32002D0357

2002/357/CE,CECA: Decisione del Consiglio e della Commissione, del 26 marzo 2002, relativa alla conclusione dell'Accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno hashemita di Giordania, dall'altra

Gazzetta ufficiale n. L 129 del 15/05/2002 pag. 0001 - 0002


Decisione del Consiglio e della Commissione

del 26 marzo 2002

relativa alla conclusione dell'Accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno hashemita di Giordania, dall'altra

(2002/357/CE, CECA)

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA,

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea, in particolare l'articolo 310, in combinato disposto con l'articolo 300, paragrafo 2, primo comma, seconda frase e paragrafo 3, secondo comma,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea del carbone e dell'acciaio, in particolare l'articolo 95,

previa consultazione del comitato consultivo e previo parere conforme del Consiglio,

visto il parere conforme del Parlamento europeo(1),

considerando quanto segue:

È opportuno approvare l'Accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno hashemita di Giordania, dell'altra, firmato a il Bruxelles il 24 novembre 1997,

DECIDONO:

Articolo 1

Sono approvati, a nome della Comunità europea e della Comunità europea del carbone e dell'acciaio, l'Accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno hashemita di Giordania, dall'altra, i protocolli allegati e le dichiarazioni accluse all'atto finale.

I testi dell'accordo, dei protocolli e dell'atto finale sono acclusi alla presente decisione.

Articolo 2

1. La posizione che la Comunità dovrà assumere nell'ambito del consiglio di associazione e del comitato di associazione viene stabilita dal Consiglio su proposta della Commissione o, se del caso, dalla Commissione, conformemente alle corrispondenti disposizioni dei trattati che istituiscono la Comunità europea e la Comunità europea del carbone e dell'acciaio.

2. Conformemente all'articolo 90 dell'accordo, il presidente del Consiglio presiede il consiglio di associazione e presenta la posizione della Comunità. Un rappresentante del presidente del Consiglio presiede il comitato di associazione conformemente all'articolo 93 dell'accordo e presenta la posizione della Comunità.

Articolo 3

Il presidente del Consiglio deposita, a nome della Comunità europea, l'atto di notifica di cui all'articolo 106 dell'accordo. Il presidente della Commissione deposita lo stesso atto a nome della Comunità europea del carbone e dell'acciaio.

Fatto a Bruxelles, addì 26 de marzo 2002.

Per il Consiglio

Il Presidente

A.M. Birulés Y Bertrán

Per la Commissione

Il Presidente

R. Prodi

(1) GU C 226 del 20.7.1998, pag. 26.