ISSN 1977-0944

Gazzetta ufficiale

dell'Unione europea

C 420

European flag  

Edizione in lingua italiana

Comunicazioni e informazioni

61° anno
20 novembre 2018


Sommario

pagina

 

IV   Informazioni

 

INFORMAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA

 

Commissione europea

2018/C 420/01

Tassi di cambio dell'euro

1


 

V   Avvisi

 

PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

 

Commissione europea

2018/C 420/02

Invito a presentare proposte — EACEA/21/2018 — Nell’ambito del Programma Erasmus+ Azione chiave 3 - Sostegno alle riforme delle politiche — Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nei settori dell’istruzione e della formazione

2

 

PROCEDIMENTI RELATIVI ALL'ATTUAZIONE DELLA POLITICA DELLA CONCORRENZA

 

Commissione europea

2018/C 420/03

Notifica preventiva di concentrazione (Caso M.9124 — Dana/Oerlikon Drive Systems) — Caso ammissibile alla procedura semplificata ( 1 )

5

2018/C 420/04

Notifica preventiva di concentrazione (Caso M.9032 — E.ON/Helen/Virta) — Caso ammissibile alla procedura semplificata ( 1 )

7


 

Rettifiche

2018/C 420/05

Rettifica dell' avviso relativo alle misure antidumping in vigore sulle importazioni nell’Unione di oggetti per il servizio da tavola e da cucina in ceramica originari della Repubblica popolare cinese: modifica della ragione sociale di società soggette all’aliquota del dazio antidumping per le società non incluse nel campione che hanno collaborato ( GU C 414 del 20.11.2014 )

8


 


 

(1)   Testo rilevante ai fini del SEE.

IT

 


IV Informazioni

INFORMAZIONI PROVENIENTI DALLE ISTITUZIONI, DAGLI ORGANI E DAGLI ORGANISMI DELL'UNIONE EUROPEA

Commissione europea

20.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 420/1


Tassi di cambio dell'euro (1)

19 novembre 2018

(2018/C 420/01)

1 euro =


 

Moneta

Tasso di cambio

USD

dollari USA

1,1427

JPY

yen giapponesi

128,89

DKK

corone danesi

7,4625

GBP

sterline inglesi

0,89083

SEK

corone svedesi

10,2815

CHF

franchi svizzeri

1,1391

ISK

corone islandesi

140,80

NOK

corone norvegesi

9,6493

BGN

lev bulgari

1,9558

CZK

corone ceche

26,013

HUF

fiorini ungheresi

321,65

PLN

zloty polacchi

4,3293

RON

leu rumeni

4,6666

TRY

lire turche

6,0735

AUD

dollari australiani

1,5660

CAD

dollari canadesi

1,5055

HKD

dollari di Hong Kong

8,9491

NZD

dollari neozelandesi

1,6740

SGD

dollari di Singapore

1,5684

KRW

won sudcoreani

1 287,63

ZAR

rand sudafricani

16,0122

CNY

renminbi Yuan cinese

7,9349

HRK

kuna croata

7,4253

IDR

rupia indonesiana

16 672,00

MYR

ringgit malese

4,7848

PHP

peso filippino

60,020

RUB

rublo russo

75,2885

THB

baht thailandese

37,623

BRL

real brasiliano

4,2907

MXN

peso messicano

23,1660

INR

rupia indiana

81,8825


(1)  Fonte: tassi di cambio di riferimento pubblicati dalla Banca centrale europea.


V Avvisi

PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

Commissione europea

20.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 420/2


INVITO A PRESENTARE PROPOSTE — EACEA/21/2018

Nell’ambito del Programma Erasmus+ Azione chiave 3 - Sostegno alle riforme delle politiche

Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nei settori dell’istruzione e della formazione

(2018/C 420/02)

1.   OBIETTIVI

Il presente invito a presentare proposte offre sostegno a progetti di cooperazione transnazionale nei settori dell’istruzione e della formazione.

Ciascuna domanda deve riguardare un obiettivo generale e uno degli obiettivi specifici. Gli obiettivi sia generali che specifici dell’invito a presentare proposte sono indicati in maniera esaustiva: le proposte che non ne tengono conto non saranno prese in considerazione.

Obiettivi generali

Le proposte devono riguardare uno dei due obiettivi generali seguenti:

1.

la diffusione e/o l’incremento di buone prassi nel settore dell’istruzione inclusiva e nella promozione di valori comuni, avviate in particolare a livello locale. Nel contesto del presente invito, con il termine incremento si intende la riproduzione di buone prassi su più ampia scala/il loro trasferimento in un contesto diverso o la loro attuazione a un livello più elevato/sistemico;

oppure

2.

lo sviluppo e l’attuazione di metodi e pratiche innovativi per favorire un’istruzione inclusiva e promuovere valori comuni.

