6.7.2013   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 187/13


DECISIONE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA

del 21 giugno 2013

che modifica la decisione BCE/2010/29 relativa all’emissione delle banconote in euro

(BCE/2013/16)

(2013/358/UE)

IL CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea, in particolare l’articolo 128, paragrafo 1,

visto lo statuto del Sistema europeo di banche centrali e della Banca centrale europea, in particolare l’articolo 16,

considerando quanto segue:

(1)

In vista dell’adesione all’Unione europea della Croazia e della sua banca centrale nazionale (BCN), la Hrvatska narodna banka, che il 1o luglio 2013 entra a far parte del Sistema europeo di banche centrali, la decisione BCE/2013/17, del 21 giugno 2013, relativa alle quote percentuali detenute dalle banche centrali nazionali nello schema per la sottoscrizione del capitale della Banca centrale europea (1) dispone l’estensione dello schema di sottoscrizione del capitale della Banca centrale europea (di seguito «schema di capitale») e stabilisce, a decorrere dal 1o luglio 2013, le nuove ponderazioni assegnate a ciascuna BCN nello schema di capitale esteso (di seguito «ponderazioni»).

(2)

L’articolo 1, lettera d), della decisione BCE/2010/29, del 13 dicembre 2010, relativa all’emissione delle banconote in euro (2) definisce lo «schema di distribuzione delle banconote» e fa riferimento all’allegato I della decisione stessa, che specifica lo schema di distribuzione delle banconote applicato dal 1o gennaio 2011. Dal momento che le nuove ponderazioni saranno applicabili a partire dal 1o luglio 2013, la decisione BCE/2010/29 deve essere modificata al fine di determinare lo schema di distribuzione delle banconote applicabile a partire dal 1o luglio 2013,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Modifica

1.   La frase conclusiva dell’articolo 1, lettera d), della decisione BCE/2010/29 è sostituita dalla seguente: «L’allegato I della presente decisione specifica lo schema di distribuzione delle banconote che si applica a partire dal 1o luglio 2013.»

2.   L’allegato I della decisione BCE/2010/29 è sostituito dal testo contenuto nell’allegato della presente decisione.

Articolo 2

Entrata in vigore

La presente decisione entra in vigore il 1o luglio 2013.

Fatto a Francoforte sul Meno, il 21 giugno 2013

Il presidente della BCE

Mario DRAGHI


(1)  Cfr. pag. 15 della presente Gazzetta ufficiale.

(2)  GU L 35 del 9.2.2011, pag. 26.


ALLEGATO

SCHEMA DI DISTRIBUZIONE DELLE BANCONOTE A PARTIRE DAL 1o LUGLIO 2013

Banca centrale europea

8,0000 %

Nationale Bank van België/Banque Nationale de Belgique

3,1975 %

Deutsche Bundesbank

24,8130 %

Eesti Pank

0,2355 %

Banc Ceannais na hÉireann/Central Bank of Ireland

1,4695 %

Bank of Greece

2,5770 %

Banco de España

10,916 %

Banque de France

18,6945 %

Banca d’Italia

16,4760 %

Central Bank of Cyprus

0,1765 %

Banque centrale du Luxembourg

0,2300 %

Bank Ċentrali tà Malta/Central Bank of Malta

0,0840 %

De Nederlandsche Bank

5,2460 %

Oesterreichische Nationalbank

2,5620 %

Banco de Portugal

2,3325 %

Banka Slovenije

0,4325 %

Národná banka Slovenska

0,9100 %

Suomen Pankki

1,6475 %

TOTALE

100,0000 %