201807200342013162018/C 276/272982018CJC27620180806IT01ITINFO_JUDICIAL20180502192022

Causa C-298/18: Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dall’Arbeitsgericht Cottbus — Kammern Senftenberg (Germania) il 2 maggio 2018 — Reiner Grafer e Jürgen Pohle / Südbrandenburger Nahverkehrs GmbH und OSL Bus GmbH


C2762018IT1920120180502IT0027192202

Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dall’Arbeitsgericht Cottbus — Kammern Senftenberg (Germania) il 2 maggio 2018 — Reiner Grafer e Jürgen Pohle / Südbrandenburger Nahverkehrs GmbH und OSL Bus GmbH

(Causa C-298/18)

2018/C 276/27Lingua processuale: il tedesco

Giudice del rinvio

Arbeitsgericht Cottbus — Kammern Senftenberg

Parti

Ricorrenti: Reiner Grafe, Jürgen Pohle

Resistenti: Südbrandenburger Nahverkehrs GmbH, OSL Bus GmbH

Questioni pregiudiziali

1)

Se una situazione in cui una società di trasporti trasferisca a un’altra l’esercizio del servizio di linea con autobus, in forza di una procedura di aggiudicazione di appalto conformemente alla direttiva 92/50/CEE del Consiglio, del 18 giugno 1992, che coordina le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di servizi ( 1 ), configuri un trasferimento di impresa ai sensi dell’articolo 1, paragrafo 1, della direttiva 77/187/CEE ( 2 ) anche nel caso in cui tra le due suddette imprese non ci sia stato alcun significativo trasferimento di fattori produttivi, in particolare di autobus.

2)

Se il fatto di ritenere che, in caso di aggiudicazione di servizi per un periodo determinato e sulla base di una scelta commerciale ragionevole, gli autobus non abbiano più un valore aziendale rilevante, tenuto conto della vetustà degli stessi e degli aumentati requisiti tecnici (per quanto riguarda i valori delle emissioni inquinanti e i veicoli a pianale ribassato), giustifichi che la Corte di giustizia dell’Unione europea si discosti dalla propria sentenza del 25 gennaio 2001, Liikenne (C-172/99, EU:C:2001:59) nel senso che, in tali circostanze, anche la riassunzione di una parte sostanziale del personale possa determinare l’applicabilità della direttiva 77/187/CEE.


( 1 ) Direttiva 92/50/CEE del Consiglio, del 18 giugno 1992, che coordina le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di servizi; GU 1992, L 209, pag. 1.

( 2 ) Direttiva 77/187/CEE del Consiglio, del 14 febbraio 1977, concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati Membri relative al mantenimento dei diritti dei lavoratori in caso di trasferimenti di imprese, di stabilimenti o di parti di stabilimenti; GU 1977, L 61, pag. 26.