EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32019R2103

Regolamento di esecuzione (UE) 2019/2103 della Commissione del 27 novembre 2019 che modifica e rettifica il regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 che stabilisce norme tecniche di attuazione per quanto riguarda i modelli per la presentazione delle informazioni alle autorità di vigilanza conformemente alla direttiva 2009/138/CE del Parlamento europeo e del Consiglio (Testo rilevante ai fini del SEE)

OJ L 318, 10.12.2019, p. 13–73 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

In force

ELI: http://data.europa.eu/eli/reg_impl/2019/2103/oj

10.12.2019   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 318/13


REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2019/2103 DELLA COMMISSIONE

del 27 novembre 2019

che modifica e rettifica il regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 che stabilisce norme tecniche di attuazione per quanto riguarda i modelli per la presentazione delle informazioni alle autorità di vigilanza conformemente alla direttiva 2009/138/CE del Parlamento europeo e del Consiglio

(Testo rilevante ai fini del SEE)

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea,

vista la direttiva 2009/138/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 novembre 2009, in materia di accesso ed esercizio delle attività di assicurazione e di riassicurazione (solvibilità II) (1), in particolare l’articolo 35, paragrafo 10, l’articolo 244, paragrafo 6, terzo comma, e l’articolo 245, paragrafo 6, secondo comma,

considerando quanto segue:

(1)

Il regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 della Commissione (2) stabilisce i modelli di segnalazione che le imprese di assicurazione e di riassicurazione e i gruppi devono utilizzare per la presentazione alle autorità di vigilanza delle informazioni necessarie a fini di vigilanza.

(2)

Il regolamento delegato (UE) 2018/1221 della Commissione (3) ha modificato il regolamento (UE) 2015/35 (4) al fine di adattare il quadro prudenziale applicabile alle imprese di assicurazione e di riassicurazione a seguito dell’introduzione delle cartolarizzazioni semplici, trasparenti e standardizzate. Per garantire che le autorità di vigilanza ricevano le informazioni necessarie su dette cartolarizzazioni e su altre, i pertinenti modelli di segnalazione stabiliti nel regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 dovrebbero essere adeguati per tenere conto di dette modifiche.

(3)

Il regolamento delegato (UE) 2019/981 della Commissione (5) ha modificato il regolamento delegato (UE) 2015/35 al fine di introdurre una serie di semplificazioni nel calcolo del requisito patrimoniale di solvibilità. Le semplificazioni riguardano, tra l’altro, il metodo look-through degli organismi di investimento collettivo. La vigilanza sull’uso delle semplificazioni richiede informazioni specifiche nei diversi modelli di segnalazione. I pertinenti modelli di segnalazione e le relative istruzioni di cui al regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 dovrebbero pertanto essere adeguati per tener conto delle modifiche.

(4)

Il regolamento delegato (UE) 2019/981 ha introdotto, tra l’altro, nuovi requisiti in materia di informazioni da fornire alle autorità di vigilanza nella segnalazione a fini di vigilanza e nella relazione relativa alla solvibilità e alla condizione finanziaria per quanto concerne il riconoscimento della capacità delle imposte differite di assorbire le perdite presenti. Per garantire una vigilanza adeguata da parte delle autorità di vigilanza, dette informazioni dovrebbero essere completate da informazioni quantitative, strutturate e comparabili nei modelli di segnalazione. I pertinenti modelli di segnalazione di cui al regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 dovrebbero pertanto essere adattati per tener conto delle modifiche.

(5)

È quindi opportuno modificare di conseguenza il regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450.

(6)

Le istruzioni contenute nel modello «S.25.02 — Requisito patrimoniale di solvibilità per i gruppi che utilizzano la formula standard e un modello interno parziale», di cui all’allegato III del regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450, presentano un errore che può indurre a fornire informazioni incoerenti o fuorvianti. Per garantire che le istruzioni relative alle informazioni da segnalare in relazione a gruppi e a singole imprese di assicurazione e di riassicurazione siano allineate, dette istruzioni dovrebbero essere rettificate.

(7)

Le modifiche di cui al regolamento delegato (UE) 2019/981 richiedono la presentazione di informazioni relative al calcolo della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite. Dette modifiche saranno applicabili dal 1o gennaio 2020. Le modifiche dei modelli di cui agli allegati I e II del regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450, introdotte per rispecchiare i predetti obblighi di informazione, non dovrebbero pertanto essere vincolanti prima del 1o gennaio 2020. Tuttavia, è importante che a decorrere dall’entrata in vigore del presente regolamento le informazioni relative al calcolo della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite possano essere presentate, su base volontaria.

(8)

Il presente regolamento si basa sul progetto di norme tecniche di attuazione che l’Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali ha presentato alla Commissione.

(9)

L’Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali ha condotto consultazioni pubbliche aperte sul progetto di norme tecniche di attuazione sul quale è basato il presente regolamento, ha analizzato i potenziali costi e benefici collegati e ha chiesto il parere del gruppo delle parti interessate nel settore dell’assicurazione e della riassicurazione istituito dall’articolo 37 del regolamento (UE) n. 1094/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio (6),

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

Il regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 è così modificato:

1)

l’allegato I è modificato conformemente all’allegato I del presente regolamento;

2)

l’allegato II è modificato conformemente all’allegato II del presente regolamento;

3)

l’allegato III è modificato conformemente all’allegato III del presente regolamento.

Articolo 2

L’allegato III del regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 è rettificato conformemente all’allegato IV del presente regolamento.

Articolo 3

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 27 novembre 2019

Per la Commissione

Il president

Jean-Claude JUNCKER


(1)  GU L 335 del 17.12.2009, pag. 1.

(2)  Regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 della Commissione, del 2 dicembre 2015, che stabilisce norme tecniche di attuazione per quanto riguarda i modelli per la presentazione delle informazioni alle autorità di vigilanza conformemente alla direttiva 2009/138/CE del Parlamento europeo e del Consiglio (GU L 347 del 31.12.2015, pag. 1).

(3)  Regolamento delegato (UE) 2018/1221 della Commissione, del 1o giugno 2018, che modifica il regolamento delegato (UE) 2015/35 per quanto riguarda il calcolo dei requisiti patrimoniali obbligatori per le cartolarizzazioni e le cartolarizzazioni semplici, trasparenti e standardizzate detenute dalle imprese di assicurazione e di riassicurazione (GU L 227 del 10.9.2018, pag. 1).

(4)  Regolamento delegato (UE) 2015/35 della Commissione, del 10 ottobre 2014, che integra la direttiva 2009/138/CE del Parlamento europeo e del Consiglio in materia di accesso ed esercizio delle attività di assicurazione e di riassicurazione (Solvibilità II) (GU L 12 del 17.1.2015, pag. 1).

(5)  Regolamento delegato (UE) 2019/981 della Commissione, dell’8 marzo 2019, recante modifica del regolamento delegato (UE) 2015/35 che integra la direttiva 2009/138/CE del Parlamento europeo e del Consiglio in materia di accesso ed esercizio delle attività di assicurazione e di riassicurazione (Solvibilità II) (GU L 161 del 18.6.2019, pag. 1).

(6)  Regolamento (UE) n. 1094/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 24 novembre 2010, che istituisce l’Autorità europea di vigilanza (Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali), modifica la decisione n. 716/2009/CE e abroga la decisione 2009/79/CE della Commissione (GU L 331 del 15.12.2010, pag. 48).


ALLEGATO I

L’allegato I del regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 è così modificato:

(1)

nel modello S.06.02.01 tra le colonne C0290 e C0300 è inserita la seguente colonna:

«Metodo di calcolo dell’SCR dell’OIC

C0292»;

(2)

nel modello S.25.01.01 sono aggiunte le seguenti tabelle:

«Metodo riguardante l’aliquota fiscale

 

 

Sì/No

 

 

C0109

Metodo basato sull’aliquota fiscale media

R0590

 

Calcolo dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (LAC DT) (informazioni facoltative fino al 31 dicembre 2019, obbligatorie a decorrere dal 1o gennaio 2020)

 

 

Prima dello shock

Dopo lo shock

LAC DT

 

 

C0110

C0120

C0130

DTA

R0600

 

 

 

DTA portate a nuovo

R0610

 

 

 

DTA dovute a differenze temporanee deducibili

R0620

 

 

 

DTL

R0630

 

 

»;

LAC DT

R0640

 

 

 

LAC DT giustificata da riversamento di passività fiscali differite

R0650

 

 

 

LAC DT giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro

R0660

 

 

 

LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizio in corso

R0670

 

 

 

LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizi futuri

R0680

 

 

 

LAC DT massima

R0690

 

 

 

(3)

nel modello SR.25.01.01 sono aggiunte le seguenti tabelle:

«Metodo riguardante l’aliquota fiscale

 

 

Sì/No

 

 

C0109

Metodo basato sull’aliquota fiscale media

R0590

 

Calcolo dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (LAC DT) (informazioni facoltative fino al 31 dicembre 2019, obbligatorie a decorrere dal 1o gennaio 2020)

 

 

Prima dello shock

Dopo lo shock

LAC DT

 

 

