02013H0711 — IT — 03.10.2014 — 001.001


Il presente testo è un semplice strumento di documentazione e non produce alcun effetto giuridico. Le istituzioni dell’Unione non assumono alcuna responsabilità per i suoi contenuti. Le versioni facenti fede degli atti pertinenti, compresi i loro preamboli, sono quelle pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e disponibili in EUR-Lex. Tali testi ufficiali sono direttamente accessibili attraverso i link inseriti nel presente documento

►B

RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE

del 3 dicembre 2013

sulla riduzione della presenza di diossine, furani e PCB nei mangimi e negli alimenti

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(2013/711/UE)

(GU L 323 dell'4.12.2013, pag. 37)

Modificato da:

 

 

Gazzetta ufficiale

  n.

pag.

data

►M1

RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dell'11 settembre 2014

  L 272

17

13.9.2014




▼B

RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE

del 3 dicembre 2013

sulla riduzione della presenza di diossine, furani e PCB nei mangimi e negli alimenti

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(2013/711/UE)



1. È opportuno che gli Stati membri, proporzionalmente alla loro produzione, al loro uso e al loro consumo di mangimi e alimenti, effettuino controlli casuali sulla presenza di diossine, PCB diossina-simili e PCB non diossina-simili.

2. Oltre ai controlli di cui al punto 1, è opportuno che gli Stati membri controllino specificamente la presenza di diossine, PCB diossina-simili e PCB non diossina-simili nei seguenti prodotti:

a) uova da allevamento all’aperto e uova biologiche;

b) fegato di agnelli e pecore;

c) granchi guantati, per quanto concerne:

i) muscolo delle appendici (separatamente);

ii) carni scure (separatamente);

iii) prodotto totale (mediante un calcolo che tenga conto dei livelli rilevati nel muscolo delle appendici e carni scure e loro proporzione relativa);

d) erbe aromatiche essiccate (mangimi e alimenti);

e) argille vendute come integratore alimentare.

3. In caso di mancato rispetto delle disposizioni della direttiva 2002/32/CE e del regolamento (CE) n. 1881/2006 e qualora si riscontrino livelli di diossine e/o di PCB diossina-simili eccedenti i livelli d’azione di cui all’allegato della presente raccomandazione relativamente agli alimenti e all’allegato II della direttiva 2002/32/CE relativamente ai mangimi, gli Stati membri, in collaborazione con gli operatori:

a) avviano indagini per individuare la fonte di contaminazione;

b) prendono provvedimenti per ridurre o eliminare la fonte di contaminazione.

4. È opportuno che gli Stati membri presentino tutti i dati sulla presenza di diossine, PCB diossina-simili e PCB non diossina-simili nei mangimi e negli alimenti all’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA). Gli Stati membri informano la Commissione e gli altri Stati membri in merito a quanto rilevato, ai risultati delle indagini condotte e ai provvedimenti presi per ridurre o eliminare la fonte di contaminazione.

La presente raccomandazione sostituisce la raccomandazione 2011/516/UE.

▼M1




ALLEGATO

Ai fini del presente allegato si applicano le seguenti definizioni:

a) per «diossine + furani (OMS-TEQ)» si intende la somma di policlorodibenzo-para-diossine (PCDD) e policlorodibenzofurani (PCDF), espressi in equivalenti di tossicità dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) utilizzando gli OMS-TEF (fattori di tossicità equivalente);

b) per «PCB diossina-simili (OMS-TEQ)» si intende la somma di policlorobifenili (PCB), espressi in equivalenti di tossicità dell'OMS utilizzando gli OMS-TEF;

c) per «OMS-TEQ» si intendono i fattori di tossicità equivalente dell'OMS per la valutazione dei rischi per l'uomo in base alle conclusioni della riunione di esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) — Programma internazionale sulla sicurezza delle sostanze chimiche (International Programme on Chemical Safety — IPCS), tenutasi a Ginevra nel giugno 2005 [Martin Van den Berg et al. 2005, «The 2005 World Health Organization Re-evaluation of Human and Mammalian Toxic Equivalency Factors for Dioxins and Dioxin-like Compounds», Toxicological Sciences 93(2), 223–241 (2006)].



ALIMENTI

LIVELLO D'AZIONE PER DIOSSINE + FURANI (OMS-TEQ) (1)

LIVELLO D'AZIONE PER PCB DIOSSINA-SIMILI (OMS-TEQ) (1)

Carni e prodotti a base di carne (escluse le frattaglie commestibili) (2) dei seguenti animali

 

 

— bovini e ovini

— pollame

— suini

Grassi misti

1,75 pg/g di grasso (3)

1,25 pg/g di grasso (3)

0,75 pg/g di grasso (3)

1,00 pg/g di grasso (3)

1,75 pg/g di grasso (3)

0,75 pg/g di grasso (3)

0,50 pg/g di grasso (3)

0,75 pg/g di grasso (3)

Muscolo di pesci d'allevamento e prodotti dell'acquacoltura

1,50 pg/g di peso umido

2,50 pg/g di peso umido

Latte crudo (2) e prodotti lattiero caseari (2), compreso il grasso del burro

1,75 pg/g di grassor (3)

2,00 pg/g di grasso (3)

Uova di galline e ovoprodotti (2)

1,75 pg/g di grasso (3)

1,75 pg/g di grasso (3)

Argille come integratori alimentari

0,50 pg/g di peso umido

0,50 pg/g di peso umido

Cereali e semi oleosi

0,50 pg/g di peso umido

0,35 pg/g di peso umido

Frutta e ortaggi (incluse le erbe aromatiche) (4)

0,30 pg/g di peso umido

0,10 pg/g di peso umido

(1)   Concentrazioni upper bound: le concentrazioni upper bound vengono calcolate ipotizzando che tutti i valori dei vari congeneri inferiori al limite di quantificazione siano pari al limite di quantificazione.

(2)   Per i prodotti alimentari indicati in questa categoria si rimanda alla definizione di cui al regolamento (CE) n. 853/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, che stabilisce norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale (GU L 139 del 30.4.2004, pag. 55).

(3)   I livelli d'azione non sono applicabili a prodotti alimentari con un tenore di grasso < 2 %.

(4)   Per la frutta e gli ortaggi essiccati (incluse le erbe aromatiche essiccate), si applica l'articolo 2 del regolamento (CE) n. 1881/2006. Per le erbe aromatiche essiccate si tiene conto di un fattore di concentrazione per l'essiccazione pari a 7.