14.7.2007   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 162/6


Informazioni sintetiche comunicate dagli Stati membri sugli aiuti di Stato concessi in virtù del regolamento (CE) n. 1/2004 della Commissione relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE agli aiuti di Stato a favore delle piccole e medie imprese attive nel settore della produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli

(2007/C 162/04)

Numero dell'aiuto: XA 120/06

Stato membro: Italia.

Regione: Piemonte.

Titolo del Regime di aiuto o nome della società beneficiaria di un aiuto singolo: Contributi agli agricoltori e allevatori che attuano la riconversione del metodo di produzione.

Base giuridica: Deliberazione della Giunta regionale n. 28 — 4172 del 30.10.2006. Legge 7 marzo 2003, n. 38 art. 3 comma 1 lettera b.

Spesa annua prevista nel quadro del regime: 250 000 EUR.

Intensità massima dell'aiuto: Il contributo massimo per azienda potrà coprire fino al 80 % dei costi relativi ai primi due anni di assoggettamento al regime di controllo ai sensi del regolamento (CEE) n. 2092/91 del Consiglio (1), fino ad un contributo massimo di 800 EUR per azienda nel biennio 2005-2006.

Data di applicazione: 15 dicembre 2006; in ogni caso la prima concessione avverrà quando sarà stato comunicato il numero di identificazione attribuito dalla Commissione una volta ricevute le informazioni sintetiche.

Durata del regime: 30 giugno 2007.

Obiettivo dell'aiuto: Incentivare gli agricoltori e gli allevatori ad attuare la riconversione del metodo di produzione da convenzionale a biologico, attraverso un contributo sulle spese sostenute per il controllo dei metodi di produzione biologici condotti ai sensi del Regolamento (CEE) n. 2092/91.

Le spese ammesse a contributo sono quelle relative ai costi sostenuti negli anni 2005 e 2006 dalle aziende agricole per il controllo operato ai sensi del Regolamento (CEE) n. 2092/91.

Articoli del Regolamento (CE) n. 1/2004 della Commissione (2) utilizzati: art. 13 comma 2 lettera g).

Settori interessati: Aziende agricole di produzione animale e vegetale.

Nome indirizzo dell'autorità che concede l'aiuto:

Regione Piemonte

Assessorato Agricoltura, Tutela della Flora e della Fauna

Direzione Sviluppo dell'Agricoltura

Corso Stati Uniti, 21

I-10128 Torino

Indirizzo web: www.regione.piemonte.it/agri

Altre informazioni: Il contributo riguarda le aziende agricole attive e inserite al momento della domanda in un sistema di controllo ai sensi del regolamento (CEE) n. 2092/91, il cui centro aziendale e la maggior parte dei terreni siano ubicati in Piemonte e che inizino o abbiano iniziato la conversione dal sistema di produzione convenzionale a quello biologico nel periodo compreso tra il 1o gennaio 2005 ed il 31 dicembre 2006.

Il contributo viene concesso sulla base del seguente ordine di priorità:

Numero dell'aiuto: XA 121/06

Stato membro: Italia

Regione: Marche

Titolo del regime di aiuto: Contributi alle cooperative agricole e alle cooperative sociali che operano nel settore agricolo e forestale al fine di ridurre i costi di produzione, a migliorare e diversificare le attività di produzione, a migliorare la qualità dei prodotti, a tutelare e migliorare l'ambiente naturale e le condizioni di igiene e benessere degli animali.

Base giuridica:

1.

Art. 4 della legge regionale 23 febbraio 2005, n. 7 — «Promozione della cooperazione per lo sviluppo rurale»;

2.

Deliberazione di Giunta Regionale n. 1222 del 23.10.2006 avente ad oggetto «Programma annuale 2006 della legge regionale 23 febbraio 2005, n. 7 », «Promozione della cooperazione per lo sviluppo rurale» .