C0110

C0120

C0130

DTA

R0600

 

 

 

DTA portate a nuovo

R0610

 

 

 

DTA dovute a differenze temporanee deducibili

R0620

 

 

 

DTL

R0630

 

 

»;

LAC DT

R0640

 

 

 

LAC DT giustificata da riversamento di passività fiscali differite

R0650

 

 

 

LAC DT giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro

R0660

 

 

 

LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizio in corso

R0670

 

 

 

LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizi futuri

R0680

 

 

 

LAC DT massima

R0690

 

 

 

(4)

nel modello S.25.02.01 sono aggiunte le seguenti tabelle:

«Metodo riguardante l’aliquota fiscale

 

 

Sì/No

 

 

C0109

Metodo basato sull’aliquota fiscale media

R0590

 

Calcolo dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (LAC DT) (informazioni facoltative fino al 31 dicembre 2019, obbligatorie a decorrere dal 1o gennaio 2020)

 

 

Prima dello shock

Dopo lo shock

LAC DT

 

 

C0110

C0120

C0130

DTA

R0600

 

 

 

DTA portate a nuovo

R0610

 

 

 

DTA dovute a differenze temporanee deducibili

R0620

 

 

 

DTL

R0630

 

 

»;

Importo/stima della LAC DT

R0640

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riversamento di passività fiscali differite

R0650

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro

R0660

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizio in corso

R0670

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizi futuri

R0680

 

 

 

Importo/stima della LAC DT massima

R0690

 

 

 

(5)

nel modello SR.25.02.01 sono aggiunte le seguenti tabelle:

«Metodo riguardante l’aliquota fiscale

 

 

Sì/No

 

 

C0109

Metodo basato sull’aliquota fiscale media

R0590

 

Calcolo dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (LAC DT) (informazioni facoltative fino al 31 dicembre 2019, obbligatorie a decorrere dal 1o gennaio 2020)

 

 

Prima dello shock

Dopo lo shock

LAC DT

 

 

C0110

C0120

C0130

DTA

R0600

 

 

 

DTA portate a nuovo

R0610

 

 

 

DTA dovute a differenze temporanee deducibili

R0620

 

 

 

DTL

R0630

 

 

»;

Importo/stima della LAC DT

R0640

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riversamento di passività fiscali differite

R0650

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro

R0660

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizio in corso

R0670

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizi futuri

R0680

 

 

 

Importo/stima della LAC DT massima

R0690

 

 

 

(6)

nel modello S.25.03.01 sono aggiunte le seguenti tabelle:

«Metodo riguardante l’aliquota fiscale

 

 

Sì/No

 

 

C0109

Metodo basato sull’aliquota fiscale media

R0590

 

Calcolo dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (LAC DT) (informazioni facoltative fino al 31 dicembre 2019, obbligatorie a decorrere dal 1o gennaio 2020)

 

 

Prima dello shock

Dopo lo shock

LAC DT

 

 

C0110

C0120

C0130

DTA

R0600

 

 

 

DTA portate a nuovo

R0610

 

 

 

DTA dovute a differenze temporanee deducibili

R0620

 

 

 

DTL

R0630

 

 

»;

Importo/stima della LAC DT

R0640

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riversamento di passività fiscali differite

R0650

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro

R0660

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizio in corso

R0670

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizi futuri

R0680

 

 

 

Importo/stima della LAC DT massima

R0690

 

 

 

(7)

nel modello SR.25.03.01 sono aggiunte le seguenti tabelle:

«Metodo riguardante l’aliquota fiscale

 

 

Sì/No

 

 

C0109

Metodo basato sull’aliquota fiscale media

R0590

 

Calcolo dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (LAC DT) (informazioni facoltative fino al 31 dicembre 2019, obbligatorie a decorrere dal 1o gennaio 2020)

 

 

Prima dello shock

Dopo lo shock

LAC DT

 

 

C0110

C0120

C0130

DTA

R0600

 

 

 

DTA portate a nuovo

R0610

 

 

 

DTA dovute a differenze temporanee deducibili

R0620

 

 

 

DTL

R0630

 

 

»;

Importo/stima della LAC DT

R0640

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riversamento di passività fiscali differite

R0650

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro

R0660

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizio in corso

R0670

 

 

 

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizi futuri

R0680

 

 

 

LAC DT massima

R0690

 

 

 

(8)

il modello S.26.01.01 è così modificato:

a)

la riga R0010 è soppressa;

b)

le seguenti righe sono inserite prima della riga R0020:

«Semplificazioni - Rischio di spread - Obbligazioni e prestiti

R0012

 

Semplificazioni - Concentrazione del rischio di mercato - Semplificazioni utilizzate

R0014»;

 

c)

la riga R0220 è sostituita dalla seguente:

«strumenti di capitale di tipo 1 diversi da quelli a lungo termine

R0221

 

 

 

 

»;

d)

dopo la riga R0230 è inserita la seguente riga R0231:

«investimenti in strumenti di capitale a lungo termine (strumenti di capitale di tipo 1)

R0231

 

 

 

 

»;

e)

la riga R0260 è sostituita dalla seguente:

«strumenti di capitale di tipo 2 diversi da quelli a lungo termine

R0261

 

 

 

 

»;

f)

dopo la riga R0270 è inserita la seguente riga R0271:

«investimenti in strumenti di capitale a lungo termine (strumenti di capitale di tipo 2)

R0271

 

 

 

 

»;

g)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0291 e R0292:

«strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili, diversi da quelli strategici e a lungo termine

R0293

 

 

 

 

 

partecipazioni strategiche (strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili)

R0294

 

 

 

 

 

investimenti in strumenti di capitale a lungo termine (strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili)

R0295

 

 

 

 

»;

h)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0292 e R0300:

«strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili, diversi da quelli in società, strategici e a lungo termine

R0296

 

 

 

 

 

partecipazioni strategiche (strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società)

R0297

 

 

 

 

 

investimenti azionari a lungo termine (strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società)

R0298

 

 

 

 

»;

i)

le righe R0460 e R0470 sono soppresse;

j)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0450 e R0480:

«cartolarizzazioni STS senior

R0461

 

 

 

 

 

cartolarizzazioni STS non senior

R0462»;

 

 

 

 

 

k)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0480 e R0500:

«altre cartolarizzazioni

R0481

 

 

 

 

 

cartolarizzazioni di tipo 1 transitorie

R0482

 

 

 

 

 

cartolarizzazioni STS garantite

R0483»;

 

 

 

 

 

(9)

il modello S.26.01.04 è così modificato:

a)

la riga R0010 è soppressa;

b)

le seguenti righe sono inserite prima della riga R0020:

«Semplificazioni - Rischio di spread - Obbligazioni e prestiti

R0012

 

Semplificazioni - Concentrazione del rischio di mercato - Semplificazioni utilizzate

R0014»;

 

c)

la riga R0220 è sostituita dalla seguente:

«strumenti di capitale di tipo 1 diversi da quelli a lungo termine

R0221

 

 

 

 

»;

d)

dopo la riga R0230 è inserita la seguente riga R0231:

«investimenti in strumenti di capitale a lungo termine (strumenti di capitale di tipo 1)

R0231

 

 

 

 

»;

e)

la riga R0260 è sostituita dalla seguente:

«strumenti di capitale di tipo 2 diversi da quelli a lungo termine

R0261

 

 

 

 

»;

f)

dopo la riga R0270 è inserita la seguente riga R0271:

«investimenti in strumenti di capitale a lungo termine (strumenti di capitale di tipo 2)

R0271

 

 

 

 

 

»;

g)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0291 e R0292:

«strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili, diversi da quelli strategici e a lungo termine

R0293

 

 

 

 

 

partecipazioni strategiche (strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili)

R0294

 

 

 

 

 

investimenti in strumenti di capitale a lungo termine (strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili)

R0295

 

 

 

 

»;

h)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0292 e R0300:

«strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili, diversi da quelli in società, strategici e a lungo termine

R0296

 

 

 

 

 

partecipazioni strategiche (strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società)

R0297

 

 

 

 

 

investimenti azionari a lungo termine (strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società)

R0298

 

 

 

 

»;

i)

le righe R0460 e R0470 sono soppresse;

j)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0450 e R0480:

«cartolarizzazioni STS senior

R0461

 

 

 

 

 

cartolarizzazioni STS non senior

R0462»;

 

 

 

 

 

k)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0480 e R0500:

«altre cartolarizzazioni

R0481

 

 

 

 

 

cartolarizzazioni di tipo 1 transitorie

R0482

 

 

 

 

 

cartolarizzazioni STS garantite

R0483; »

 

 

 

 

 

l)

è aggiunta la seguente tabella:

«Valuta utilizzata come riferimento per il calcolo del rischio valutario

 

 

C0090

Valuta utilizzata come riferimento per il calcolo del rischio valutario

R0810»;

 

(10)

il modello SR.26.01.01 è così modificato:

a)

la riga R0010 è soppressa;

b)

le seguenti righe sono inserite prima della riga R0020:

«Semplificazioni - Rischio di spread - Obbligazioni e prestiti

R0012

 

