31993R0266

Regolamento (CEE) n. 266/93 della Commissione, del 5 febbraio 1993, che stabilisce le modalità d' applicazione del regolamento (CEE) n. 3438/92 del Consiglio recante misure speciali per il trasporto di alcuni ortofrutticoli freschi originari della Grecia, spediti nel 1993

Gazzetta ufficiale n. L 030 del 06/02/1993 pag. 0049 - 0050


REGOLAMENTO (CEE) N. 266/93 DELLA COMMISSIONE del 5 febbraio 1993 che stabilisce le modalità d'applicazione del regolamento (CEE) n. 3438/92 del Consiglio recante misure speciali per il trasporto di alcuni ortofrutticoli freschi originari della Grecia, spediti nel 1993

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

visto il trattato che istituisce la Comunità economica europea,

visto il regolamento (CEE) n. 3438/92 del Consiglio, del 23 novembre 1992, recante misure speciali per il trasporto di alcuni ortofrutticoli freschi originari della Grecia (1), in particolare l'articolo 3,

considerando che il regolamento (CEE) n. 3438/92 ha istituito un'indennità speciale temporanea per le spedizioni, effettuate nel 1992 e nel 1993 con autocarri, navi o vagoni frigoriferi, dalla Grecia verso gli altri Stati membri, esclusi l'Italia, la Spagna e il Portogallo, di taluni ortofrutticoli freschi originari della Grecia;

considerando che, per quanto riguarda le spedizioni del 1992, le modalità di applicazione del regolamento (CEE) n. 3438/92 sono già state fissate dal regolamento (CEE) n. 3734/92 della Commissione (2);

considerando che occorre stabilire quali spedizionieri e quali spedizioni possano beneficiare nel 1993 di questa compensazione finanziaria, nonché le indicazioni minime che debbono figurare nella domanda per l'ottenimento della stessa;

considerando che è necessario stabilire quali informazioni debbono essere trasmesse alla Commissione dalle autorità competenti ed entro quale termine;

considerando che le misure previste dal presente regolamento sono conformi al parere del comitato di gestione per i prodotti ortofrutticoli,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

L'indennità speciale temporanea di cui all'articoloo 2 del regolamento (CEE) n. 3438/92 è concessa:

a) agli spedizionieri, persone fisiche o giuridiche, che hanno effettivamente sostenuto i costi finanziati delle spedizioni in questione;

b) per le spedizioni che hanno lasciato il territorio greco nel corso del 1993;

c) per i quantitativi effettivamente immessi al consumo in uno Stato membro tranne l'Italia, la Spagna e il Portogallo.

Articolo 2

1. La domanda per l'ottenimento dell'indennità speciale temporanea è presentata all'autorità greca competente entro tre mesi dalla spedizione intervenuta.

Tuttavia, la domanda è presentata entre tre mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento per le spedizioni effettuate prima di tale data.

2. La domanda indica, in particolare:

a) il nome o la ragione sociale e l'indirizzo del richiedente;

b) i quantitativi globali dei prodotti aventi requisiti di cui all'articolo 1 del regolamento (CEE) n. 3438/92 e all'articolo 1 del presente regolamento, espressi in peso netto e ripartiti per prodotto e per spedizione;

c) per ciascuna spedizione:

- il quantitativo globale, espresso in peso netto e ripartito per prodotto,

- lo Stato membro destinatario,

- i mezzi di trasporto utilizzati,

- la fattura delle spese di trasporto, emessa a nome del richiedente e saldata, o una copia del documento di trasporto qualora esso permetta di stabilire chi abbia sostenuto le spese della spedizione,

- una copia del documento T 5 rilasciato dalle autorità greche e vidimato dallo Stato membro di destinazione,

- una dichiarazione del richiedente attestante che i prodotti spediti sono originari della Grecia.

3. L'autorità greca competente decide in merito all'ammissibilità delle domande.

Articolo 3

Entro il 31 maggio 1994, l'autorità competente greca comunica alla Commissione i quantitativi complessivi di prodotti oggetto di domande ammissibili a norma del presente regolamento, ripartiti per prodotto, mezzo di trasporto e Stato membro destinatario.

Articolo 4

Il presente regolamento entra in vigore il terzo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 5 febbraio 1993.

Per la Commissione

René STEICHEN

Membro della Commissione

(1) GU n. L 350 dell'1. 12. 1992, pag. 1.

(2) GU n. L 380 del 24. 12. 1992, pag. 19.