Spesa annua prevista nel quadro del regime o importo annuo totale dell'aiuto individuale concesso alla società: La spesa massima prevista per l'anno 2006 è di 150 000 EUR. Per gli anni successivi di applicazione del regime di aiuto la spesa massima sarà stabilita con le rispettive leggi di bilancio e comunque non sarà superiore a 1 000 000 EUR per ciascun anno.

Intensità massima dell'aiuto: L'intensità lorda dell'aiuto non può superare il 30 % dei costi ammissibili (40 % in zona svantaggiata).

L'investimento ammesso a finanziamento non può superare il massimale di 60 000 EUR.

L'investimento dovrà essere finalizzato a ridurre i costi di produzione, a migliorare e diversificare le attività di produzione, a migliorare la qualità dei prodotti, a tutelare e migliorare l'ambiente naturale e le condizioni di igiene e benessere degli animali.

Le tipologie d'intervento ammesse devono rientrare in una delle categorie di seguito indicate:

Data di applicazione: Almeno 10 giorni lavorativi dopo l'invio del presente formulario, come previsto al 1o comma dell'articolo 19 del Regolamento (CE) n. 1/2004.

Durata del regime o dell'aiuto individuale: La durata è indeterminata ed è legata agli stanziamenti annuali di bilancio decisi dalla Regione Marche ed al periodo di validità del Regolamento di esenzione [Regolamento (CE) n. 1/2004].

Obiettivo dell'aiuto: Migliorare i redditi, le condizioni di vita e di lavoro delle cooperative agricole e delle cooperative sociali che operano nel settore agricolo e forestale al fine di ridurre i costi di produzione, a migliorare e diversificare le attività di produzione, a migliorare la qualità dei prodotti, a tutelare e migliorare l'ambiente naturale e le condizioni di igiene e benessere degli animali.

Beneficiari:

1.

Cooperative sociali di tipo B iscritte nell'albo delle cooperative sociali istituito con legge regionale 18 dicembre 2001 n. 34, che operano nel settore agricolo e forestale;

2.

Cooperative agricole e loro consorzi con la qualifica di Imprenditore agricolo professionale (IAP);

Settori interessati: Settore agricolo.

Nome e indirizzo dell'autorità che concede l'aiuto:

Regione Marche

Servizio Agricoltura, Forestazione e Pesca

Posizione di Funzione Sviluppo della impresa agricola e del sistema agroalimentare

Via Tiziano n. 44

I-60100 Ancona

Sito Web:

1.

www.agri-marche.it

2.

www.regione.marche.it

Altre informazioni: I contributi verranno concessi esclusivamente per investimenti nel settore agricolo ed i beneficiari verranno selezionati attraverso bandi pubblici.

Numero dell'aiuto: XA 122/06

Stato membro: Italia

Regione: Marche

Titolo del regime di aiuto: Contributi a cooperative o consorzi di cooperative che svolgono attività nel settore agricolo e forestale, nel settore agro-industriale e agroalimentare per il finanziamento di progetti di fattibilità finalizzati ad attivare processi di fusione di cooperative esistenti, allargamento della base sociale, aggregazione di nuove imprese in forma cooperativa con l'obiettivo di aumentare la competitività della struttura cooperativa, consentire alle società cooperative di trovare nuovi sbocchi commerciali, concentrare e riorganizzare l'offerta dei prodotti agricoli e forestali.

Base giuridica:

1.

Art. 6 della legge regionale 23 febbraio 2005, n. 7 — «Promozione della cooperazione per lo sviluppo rurale»;

2.

Deliberazione di Giunta regionale n. 1222 del 23.10.2006 avente ad oggetto «Programma annuale 2006 della legge regionale 23 febbraio 2005, n. 7», «Promozione della cooperazione per lo sviluppo rurale».

Spesa annua prevista nel quadro del regime o importo annuo totale dell'aiuto individuale concesso alla società: La spesa massima prevista per l'anno 2006 è di 350 000 EUR. Per gli anni successivi di applicazione del regime di aiuto la spesa massima sarà stabilita con le rispettive leggi di bilancio e comunque non sarà superiore a 1 000 000 EUR per ciascun anno.

Intensità massima dell'aiuto: La spesa ammissibile a contributo non potrà essere inferiore a 30 000 EUR.