Semplificazioni - Concentrazione del rischio di mercato - Semplificazioni utilizzate

R0014»;

 

c)

la riga R0220 è sostituita dalla seguente:

«strumenti di capitale di tipo 1 diversi da quelli a lungo termine

R0221

 

 

 

 

»;

d)

dopo la riga R0230 è inserita la seguente riga R0231:

«investimenti in strumenti di capitale a lungo termine (strumenti di capitale di tipo 1)

R0231

 

 

 

 

»;

e)

la riga R0260 è sostituita dalla seguente:

«strumenti di capitale di tipo 2 diversi da quelli a lungo termine

R0261

 

 

 

 

»;

f)

dopo la riga R0270 è inserita la seguente riga R0271:

«investimenti in strumenti di capitale a lungo termine (strumenti di capitale di tipo 2)

R0271

 

 

 

 

»;

g)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0291 e R0292:

«strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili, diversi da quelli strategici e a lungo termine

R0293

 

 

 

 

 

partecipazioni strategiche (strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili)

R0294

 

 

 

 

 

investimenti in strumenti di capitale a lungo termine (strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili)

R0295

 

 

 

 

»;

h)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0292 e R0300:

«strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili, diversi da quelli in società, strategici e a lungo termine

R0296

 

 

 

 

 

partecipazioni strategiche (strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società)

R0297

 

 

 

 

 

investimenti azionari a lungo termine (strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società)

R0298

 

 

 

 

»;

i)

le righe R0460 e R0470 sono soppresse;

j)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0450 e R0480:

«cartolarizzazioni STS senior

R0461

 

 

 

 

 

cartolarizzazioni STS non senior

R0462»;

 

 

 

 

 

k)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0480 e R0500:

«altre cartolarizzazioni

R0481

 

 

 

 

 

cartolarizzazioni di tipo 1 transitorie

R0482

 

 

 

 

 

cartolarizzazioni STS garantite

R0483»;

 

 

 

 

 

(11)

nel modello S.26.04.01, dopo la riga R0050 è inserita la seguente riga:

«Semplificazioni - Rischio di estinzione anticipata per l’assicurazione malattia NSLT

R0051»;

 

(12)

nel modello S.26.04.04, dopo la riga R0050 è inserita la seguente riga:

«Semplificazioni - Rischio di estinzione anticipata per l’assicurazione malattia NSLT

R0051»;

 

(13)

nel modello SR.26.04.01, dopo la riga R0050 è inserita la seguente riga:

«Semplificazioni - Rischio di estinzione anticipata per l’assicurazione malattia NSLT

R0051»;

 

(14)

nel modello S.26.05.01, dopo la riga R0010 è inserita la seguente riga:

«Semplificazioni utilizzate - Rischio di estinzione anticipata per l’assicurazione non vita

R0011»;

 

(15)

nel modello S.26.05.04, dopo la riga R0010 è inserita la seguente riga:

«Semplificazioni utilizzate - Rischio di estinzione anticipata per l’assicurazione non vita

R0011»;

 

(16)

nel modello SR.26.05.01, dopo la riga R0010 è inserita la seguente riga:

«Semplificazioni utilizzate - Rischio di estinzione anticipata per l’assicurazione non vita

R0011»;

 

(17)

nel modello S.26.07.01 sono aggiunte le seguenti tabelle:

«Rischio di mercato - Concentrazione del rischio di mercato

 

 

C0300

Quota del portafoglio debiti

R0300

 

Semplificazioni per catastrofe naturale

 

 

Fattore di ponderazione del rischio prescelto

Somma delle esposizioni

 

 

C0320

C0330»;

Tempesta

R0400

 

 

Grandine

R0410

 

 

Terremoto

R0420

 

 

Inondazioni

R0430

 

 

Cedimento del terreno

R0440

 

 

(18)

nel modello S.26.07.04 sono aggiunte le seguenti tabelle:

«Rischio di mercato - Concentrazione del rischio di mercato

 

 

C0300

Quota del portafoglio debiti

R0300

 

Semplificazioni per catastrofe naturale

 

 

Fattore di ponderazione del rischio prescelto

Somma delle esposizioni

 

 

C0320

C0330»;

Tempesta

R0400

 

 

Grandine

R0410

 

 

Terremoto

R0420

 

 

Inondazioni

R0430

 

 

Cedimento del terreno

R0440

 

 

(19)

nel modello SR.26.07.01 sono aggiunte le seguenti tabelle:

«Rischio di mercato - Concentrazione del rischio di mercato

 

 

C0300

Quota del portafoglio debiti

R0300

 

Semplificazioni per catastrofe naturale

 

 

Fattore di ponderazione del rischio prescelto

Somma delle esposizioni

 

 

C0320

C0330»;

Tempesta

R0400

 

 

Grandine

R0410

 

 

Terremoto

R0420

 

 

Inondazioni

R0430

 

 

Cedimento del terreno

R0440

 

 

(20)

il modello S.27.01.01 è così modificato:

a)

dopo il titolo del modello è inserita la seguente tabella:

«Semplificazioni utilizzate

 

 

Semplificazioni utilizzate

 

 

C0001»;

Semplificazioni utilizzate - Rischio di incendio

R0001

 

Semplificazioni utilizzate - Rischio di catastrofe naturale

R0002

 

b)

la seguente riga è inserita tra le righe R0440 e R0450:

«Repubblica di Slovenia

R0441

»

 

 

 

 

 

 

 

 

c)

la seguente riga è inserita tra le righe R0460 e R0470:

«Ungheria

R0461

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

d)

la seguente riga è inserita tra le righe R0520 e R0530:

«Repubblica di Finlandia

R0521

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

e)

la seguente riga è inserita tra le righe R1640 e R1650:

«Repubblica ceca

R1641

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

f)

la seguente riga è inserita tra le righe R1700 e R1710:

«Repubblica di Slovenia

R1701

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

g)

dopo la riga R2420 è inserita la seguente tabella:

«Numero di imbarcazioni

 

 

Numero

 

 

C0781»;

Numero di imbarcazioni al di sotto della soglia di 250 000 EUR

R2421

 

h)

le colonne C1210, C1220 e C1340 («Invalidità 10 anni») sono soppresse;

(21)

il modello S.27.01.04 è così modificato:

a)

la seguente riga è inserita prima della riga R0010:

«Semplificazioni utilizzate

 

 

Semplificazioni utilizzate

 

 

C0001»;

Semplificazioni utilizzate - Rischio di incendio

R0001

 

Semplificazioni utilizzate - Rischio di catastrofe naturale

R0002

 

b)

la seguente riga è inserita tra le righe R0440 e R0450:

«;Repubblica di Slovenia

R0441

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

c)

la seguente riga è inserita tra le righe R0460 e R0470:

«;Ungheria

R0461

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

d)

la seguente riga è inserita tra le righe R0520 e R0530:

«;Repubblica di Finlandia

R0521

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

e)

la seguente riga è inserita tra le righe R1640 e R1650:

«;Repubblica ceca

R01641

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

f)

la seguente riga è inserita tra le righe R1700 e R1710:

«;Repubblica di Slovenia

R01701

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

g)

la seguente tabella è inserita dopo la riga R2420:

«Numero di imbarcazioni

 

 

Numero

 

 

C0781»;

Numero di imbarcazioni al di sotto della soglia di 250 000 EUR

R2421

 

h)

le colonne C1210, C1220 e C1340 («Invalidità 10 anni») sono soppresse;

(22)

il modello SR.27.01.01 è così modificato:

a)

la seguente riga è inserita prima della riga R0010:

«Semplificazioni utilizzate

 

 

Semplificazioni utilizzate

 

 

C0001»;

Semplificazioni utilizzate - Rischio di incendio

R0001

 

Semplificazioni utilizzate - Rischio di catastrofe naturale

R0002

 

b)

la seguente riga R0441 è inserita tra le righe R0440 e R0450:

«;Repubblica di Slovenia

R0441

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

c)

la seguente riga R0461 è inserita tra le righe R0460 e R0470:

«;Ungheria

R0461

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

d)

la seguente riga R0521 è inserita tra le righe R0520 e R0530:

«;Repubblica di Finlandia

R0521

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

e)

la seguente riga è inserita tra le righe R1640 e R1650:

«;Repubblica ceca

R01641

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

f)

la seguente riga è inserita tra le righe R1700 e R1710:

«;Repubblica di Slovenia

R01701

»;

 

 

 

 

 

 

 

 

g)

dopo la riga R2420 è inserita la seguente tabella:

«Numero di imbarcazioni

 

 

Numero

 

 

C0781»;

Numero di imbarcazioni al di sotto della soglia di 250 000 EUR

R2421

 

h)

le colonne C1210, C1220 e C1340 («Invalidità 10 anni») sono soppresse.


