isole Vergini americane

 

PAESI DELL'AMERICA MERIDIONALE

PAESI DELL'AMERICA MERIDIONALE

 

Argentina

Argentina

 

 

Bolivia

Brasile

Brasile

Brasile

 

Cile

Cile

 

 

Colombia

 

 

Ecuador

 

 

Isole Falkland

 

 

Guyana

 

 

Paraguay

 

 

Perú

 

 

Suriname

 

Uruguay

Uruguay

 

Venezuela

Venezuela

 

ASIA

ASIA

 

PAESI DEL VICINO E MEDIO ORIENTE

PAESI DEL VICINO E MEDIO ORIENTE

 

STATI DEL GOLFO

STATI DEL GOLFO

 

 

Bahrein

 

 

Iraq

 

 

Kuwait

 

 

Oman

 

 

Qatar

 

 

Arabia Saudita

 

 

Emirati arabi uniti

 

 

Yemen

 

ALTRI PAESI DEL VICINO E MEDIO ORIENTE

ALTRI PAESI DEL VICINO E MEDIO ORIENTE

 

 

Armenia

 

 

Azerbaigian

 

 

Georgia

 

 

Israele

 

 

Giordania

 

 

Libano

 

 

Territorio palestinese

 

 

Siria

 

ALTRI PAESI DELL'ASIA

ALTRI PAESI DELL'ASIA

 

 

Afghanistan

 

 

Bangladesh

 

 

Bhutan

 

 

Brunei Darussalam

 

 

Birmania/Myanmar

 

 

Cambogia

Cina

Cina

Cina

Hong Kong

Hong Kong

Hong Kong

India

India

India

 

Indonesia

Indonesia

 

 

Iran

Giappone

Giappone

Giappone

 

 

Kazakhstan

 

 

Kirghizistan

 

 

Laos

 

 

Macao

 

Malaysia

Malaysia

 

 

Maldive

 

 

Mongolia

 

 

Nepal

 

 

Corea del Nord

 

 

Pakistan

 

Filippine

Filippine

 

Singapore

Singapore

 

Corea del Sud

Corea del Sud

 

 

Sri Lanka

 

Taiwan

Taiwan

 

 

Tagikistan

 

Thailandia

Thailandia

 

 

Timor Leste

 

 

Turkmenistan

 

 

Uzbekistan

 

 

Vietnam

 

OCEANIA E REGIONI POLARI

OCEANIA E REGIONI POLARI

 

 

Samoa americane

 

 

Guam

 

 

Isole minori periferiche degli Stati Uniti

 

Australia

Australia

 

 

Isole Cocos

 

 

Isola Christmas

 

 

Isole Heard e McDonald

 

 

Isola Norfolk

 

 

Figi

 

 

Polinesia francese

 

 

Kiribati

 

 

Isole Marshall

 

 

Micronesia

 

 

Nauru

 

 

Nuova Caledonia

 

Nuova Zelanda

Nuova Zelanda

 

 

Isole Cook

 

 

Niue

 

 

Tokelau

 

 

Isole Marianne settentrionali

 

 

Palau

 

 

Papua Nuova Guinea

 

 

Isole Pitcairn

 

 

Antartide

 

 

Isola di Bouvet

 

 

Georgia del Sud e Sandwich australi

 

 

Terre australi e antartiche francesi

 

 

Isole Salomone

 

 

Tonga

 

 

Tuvalu

 

 

Vanuatu

 

 

Samoa

 

 

Wallis e Futuna

INTRA UNIONE

INTRA UNIONE

INTRA UNIONE

EXTRA UNIONE

EXTRA UNIONE

EXTRA UNIONE

Intra area euro

Intra area euro

Intra area euro

Extra area euro

Extra area euro

Extra area euro

Istituzioni dell'Unione (esclusa la BCE)

Istituzioni dell'Unione (esclusa la BCE)

Istituzioni dell'Unione (esclusa la BCE)

Banca europea per gli investimenti

Banca europea per gli investimenti

Banca europea per gli investimenti

 

Banca centrale europea (BCE)

Banca centrale europea (BCE)

 

INTRA UNIONE NON ATTRIBUITI

INTRA UNIONE NON ATTRIBUITI

 

EXTRA UNIONE NON ATTRIBUITI

EXTRA UNIONE NON ATTRIBUITI

Centri finanziari offshore

Centri finanziari offshore

Centri finanziari offshore

Organizzazioni internazionali (escluse le istituzioni dell'Unione)

Organizzazioni internazionali (escluse le istituzioni dell'Unione)

Organizzazioni internazionali (escluse le istituzioni dell'Unione)

Fondo monetario internazionale (FMI)

Fondo monetario internazionale (FMI)

Fondo monetario internazionale (FMI)


Tavola 7

Livelli di disaggregazione per settore istituzionale

Sec 1

Sec 2

Autorità bancarie centrali (S.121)

Autorità bancarie centrali (S.121)

Altre istituzioni finanziarie e monetarie

Altre istituzioni finanziarie e monetarie

Istituti di deposito, escluse le autorità bancarie centrali (S.122)

Istituti di deposito, escluse le autorità bancarie centrali (S.122)

