Lotta contro la corruzione nel settore privato

 

SINTESI DI:

Decisione quadro 2003/568/GAI relativa alla lotta contro la corruzione nel settore privato

QUAL È LO SCOPO DELLA DECISIONE?

PUNTI CHIAVE

Inclusione del concetto di corruzione nel diritto penale nazionale

Responsabilità delle persone giuridiche e delle persone fisiche

Competenza giurisdizionale

Ciascuno Stato membro è competente per quanto riguarda gli illeciti commessi

La presente decisione quadro si applica a Gibilterra.

La presente decisione è basata sulla sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea nella causa C-176/03 sulla ripartizione delle competenze in materia di disposizioni penali tra la Commissione europea e il Consiglio.

DA QUANDO VIENE APPLICATA LA DECISIONE?

Gli Stati membri erano tenuti ad adottare le misure necessarie per conformarsi alle disposizioni della decisione entro il 22 luglio 2005.

CONTESTO

Per ulteriori informazioni consultare:

TERMINI CHIAVE

Corruzione attiva: dare una tangente a una persona affinché essa compia nell’esercizio dei propri doveri.
Corruzione passiva: accettare tangenti.
Persona giuridica: qualsiasi entità che sia tale in forza del diritto nazionale applicabile, ad eccezione degli Stati o di altre istituzioni pubbliche, che agisce nell’esercizio dei pubblici poteri e delle organizzazioni internazionali pubbliche.
Violazione di un dovere: ciò che è inteso come tale ai sensi del diritto nazionale. La nozione di violazione di un dovere nel diritto nazionale comune copre almeno qualsiasi comportamento sleale che costituisca una violazione di un’obbligazione legale o, se del caso, una violazione di normative professionali o di istruzioni professionali.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Decisione quadro 2003/568/GAI del Consiglio, del 22 luglio 2003, relativa alla lotta contro la corruzione nel settore privato (GU L 192 del 31.7.2003, pag. 54).

DOCUMENTI COLLEGATI

Relazione della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio intesa a valutare l’adozione, da parte degli Stati membri, delle misure necessarie a garantire la conformità alla decisione quadro 2003/568/GAI del Consiglio, del 22 luglio 2003, relativa alla lotta contro la corruzione nel settore privato [COM(2019) 355 final, del 26.7.2019].

Ultimo aggiornamento: 18.02.2020