Il contributo non potrà superare il 75 % di tale spesa e sarà comunque inferiore a 100 000 EUR in tre anni per beneficiario, nel rispetto di quanto previsto dall'art.14 del Regolamento (CE) n. 1/2004.

Data di applicazione: Almeno 10 giorni lavorativi dopo l'invio del presente formulario, come previsto al 1o comma dell'articolo 19 del Regolamento (CE) n. 1/2004.

Durata del regime o dell'aiuto individuale: La durata è indeterminata ed è legata agli stanziamenti annuali di bilancio decisi dalla Regione Marche ed al periodo di validità del Regolamento di esenzione [Regolamento (CE) n. 1/2004).

Obiettivo dell'aiuto: Favorire processi di fusione di cooperative esistenti, di allargamento della base sociale, di aggregazione di nuove imprese in forma cooperativa con l'obiettivo di aumentare la competitività della struttura cooperativa, consentire alle società cooperative di trovare nuovi sbocchi commerciali e di concentrare e riorganizzare l'offerta dei prodotti agricoli e forestali.

Beneficiari: Cooperative o consorzi di cooperative che svolgono attività nel settore agricolo e forestale, nel settore agro-industriale e agroalimentare e loro consorzi, con sede legale nel territorio regionale e iscritte all'albo statale delle società cooperative istituito con decreto del Ministero delle attività produttive del 23 giugno 2004.

Settori interessati: Non sono interessati settori specifici.

Nome e indirizzo dell'autorità che concede l'aiuto:

Regione Marche

Servizio Agricoltura, Forestazione e Pesca

Posizione di Funzione Sviluppo della impresa agricola e del sistema agroalimentare

Via Tiziano n. 44

I-60100 Ancona

Sito Web:

3.

www.agri-marche.it

4.

www.regione.marche.it

Altre informazioni: I contributi verranno concessi esclusivamente per progetti riguardanti il settore agricolo ed i beneficiari verranno selezionati attraverso bandi pubblici.

Gli aiuti alle cooperative forestali verranno erogati con le medesime modalità nel rispetto del De Minimis extragricolo di cui al Regolamento (CE) n. 69/2001 della Commissione (3).

Numero dell'aiuto: XA 123/06

Stato membro: Paesi Bassi

Regione: Provincie Limburg

Titolo del regime di aiuto o nome della società beneficiaria di un aiuto individuale: Verplaatsing melkveehouderij Snijders in Zuid- Limburg (Trasferimento dell'azienda lattiera Snijders nel Limburgo meridionale)

Fondamento giuridico: Algemene Subsidieverordening 2004

Subsidieregels voorbereidingskosten verplaatsing melkveehouderijen Zuid-Limburg

Spesa annua prevista nel quadro del regime o importo annuo totale concesso all'azienda: Contributo provinciale totale di 100 000 EUR una tantum per trasferimento.

Intensità massima dell'aiuto: L'aiuto massimo all'azienda lattiera ammonta al 40 % dei costi di trasferimento fino ad un massimo di 100 000 EUR. Tale importo è identico all'aiuto concesso all'agricoltore nei casi in cui il trasferimento nell'interesse generale permette di ottenere impianti più moderni e si traduce in un aumento della capacità produttiva. In caso di apprezzamento degli impianti in questione e aumento della capacità produttiva, il contributo dell'agricoltore deve essere almeno pari al 60 % dell'apprezzamento degli impianti o all'aumento delle relative spese, a norma dell'articolo 6, paragrafi 3 e 4, de regolamento (CE) n. 1/2004. L'azienda lattiera apporta da parte sua un contributo pari ad un minimo del 60 %. Azienda Snijders: costi preventivati 1 524 792 EUR.

Data di applicazione: La decisione di concessione dell'aiuto sarà pubblicata una volta ricevuta conferma dall'UE della presente comunicazione.

Durata del programma o del singolo regime di aiuto: Dal dicembre 2006 fino al 31 dicembre 2008 incluso.

