Procedimento europeo per le controversie di modesta entità — norme che regolano controversie legali transfrontaliere

 

SINTESI DI:

Regolamento (CE) n. 861/2007 che istituisce un procedimento europeo per le controversie di modesta entità

QUAL È LO SCOPO DEL REGOLAMENTO?

PUNTI CHIAVE

La legislazione:

La procedura stabilisce che:

Le spese processuali:

La parte soccombente sopporta le spese processuali. Tuttavia, non vengono riconosciute alla parte vincitrice spese superflue o sproporzionate rispetto al valore della controversia.

L’impugnazione contro una sentenza è possibile se il diritto processuale nazionale lo prevede.

Riesame della sentenza:

Le sentenze:

L’esecuzione delle sentenze è disciplinata dal paese in cui la sentenza viene applicata.

Gli Stati membri:

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICANO I REGOLAMENTI?

CONTESTO

TERMINI CHIAVE

Transfrontaliero: quando almeno una delle parti ha domicilio o residenza in uno Stato membro diverso da quello in cui ha sede l’organo giurisdizionale interessato.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Regolamento (CE) n. 861/2007 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 luglio 2007, che istituisce un procedimento europeo per le controversie di modesta entità (GU L 199 del 31.7.2007, pag. 1).

Le modifiche successive al regolamento (CE) n. 861/2007 sono state integrate nel testo di base. La versione consolidata ha esclusivamente valore documentale.

DOCUMENTI CORRELATI

Regolamento (CE) n. 1896/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2006, che istituisce un procedimento europeo d’ingiunzione di pagamento (GU L 399 del 30.12.2006, pag. 1).

Si veda la versione consolidata.

Ultimo aggiornamento: 05.05.2020