30.1.2017   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 30/43


Sentenza del Tribunale del 13 dicembre 2016 — European Dynamics Luxembourg ed Evropaïki Dynamiki/Commissione

(Causa T-764/14) (1)

([(«Appalti pubblici di servizi - Procedura di gara - Assistenza tecnica, sviluppo e attuazione di un sistema per il transito doganale dell’ASEAN (ACTS) - Rigetto dell’offerta di un partecipante - Aggiudicazione dell’appalto a un altro offerente - Criteri di selezione - Criteri di aggiudicazione - Obbligo di motivazione - Errore manifesto di valutazione - Parità di trattamento - Trasparenza»)])

(2017/C 030/46)

Lingua processuale: il greco

Parti

Ricorrenti: European Dynamics Luxembourg SA (Lussemburgo, Lussemburgo) ed Evropaïki Dynamiki — Proigmena Systimata Tilepikoinonion Pliroforikis kai Tilematikis AE (Atene, Grecia) (rappresentanti: inizialmente M. Sfyri e I. Ampazis, avvocati, poi M. Sfyri)

Convenuta: Commissione europea (rappresentanti: inizialmente S. Bartelt e A. Marcoulli, poi S. Bartelt e M. Konstantinidis, agenti)

Oggetto

Domanda fondata sull’articolo 263 TFUE e diretta all’annullamento della decisione della Commissione, del 5 settembre 2014, con la quale è stata respinta l’offerta delle ricorrenti nel contesto della gara d’appalto a procedura ristretta EuropeAid/135040/C/SER/MULTI, avente ad oggetto lo sviluppo di un sistema pilota automatizzato per la gestione del transito doganale dell’ASEAN (ASEAN Customs Transit System), ed è stato aggiudicato l’appalto a un altro offerente.

Dispositivo

1)

Il ricorso è respinto.

2)

La European Dynamics Luxembourg SA e la Evropaïki Dynamiki — Proigmena Systimata Tilepikoinonion Pliroforikis kai Tilematikis AE sono condannate alle spese.


(1)  GU C 26 del 26.1.2015.