Obiettivo dell'aiuto: L'aiuto riguarda il trasferimento nell'interesse pubblico di aziende lattiere con prospettive di avvenire da territori caratterizzati soprattutto da limitazioni sul piano urbanistico ma nei quali la presenza di un'azienda lattiera è cruciale per la preservazione della qualità dell'ambiente e del paesaggio. Secondo gli obiettivi provinciali il trasferimento di un'azienda lattiera deve essere finalizzato alla qualità del paesaggio e dell'ambiente e al suo carattere sostenibile.

Settore o settori interessati: Possono usufruire dell'aiuto le aziende lattiere a produzione intensiva (piccole e medie imprese), con una superficie di almeno 75 NGE (Nederlandse grootte eenheden, unità di superficie olandesi), situate in territori con pendenza non superiore al 2 % nel Limburgo meridionale.

Nome e indirizzo dell'autorità che concede l'aiuto:

Provincie Limburg

Limburglaan 10

Postbus 5700

6202 MA Maastricht

Nederland

Sito web: www.limburg.nl

Numero dell'aiuto: XA 124/06

Stato membro: Paesi Bassi

Regione: Provincie Limburg

Titolo del regime di aiuto o nome della società beneficiaria di un aiuto individuale: Verplaatsing melkveehouderij Mingels in Zuid- Limburg (Trasferimento dell'azienda lattiera Mingels nel Limburgo meridionale)

Fondamento giuridico: Algemene Subsidieverordening 2004

Subsidieregels voorbereidingskosten verplaatsing melkveehouderijen Zuid-Limburg

Spesa annua prevista nel quadro del regime o importo annuo totale concesso all'azienda: Contributo provinciale totale di 100 000 EUR una tantum per trasferimento.

Intensità massima dell'aiuto: L'aiuto massimo all'azienda lattiera ammonta al 40 % dei costi di trasferimento fino ad un massimo di 100 000 EUR. Tale importo è identico all'aiuto concesso all'agricoltore nei casi in cui il trasferimento nell'interesse generale permette di ottenere impianti più moderni e si traduce in un aumento della capacità produttiva. In caso di apprezzamento degli impianti in questione e aumento della capacità produttiva, il contributo dell'agricoltore deve essere almeno pari al 60 % dell'apprezzamento degli impianti o all'aumento delle relative spese, a norma dell'articolo 6, paragrafi 3 e 4, del regolamento (CE) n. 1/2004. L'azienda lattiera apporta da parte sua un contributo pari ad un minimo del 60 %. Azienda Mingels: costi preventivati 1 874 970 EUR.

Data di applicazione: La decisione di concessione dell'aiuto sarà pubblicata una volta ricevuta conferma dall'UE della presente comunicazione.

Durata del programma o del singolo regime di aiuto: Dal dicembre 2006 fino al 31 dicembre 2008 incluso.

Obiettivo dell'aiuto: L'aiuto riguarda il trasferimento nell'interesse pubblico di aziende lattiere con prospettive di avvenire da territori caratterizzati soprattutto da limitazioni sul piano urbanistico ma nei quali la presenza di un'azienda lattiera è cruciale per la preservazione della qualità dell'ambiente e del paesaggio. Secondo gli obiettivi provinciali il trasferimento di un'azienda lattiera deve essere finalizzato alla qualità del paesaggio dell'ambiente e al suo carattere sostenibile.

Settore o settori interessati: Possono usufruire dell'aiuto le aziende lattiere a produzione intensiva (piccole e medie imprese), con una superficie di almeno 75 NGE (Nederlandse grootte eenheden, unità di superficie olandesi), situate in territori con pendenza non superiore al 2 % nel Limburgo meridionale.

Nome e indirizzo dell'autorità che concede l'aiuto:

Provincie Limburg

Limburglaan 10

Postbus 5700

6202 MA Maastricht

Nederland

Sito web: www.limburg.nl


(1)  GU L 198 del 22.7.1991, pag. 1.

(2)  GU L 1 del 3.1.2004, pag. 1.

(3)  GU L 10 del 13.1.2001, pag. 30.