Fondi comuni monetari (S.123)

Fondi comuni monetari (S.123)

Amministrazioni pubbliche (S.13)

Amministrazioni pubbliche (S.13)

Altri settori

Altri settori

 

Società finanziarie, escluse le istituzioni finanziarie e monetarie (S.124+S.125+S.126+S.127+S.128+S.129)

 

Società non finanziarie, famiglie e istituzioni senza scopo di lucro al servizio delle famiglie (S.11+S.14+S.15)


Tavola 8

Livelli di disaggregazione per attività economica

Livello 1

Livello 2

NACE Rev. 2

 

AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA

sez. A

ATTIVITÀ ESTRATTIVA

ATTIVITÀ ESTRATTIVA

sez. B

 

Estrazione di petrolio greggio e di gas naturale; attività dei servizi di supporto all'estrazione

div. 06, 09

ATTIVITÀ MANIFATTURIERE

ATTIVITÀ MANIFATTURIERE

sez. C

 

Industrie alimentari, delle bevande e del tabacco

div. 10, 11, 12

 

TOTALE Industrie tessili + industria del legno

div. 13, 14, 16, 17, 18

 

Industrie tessili e dell'abbigliamento

div. 13, 14

 

Industria del legno, della carta, della stampa e della riproduzione

div. 16, 17, 18

Prodotti petroliferi, chimici e farmaceutici, articoli in gomma e materie plastiche

TOTALE Prodotti petroliferi, chimici e farmaceutici, articoli in gomma e materie plastiche

div. 19, 20, 21, 22

 

Coke e prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio

div. 19

 

Prodotti chimici

div. 20

 

Articoli in gomma e materie plastiche

div. 22

Computer e prodotti di elettronica e ottica

TOTALE Prodotti in metallo + macchinari

div. 24, 25, 26, 28

 

Metallurgia e prodotti in metallo

div. 24, 25

 

Computer e prodotti di elettronica e ottica

div. 26

 

Macchinari e apparecchiature n.c.a.

div. 28

Veicoli e altri mezzi di trasporto

TOTALE Veicoli + altri mezzi di trasporto

div. 29, 30

 

Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi

div. 29

 

Altri mezzi di trasporto

div. 30

 

TOTALE Altre attività manifatturiere

div. 15, 23, 27, 31, 32, 33

FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ARIA CONDIZIONATA

FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA, GAS, VAPORE E ARIA CONDIZIONATA

sez. D

FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITÀ DI TRATTAMENTO DEI RIFIUTI E RISANAMENTO

FORNITURA DI ACQUA; RETI FOGNARIE, ATTIVITÀ DI TRATTAMENTO DEI RIFIUTI E RISANAMENTO

sez. E

 

Raccolta, trattamento e fornitura di acqua

div. 36

 

Reti fognarie, attività di trattamento dei rifiuti e risanamento

div. 37, 38, 39

COSTRUZIONI

COSTRUZIONI

sez. F

TOTALE SERVIZI

TOTALE SERVIZI

sez. G, H, I, J, K, L, M, N, O, P, Q, R, S, T, U

COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI

COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI

sez. G

 

Commercio all'ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli

div. 45

 

Commercio all'ingrosso, escluso quello di autoveicoli e di motocicli

div. 46

 

Commercio al dettaglio, escluso quello di autoveicoli e di motocicli

div. 47

TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO

TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO

sez. H

 

TOTALE Trasporto e magazzinaggio

div. 49, 50, 51, 52

 

Trasporto terrestre e trasporto mediante condotte

div. 49

 

Trasporti per vie d'acqua

div. 50

 

Trasporto aereo

div. 51

 

Magazzinaggio e attività di supporto ai trasporti

div. 52

 

Servizi postali e attività di corriere

div. 53

SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE

SERVIZI DI ALLOGGIO E DI RISTORAZIONE

sez. I

SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE

SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE

sez. J

 

Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, altre attività d'intrattenimento

div. 59, 60

 

Telecomunicazioni

div. 61

 

Altre attività di informazione e comunicazione

div. 58, 62, 63

ATTIVITÀ FINANZIARIE E ASSICURATIVE

ATTIVITÀ FINANZIARIE E ASSICURATIVE

sez. K

 

Intermediazione finanziaria (ad esclusione di assicurazioni e fondi pensione)

div. 64

 

Attività delle società di partecipazione (holding)

gruppo 64.2

 

Assicurazioni, riassicurazioni e fondi pensione, escluse le assicurazioni sociali obbligatorie

div. 65

 

Altre attività finanziarie

div. 66

 

ATTIVITÀ IMMOBILIARI

sez. L

ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE

ATTIVITÀ PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE

sez. M

 

Attività legali e contabilità

div. 69

 

Attività degli studi legali

gruppo 69.1

 

Contabilità, controllo e revisione contabile; consulenza in materia fiscale

gruppo 69.2

 

Attività di sedi centrali; consulenza gestionale

div. 70

 

Attività di sedi centrali

gruppo 70.1

 

Attività di consulenza gestionale

gruppo 70.2

 

