Contabilità limpida per le imprese di proprietà statale

 

SINTESI DI:

Direttiva 2006/111/CE della Commissione: contabilità limpida per le imprese di proprietà statale

QUAL È LO SCOPO DELLA PRESENTE DIRETTIVA?

Mira a garantire la trasparenza delle relazioni finanziarie tra i paesi dell’Unione europea (UE) e le imprese di proprietà statale, in modo da assicurare che vi sia una concorrenza leale con le imprese private e non discriminazione verso le stesse.

PUNTI CHIAVE

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DIRETTIVA?

La direttiva 2006/111/CE della Commissione è la versione codificata di un atto originale (direttiva 80/723/CEE) e delle sue successive modifiche. Si applica a partire dal 20 dicembre 2006. I paesi dell’UE dovevano recepire la direttiva originale, direttiva 80/723/CEE, nel diritto nazionale entro il 31 dicembre 1981.

CONTESTO

Per ulteriori informazioni, si veda:

* TERMINI CHIAVE

Ripianamento di perdite: termine di contabilità per cui alla registrazione di una perdita si contrappone una voce attiva al fine di neutralizzarne l’effetto.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Direttiva 2006/111/CE della Commissione, del 16 novembre 2006, relativa alla trasparenza delle relazioni finanziarie tra i paesi dell’UE e le loro imprese pubbliche e alla trasparenza finanziaria all’interno di talune imprese (versione codificata) (GU L 318 del 17.11.2006, pagg. 17-25)

Ultimo aggiornamento: 14.11.2016