Obiettivi specifici

Le proposte devono riguardare uno dei due obiettivi specifici seguenti:

migliorare l’acquisizione di competenze sociali e civiche, promuovere la conoscenza, la comprensione e il riconoscimento di valori e dei diritti fondamentali;

promuovere l’istruzione e la formazione inclusive nonché l’istruzione degli allievi svantaggiati, anche attraverso il sostegno al personale docente per affrontare e rafforzare la diversità tra il corpo insegnante;

rafforzare il pensiero critico e l’alfabetizzazione mediatica tra i discenti, i genitori e il personale docente;

sostenere l’inclusione dei soggetti di recente immigrazione in strutture scolastiche di buona qualità, anche attraverso una valutazione delle conoscenze e il riconoscimento delle competenze acquisite in precedenza;

favorire le abilità e le competenze digitali di gruppi digitalmente esclusi (compresi anziani, migranti e giovani provenienti da contesti svantaggiati) attraverso partenariati tra scuole, imprese e il settore non formale, incluse le biblioteche pubbliche.

Ove opportuno, i progetti sono incoraggiati a inserire giochi di ruolo nelle loro attività.

2.   AMMISSIBILITÀ

2.1.   Candidature ammissibili

Le candidature ammissibili provengono da organizzazioni pubbliche e private operanti nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù o in altri settori socio-economici, ovvero organizzazioni che svolgono attività trasversali (ad esempio, organizzazioni culturali, società civile, organizzazioni sportive, centri di riconoscimento, camere di commercio, organizzazioni di settore ecc.).

Sono ammesse a presentare proposte solo persone giuridiche aventi sede in uno dei seguenti paesi del programma:

i 28 Stati membri dell’Unione europea (1);

i paesi EFTA/SEE: Islanda, Liechtenstein e Norvegia;

i paesi candidati all’adesione all’UE: ex Repubblica iugoslava di Macedonia, Turchia e Serbia (2).

Il requisito minimo di composizione di un partenariato per il presente invito è che vi siano 4 organizzazioni ammissibili aventi sede in 4 diversi paesi del programma.

Se al progetto sono coinvolte reti, il partenariato deve essere costituito almeno da 2 organizzazioni che non siano membri di una rete e il partenariato deve rappresentare almeno 4 paesi ammissibili.

2.2.   Attività ammissibili e durata dei progetti

Sono considerate ammissibili a ricevere il finanziamento solo le attività che si svolgono nei paesi del programma (cfr. sezione 2.1). Eventuali costi connessi ad attività intraprese al di fuori di tali paesi o da organizzazioni non registrate nell’ambito del programma non sono ammissibili. In via eccezionale e valutando caso per caso, le attività che coinvolgono paesi diversi dai paesi del programma possono essere considerate ammissibili a godere del finanziamento, ma devono ricevere la previa e specifica autorizzazione dell’Agenzia esecutiva.

Le attività devono iniziare il 1o novembre o il 1o dicembre 2019 o ancora il 15 gennaio 2020.

La durata del progetto dev’essere di 24 o 36 mesi.

3.   RISULTATI ATTESI

I progetti devono portare a risultati quali:

maggiore sensibilizzazione, conoscenza e comprensione di buone prassi nell’ambito delle istituzioni e delle comunità di istruzione pertinenti;

maggiore ricorso ad approcci innovativi all’avanguardia a livello di strategie politiche o prassi;

maggiore sensibilizzazione, motivazione e competenza nei leader e negli educatori per quanto attiene ad approcci educativi inclusivi e alla promozione di valori comuni;

impegno attivo di famiglie e comunità locali nel sostegno ad approcci educativi inclusivi e alla promozione di valori comuni;

maggiore diffusione ed efficacia degli strumenti a sostegno delle istituzioni di istruzione e formazione e delle organizzazioni erogatrici dell’apprendimento nell’attuazione di approcci educativi inclusivi e nella promozione di valori comuni.

4.   DOTAZIONE DI BILANCIO DISPONIBILE

La dotazione di bilancio complessiva disponibile per il cofinanziamento dei progetti nell’ambito del presente invito a presentare proposte ammonta a 10 000 000 EUR.

Il contributo finanziario dell’UE non potrà superare l’80 % del totale dei costi di progetto ammissibili.

La sovvenzione massima per progetto sarà di 500 000 EUR.

L’Agenzia si riserva il diritto di non distribuire tutti i fondi disponibili.

