8.9.2007   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 211/6


Sentenza della Corte (Sesta Sezione) del 18 luglio 2007 — Repubblica di Polonia/Parlamento europeo, Consiglio dell'Unione europea

(Causa C-460/05) (1)

(Direttiva 2005/36/CE - Riconoscimento delle qualifiche professionali - Infermieri responsabili dell'assistenza generale - Ostetriche - Disposizioni specifiche applicabili ai titoli di formazione polacchi - Validità - Obbligo di motivazione - Introduzione grazie all'alto di adesione)

(2007/C 211/09)

Lingua processuale: il polacco

Parti

Ricorrente: Repubblica di Polonia (rappresentanti: J. Pietras, M. Szpunar e M. Brzezińska, agenti)

Convenuti: Parlamento europeo (rappresentanti: U. Rösslein e A. Padowska, agenti), Consiglio dell'Unione europea (rappresentanti: M.C. Giorgi Fort, R. Szostak e F. Florindo Gijón, agenti)

Interveniente a sostegno della ricorrente: Commissione delle Comunità europee (rappresentanti: H. Støvlbæk e sig.ra A. Stobiecka-Kuik, agenti)

Oggetto

Annullamento degli artt. 33, n. 2, e 43, n. 3, della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 7 settembre 2005, 2005/36/CE, relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali (GU L 255, pag. 22) — Regime speciale di riconoscimento dei diritti acquisiti degli infermieri responsabili dell'assistenza generale nonché delle ostetriche in possesso di un titolo polacco

Dispositivo

1)

Il ricorso è respinto.

2)

La Repubblica di Polonia è condannata alle spese.

3)

La Commissione delle Comunità europee sopporta le proprie spese.


(1)  GU C 60 dell'11 marzo 2006.