Materiali e oggetti attivi e intelligenti

Il presente regolamento contiene disposizioni specifiche per i materiali e oggetti attivi e intelligenti, che vanno ad aggiungersi a quelle previste dal regolamento generale sui materiali e oggetti destinati a venire in contatto con i prodotti alimentari.

ATTO

Regolamento (CE) n. 450/2009 della Commissione, del 29 maggio 2009, concernente i materiali attivi e intelligenti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari.

SINTESI

Il presente regolamento stabilisce le norme specifiche per la commercializzazione di materiali e oggetti attivi * e intelligenti * destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari. Esso va ad integrare i principi generali definiti nel regolamento (CE) n. 1935/2004 e descrive la procedura da seguire per autorizzare sostanze a livello comunitario.

Campo d'applicazione

Il presente regolamento si applica ai materiali e oggetti attivi e intelligenti immessi sul mercato nella Comunità.

Norme specifiche per la commercializzazione di materiali e oggetti attivi e intelligenti

I materiali e oggetti attivi e intelligenti:

Tali norme specifiche lasciano impregiudicata l’applicazione delle disposizioni comunitarie o nazionali sui materiali e oggetti ai quali sono aggiunti o incorporati componenti attivi o intelligenti.

Composizione

Nei componenti di materiali ed oggetti attivi ed intelligenti possono essere utilizzate soltanto sostanze incluse nell’elenco comunitario delle sostanze autorizzate.

In deroga a tale norma, le seguenti sostanze possono essere utilizzate nei componenti di materiali e oggetti attivi ed intelligenti senza essere incluse nell’elenco comunitario:

Domande di autorizzazione delle sostanze che formano i componenti di materiali e oggetti attivi e intelligenti

Le domande di autorizzazione delle sostanze che formano i componenti di materiali e oggetti attivi e intelligenti vanno presentate all'autorità competente di uno Stato membro, accompagnate da una documentazione tecnica contenente le informazioni riportate negli orientamenti dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare relativi alla valutazione della sicurezza delle sostanze.

Lo Stato membro trasmette la domanda all'Autorità che ha il compito di valutare se la sostanza risponde alle condizioni di cui sopra.

Elenco comunitario delle sostanze autorizzate

Per essere inserite nell'elenco comunitario, le sostanze che formano i componenti di materiali e oggetti attivi e intelligenti devono rispondere ai requisiti applicabili a detti prodotti (si veda sopra).

La Commissione adotta l’elenco comunitario dopo che l’Autorità ha espresso il suo parere sulle sostanze per cui è stata presentata una domanda di autorizzazione di immissione sul mercato.

L'elenco comunitario riporta:

Etichettatura

I materiali e oggetti attivi e intelligenti:

Le sostanze attive rilasciate sono considerate ingredienti e devono essere etichettate nel pieno rispetto della norme generali di etichettatura dei prodotti alimentari.

Applicazione

Le disposizioni relative alla composizione dei materiali e oggetti attivi e intelligenti si applicano a decorrere dalla data di applicazione dell'elenco comunitario delle sostanze che possono essere utilizzate nella composizione di detti materiali e oggetti.

Le disposizioni relative all'etichettatura si applicano a decorrere dal 19 dicembre 2009.

Termini chiave dell’atto

Riferimenti

Atto

Data di entrata in vigore

Termine ultimo per il recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 450/2009

19.6.2009

-

GU L 135 del 30.5.2009

See also

Ultima modifica: 15.10.2009