ALLEGATO II

L’allegato II del regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 è così modificato:

(1)

nella sezione S.06.02 - Elenco delle attività, la tabella è così modificata:

a)

la seguente riga è inserita tra le righe C0290 e C0300:

«C0292

Metodo di calcolo dell’SCR dell’OIC

Utilizzare una delle opzioni indicate nel seguente elenco chiuso:

1-

OIC per i quali è stato applicato il look-through completo ai fini del calcolo del requisito patrimoniale di solvibilità (SCR) conformemente all’articolo 84, paragrafo 1, del regolamento delegato 2015/35;

2-

OIC per i quali è stato applicato il look-through «semplificato» sulla base dell’allocazione target delle attività sottostanti o dell’ultima allocazione segnalata e per i quali sono utilizzati raggruppamenti di dati conformemente all’articolo 84, paragrafo 3, del regolamento delegato (UE) 2015/35;

3-

OIC per i quali è stato applicato il look-through «semplificato» sulla base dell’allocazione target delle attività sottostanti o dell’ultima allocazione segnalata e per i quali non sono utilizzati raggruppamenti di dati conformemente all’articolo 84, paragrafo 3, del regolamento delegato (UE) 2015/35;

4-

OIC per i quali è stato applicato il «rischio per gli strumenti di capitale di tipo 2» conformemente all’articolo 168, paragrafo 3, del regolamento delegato 2015/35;

9-

non pertinente

Le opzioni di look-through di questo elemento rispecchiano l’impostazione adottata per il calcolo dell’SCR. Ai fini della segnalazione delle informazioni sul look-through a norma del modello S.06.03, sono richieste informazioni sul look-through tenuto conto delle soglie definite nella sezione «Osservazioni generali» del modello stesso.

Questo elemento si applica unicamente alla categoria CIC 4.»

b)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0310, l’elenco chiuso è sostituito dal seguente:

«1 –

non si tratta di una partecipazione

2 –

è una partecipazione in cui è applicato il metodo di look through conformemente all’articolo 84 del regolamento delegato (UE) 2015/35

3 –

è una partecipazione in cui non è applicato il metodo di look through conformemente all’articolo 84 del regolamento delegato (UE) 2015/35»;

c)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0330, l’elenco chiuso delle ECAI prescelte è sostituito dal seguente:

«—

Euler Hermes Rating GmbH (codice LEI: 391200QXGLWHK9VK6V27)

Japan Credit Rating Agency Ltd (codice LEI: 35380002378CEGMRVW86)

BCRA-Credit Rating Agency AD (codice LEI: 747800Z0IC3P66HTQ142)

Creditreform Rating AG (codice LEI: 391200PHL11KDUTTST66)

Scope Ratings GmbH (codice LEI: 391200WU1EZUQFHDWE91)

ICAP Group SA (codice LEI: 2138008U6LKT8VG2UK85)

GBB-Rating Gesellschaft für Bonitätsbeurteilung GmbH (codice LEI: 391200OLWXCTKPADVV72)

ASSEKURATA Assekuranz Rating-Agentur GmbH (codice LEI: 529900977LETWLJF3295)

ARC Ratings, SA (codice LEI: 213800OZNJQMV6UA7D79)

AM Best Europe

A.M. Best (EU) Rating Services B.V. (codice LEI: 549300Z2RUKFKV7GON79)

AM Best Europe-Rating Services Ltd. (AMBERS) (codice LEI: 549300VO8J8E5IQV1T26)

DBRS Ratings Limited (codice LEI: 5493008CGCDQLGT3EH93)

Fitch

Fitch France S.A.S. (codice LEI: 2138009Y4TCZT6QOJO69)

Fitch Deutschland GmbH (codice LEI: 213800JEMOT1H45VN340)

Fitch Italia SpA (codice LEI: 213800POJ9QSCHL3KR31)

Fitch Polska SA (codice LEI: 213800RYJTJPW2WD5704)

Fitch Ratings España S.A.U. (codice LEI: 213800RENFIIODKETE60)

Fitch Ratings Limited (codice LEI: 2138009F8YAHVC8W3Q52)

Fitch Ratings CIS Limited (codice LEI: 213800B7528Q4DIF2G76)

Moody’s

Moody’s Investors Service Cyprus Ltd (codice LEI: 549300V4LCOYCMNUVR81)

Moody’s France S.A.S. (codice LEI: 549300EB2XQYRSE54F02)

Moody’s Deutschland GmbH (codice LEI: 549300M5JMGHVTWYZH47)

Moody’s Italia S.r.l. (codice LEI: 549300GMXJ4QK70UOU68)

Moody’s Investors Service España SA (codice LEI: 5493005X59ILY4BGJK90)

Moody’s Investors Service Ltd (codice LEI: 549300SM89WABHDNJ349)

Moody’s Investors Service EMEA Ltd (codice LEI: 54930009NU3JYS1HTT72)

Moody’s Investors Service (Nordics) AB (codice LEI: 549300W79ZVFWJCD2Z23)

Standard & Poor’s

S&P Global Ratings Europe Limited (codice LEI: 5493008B2TU3S6QE1E12)

CRIF Ratings S.r.l. (codice LEI: 8156001AB6A1D740F237)

Capital Intelligence Ratings Ltd (codice LEI: 549300RE88OJP9J24Z18)

European Rating Agency, a.s. (codice LEI: 097900BFME0000038276)

Axesor Risk Management SL (codice LEI: 959800EC2RH76JYS3844)

Cerved Rating Agency SpA (codice LEI: 8156004AB6C992A99368)

Kroll Bond Rating Agency (codice LEI: 549300QYZ5CZYXTNZ676)

The Economist Intelligence Unit Ltd (codice LEI: 213800Q7GRZWF95EWN10)

Dagong Europe Credit Rating Srl (Dagong Europe) (codice LEI: 815600BF4FF53B7C6311)

Spread Research (codice LEI: 969500HB6BVM2UJDOC52)

—EuroRating Sp. z o.o. (codice LEI: 25940027QWS5GMO74O03)

HR Ratings de México, SA de C.V. (HR Ratings) (codice LEI: 549300IFL3XJKTRHZ480)

Egan-Jones Ratings Co. (EJR) (codice LEI: 54930016113PD33V1H31)

modeFinance S.r.l. (codice LEI: 815600B85A94A0122614)

INC Rating Sp. z o.o. (codice LEI: 259400SUBF5EPOGK0983)

Rating-Agentur Expert RA GmbH (codice LEI: 213800P3OOBSGWN2UE81)

Kroll Bond Rating Agency Europe Limited (codice LEI: 5493001NGHOLC41ZSK05)

Nordic Credit Rating AS (codice LEI: 549300MLUDYVRQOOXS22)

DBRS Rating GmbH (codice LEI: 54930033N1HPUEY7I370)

Beyond Ratings SAS (codice LEI: 9695006ORIPPZ3QSM810)

Altra ECAI prescelta

Non è stata prescelta un’ECAI e per il calcolo dell’SCR viene utilizzata una semplificazione»

ii)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga R0330, il quarto comma è sostituito dal seguente:

«Questo elemento deve essere segnalato se è segnalato l’elemento «Rating esterno» (C0320). Se «Non è stata prescelta un’ECAI e per il calcolo dell’SCR viene utilizzata una semplificazione », l’elemento «Rating esterno» (C0320) deve essere lasciato in bianco e per l’elemento «Classe di merito di credito» (C0340) deve essere utilizzata una delle seguenti opzioni: 2a; 3a o 3b»;

d)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0340, l’elenco chiuso delle opzioni di classi di merito di credito è sostituito dal seguente:

«0 –

classe di merito di credito 0

1 –

classe di merito di credito 1

2 –

classe di merito di credito 2

2a –

classe di merito di credito 2 in applicazione dell’articolo 176 bis del regolamento delegato 2015/35 per le obbligazioni e i prestiti privi di rating

3 –

classe di merito di credito 3

3a –

classe di merito di credito 3 in applicazione del calcolo semplificato a norma dell’articolo 105 bis del regolamento delegato 2015/35

3b –

classe di merito di credito 3 in applicazione dell’articolo 176 bis del regolamento delegato (UE) 2015/35 per le obbligazioni e i prestiti privi di rating

4 –

classe di merito di credito 4

5 –

classe di merito di credito 5

6 –

classe di merito di credito 6

9 –

rating non disponibile»

(2)

nella sezione S.08.01 - Derivati aperti, la tabella è così modificata:

a)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0270, la prima frase è soppressa;

b)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0280, la prima frase è soppressa;

c)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0300, l’elenco chiuso delle ECAI prescelte è sostituito dal seguente:

«—

Euler Hermes Rating GmbH (codice LEI: 391200QXGLWHK9VK6V27)

Japan Credit Rating Agency Ltd (codice LEI: 35380002378CEGMRVW86)

BCRA-Credit Rating Agency AD (codice LEI: 747800Z0IC3P66HTQ142)

Creditreform Rating AG (codice LEI: 391200PHL11KDUTTST66)

Scope Ratings GmbH (codice LEI: 391200WU1EZUQFHDWE91)

ICAP Group SA (codice LEI: 2138008U6LKT8VG2UK85)

GBB-Rating Gesellschaft für Bonitätsbeurteilung GmbH (codice LEI: 391200OLWXCTKPADVV72)

ASSEKURATA Assekuranz Rating-Agentur GmbH (codice LEI: 529900977LETWLJF3295)

ARC Ratings, SA (codice LEI: 213800OZNJQMV6UA7D79)

