Riduzione dei gas a effetto serra entro il 2020: decisione sulla condivisione degli sforzi

La decisione sulla condivisione degli sforzi stabilisce obiettivi annuali vincolanti di emissioni di gas a effetto serra per i paesi dell’Unione europea (UE) per il periodo 2013-2020. Tali obiettivi riguardano le emissioni provenienti dalla maggior parte dei settori non inclusi nel sistema di scambio delle quote di emissione dell’UE (ETS UE), come i trasporti (ad eccezione dell’aviazione e della navigazione marittima internazionale), le costruzioni, l’agricoltura e i rifiuti.

ATTO

Decisione n. 406/2009/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 aprile 2009, concernente gli sforzi degli Stati membri atti a ridurre le emissioni dei gas a effetto serra al fine di adempiere agli impegni della Comunità in materia di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra entro il 2020

SINTESI

La decisione sulla condivisione degli sforzi stabilisce obiettivi annuali vincolanti di emissioni di gas a effetto serra per i paesi dell’Unione europea (UE) per il periodo 2013-2020. Tali obiettivi riguardano le emissioni provenienti dalla maggior parte dei settori non inclusi nel sistema di scambio delle quote di emissione dell’UE (ETS UE), come i trasporti (ad eccezione dell’aviazione e della navigazione marittima internazionale), le costruzioni, l’agricoltura e i rifiuti.

La decisione sulla condivisione degli sforzi fa parte di una serie di politiche e misure in materia di cambiamenti climatici ed energia, nota come il pacchetto clima ed energia, che aiuterà l’Europa a passare ad un’economia a basse emissioni di carbonio e ad aumentare la sua sicurezza energetica.

COSA FA LA PRESENTE DECISIONE?

La decisione sulla condivisione degli sforzi stabilisce gli obiettivi nazionali di emissione per il 2020, espressi in variazioni percentuali dai livelli di emissione del 2005. Determina anche il numero di tonnellate di emissioni di gas a effetto serra consentite annualmente per ciascun paese dell’UE negli anni dal 2013 al 2020, nei settori contemplati dalla decisione.

PUNTI CHIAVE

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DECISIONE?

Dal 2013 al 2020.

CONTESTO

Per affrontare il riscaldamento globale, l’Unione europea si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di gas serra di almeno il 20 % entro il 2020 rispetto al 1990. Per raggiungere questo obiettivo, l’UE ha adottato due leggi fondamentali:

Per ulteriori informazioni, consultare il sito internet relativo alla decisione sulla condivisione degli sforzi della Commissione europea.

RIFERIMENTI

Atto

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

Decisione n. 406/2009/CE

25.6.2009

-

GU L 140 del 5.6.2009, pag. 136-148

ATTI COLLEGATI

Decisione della Commissione 2013/162/UE del 26 marzo 2013, che determina le assegnazioni annuali di emissioni degli Stati membri per il periodo dal 2013 al 2020 a norma della decisione n. 406/2009/CE del Parlamento europeo e del Consiglio (GU L 90 del 28.3.2013, pag. 106-110).

Decisione di esecuzione della Commissione 2013/634/UE del 31 ottobre 2013, sugli adeguamenti delle assegnazioni annuali di emissioni degli Stati membri per il periodo dal 2013 al 2020 a norma della decisione n. 406/2009/CE del Parlamento europeo e del Consiglio (GU L 292 dell’1.11.2013, pag. 19-22).

Ultimo aggiornamento: 26.03.2015