Attività degli studi di architettura e d'ingegneria; collaudi e analisi tecniche

div. 71

Ricerca scientifica e sviluppo

Ricerca scientifica e sviluppo

div. 72

 

Pubblicità e ricerche di mercato

div. 73

 

Pubblicità

gruppo 73.1

 

Ricerche di mercato e sondaggi di opinione

gruppo 73.2

 

Altre attività professionali, scientifiche e tecniche; servizi veterinari

div. 74, 75

 

ATTIVITÀ AMMINISTRATIVE E DI SERVIZI DI SUPPORTO

sez. N

 

Attività di noleggio e leasing

div. 77

 

Altre attività amministrative e di servizi di supporto

div. 78, 79, 80, 81, 82

 

ISTRUZIONE

sez. P

 

SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE

sez. Q

ATTIVITÀ ARTISTICHE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO

ATTIVITÀ ARTISTICHE, DI INTRATTENIMENTO E DIVERTIMENTO

sez. R

 

Attività creative, artistiche e d'intrattenimento

div. 90

 

Attività di biblioteche, archivi, musei e altre attività culturali

div. 91

 

Attività sportive, di intrattenimento e di divertimento; attività riguardanti scommesse e case da gioco

div. 92, 93

 

ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI

sez. S

 

Attività di organizzazioni associative

div. 94

 

Riparazione di computer e di beni per uso personale e per la casa; altre attività di servizi personali

div. 95, 96

 

Non attribuito

 

 

Compravendite private di beni immobili

 

TOTALE DELLE ATTIVITÀ

TOTALE DELLE ATTIVITÀ

 

ALLEGATO II

DEFINIZIONI di cui all'articolo 10

Le definizioni di seguito fornite si basano sulla sesta edizione del manuale della bilancia dei pagamenti e della posizione patrimoniale sull'estero ("Balance of Payments and International Investment Position Manual") (BPM6) del FMI, sul Sistema europeo dei conti, sul manuale 2010 delle statistiche sugli scambi internazionali di servizi ("Manual on Statistics on International Trade in Services 2010") e sulla definizione di investimenti diretti all'estero ("Benchmark Definition of Foreign Direct Investment") (BD4) dell'OCSE.

A.   CONTO CORRENTE

Il conto corrente registra i flussi di merci, di servizi e di redditi primari e secondari tra residenti e non residenti.

1.   MERCI

Sono registrati in tale rubrica i beni mobili oggetto di un trasferimento di proprietà tra residenti e non residenti.

1.1   Merci in generale sulla base della bilancia dei pagamenti

Sono registrate in tale rubrica tutte le merci la cui proprietà economica è trasferita tra un residente e un non residente e che non figurano in altre rubriche specifiche, quali beni oggetto di merchanting (cfr. 1.2) e oro non monetario (cfr. 1.3), o non rientrano in un servizio. Il valore delle merci in generale dovrebbe essere determinato con riferimento al valore di mercato su base FOB (free on board). Nel contributo dei paesi alla compilazione degli aggregati dell'Unione devono essere incluse le importazioni e le esportazioni di merci oggetto di commercio di quasi transito, mentre, per gli scambi all'interno dell'Unione, il paese partner dovrebbe essere definito secondo il principio della spedizione.

1.2   Esportazioni nette di beni con operazioni di merchanting

Il merchanting è definito come l'acquisto da un non residente da parte di un residente (dell'economia segnalante) di beni che sono successivamente rivenduti a un altro non residente, senza che i beni siano fisicamente presenti nell'economia segnalante. Le esportazioni nette di beni con operazioni di merchanting corrispondono alla differenza tra le vendite e gli acquisti di merci oggetto di siffatte operazioni. In tale posta sono compresi i margini dell'operatore, i guadagni e le perdite in conto capitale e le variazioni delle scorte dei beni oggetto di merchanting.

1.2.1   I beni acquistati con operazioni di merchanting sono indicati come esportazione/credito negativo dell'economia del soggetto che effettua l'operazione.

1.2.2   La vendita di beni figura tra i beni venduti con operazioni di merchanting come esportazione/credito positivo dell'economia del soggetto che effettua l'operazione.

1.3   Oro non monetario

L'oro non monetario comprende tutto l'oro diverso dall'oro monetario. L'oro monetario è di proprietà delle autorità monetarie ed è detenuto come Attività di riserva (cfr. 6.5.1). L'oro non monetario può assumere la forma di oro fisico (monete, lingotti o barre con titolo di almeno 995/1 000, compreso l'oro detenuto in conti in oro allocated), polvere d'oro e oro in altra forma grezza o semilavorata.

1.4   Rettifiche per branding e commercio di quasi transito

Nel commercio di quasi transito i beni sono importati in uno Stato membro, sdoganati per la libera circolazione all'interno dell'Unione (e assoggettati a dazi all'importazione) da un'entità non considerata come unità istituzionale residente e successivamente trasferiti verso un altro Stato membro. Lo Stato membro interessato dal commercio di quasi transito deve registrare la differenza tra il valore delle merci in generale dichiarate allorché i beni sono inizialmente importati da un paese terzo e il loro valore allorché sono trasferiti verso un altro Stato membro. La disaggregazione geografica dovrebbe essere operata sulla base del paese di residenza dell'impresa madre controllante l'impresa che espleta la procedura doganale connessa a tali merci nell'economia segnalante.