AM Best Europe

A.M. Best (EU) Rating Services B.V. (codice LEI: 549300Z2RUKFKV7GON79)

AM Best Europe-Rating Services Ltd. (AMBERS) (codice LEI: 549300VO8J8E5IQV1T26)

DBRS Ratings Limited (codice LEI: 5493008CGCDQLGT3EH93)

Fitch

Fitch France S.A.S. (codice LEI: 2138009Y4TCZT6QOJO69)

Fitch Deutschland GmbH (codice LEI: 213800JEMOT1H45VN340)

Fitch Italia SpA (codice LEI: 213800POJ9QSCHL3KR31)

Fitch Polska SA (codice LEI: 213800RYJTJPW2WD5704)

Fitch Ratings España S.A.U. (codice LEI: 213800RENFIIODKETE60)

Fitch Ratings Limited (codice LEI: 2138009F8YAHVC8W3Q52)

Fitch Ratings CIS Limited (codice LEI: 213800B7528Q4DIF2G76)

Moody’s

Moody’s Investors Service Cyprus Ltd (codice LEI: 549300V4LCOYCMNUVR81)

Moody’s France S.A.S. (codice LEI: 549300EB2XQYRSE54F02)

Moody’s Deutschland GmbH (codice LEI: 549300M5JMGHVTWYZH47)

Moody’s Italia S.r.l. (codice LEI: 549300GMXJ4QK70UOU68)

Moody’s Investors Service España SA (codice LEI: 5493005X59ILY4BGJK90)

Moody’s Investors Service Ltd (codice LEI: 549300SM89WABHDNJ349)

Moody’s Investors Service EMEA Ltd (codice LEI: 54930009NU3JYS1HTT72)

Moody’s Investors Service (Nordics) AB (codice LEI: 549300W79ZVFWJCD2Z23)

Standard & Poor’s

S&P Global Ratings Europe Limited (codice LEI: 5493008B2TU3S6QE1E12)

CRIF Ratings S.r.l. (codice LEI: 8156001AB6A1D740F237)

Capital Intelligence Ratings Ltd (codice LEI: 549300RE88OJP9J24Z18)

European Rating Agency, a.s. (codice LEI: 097900BFME0000038276)

Axesor Risk Management SL (codice LEI: 959800EC2RH76JYS3844)

Cerved Rating Agency SpA (codice LEI: 8156004AB6C992A99368)

Kroll Bond Rating Agency (codice LEI: 549300QYZ5CZYXTNZ676)

The Economist Intelligence Unit Ltd (codice LEI: 213800Q7GRZWF95EWN10)

Dagong Europe Credit Rating Srl (Dagong Europe) (codice LEI: 815600BF4FF53B7C6311)

Spread Research (codice LEI: 969500HB6BVM2UJDOC52)

EuroRating Sp. z o.o. (codice LEI: 25940027QWS5GMO74O03)

HR Ratings de México, SA de C.V. (HR Ratings) (codice LEI: 549300IFL3XJKTRHZ480)

Egan-Jones Ratings Co. (EJR) (codice LEI: 54930016113PD33V1H31)

modeFinance S.r.l. (codice LEI: 815600B85A94A0122614)

INC Rating Sp. z o.o. (codice LEI: 259400SUBF5EPOGK0983)

Rating-Agentur Expert RA GmbH (codice LEI: 213800P3OOBSGWN2UE81)

—Kroll Bond Rating Agency Europe Limited (codice LEI: 5493001NGHOLC41ZSK05)

Nordic Credit Rating AS (codice LEI: 549300MLUDYVRQOOXS22)

DBRS Rating GmbH (codice LEI: 54930033N1HPUEY7I370)

Beyond Ratings SAS (codice LEI: 9695006ORIPPZ3QSM810)

Altra ECAI prescelta»

(3)

nella sezione S.08.02 - Operazioni su derivati, la tabella è così modificata:

a)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0250, la prima frase è soppressa;

b)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0260, la prima frase è soppressa;

(4)

nella sezione S.25.01 - Requisito patrimoniale di solvibilità per le imprese che utilizzano la formula standard, nella tabella sono aggiunte le seguenti righe:

«Metodo riguardante l’aliquota fiscale

R0590/C0109

Metodo basato sull’aliquota fiscale media

Utilizzare una delle opzioni indicate nel seguente elenco chiuso:

1 –

2 –

no

3 –

non applicabile dato che non viene utilizzato aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (LAC DT) (in questo caso le righe da R0600 a R0690 non si applicano).

Cfr. gli orientamenti dell’EIOPA sulla capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche e delle imposte differite (EIOPA-BoS-14/177*).

Calcolo dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (informazioni facoltative fino al 31 dicembre 2019, obbligatorie a decorrere dal 1o gennaio 2020)

R0600/C0110

DTA - Prima dello shock

Importo totale delle attività fiscali differite (DTA) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. L’importo delle DTA in questa cella è coerente con il valore nella cella R0040/C0010 in S.02.01.

R0600/C0120

DTA - Dopo lo shock

Importo totale delle attività fiscali differite (DTA) se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. Questa cella è lasciata vuota se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0610/C0110

DTA portate a nuovo - Prima dello shock

Importo delle attività fiscali differite (DTA) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dovute al riporto di perdite precedenti o di deduzioni fiscali prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35.

R0610/C0120

DTA portate a nuovo - Dopo lo shock

Importo delle attività fiscali differite (DTA) dovute al riporto di perdite precedenti o deduzioni fiscali se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. Questa cella è lasciata vuota se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0620/C0110

DTA dovute a differenze temporanee deducibili - Prima dello shock

Importo delle attività fiscali differite (DTA) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dovute a differenze tra la valutazione ai fini di solvibilità II di un’attività o passività e la relativa base imponibile prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35.

R0620/C0120

DTA dovute a differenze temporanee deducibili - Dopo lo shock

Importo delle attività fiscali differite (DTA) dovute a differenze tra la valutazione ai fini di solvibilità II di un’attività o passività e la relativa base imponibile se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. Questa cella è lasciata vuota se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0630/C0110

DTL - Prima dello shock

Importo delle passività fiscali differite (DTL) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. L’importo delle DTL in questa cella è coerente con il valore nella cella R0780/C0010 in S.02.01.

R0630/C0120

DTL dopo lo shock

Importo delle passività fiscali differite (DTL) se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35.

Questa cella è lasciata vuota in caso di metodo basato sull’aliquota fiscale media e se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0640/C0130

LAC DT

Importo della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35. L’importo della LAC in questa cella è pari al valore indicato nella cella R0150/C0100 in S.25.01.01.

R0650/C0130

LAC DT giustificata da riversamento di passività fiscali differite

Importo della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata da riversamento di passività fiscali differite

R0660/C0130

LAC DT giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro

Importo della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro

R0670/C0130

LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizio in corso

Importo della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata da utili di esercizi precedenti. Importo delle perdite assegnate all’esercizio successivo.

R0680/C0130

LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizi futuri

Importo della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata da utili di esercizi precedenti. Importo delle perdite assegnate agli esercizi successivi al prossimo esercizio.

R0690/C0130

LAC DT massima

Importo massimo della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite che potrebbe essere disponibile, prima della valutazione se l’aumento delle attività fiscali differite nette possa essere utilizzato ai fini dell’aggiustamento a norma dell’articolo 207, paragrafo 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35.»

(5)

nella sezione S.25.02 - Requisito patrimoniale di solvibilità per le imprese che utilizzano la formula standard e un modello interno parziale, nella tabella sono aggiunte le seguenti righe:

«Metodo riguardante l’aliquota fiscale

R0590/C0109

Metodo basato sull’aliquota fiscale media

Utilizzare una delle opzioni indicate nel seguente elenco chiuso:

1 –

2 –

no

3 –

non applicabile dato che non viene utilizzato aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (LAC DT) (in questo caso le righe da R0600 a R0690 non si applicano).

Cfr. gli orientamenti dell’EIOPA sulla capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche e delle imposte differite (EIOPA-BoS-14/177 (*1)).

Calcolo dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (informazioni facoltative fino al 31 dicembre 2019, obbligatorie a decorrere dal 1o gennaio 2020)

R0600/C0110

DTA - Prima dello shock

Importo totale delle attività fiscali differite (DTA) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. L’importo delle DTA in questa cella è coerente con il valore nella cella R0040/C0010 in S.02.01.

R0600/C0120

DTA - Dopo lo shock

Importo totale/stima delle attività fiscali differite (DTA) se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. Questa cella è lasciata vuota se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0610/C0110

DTA portate a nuovo - Prima dello shock

Importo delle attività fiscali differite (DTA) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dovute al riporto di perdite precedenti o di deduzioni fiscali prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35.

R0610/C0120

DTA portate a nuovo - Dopo lo shock

Importo (stima delle attività fiscali differite (DTA) dovute al riporto di perdite precedenti o deduzioni fiscali se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. Questa cella è lasciata vuota se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0620/C0110

DTA dovute a differenze temporanee deducibili - Prima dello shock

Importo delle attività fiscali differite (DTA) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dovute a differenze tra la valutazione ai fini di solvibilità II di un’attività o passività e la relativa base imponibile prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35.

