Cittadinanza dell’Unione europea

 

SINTESI DI:

Articolo 20 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea

Articolo 9 del trattato sull’Unione europea

CHE COS’È LA CITTADINANZA DELL’UNIONE EUROPEA?

Chiunque abbia la cittadinanza di un paese dell’UE è automaticamente un cittadino dell’Unione. Si tratta di un principio contenuto nei trattati dell’Unione europea ed è un fattore chiave dello sviluppo di un’identità europea. La cittadinanza dell’Unione europea non sostituisce la cittadinanza nazionale, ma si aggiunge ad essa e garantisce alle persone diritti specifici.

PUNTI CHIAVE

Il trattato di Lisbona ha introdotto una forma aggiuntiva di partecipazione pubblica: l’iniziativa dei cittadini, che consente a un milione di cittadini di «un numero significativo» di paesi dell’UE di chiedere che la Commissione presenti una proposta legislativa in qualsiasi settore di competenza dell’Unione.

CONTESTO

La cittadinanza dell’Unione europea è stabilita dall’articolo 20 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea e dall’articolo 9 del trattato sull’Unione europea.

Per ulteriori informazioni, consultare:

DOCUMENTI PRINCIPALI

Versione consolidata del trattato sul funzionamento dell’Unione europea — Parte seconda — Non discriminazione e cittadinanza dell’unione — Articolo 20 (ex articolo 17 TCE) (GU C 202 del 7.6.2016, pag. 56).

Versione consolidata del trattato sull’Unione europea — Titolo II — Disposizioni relative ai principi democratici Articolo 9 (GU C 202 del 7.6.2016, pag. 20).

Ultimo aggiornamento: 14.01.2016