2.   SERVIZI

I servizi sono il risultato di una attività di produzione che modifica le condizioni delle unità di consumo o agevola lo scambio di prodotti o di attività finanziarie. Generalmente, i servizi non sono entità distinte, su cui è possibile vantare diritti di proprietà, e non possono essere separati dalla rispettiva produzione.

2.1   Servizi di fabbricazione utilizzando input fisici di proprietà di terzi

I servizi di fabbricazione utilizzando input fisici di proprietà di terzi riguardano le operazioni di lavorazione, assemblaggio, etichettatura, confezionamento, ecc., eseguite da imprese che non sono proprietarie dei beni in questione. Alla fabbricazione provvede un'entità che percepisce un compenso dal proprietario. Poiché non si ha trasferimento della proprietà dei beni, non si registra alcuna operazione relativa a merci in generale tra l'impresa di lavorazione e il proprietario. Il valore del compenso dei servizi di fabbricazione utilizzando input fisici di proprietà di terzi non è necessariamente pari alla differenza tra il valore dei beni trasferiti per essere sottoposti a lavorazione e il valore dei beni dopo la lavorazione. Sono escluse le operazioni di assemblaggio di elementi prefabbricati (comprese nella rubrica Costruzioni) e le operazioni di etichettatura e di imballaggio accessorie al trasporto (incluse nella rubrica Trasporti).

2.2   Servizi di manutenzione e di riparazione non inclusi altrove

Tra i servizi di manutenzione e di riparazione non inclusi altrove figurano le attività di manutenzione e di riparazione svolte da residenti su beni di proprietà di non residenti (e viceversa). Le riparazioni possono essere eseguite presso il riparatore o altrove. Il valore di tali servizi comprende tutte le parti e i materiali forniti dal riparatore e inclusi nelle spese di manutenzione e di riparazione. Le parti e i materiali fatturati separatamente dovrebbero essere inclusi tra le merci in generale. Rientrano in tale rubrica la manutenzione e la riparazione di navi, aeromobili e altri mezzi di trasporto. La pulizia dei mezzi di trasporto è esclusa in quanto rientra nei servizi di trasporto. La manutenzione e la riparazione di opere edili sono escluse perché rientrano nella rubrica Costruzioni. La manutenzione e la riparazione di computer sono escluse in quanto comprese nella rubrica Servizi informatici.

2.3   Trasporti

Il trasporto è il movimento di persone e di cose da un luogo a un altro, compresi i relativi servizi di supporto e ausiliari. Nei trasporti rientrano anche i servizi postali e di corriere. I servizi di trasporto sono registrati nella bilancia dei pagamenti quando sono prestati da residenti di una economia a favore di residenti di un'altra economia. I trasporti possono essere classificati secondo:

a)

il modo di trasporto: trasporto marittimo, trasporto aereo o altri modi di trasporto (gli altri modi di trasporto possono essere ulteriormente disaggregati in: trasporto ferroviario, trasporto su strada, trasporto per vie d'acqua interne, trasporto mediante condotte, trasporto spaziale e trasmissione di energia elettrica);

b)

ciò che viene trasportato: trasporto di passeggeri, trasporto di merci e altro trasporto (comprendente i servizi di supporto e ausiliari, quali il carico e lo scarico di container, il deposito e magazzinaggio, il confezionamento e l'imballaggio, la pulizia dei mezzi di trasporto effettuata nei porti e negli aeroporti).

2.3.1   Trasporto marittimo

Sono compresi tutti i servizi di trasporto via mare. È richiesta una disaggregazione in Trasporto marittimo di passeggeri, Trasporto marittimo di merci e Altro trasporto marittimo.

2.3.2   Trasporto aereo

Sono compresi tutti i servizi di trasporto per via aerea. È richiesta una disaggregazione in Trasporto aereo di passeggeri, Trasporto aereo di merci e Altro trasporto aereo.

2.3.3   Altri modi di trasporto

Sono compresi tutti i servizi di trasporto non prestati via mare o per via aerea. È richiesta una disaggregazione in Trasporto di passeggeri, Trasporto di merci e Altro trasporto. Per la rubrica Altro trasporto va fornita una classificazione più estesa come di seguito specificato.

2.3.3.1

Trasporto spaziale - Sono inclusi i lanci di satelliti da parte di imprese commerciali per conto dei proprietari dei satelliti (quali le società di telecomunicazioni) e altre attività svolte da operatori di veicoli spaziali, quale il trasporto di beni e persone per esperimenti scientifici. Sono inclusi anche i trasporti spaziali di passeggeri e gli esborsi sostenuti da un'economia per far viaggiare i propri residenti su veicoli spaziali di un'altra economia.

2.3.3.2

Trasporto ferroviario – Servizio di trasporto prestato mediante l'uso di carrozze ferroviarie. È richiesta un'ulteriore disaggregazione in Trasporto ferroviario di passeggeri, Trasporto ferroviario di merci e Altro trasporto ferroviario.

