8.4.2006   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 86/18


Ricorso del 9/2/2006 contro la Repubblica italiana, presentato dalla Commissione delle Comunità europee

(Causa C-83/06)

(2006/C 86/33)

Lingua di procedura: l'italiano

Il 9/2/2006, la Commissione delle Comunità europee, rappresentata dalla sig.ra C. Cattabriga, in qualità di agente, ha presentato alla Corte di giustizia delle Comunità europee un ricorso contro la Repubblica italiana.

La ricorrente conclude che la Corte voglia:

1.

constatare che la Repubblica italiana, non adottando le disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative necessarie per conformarsi alla direttiva 2004/103/CE (1) del Consiglio, del 7 ottobre 2004, che ha per oggetto i controlli di identità e fitosanitari su vegetali, prodotti vegetali e altre voci elencati nell'allegato V, parte B, della direttiva 2000/29/CE (2) del Consiglio, che possono essere svolti in un luogo diverso dal punto di entrata nella Comunità o in un luogo vicino, o comunque non avendo comunicato tali disposizioni alla Commissione, è venuta meno agli obblighi ad esso incombenti ai sensi dell'art. 8, n. 1, di tale direttiva.

2.

condannare la Repubblica italiana alle spese di giudizio.

Motivi e principali argomenti

Il termine per la trasposizione della direttiva è scaduto il 31 dicembre 2004.


(1)  Gazzetta ufficiale n. L 313 del 12/10/2004 pag. 16.

(2)  Gazzetta ufficiale n. L 169 del 10/07/2000 pag. 1.