R0620/C0120

DTA dovute a differenze temporanee deducibili - Dopo lo shock

Importo/stima delle attività fiscali differite (DTA) dovute a differenze tra la valutazione ai fini di solvibilità II di un’attività o passività e la relativa base imponibile se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. Questa cella è lasciata vuota se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0630/C0110

DTL - Prima dello shock

Importo delle passività fiscali differite (DTL) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. L’importo delle DTL in questa cella è coerente con il valore nella cella R0780/C0010 in S.02.01.

R0630/C0120

DTL dopo lo shock

Importo/stima delle passività fiscali differite (DTL) se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35.

Questa cella è lasciata vuota in caso di metodo basato sull’aliquota fiscale media e se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0640/C0130

Importo/stima della LAC DT

Importo/stima della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35. L’importo della LAC in questa cella è pari al valore indicato nella cella R0310/C0100 in S.25.02.01.

R0650/C0130

Importo/stima della LAC DT giustificata da riversamento di passività fiscali differite

Importo/stima della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata da riversamento di passività fiscali differite.

R0660/C0130

Importo/stima della LAC DT giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro

Importo/stima della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro.

R0670/C0130

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizio in corso

Importo/stima della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata da utili di esercizi precedenti. Importo delle perdite assegnate all’esercizio successivo.

R0680/C0130

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizi futuri

Importo/stima della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata da utili di esercizi precedenti - Importo delle perdite assegnate agli esercizi successivi al prossimo esercizio.

R0690/C0130

Importo/stima della LAC DT massima

Importo massimo della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite che potrebbe essere disponibile, prima della valutazione se l’aumento delle attività fiscali differite nette possa essere utilizzato ai fini dell’aggiustamento a norma dell’articolo 207, paragrafo 2, del regolamento delegato (UE) n. 2015/35.

(6)

nella sezione S.25.03 - Requisito patrimoniale di solvibilità per le imprese che utilizzano un modello interno completo, nella tabella sono aggiunte le seguenti righe:

«R0590/C0109

Metodo basato sull’aliquota fiscale media

Utilizzare una delle opzioni indicate nel seguente elenco chiuso:

1 –

2 –

no

3 –

non applicabile dato che non viene utilizzato aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (LAC DT) (in questo caso le righe da R0600 a R0690 non si applicano).

Cfr. gli orientamenti dell’EIOPA sulla capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche e delle imposte differite (EIOPA-BoS-14/177).

Calcolo dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite (informazioni facoltative fino al 31 dicembre 2019, obbligatorie a decorrere dal 1o gennaio 2020)

R0600/C0110

DTA - Prima dello shock

Importo totale delle attività fiscali differite (DTA) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. L’importo delle DTA in questa cella è coerente con il valore nella cella R0040/C0010 in S.02.01.

R0600/C0120

DTA - Dopo lo shock

Importo totale delle attività fiscali differite (DTA) se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. Questa cella è lasciata vuota se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0610/C0110

DTA portate a nuovo - Prima dello shock

Importo delle attività fiscali differite (DTA) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dovute al riporto di perdite precedenti o di deduzioni fiscali prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35.

R0610/C0120

DTA portate a nuovo - Dopo lo shock

Importo (stima delle attività fiscali differite (DTA) dovute al riporto di perdite precedenti o deduzioni fiscali se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. Questa cella è lasciata vuota se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0620/C0110

DTA dovute a differenze temporanee deducibili - Prima dello shock

Importo delle attività fiscali differite (DTA) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dovute a differenze tra la valutazione ai fini di solvibilità II di un’attività o passività e la relativa base imponibile prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35.

R0620/C0120

DTA dovute a differenze temporanee deducibili - Dopo lo shock

Importo/stima delle attività fiscali differite dovute a differenze tra la valutazione ai fini di solvibilità II di un’attività o passività e la relativa base imponibile se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. Questa cella è lasciata vuota se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0630/C0110

DTL - Prima dello shock

Importo delle passività fiscali differite (DTL) in bilancio utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II prima della perdita istantanea descritta all’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35. L’importo delle DTL in questa cella è coerente con il valore nella cella R0780/C0010 in S.02.01.

R0630/C0120

DTL dopo lo shock

Importo/stima delle passività fiscali differite se il bilancio è stato redatto utilizzando la valutazione ai fini di solvibilità II dopo la perdita istantanea a norma dell’articolo 207, paragrafi 1 e 2, del regolamento delegato (UE) 2015/35.

Questa cella è lasciata vuota in caso di metodo basato sull’aliquota fiscale media e se in R0590/C0109 è stato indicato «1 - sì».

R0640/C0130

Importo/stima della LAC DT

Importo/stima della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite secondo la definizione di cui all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35. L’importo della LAC in questa cella è pari al valore indicato nella cella R0310/C0100 in S.25.02.01.03.

R0650/C0130

Importo/stima della LAC DT giustificata da riversamento di passività fiscali differite

Importo/stima della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata da riversamento di passività fiscali differite.

R0660/C0130

Importo/stima della LAC DT giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro

Importo/stima della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata con riferimento al probabile utile economico tassabile futuro.

R0670/C0130

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizio in corso

Importo/stima della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite calcolata conformemente all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata da utili di esercizi precedenti. Importo delle perdite assegnate all’esercizio successivo.

R0680/C0130

Importo/stima della LAC DT giustificata da riporto a esercizi precedenti, esercizi futuri

Importo/stima della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite secondo la definizione di cui all’articolo 207 del regolamento delegato (UE) 2015/35, giustificata da utili di esercizi precedenti. Importo delle perdite assegnate agli esercizi successivi al prossimo esercizio.

R0690/C0130

Importo/stima della LAC DT massima

Importo massimo della capacità di assorbimento di perdite delle imposte differite che potrebbe essere disponibile, prima della valutazione se l’aumento delle attività fiscali differite nette possa essere utilizzato ai fini dell’aggiustamento a norma dell’articolo 207, paragrafo 2, del regolamento delegato (UE) n. 2015/35.»

(7)

nella sezione S.26.01 - Requisito patrimoniale di solvibilità - Rischio di mercato, la tabella è così modificata:

a)

la riga R0010/C0010 è soppressa;

b)

la seguente riga è inserita tra le righe Z0030 e R0020/C0010:

«R0012/C0010

Semplificazioni - Rischio di spread - Obbligazioni e prestiti

Utilizzare le opzioni indicate nel seguente elenco chiuso:

1 –

semplificazione ai fini dell’articolo 104

2 –

semplificazione ai fini dell’articolo 105 bis

9 –

non sono state utilizzate semplificazioni

Le opzioni 1 e 2 possono essere utilizzate simultaneamente.

Se R0012/C0010 = 1, completare solo C0060 e C0080 per R0410. »

c)

la seguente riga è inserita prima della riga R0020/C0010:

«R0014/C0010

Semplificazioni - Concentrazione del rischio di mercato - Semplificazioni utilizzate

Utilizzare una delle opzioni indicate nel seguente elenco chiuso:

1 –

semplificazione ai fini dell’articolo 105 bis

9 –

non sono state utilizzate semplificazioni»

d)

il codice della riga R0220-R0240/C0020 è sostituito dal codice «R0221-R0240/C0020»;

e)

il codice della riga R0220-R0240/C0040 è sostituito dal codice «R0221-R0240/C0040»;

f)

il codice per la riga R0260-R0280/C0020 è sostituito dal codice «R0261-R0280/C0020»;

g)

il codice per la riga R0260-R0280/C0040 è sostituito dal codice «R0261-R0280/C0040»;

h)

le righe tra R0261-R0280/C0040 e R0292/C0020 sono soppresse;

i)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0260-R0280/C0040 e R0292/C0020:

«R0291/C0020, R0293-R0295/C0020

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Attività - Rischio azionario - Strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili

Si tratta del valore assoluto iniziale delle attività sensibili al rischio azionario per ogni tipo di strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0291/C0030, R0293-R0295/C0030

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Passività - Rischio azionario - Strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili

Si tratta del valore assoluto iniziale delle passività sensibili al rischio azionario per ogni tipo di strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0291/C0040, R0293-R0295/C0040

Valori assoluti dopo lo shock - Attività - Rischio azionario - Strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio azionario per ogni tipo di strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili, dopo lo shock.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0291/C0050, R0293-R0295/C0050

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (dopo la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio azionario - Strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio azionario (per ogni tipo di strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili), dopo lo shock e dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0291/C0060, R0293-R0295/C0060

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità netto - Rischio azionario - Strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili

Si tratta del fabbisogno di capitale netto per il rischio azionario (per ogni tipo di strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili), dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

R0291/C0070, R0293-R0295/C0070

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio azionario - Strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio azionario (per ogni tipo di strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili), dopo lo shock ma prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0291/C0080, R0293-R0295/C0080

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità lordo - Rischio azionario - Strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili

Si tratta del fabbisogno di capitale lordo per il rischio azionario per ogni tipo di strumenti di capitale in società di infrastrutture ammissibili, ossia prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche. »

j)

le righe tra R0291/C0080, R0293-R0295/C0080 e R0300/C0020 sono soppresse;

k)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0291/C0080, R0293-R0295/C0080 e R0300/C0020:

«R0292/C0020, R0296-R0298/C0020

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Attività - Rischio azionario - Strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società

Si tratta del valore assoluto iniziale delle attività sensibili al rischio azionario per ogni tipo di strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0292/C0030, R0296-R0298/C0030

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Passività - Rischio azionario - Strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società

Si tratta del valore assoluto iniziale delle passività sensibili al rischio azionario per ogni tipo di strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0292/C0040, R0296-R0298/C0040

Valori assoluti dopo lo shock - Attività - Rischio azionario - Strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio azionario per ogni tipo di strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società, dopo lo shock.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0292/C0050, R0296-R0298/C0050

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (dopo la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio azionario - Strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio azionario (per ogni tipo di strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società), dopo lo shock e dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0292/C0060, R0296-R0298/C0060

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità netto - Rischio azionario - Strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società

Si tratta del fabbisogno di capitale netto per il rischio azionario (per ogni tipo di strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società), dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

R0292/C0070, R0296-R0298/C0070

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio azionario - Strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio azionario (per ogni tipo di strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società), dopo lo shock ma prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0292/C0080, R0296-R0298/C0080

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità lordo - Rischio azionario - Strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società

Si tratta del fabbisogno di capitale lordo per il rischio azionario per ogni tipo di strumenti di capitale in infrastrutture ammissibili diversi da quelli in società, ossia prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche. »

l)

le righe tra R0450/C0080 e R0480/C0020 sono soppresse;

m)

le seguenti righe sono inserite tra le righe R0450/C0080 e R0480/C0020:

«R0461/C0020

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Attività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS senior

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS senior.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0461/C0030

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Passività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS senior

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS senior.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0461/C0040

Valori assoluti dopo lo shock - Attività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS senior

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS senior, dopo lo shock.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0461/C0050

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (dopo la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS senior

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS senior, dopo lo shock e dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0461/C0060

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità netto - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS senior

Si tratta del fabbisogno di capitale netto per il rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS senior, dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

R0461/C0070

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS senior

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS senior, dopo lo shock ma prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0461/C0080

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità lordo - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS senior

Si tratta del fabbisogno di capitale lordo per il rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS senior, ossia prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

R0462/C0020

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Attività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS non senior

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS non senior.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0462/C0030

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Passività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS non senior

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS non senior.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0462/C0040

Valori assoluti dopo lo shock - Attività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS non senior

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS non senior, dopo lo shock.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0462/C0050

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (dopo la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS non senior)

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS non senior, dopo lo shock e dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0462/C0060

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità netto - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS non senior

Si tratta del fabbisogno di capitale netto per il rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS non senior, dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

R0462/C0070

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS non senior

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS non senior, dopo lo shock ma prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0462/C0080

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità lordo - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS non senior

Si tratta del fabbisogno di capitale lordo per il rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS non senior, ossia prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450. »

n)

le seguenti righe sono inserite dopo la riga R0480/C0080:

«R0481/C0020

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Attività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Altre cartolarizzazioni

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso altre cartolarizzazioni.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0481/C0030

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Passività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Altre cartolarizzazioni

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso altre cartolarizzazioni.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0481/C0040

Valori assoluti dopo lo shock - Attività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Altre cartolarizzazioni

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso altre cartolarizzazioni, dopo lo shock.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0481/C0050

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (dopo la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Altre cartolarizzazioni

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso altre cartolarizzazioni, dopo lo shock e dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0481/C0060

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità netto - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Altre cartolarizzazioni

Si tratta del fabbisogno di capitale netto per il rischio di spread sulle posizioni verso altre cartolarizzazioni, dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

R0481/C0070

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Altre cartolarizzazioni

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso altre cartolarizzazioni, dopo lo shock ma prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0481/C0080

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità lordo - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Altre cartolarizzazioni

Si tratta del fabbisogno di capitale lordo per il rischio di spread sulle posizioni verso altre cartolarizzazioni, ossia prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

R0482/C0020

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Attività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione di tipo 1 transitoria

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione di tipo 1 transitoria.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0482/C0030

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Passività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione di tipo 1 transitoria

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione di tipo 1 transitoria.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0482/C0040

Valori assoluti dopo lo shock - Attività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione di tipo 1 transitoria

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione di tipo 1 transitoria, dopo lo shock.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0482/C0050

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (dopo la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione di tipo 1 transitoria

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione di tipo 1 transitoria, dopo lo shock e dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0482/C0060

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità netto - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione di tipo 1 transitoria

Si tratta del fabbisogno di capitale netto per il rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione di tipo 1 transitoria, dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

R0482/C0070

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione di tipo 1 transitoria

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione di tipo 1 transitoria, dopo lo shock ma prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0482/C0080

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità lordo - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione di tipo 1 transitoria

Si tratta del fabbisogno di capitale lordo per il rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione di tipo 1 transitoria, ossia prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

R0483/C0020

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Attività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS garantita

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS garantita.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0483/C0030

Valori assoluti iniziali prima dello shock - Passività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS garantita

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS garantita.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0483/C0040

Valori assoluti dopo lo shock - Attività - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS garantita

Si tratta del valore assoluto delle attività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS garantita, dopo lo shock.

Gli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo non devono essere inclusi in questa cella.

R0483/C0050

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (dopo la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS garantita

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS garantita, dopo lo shock e dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0483/C0060

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità netto - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS garantita

Si tratta del fabbisogno di capitale netto per il rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS garantita, dopo l’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

R0483/C0070

Valori assoluti dopo lo shock - Passività (prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS garantita

Si tratta del valore assoluto delle passività sensibili al rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS garantita, dopo lo shock ma prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450.

L’importo delle riserve tecniche deve essere al netto degli importi recuperabili da riassicurazione e società veicolo.

R0483/C0080

Valori assoluti dopo lo shock - Requisito patrimoniale di solvibilità lordo - Rischio di spread - Posizioni verso la cartolarizzazione - Cartolarizzazione STS garantita

Si tratta del fabbisogno di capitale lordo per il rischio di spread sulle posizioni verso la cartolarizzazione STS, ossia prima dell’applicazione dell’aggiustamento per la capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche.

Questo valore deve essere segnalato solo quando la disaggregazione tra R0461 e R0483 può essere dedotta grazie al metodo di calcolo dell’SCR per il rischio di spread. Quando la disaggregazione non è possibile, compilare solo R0450. »

(8)

nella sezione S.26.02 - Requisito patrimoniale di solvibilità - Rischio di inadempimento della controparte, la tabella è così modificata:

a)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga R0010/C0010 il testo è sostituito dal seguente:

«Indicare se l’impresa ha utilizzato semplificazioni per il calcolo del rischio di inadempimento della controparte. Utilizzare le opzioni indicate nel seguente elenco chiuso:

3 –

semplificazione per gli accordi di pooling, articolo 109

4 –

semplificazione per il raggruppamento delle esposizioni single-name, articolo 110

5 –

semplificazione della LGD sugli accordi di riassicurazione, articolo 112 bis

6 –

semplificazione per le esposizioni di tipo 1, articolo 112 ter

7 –

semplificazione per l’effetto di attenuazione del rischio degli accordi di riassicurazione, articolo 111

9 –

non sono state utilizzate semplificazioni

Le opzioni 3 e 7 possono essere utilizzate simultaneamente.

Se R0010/C0010 = 4 o 6, per le esposizioni di tipo 1, in R0100 è segnalato solo R0100/C0080.»

b)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga R0010/C0080 il testo è sostituito dal seguente:

«Si tratta del fabbisogno di capitale lordo (prima della capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche) per il rischio di inadempimento della controparte da tutte le esposizioni di tipo 1.

Se R0010/C0010 = 4 o 6, questo elemento rappresenta il requisito patrimoniale di solvibilità lordo utilizzando semplificazioni.»;

(9)

Nella sezione S.26.03 - Requisito patrimoniale di solvibilità - Rischio di sottoscrizione per l’assicurazione vita, nella terza colonna («Istruzioni») della riga R0040/C0010 il testo è sostituito dal seguente:

«Indicare se l’impresa ha utilizzato semplificazioni per il calcolo del rischio di estinzione anticipata. Utilizzare una delle seguenti opzioni:

1 –

semplificazione ai fini dell’articolo 95

2 –

semplificazione ai fini dell’articolo 95 bis

9 –

non sono state utilizzate semplificazioni

Le opzioni 1 e 2 possono essere utilizzate simultaneamente.

Se R0040/C0010 = 1, completare solo C0060 e C0080 per R0400-R0420.»;

(10)

nella sezione S.26.04 - Requisito patrimoniale di solvibilità - Rischio di sottoscrizione dell’assicurazione malattia, la tabella è così modificata:

a)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga R0050/C0010 il testo è sostituito dal seguente:

«Indicare se l’impresa ha utilizzato semplificazioni per il calcolo del rischio di estinzione anticipata. Utilizzare una delle seguenti opzioni:

1 –

semplificazione ai fini dell’articolo 102

2 –

semplificazione ai fini dell’articolo 102 bis

9 –

non sono state utilizzate semplificazioni

Le opzioni 1 e 2 possono essere utilizzate simultaneamente.