2.3.3.3

Trasporto su strada - Trasporti effettuati mediante autocarri, camion, autobus e pullman. È richiesta un'ulteriore disaggregazione in Trasporto di passeggeri su strada, Trasporto di merci su strada e Altro trasporto su strada.

2.3.3.4

Trasporto per vie d'acqua interne - Trasporti internazionali su fiumi, canali e laghi. Sono incluse le vie d'acqua interne a un paese e quelle in comune tra due o più paesi. È richiesta un'ulteriore disaggregazione in Trasporto di passeggeri per vie d'acqua interne, Trasporto di merci per vie d'acqua interne e Altro trasporto per vie d'acqua interne.

2.3.3.5

Trasporto mediante condotte - Trasporti internazionali mediante condotte, ad esempio, di petrolio e di altri prodotti petroliferi, di acqua e di gas. Sono esclusi i servizi di distribuzione normalmente prestati al consumatore a partire da sottostazioni (inclusi nella rubrica Altri servizi alle imprese n.i.a.) e il valore dei prodotti trasportati (inclusi nella rubrica Merci in generale).

2.3.3.6

Trasmissione di energia elettrica - Servizi di trasmissione di energia elettrica ad alta tensione su un insieme interconnesso di linee e relativi impianti tra i centri di produzione e i punti di riduzione della tensione dell'energia, prima di distribuirla ai consumatori o ad altri sistemi elettrici. Sono inclusi gli oneri per la trasmissione di energia elettrica, se questa è separata dal processo di produzione e di distribuzione. È esclusa la fornitura di energia elettrica, così come sono esclusi i servizi di distribuzione di energia elettrica (compresi nella sottorubrica Altri servizi alle imprese n.i.a. della rubrica Altri servizi alle imprese).

2.3.3.7

Altri servizi di supporto e ausiliari dei trasporti - Comprendono tutti gli altri servizi di trasporto che non possono essere attribuiti a nessuna delle ripartizioni dei servizi di trasporto descritte in precedenza.

2.3.4   Servizi postali e di corriere

I servizi postali e di corriere comprendono la raccolta, il trasporto e la consegna di lettere, giornali, periodici, opuscoli, altri stampati, colli, pacchi, ecc., inclusi i servizi allo sportello degli uffici postali e il servizio di locazione di caselle postali.

2.4   Viaggi

Beni e servizi acquistati in un'economia da non residenti, per uso proprio o per essere offerti a terzi, nel corso di soggiorni in tale economia (crediti), nonché beni e servizi acquistati in altre economie da residenti, per uso proprio o per essere offerti a terzi, nel corso di soggiorni in tali economie (debiti). Sono inclusi i trasporti locali (ossia i servizi di trasporto nell'economia visitata prestati da un residente in tale economia), mentre sono esclusi i trasporti internazionali (inclusi nella rubrica Trasporto di passeggeri). Sono esclusi anche i beni acquistati dai viaggiatori per la rivendita nella propria economia o in qualsiasi altra economia. I viaggi sono articolati in due principali suddivisioni: Viaggi d'affari e Viaggi per motivi personali.

2.4.1   Viaggi d'affari

I viaggi d'affari riguardano gli acquisti di beni e servizi da parte di coloro che viaggiano per motivi di lavoro. Sono inclusi anche gli acquisti di beni e servizi per uso personale da parte dei lavoratori stagionali, dei lavoratori frontalieri e degli altri lavoratori non residenti nell'economia in cui sono occupati. I viaggi d'affari sono ulteriormente disaggregati in Acquisti di beni e servizi da parte di lavoratori stagionali e frontalieri e di altri lavoratori a breve termine e Altri viaggi d'affari.

2.4.1.1   Acquisti di beni e servizi da parte di lavoratori stagionali e frontalieri e di altri lavoratori a breve termine - Includono gli acquisti di beni e servizi per uso personale da parte dei lavoratori stagionali, dei lavoratori frontalieri e degli altri lavoratori non residenti nell'economia in cui sono occupati, i cui datori di lavoro sono residenti di tale economia.

2.4.1.2   Altri viaggi d'affari - Comprende tutte le spese per viaggi d'affari non sostenute da lavoratori stagionali e frontalieri o da altri lavoratori a breve termine.

2.4.2   Viaggi per motivi personali

I viaggi per motivi personali comprendono i beni e i servizi acquistati dai viaggiatori che si recano all'estero non per ragioni d'affari, bensì per vacanze, partecipazione ad attività culturali e ricreative, visite ad amici e parenti, pellegrinaggi, istruzione e motivi di salute. I Viaggi per motivi personali sono ripartiti in: Spese per motivi di salute, Spese per motivi d'istruzione e Altri viaggi per motivi personali.

2.4.2.1   Spese per motivi di salute - Sono definite come il totale delle spese sostenute da quanti si spostano per ragioni mediche.

2.4.2.2   Spese per motivi d'istruzione - Sono definite come il totale delle spese sostenute da studenti.

2.4.2.3   Altri viaggi per motivi personali – Tutti gli altri viaggi che rientrano nella rubrica Viaggi per motivi personali non inclusi a titolo né di Spese per motivi di salute né di Spese per motivi d'istruzione.