5.   CRITERI DI AGGIUDICAZIONE

Le candidature ammissibili saranno valutate in base ai seguenti criteri:

1)

pertinenza del progetto (30 %);

2)

qualità della concezione e dell’attuazione del progetto (20 %);

3)

qualità degli accordi di partenariato e cooperazione (20 %);

4)

impatto, divulgazione e sostenibilità (30 %).

6.   PROCEDURA DI PRESENTAZIONE E SCADENZA

Il termine di presentazione è il 26 febbraio 2019 alle ore 12:00 (mezzogiorno, ora di Bruxelles).

I proponenti sono invitati a leggere con attenzione tutte le informazioni inerenti all’invito a presentare proposte EACEA/21/2018 e alla procedura di presentazione nonché a utilizzare i documenti obbligatori, disponibili all’indirizzo:

https://eacea.ec.europa.eu/erasmus-plus/funding_en (riferimento dell’invito EACEA/21/2018)

La domanda e i suoi allegati obbligatori devono essere trasmessi online attraverso gli appositi moduli elettronici.

7.   INFORMAZIONI RELATIVE ALL’INVITO A PRESENTARE PROPOSTE

Tutte le informazioni relative all’invito a presentare proposte EACEA/21/2018 sono disponibili sul seguente sito Internet:

https://eacea.ec.europa.eu/erasmus-plus/funding_en(riferimento dell’invito EACEA/21/2018)

Recapito e-mail: EACEA-Policy-Support@ec.europa.eu


(1)  Per i candidati del Regno Unito: i criteri di ammissibilità devono essere soddisfatti per l’intera durata del progetto. Se il Regno Unito esce dall’UE durante il periodo del progetto senza concludere un accordo con l’UE che garantisca in particolare che i proponenti britannici continueranno a soddisfare i criteri di ammissibilità, detti proponenti cesseranno di ricevere il finanziamento dell’UE (pur continuando, ove possibile, a partecipare) o saranno invitati a lasciare il progetto a norma dell’articolo II.16.3.1, lettera a), della convenzione di sovvenzione.

(2)  Gli adeguamenti di bilancio determinati dall’adesione della Serbia al Programma Erasmus+ si applicano a decorrere dal 1o gennaio 2019, subordinatamente all’adozione della decisione della Commissione che approva l’accordo (modificato) tra l’Unione europea e la Repubblica di Serbia sulla partecipazione della Repubblica di Serbia a «Erasmus+»: il programma dell’Unione per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport a partire dal 1o gennaio 2019.


PROCEDIMENTI RELATIVI ALL'ATTUAZIONE DELLA POLITICA DELLA CONCORRENZA

Commissione europea

20.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 420/5


Notifica preventiva di concentrazione

(Caso M.9124 — Dana/Oerlikon Drive Systems)

Caso ammissibile alla procedura semplificata

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(2018/C 420/03)

1.   

In data 9 novembre 2018 è pervenuta alla Commissione la notifica di un progetto di concentrazione in conformità dell’articolo 4 del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio (1).

La notifica riguarda le seguenti imprese:

Dana Incorporated («Dana», Stati Uniti),

GrazianoFairfield AG, Pfaffikon («GrazianoFairfield AG», Svizzera), controllata da OC Oerlikon Corporation AG, Pfaffikon («Oerlikon», Svizzera),

Dana acquisisce, ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 1, lettera b), del regolamento sulle concentrazioni, il controllo esclusivo dell’insieme di GrazianoFairfield AG.

La concentrazione è effettuata mediante acquisto di quote/azioni.

2.   

Le attività svolte dalle imprese interessate sono le seguenti:

Dana è un fornitore a livello mondiale di componenti per sistemi di trasmissione, chiusura ermetica e gestione termica destinati ai costruttori di veicoli leggeri, medio-pesanti e fuoristrada e di scatole di trasmissione, prodotti idraulici e alberi di trasmissione per impianti industriali fissi,

GrazianoFairfield AG è un fornitore di soluzioni per scatole di trasmissione, guida e cambio di marcia per veicoli mobili e macchinari industriali.

3.   

A seguito di un esame preliminare la Commissione ritiene che la concentrazione notificata possa rientrare nell’ambito di applicazione del regolamento sulle concentrazioni, riservandosi tuttavia la decisione definitiva al riguardo.

Si rileva che, ai sensi della comunicazione della Commissione concernente una procedura semplificata per l’esame di determinate concentrazioni a norma del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio (2), il presente caso potrebbe soddisfare le condizioni per l’applicazione della procedura di cui alla comunicazione stessa.

4.   

La Commissione invita i terzi interessati a presentare eventuali osservazioni sulla concentrazione proposta.

