Congelamento e confisca dei proventi da reato

SINTESI DI:

Direttiva 2014/42/UE relativa al congelamento e alla confisca dei beni strumentali e dei proventi da reato nell’Unione europea

SINTESI

CHE COSA FA LA DIRETTIVA?

Ha lo scopo di rendere più facile per le autorità nazionali la confisca e il recupero dei beni strumentali* e dei proventi* da reato nell’Unione europea (UE).

PUNTI CHIAVE

Stabilisce norme minime per il congelamento e la successiva confisca dei beni strumentali e dei proventi da reato.

I reati in questione sono quelli contemplati da varie normative comunitarie di cui all’articolo 3 della direttiva.

Oltre alla confisca (a seguito di una condanna penale) di proventi e beni strumentali, o alla confisca del loro valore, l’articolo 4 consente la confisca di beni strumentali e proventi da reato nei casi di malattia o di fuga della persona interessata (quando è impossibile per l’indagato o l’imputato partecipare al procedimento penale per un periodo di tempo più lungo, il che significa che il procedimento non può continuare in condizioni normali e una condanna penale non è possibile).

L’articolo 5 stabilisce regole più chiare sui poteri di confisca, rendendo così più facile la confisca quando un giudice ha accertato che i beni in questione siano stati ottenuti attraverso altre attività criminali del condannato.

L’articolo 6 della direttiva consente la confisca qualora i beni siano stati trasferiti dall’indagato a terzi, o direttamente acquistati da terzi, che avrebbero dovuto rendersi conto che provenivano da un reato.

Ai sensi dell’articolo 10, i paesi dell’UE devono adeguatamente gestire i beni sottoposti a congelamento (ad esempio attraverso la creazione di uffici per la gestione dei beni), in modo che non perdano valore economico prima di essere confiscati.

L’Irlanda partecipa alla direttiva, mentre il Regno Unito e la Danimarca non partecipano.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DIRETTIVA?

La direttiva è entrata in vigore il 19 maggio 2014. I paesi dell’UE devono integrarla nella legislazione nazionale entro il 4 ottobre 2016.

TERMINI CHIAVE

* Proventi: i ricavi provenienti da attività criminali.

* Beni strumentali: gli strumenti utilizzati per commettere reati (ad esempio un’imbarcazione per trasportare droga).

ATTO

Direttiva 2014/42/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 3 aprile 2014, relativa al congelamento e alla confisca dei beni strumentali e dei proventi da reato nell’Unione europea (GU L 127 del 29.4.2014, pagg. 39-50)

Le modifiche successive alla direttiva 2014/42/UE sono state incorporate nel testo originario. La presente versione consolidata ha esclusivamente valore documentale.

Ultimo aggiornamento: 07.01.2016