2.5   Costruzioni

Comprendono la creazione, la trasformazione, la riparazione o l'ampliamento di capitale fisso nella forma di fabbricati, miglioramenti dei terreni con lavori di ingegneria e altre opere ingegneristiche (quali strade, ponti, dighe, ecc.). Sono inclusi i correlati lavori di installazione e assemblaggio, di preparazione del cantiere e di costruzione, i servizi specializzati, quali tinteggiatura, installazione di impianti idraulici e demolizione, e la gestione di progetti di costruzione. I contratti di costruzione considerati negli scambi internazionali di servizi sono generalmente a breve termine. I progetti di costruzione su larga scala appaltati da un'impresa non residente per il cui completamento è necessario un periodo pari o superiore a un anno comportano normalmente la creazione di una filiale residente.

Le costruzioni possono essere ripartite in Costruzioni all'estero e Costruzioni nell'economia segnalante.

2.5.1   Costruzioni all'estero

Le costruzioni all'estero comprendono i servizi di costruzione prestati a favore di non residenti da imprese residenti nell'economia segnalante (crediti/esportazioni) e i beni e i servizi acquistati da tali imprese nell'economia ospitante (debiti/importazioni).

2.5.2   Costruzioni nell'economia segnalante

Le costruzioni nell'economia segnalante comprendono i servizi di costruzione prestati a favore di residenti dell'economia segnalante da imprese di costruzione non residenti (debiti) e i beni e i servizi acquistati nell'economia segnalante da tali imprese non residenti (crediti).

2.6   Servizi assicurativi e pensionistici

I servizi assicurativi e pensionistici comprendono: Assicurazioni dirette, Riassicurazioni, Servizi ausiliari delle attività assicurative, Servizi pensionistici e servizi di garanzie standard. Le assicurazioni dirette sono inoltre ripartite in Assicurazioni sulla vita, Assicurazioni di merci e Altre assicurazioni dirette. La rubrica Servizi pensionistici e servizi di garanzie standard è ulteriormente ripartita in Servizi pensionistici e Servizi di garanzie standard. Tali servizi sono stimati o valutati in funzione del compenso del servizio incluso nei premi totali, anziché sulla base del valore complessivo dei premi.

2.6.1   Assicurazioni sulla vita

Le polizze di assicurazione sulla vita prevedono versamenti periodici (o un pagamento in un'unica soluzione) a favore di un assicuratore che, in contropartita, si impegna a versare all'assicurato una somma minima pattuita o una rendita vitalizia a una certa data o anche prima, in caso di decesso dell'assicurato. L'assicurazione temporanea per il caso di morte, che garantisce il pagamento di un capitale in caso di morte, ma non in altre situazioni, non è inclusa nella presente rubrica bensì nella rubrica Altre assicurazioni dirette.

2.6.2   Assicurazioni di merci

I servizi di assicurazione di merci si riferiscono all'assicurazione stipulata per le merci oggetto di esportazione o di importazione, su una base coerente con la misurazione FOB delle merci e il loro trasporto.

2.6.3   Altre assicurazioni dirette

Le altre assicurazioni dirette riguardano tutte le altre forme di assicurazione contro gli incidenti e contro i danni. Sono incluse le assicurazioni temporanee per il caso di morte, le assicurazioni contro gli infortuni e le malattie (quando non rientrano nei regimi di sicurezza sociale delle amministrazioni pubbliche), le assicurazioni marittime, aeree e per altri tipi di trasporto, le assicurazioni contro l'incendio e altri danni alla proprietà, le assicurazioni contro le perdite finanziarie, le assicurazioni di responsabilità civile e altre assicurazioni, quali l'assicurazione viaggi o quelle relative a prestiti e carte di credito.

2.6.4   Riassicurazioni

La riassicurazione è il processo con il quale viene ceduta una parte del rischio di assicurazione, spesso a operatori specializzati, in cambio di una quota proporzionale dei premi incassati. Le operazioni di riassicurazione possono riferirsi ad assicurazioni che coprono rischi molto eterogenei.

2.6.5   Servizi ausiliari delle attività assicurative

Comprendono le operazioni che sono strettamente legate alle attività di assicurazione e dei fondi pensione. Sono incluse le commissioni degli agenti, i servizi di agenzia e di brokeraggio, i servizi di consulenza in materia di assicurazione e pensioni, i servizi di valutazione e adeguamento, i servizi attuariali, i servizi di amministrazione delle merci assicurate recuperate e i servizi di regolamentazione e monitoraggio sugli indennizzi e i servizi di recupero.

2.6.6   Servizi pensionistici

I servizi pensionistici comprendono i servizi prestati da fondi istituiti allo scopo di assicurare un reddito al momento del pensionamento e di erogare prestazioni in caso di decesso o di invalidità a gruppi specifici di lavoratori dipendenti da parte di amministrazioni pubbliche o di compagnie di assicurazione per conto dei lavoratori.

