ISSN 1977-0944

Gazzetta ufficiale

dell'Unione europea

C 293

European flag  

Edizione in lingua italiana

Comunicazioni e informazioni

62° anno
30 agosto 2019


Sommario

pagina

 

V   Avvisi

 

PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

 

Parlamento europeo

2019/C 293/01

Invito a presentare candidature in vista dell'elezione del Mediatore europeo

1


IT

 


V Avvisi

PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

Parlamento europeo

30.8.2019   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 293/1


INVITO A PRESENTARE CANDIDATURE IN VISTA DELL'ELEZIONE DEL MEDIATORE EUROPEO

(2019/C 293/01)

visti gli articoli 24 e 228 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea e l'articolo 106 A del trattato che istituisce la Comunità europea dell'energia atomica,

visti lo statuto e le condizioni generali per l'esercizio delle funzioni del Mediatore, approvati dal Parlamento europeo il 9 marzo 1994 (1) e, in particolare, gli articoli 6 e 7 ivi contenuti,

visto l'articolo 231 del regolamento del Parlamento europeo sull'elezione del Mediatore,

considerando che la presente elezione del Mediatore europeo da parte del Parlamento europeo sarà valida per la durata della legislatura 2019-2024,

considerando che il Mediatore europeo può essere rieletto,

considerando che il Mediatore europeo è scelto tra personalità che possiedano la cittadinanza dell'Unione, siano in pieno possesso dei diritti civili e politici, offrano piena garanzia di indipendenza e soddisfino le condizioni richieste nel loro paese per l'esercizio delle più alte funzioni giurisdizionali o siano in possesso di esperienza e competenza notorie per esercitare le funzioni di Mediatore,

1.   

Si lancia un invito a presentare candidature in vista dell'elezione del Mediatore europeo da parte del Parlamento europeo.

2.   

I candidati devono ottenere il sostegno di un minimo di quaranta deputati al Parlamento europeo che siano cittadini di almeno due Stati membri e devono fornire tutti i documenti giustificativi necessari a comprovare pienamente che rispondono ai requisiti previsti dallo statuto e dalle condizioni generali per l'esercizio delle funzioni di Mediatore e devono assumere un impegno solenne a non esercitare, in caso di elezione, nessun'altra attività professionale, retribuita o meno, per la durata del proprio mandato.

3.   

Le candidature devono essere trasmesse al presidente del Parlamento europeo entro il 30 settembre 2019 (2).

4.   

Il trattamento di tutti i dati personali durante la procedura di valutazione e di elezione sarà conforme al regolamento (UE) 2018/1725 del Parlamento europeo e del Consiglio (3). Tutti i dettagli sulle attività di trattamento sono disponibili all'indirizzo: http://www.europarl.europa.eu/ombudsmanelection2019/en/home/home.html

D.M. SASSOLI

Presidente del Parlamento europeo


(1)  GU L 113 del 4.5.1994, pag. 15.

(2)  Le candidature vanno inviate al:

Presidente del Parlamento europeo

(Candidature alla carica di Mediatore europeo)

PHS 06A055

Indirizzo postale:

Edificio Louise Weiss

Allée du Printemps

BP 1024/F

67070 Strasburgo Cedex

FRANCIA

o

Edificio Paul-Henri Spaak

Rue Wiertz/Wiertzstraat

1047 Bruxelles

Le candidature devono recare il recapito, compreso un indirizzo elettronico.

(3)  Regolamento (UE) 2018/1725 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2018, sulla tutela delle persone fisiche in relazione al trattamento dei dati personali da parte delle istituzioni, degli organi e degli organismi dell’Unione e sulla libera circolazione di tali dati, e che abroga il regolamento (CE) n. 45/2001 e la decisione n. 1247/2002/CE (GU L 295 del 21.11.2018, pag. 39).