Le osservazioni devono pervenire alla Commissione entro dieci giorni dalla data di pubblicazione della presente comunicazione, con indicazione del seguente riferimento:

M.9124 — Dana/Oerlikon Drive Systems

Le osservazioni possono essere trasmesse alla Commissione per e-mail, per fax o per posta, ai seguenti recapiti:

Indirizzo e-mail: COMP-MERGER-REGISTRY@ec.europa.eu

Fax +32 22964301

Indirizzo postale:

Commissione europea

Direzione generale Concorrenza

Protocollo Concentrazioni

1049 Bruxelles

BELGIQUE/BELGIË


(1)  GU L 24 del 29.1.2004, pag. 1 («il regolamento sulle concentrazioni»).

(2)  GU C 366 del 14.12.2013, pag. 5.


20.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 420/7


Notifica preventiva di concentrazione

(Caso M.9032 — E.ON/Helen/Virta)

Caso ammissibile alla procedura semplificata

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(2018/C 420/04)

1.   

In data 13 novembre 2018 è pervenuta alla Commissione la notifica di un progetto di concentrazione in conformità dell’articolo 4 del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio (1).

La notifica riguarda le seguenti imprese:

E.ON SE, attraverso la controllata E.ON Drive Infrastructure GmbH («E.ON», Germania),

Helen Oy («Helen», Finlandia),

Liikennevirta Oy («Virta», Finlandia).

E.ON e Helen acquisiscono, ai sensi dell’articolo 3, paragrafo 1, lettera b), del regolamento sulle concentrazioni, il controllo dell’insieme di Virta.

La concentrazione è effettuata mediante acquisto di quote/azioni.

2.   

Le attività svolte dalle imprese interessate sono le seguenti:

—   E.ON: opera in tre settori commerciali principali: i) generazione di elettricità da fonti di energia rinnovabili, ii) reti di distribuzione dell’energia e iii) soluzioni per i clienti (compresa la fornitura al dettaglio di elettricità e di gas). E.ON offre inoltre servizi di mobilità elettrica comprendenti la gestione di stazioni di ricarica per i veicoli elettrici in diversi paesi dell’UE;

—   Helen: opera principalmente nella produzione di elettricità, nel teleriscaldamento e nel teleraffreddamento, nonché nella distribuzione e nella vendita di energia. Helen offre inoltre un’ampia gamma di servizi per la produzione di energia su piccola scala e il consumo proprio dei clienti. Dal 2012 Helen offre anche punti di ricarica dei veicoli elettrici in Finlandia;

—   Virta: offre una serie di servizi connessi alla ricarica dei veicoli elettrici. Opera principalmente in Finlandia ma svolge attività anche in Cechia, Francia, Germania, Islanda, Norvegia, Svezia, Svizzera e Regno Unito.

3.   

A seguito di un esame preliminare la Commissione ritiene che la concentrazione notificata possa rientrare nell’ambito di applicazione del regolamento sulle concentrazioni. Tuttavia si riserva la decisione definitiva al riguardo.

Si rileva che, ai sensi della comunicazione della Commissione concernente una procedura semplificata per l’esame di determinate concentrazioni a norma del regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio (2), il presente caso potrebbe soddisfare le condizioni per l’applicazione della procedura di cui alla comunicazione stessa.

4.   

La Commissione invita i terzi interessati a presentare eventuali osservazioni sulla concentrazione proposta.

Le osservazioni devono pervenire alla Commissione entro dieci giorni dalla data di pubblicazione della presente comunicazione, con indicazione del seguente riferimento:

M.9032 — E.ON/Helen/Virta

Le osservazioni possono essere trasmesse alla Commissione per e-mail, per fax o per posta, ai seguenti recapiti:

Indirizzo e-mail: COMP-MERGER-REGISTRY@ec.europa.eu

Fax +32 22964301

Indirizzo postale:

Commissione europea

Direzione generale Concorrenza

Protocollo Concentrazioni

1049 Bruxelles/Brussel

BELGIQUE/BELGIË


(1)  GU L 24 del 29.1.2004, pag. 1 (il «regolamento sulle concentrazioni»).

(2)  GU C 366 del 14.12.2013, pag. 5.


Rettifiche

20.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 420/8


Rettifica dell' avviso relativo alle misure antidumping in vigore sulle importazioni nell’Unione di oggetti per il servizio da tavola e da cucina in ceramica originari della Repubblica popolare cinese: modifica della ragione sociale di società soggette all’aliquota del dazio antidumping per le società non incluse nel campione che hanno collaborato

( Gazzetta ufficiale dell'Unione europea C 414 del 20 novembre 2014 )

(2018/C 420/05)

Alla pagina 9, tabella, quarta riga, seconda colonna,

anziché:

«Guangdong Jinqiuangyi Ceramics Co., Ltd.»,

leggasi:

«Guangdong Jinqiangyi Ceramics Co., Ltd.».