2.6.7   Servizi di garanzie standard

Comprendono i servizi connessi ai sistemi di garanzie standard. Si tratta di accordi con i quali una parte (il garante) si impegna a rimborsare al prestatore le perdite da questi subite in caso di inadempienza del prenditore di fondi. Ne sono un esempio le garanzie di credito all'esportazione e le garanzie per prestiti a studenti.

2.7   Servizi finanziari

I servizi finanziari comprendono i servizi d'intermediazione finanziaria e i servizi ausiliari - fatta eccezione per quelli di assicurazione e dei fondi pensione - normalmente prestati da banche e altre società finanziarie.

2.7.1   Servizi finanziari addebitati esplicitamente e altri servizi finanziari

Nel caso di molti servizi finanziari, quale corrispettivo per i servizi resi, sono addebitati oneri espliciti che non richiedono pertanto alcun calcolo speciale. Sono comprese le commissioni per operazioni di deposito e di prestito, le commissioni per le garanzie una tantum, le penali da riconoscere per rimborsi anticipati o ritardato pagamento, le spese di tenuta conto, gli oneri connessi a lettere di credito e a carte di credito, le commissioni e gli oneri inerenti a contratti di leasing finanziario, factoring, sottoscrizione di titoli e compensazione dei pagamenti. Sono inclusi anche i servizi di consulenza finanziaria, di custodia di attività finanziarie o di oro, di gestione di attività finanziarie, di monitoraggio, di approvvigionamento di liquidità, di assunzione di rischi diversi da un'assicurazione, di gestione di acquisizioni e di fusioni e di rating del credito, nonché i servizi borsistici o di fiduciarie. I servizi prestati dagli operatori finanziari sono compensati, in tutto o in parte, dalla differenza tra i loro prezzi di acquisto e di vendita. I margini sulle operazioni di compravendita sono inclusi tra i servizi finanziari esplicitamente addebitati e altri servizi finanziari.

2.7.2   Servizi di intermediazione finanziaria indirettamente misurati (SIFIM)

Si può considerare che gli interessi effettivi comprendano un elemento di reddito e un compenso per il servizio. Gli operatori che prestano fondi e offrono servizi di deposito riconoscono ai loro depositanti interessi a tassi inferiori a quelli degli interessi che percepiscono dai prenditori di fondi. I conseguenti margini di interesse sono utilizzati dalle società finanziarie per coprire i propri costi e realizzare un utile di gestione. Per convenzione, tali compensi indiretti in termini di interessi si applicano solo ai prestiti e ai depositi e soltanto nel caso di prestiti concessi da società finanziarie e di depositi presso società finanziarie.

2.8   Compensi per l'utilizzo della proprietà intellettuale non inclusi altrove

I compensi per l'utilizzo della proprietà intellettuale non inclusi altrove comprendono:

a)

i corrispettivi per l'uso di diritti di proprietà (quali brevetti, marchi di fabbrica, diritti d'autore e progetti e processi industriali, compresi i segreti commerciali e il franchising) originati, oltre che da ricerca e sviluppo, anche dal marketing;

b)

i corrispettivi per licenze di riproduzione o di distribuzione di proprietà intellettuale incorporata in originali o prototipi (quali diritti d'autore su libri e manoscritti, programmi informatici, opere cinematografiche e registrazioni sonore) e dei relativi diritti (ad esempio, per esibizioni dal vivo e la trasmissione televisiva, via satellite o via cavo).

2.9   Servizi informatici, di informazione e di telecomunicazione

I servizi informatici e di telecomunicazione sono definiti in funzione della natura del servizio e non del metodo con cui sono prestati.

2.9.1   Servizi di telecomunicazione

I servizi di telecomunicazione comprendono la trasmissione di suoni, immagini o altre informazioni via telefono, telex, telegramma, cavi radiotelevisivi, radiotelediffusione, satellite, posta elettronica, fax, ecc., inclusi i servizi in rete alle imprese e i servizi di teleconferenza e di supporto. Non è incluso il valore delle informazioni trasportate. Sono compresi anche i servizi di telefonia mobile, i servizi Internet e i servizi di accesso in linea, inclusa la fornitura di accesso a Internet. Sono esclusi i servizi per l'installazione di apparecchi telefonici (che rientrano invece nella rubrica Costruzioni) e i servizi inerenti a basi di dati (inclusi nella rubrica Servizi d'informazione).

2.9.2   Servizi informatici

Comprendono i servizi relativi a hardware e/o software e i servizi di elaborazione dati. Sono inclusi anche i servizi di consulenza e di implementazione in materia di hardware e software, i servizi di manutenzione e riparazione di computer e periferiche, i servizi di ripristino, di consulenza e di assistenza in questioni connesse alla gestione delle risorse informatiche, l'analisi, la progettazione e la programmazione di sistemi chiavi in mano (inclusi la progettazione e lo sviluppo di pagine Web) e la consulenza tecnica in merito al software, le licenze di utilizzo di software generalistico, lo sviluppo, la produzione, la fornitura e la documentazione di software personalizzato, inclusi i sistemi operativi realizzati su richiesta di utenti specifici, la manutenzione dei sistemi e altri servizi di supporto, quali la formazione impartita nell'ambito della consulenza, i servizi di elaborazione dati, quali l'inserimento di dati, la tabulazione e l'elaborazione in time-sharing, i servizi di hosting di pagine Web (ossia la concessione di spazio su server in Internet per ospitare le pagine Web dei clienti) e la gestione di strutture informatiche. Sono esclusi i corrispettivi per licenze di riproduzione e/o di distribuzione di software, inclusi nella rubrica Compensi per l'utilizzo della proprietà intellettuale. Il leasing di computer senza operatore è incluso nella rubrica Leasing operativo.

