17.4.2023   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 102/90


DICHIARAZIONE COMUNE DELL'UNIONE E DEL REGNO UNITO IN SEDE DI COMITATO MISTO ISTITUITO DALL'ACCORDO SUL RECESSO DEL REGNO UNITO DI GRAN BRETAGNA E IRLANDA DEL NORD DALL'UNIONE EUROPEA E DALLA COMUNITÀ EUROPEA DELL'ENERGIA ATOMICA

del 24 marzo 2023

sull'articolo 13, paragrafo 3 bis, del Quadro di Windsor (1)

L'Unione e il Regno Unito riconoscono che, affinché una notifica a norma dell'articolo 13, paragrafo 3 bis, del Quadro di Windsor sia effettuata in buona fede in conformità dell'articolo 5 dell'accordo sul recesso del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall'Unione europea e dalla Comunità europea dell'energia atomica (2) («accordo di recesso»), devono ricorrere tutte le condizioni di cui al paragrafo 1 della dichiarazione unilaterale del Regno Unito sul ruolo delle istituzioni dell'accordo del 1998, allegata alla decisione n. 1/2023 (3).

Se il collegio arbitrale ha statuito, a norma dell'articolo 175 dell'accordo di recesso, che il Regno Unito non ha rispettato l'articolo 5 dell'accordo di recesso in relazione a una notifica a norma dell'articolo 13, paragrafo 3 bis, del Quadro di Windsor, è opportuno che sia data rapida esecuzione al lodo del collegio arbitrale, come indicato nella raccomandazione n. 2/2023 (4).


(1)  Cfr. dichiarazione comune n. 1/2023.

(2)  GU L 29 del 31.1.2020, pag. 7.

(3)  Decisione n. 1/2023 del comitato misto istituito dall'accordo sul recesso del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall'Unione europea e dalla Comunità europea dell'energia atomica, del 24 marzo 2023, che stabilisce disposizioni relative al Quadro di Windsor (cfr. pag. 61 della presente Gazzetta ufficiale).

(4)  Raccomandazione n. 2/2023 del comitato misto istituito dall'accordo sul recesso del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall'Unione europea e dalla Comunità europea dell'energia atomica, del 24 marzo 2023, sull'articolo 13, paragrafo 3 bis, del protocollo su Irlanda/Irlanda del Nord (cfr. pag. 86 della presente Gazzetta ufficiale).