Strategia per l’ambiente marino

 

SINTESI DI:

Direttiva 2008/56/CE - azione europea nel campo della politica per l’ambiente marino (direttiva quadro sulla strategia per l’ambiente marino)

QUAL È LO SCOPO DELLA FA LA PRESENTE DIRETTIVA?

PUNTI CHIAVE

La direttiva si basa sulla normativa comunitaria preesistente e contempla elementi specifici dell’ambiente marino non considerati in altre politiche, come la direttiva quadro sulle acque, le direttive Habitat e Uccelli.

SVILUPPI RECENTI

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DIRETTIVA?

Essa è in vigore dal 15 luglio 2008. I paesi dell’UE dovevano recepirla nella normativa nazionale entro il 15 luglio 2010.

CONTESTO

Per ulteriori informazioni consultare:

* TERMINI CHIAVE

Buono stato ecologico: indica mari e oceani che preservano la diversità ecologica e la vitalità e che siano puliti, sani e produttivi. Lo scopo è quello di garantire che l’ambiente marino sia salvaguardato per le generazioni attuali e future.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Direttiva 2008/56/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 giugno 2008, che istituisce un quadro per l’azione comunitaria nel campo della politica per l’ambiente marino (direttiva quadro sulla strategia per l’ambiente marino) (GU L 164 del 25.6.2008, pag. 19-40)

DOCUMENTI COLLEGATI

Decisione 2010/477/UE della Commissione del 1o settembre 2010 sui criteri e gli standard metodologici relativi al buono stato ecologico delle acque (GU L 232 del 2.9.2010, pag. 14-24)

Regolamento (UE) n.o1380/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2013 sulla politica comune della pesca, che modifica i regolamenti del Consiglio (CE) n. 1954/2003 e (CE)1224/2009 e abroga i regolamenti del Consiglio (CE) n. 2371/2002 e (CE) n. 639/2004 e la decisione del Consiglio 2004/585/CE (GU L 354 del 28.12.2013, pag. 22-61)

Modifiche successive al Regolamento (UE) n. 1380/2013 sono state incorporate nel testo originale. La presente versione consolidata ha esclusivamente valore documentale.

Relazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento europeo: la prima fase dell’attuazione della direttiva quadro sulla strategia per l’ambiente marino (2008/56/CE) - La valutazione e gli orientamenti della Commissione europea (COM(2014) 97 final del 20.2.2014)

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni - Innovazione nell’economia blu: realizzare il potenziale dei nostri mari e oceani per l’occupazione e la crescita (COM(2014) 254 final/2 dell’8.5.2014)

Direttiva 2014/89/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 luglio 2014, che istituisce un quadro per la pianificazione dello spazio marittimo (GU L 257 del 28.8.2014, pag. 135-145)

Relazione della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sui progressi realizzati nella messa a punto di zone marine protette (a norma dell'articolo 21 della direttiva quadro sulla strategia per l'ambiente marino (2008/56/CE)) (COM(2015) 481 final dell’1.10.2015)

Comunicazione congiunta al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni - Governance internazionale degli oceani: un’agenda per il futuro dei nostri oceani (JOIN(2016) 49 final del 10.11.2016)

Ultimo aggiornamento: 23.02.2017