2.9.3   Servizi di informazione

Comprendono: Servizi delle agenzie di stampa e Altri servizi di informazione.

2.9.3.1   Servizi delle agenzie di stampa - Includono la fornitura ai mezzi di comunicazione di notizie, fotografie e articoli.

2.9.3.2   Altri servizi di informazione - Includono i servizi inerenti a basi di dati — concezione di un database, memorizzazione dei dati e diffusione di dati e di basi di dati (inclusi directory ed elenchi di indirizzi) —, sia in linea sia su supporto magnetico, ottico o cartaceo, e i portali di ricerca sul Web (servizi dei motori di ricerca finalizzati a cercare indirizzi Internet per i clienti che lo richiedono tramite l'inserimento di parole chiave). Sono inclusi anche gli abbonamenti diretti e non plurimi a giornali e periodici, via e-mail, trasmissione elettronica o altri mezzi, altri servizi di fornitura di contenuti in linea e i servizi di biblioteche e archivi. I giornali e i periodici in blocco sono inclusi nelle merci in generale. I contenuti scaricati sono inclusi nei servizi d'informazione se diversi da software (incluso nella rubrica Servizi informatici) e da audio e video (inclusi nella rubrica Servizi audiovisivi e connessi).

2.10   Altri servizi alle imprese

Comprendono: Servizi di ricerca e sviluppo, Servizi professionali e di consulenza manageriale, Servizi tecnici, connessi al commercio e altri servizi alle imprese.

2.10.1   Servizi di ricerca e sviluppo

I servizi di ricerca e sviluppo consistono nei servizi correlati alla ricerca di base, alla ricerca applicata e allo sviluppo sperimentale di nuovi prodotti e processi. In linea di principio, rientrano in questa rubrica le pertinenti attività delle scienze umane, sociali e fisiche, compreso lo sviluppo di sistemi operativi che costituiscono progressi tecnologici. È inclusa anche la ricerca commerciale nei settori farmaceutico, dell'elettronica e delle biotecnologie.

Sono compresi: 1) Attività intraprese su base sistematica per accrescere le conoscenze e 2) Altri servizi di ricerca e sviluppo.

2.10.1.1   Attività intraprese su base sistematica per accrescere le conoscenze - Comprendono: a) Prestazione di servizi di ricerca e sviluppo generalistici e personalizzati e b) Vendita di diritti di proprietà derivanti da ricerca e sviluppo.

2.10.1.1.a

Prestazione di servizi di ricerca e sviluppo generalistici e personalizzati – È compresa la prestazione di servizi di ricerca e sviluppo su richiesta (personalizzati) e generalistici, escluse le vendite di diritti di proprietà (incluse nella rubrica 2.10.1.1.b) e le vendite correlate a licenze di riproduzione o di uso (incluse nella rubrica Compensi per l'utilizzo della proprietà intellettuale).

2.10.1.1.b

Vendita di diritti di proprietà derivanti da ricerca e sviluppo – Comprendono: Brevetti, Diritti d'autore derivanti da ricerca e sviluppo e Progetti e processi industriali (compresi i segreti commerciali).

2.10.1.2   Altri servizi di ricerca e sviluppo – Comprendono altre attività di sviluppo di prodotti/processi.

2.10.2   Servizi professionali e di consulenza manageriale

I servizi professionali e di consulenza manageriale comprendono: 1) Servizi legali e contabili, consulenza gestionale, servizi manageriali e pubbliche relazioni e 2) Pubblicità, ricerche di mercato e sondaggi di opinione.

2.10.2.1   Servizi legali e contabili, consulenza gestionale e pubbliche relazioni

Comprendono: a) Servizi legali; b) Servizi contabili, di auditing e di consulenza in materia fiscale; c) Servizi di consulenza amministrativo-gestionale e di pubbliche relazioni.

2.10.2.1.a

Servizi legali - Comprendono i servizi legali di consulenza e di rappresentanza in qualsiasi procedimento giuridico, giudiziario e statutario, i servizi di redazione di documenti e strumenti giuridici, la consulenza in materia di certificazione e i servizi di deposito e di composizione delle controversie.

2.10.2.1.b

Servizi contabili, di auditing e di consulenza in materia fiscale - Comprendono la registrazione delle operazioni commerciali per le imprese e altri soggetti, i servizi di auditing di dati contabili e di documenti finanziari, la consulenza in materia fiscale per le imprese e la compilazione di documenti fiscali.

2.10.2.1.c

Servizi di consulenza amministrativo-gestionale e di pubbliche relazioni - Comprendono i servizi di consulenza, orientamento e assistenza operativa prestati a f