Se R0050/C0010 = 1, completare solo C0060 e C0080 per R0400-R0420.»;

b)

la seguente riga è inserita dopo la riga R0050/C0010:

«R0051/C0010

Semplificazioni - Rischio di estinzione anticipata per l’assicurazione malattia NSLT

Indicare se l’impresa ha utilizzato semplificazioni per il calcolo del rischio di estinzione anticipata. Utilizzare una delle seguenti opzioni:

1 –

semplificazione ai fini dell’articolo 96 bis

9 –

non sono state utilizzate semplificazioni »

(11)

nella sezione S.26.05 - Requisito patrimoniale di solvibilità - Rischio di sottoscrizione per l’assicurazione non vita, dopo la riga R0010/C0010 della tabella è inserita la seguente riga:

«R0011/C0010

Semplificazioni utilizzate - Rischio di estinzione anticipata per l’assicurazione non vita

Indicare se l’impresa ha utilizzato semplificazioni per il calcolo del rischio di sottoscrizione per l’assicurazione non vita. Utilizzare una delle seguenti opzioni:

1 –

semplificazione ai fini dell’articolo 90 bis

9 –

non sono state utilizzate semplificazioni»

(12)

nella sezione S.26.07 - Requisito patrimoniale di solvibilità - Semplificazioni, la tabella è così modificata:

a)

è aggiunta la seguente tabella:

«Rischio di mercato - Concentrazione del rischio di mercato

R0300/C0300

Quota del portafoglio debiti

La quota del portafoglio debiti per cui è stato effettuato un calcolo semplificato del requisito patrimoniale di solvibilità.

Questo elemento deve essere segnalato solo in caso di esenzione dalla segnalazione di S.06.02. »

b)

le seguenti righe sono inserite dopo la riga R0300/C0300:

«Semplificazioni per catastrofe naturale

R0400/C0320

Tempesta - Fattore di ponderazione del rischio scelto nelle semplificazioni per catastrofe naturale

Include il fattore di ponderazione del rischio utilizzato nelle semplificazioni per tempesta

R0400/C0330

Tempesta - Somma delle esposizioni soggette alle semplificazioni per catastrofe naturale

Comprende la somma delle esposizioni soggette a semplificazioni per tempesta

R0410/C0320

Grandine - Fattore di ponderazione del rischio scelto nelle semplificazioni per catastrofe naturale

Include il fattore di ponderazione del rischio scelto per le semplificazioni per grandine

R0410/C0330

Grandine - Somma delle esposizioni soggette alle semplificazioni per catastrofe naturale

Comprende la somma delle esposizioni soggette a semplificazioni per grandine

R0420/C0320

Terremoto - Fattore di ponderazione del rischio scelto nelle semplificazioni per catastrofe naturale

Include il fattore di ponderazione del rischio scelto per le semplificazioni per terremoto

R0420/C0330

Terremoto - Somma delle esposizioni soggette alle semplificazioni per catastrofe naturale

Comprende la somma delle esposizioni soggette a semplificazioni per terremoto

R0430/C0320

Inondazioni - Fattore di ponderazione del rischio scelto nelle semplificazioni per catastrofe naturale

Include il fattore di ponderazione del rischio scelto per le semplificazioni per alluvione

R0430/C0330

Inondazioni - Somma delle esposizioni soggette alle semplificazioni per catastrofe naturale

Comprende la somma delle esposizioni soggette a semplificazioni per alluvione

R0440/C0320

Cedimento del terreno - Fattore di ponderazione del rischio scelto nelle semplificazioni per catastrofe naturale

Include il fattore di ponderazione del rischio scelto per le semplificazioni per cedimento del terreno

R0440/C0330

Cedimento del terreno - Somma delle esposizioni soggette alle semplificazioni per catastrofe naturale

Comprende la somma delle esposizioni soggette a semplificazioni per cedimento del terreno»

(13)

nella sezione S.27.01 - Requisito patrimoniale di solvibilità - Rischio di catastrofe per l’assicurazione non vita e per l’assicurazione malattia, la tabella è così modificata:

a)

le seguenti righe sono inserite dopo la riga Z0030:

«R0001/C001

Semplificazioni utilizzate - Rischio di incendio

Indicare se l’impresa ha utilizzato semplificazioni per il calcolo del rischio di incendio. Utilizzare una delle seguenti opzioni:

1 –

semplificazione ai fini dell’articolo 90 quater

9 –

non sono state utilizzate semplificazioni

Se R0001/C0001 = 1, completare solo C0880 per R2600.

R0002/C001

Semplificazioni utilizzate - Rischio di catastrofe naturale

Indicare se l’impresa ha utilizzato semplificazioni per il calcolo del rischio di catastrofe naturale. Utilizzare una delle seguenti opzioni:

1 –

semplificazione ai fini dell’articolo 90 bis, tempesta

2 –

semplificazione ai fini dell’articolo 90 bis, terremoto

3 –

semplificazione ai fini dell’articolo 90 bis, alluvione

4 –

semplificazione ai fini dell’articolo 90 bis, grandine

5 –

semplificazione ai fini dell’articolo 90 bis, cedimento del terreno

9 –

non sono state utilizzate semplificazioni

Le opzioni 1 e 5 possono essere utilizzate simultaneamente».

b)

la seguente tabella è inserita prima della riga C0760/R2400:

«Numero di imbarcazioni

C0781/R2421

Numero di imbarcazioni al di sotto della soglia di 250 000 EUR

Si tratta del numero di imbarcazioni al di sotto della soglia di 250 000 EUR»

c)

nella prima colonna della riga C1170/R3300–R3600, C1190/R3300–R3600, C1210/R3300–R3600, C1230/R3300–R3600, C1250/R3300–R3600, «C1210/R3300–R3600» è soppresso;

d)

nella prima colonna della riga C1180/R3300–/R3600, C1200/R3300–R3600, C1220/R3300–R3600, C1240/R3300–R3600, C1260/R3300–R3600, «C1220/R3300–R3600» è soppresso;

e)

nella prima colonna della riga C1320/R3700–R4010, C1330/R3700–R4010, C1340/R3700–R4010, C1350/R3700–R4010, C1360/R3700–R4010, «C1340/R3700–R4010» è soppresso;

(14)

nella sezione S.30.02 - Coperture facoltative per l’attività di assicurazione non vita e per l’attività di assicurazione vita, nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0340 della tabella, l’elenco chiuso delle ECAI prescelte è sostituito dal seguente:

«—

Euler Hermes Rating GmbH (codice LEI: 391200QXGLWHK9VK6V27)

Japan Credit Rating Agency Ltd (codice LEI: 35380002378CEGMRVW86)

BCRA-Credit Rating Agency AD (codice LEI: 747800Z0IC3P66HTQ142)

Creditreform Rating AG (codice LEI: 391200PHL11KDUTTST66)

Scope Ratings GmbH (codice LEI: 391200WU1EZUQFHDWE91)

ICAP Group SA (codice LEI: 2138008U6LKT8VG2UK85)

GBB-Rating Gesellschaft für Bonitätsbeurteilung GmbH (codice LEI: 391200OLWXCTKPADVV72)

ASSEKURATA Assekuranz Rating-Agentur GmbH (codice LEI: 529900977LETWLJF3295)

ARC Ratings, SA (codice LEI: 213800OZNJQMV6UA7D79)

AM Best Europe

A.M. Best (EU) Rating Services B.V. (codice LEI: 549300Z2RUKFKV7GON79)

AM Best Europe-Rating Services Ltd. (AMBERS) (codice LEI: 549300VO8J8E5IQV1T26)

DBRS Ratings Limited (codice LEI: 5493008CGCDQLGT3EH93)

Fitch

Fitch France S.A.S. (codice LEI: 2138009Y4TCZT6QOJO69)

Fitch Deutschland GmbH (codice LEI: 213800JEMOT1H45VN340)

Fitch Italia SpA (codice LEI: 213800POJ9QSCHL3KR31)

Fitch Polska SA (codice LEI: 213800RYJTJPW2WD5704)

Fitch Ratings España S.A.U. (codice LEI: 213800RENFIIODKETE60)

Fitch Ratings Limited (codice LEI: 2138009F8YAHVC8W3Q52)

Fitch Ratings CIS Limited (codice LEI: 213800B7528Q4DIF2G76)

Moody’s

Moody’s Investors Service Cyprus Ltd (codice LEI: 549300V4LCOYCMNUVR81)

Moody’s France S.A.S. (codice LEI: 549300EB2XQYRSE54F02)

Moody’s Deutschland GmbH (codice LEI: 549300M5JMGHVTWYZH47)

Moody’s Italia S.r.l. (codice LEI: 549300GMXJ4QK70UOU68)

Moody’s Investors Service España SA (codice LEI: 5493005X59ILY4BGJK90)

Moody’s Investors Service Ltd (codice LEI: 549300SM89WABHDNJ349)

Moody’s Investors Service EMEA Ltd (codice LEI: 54930009NU3JYS1HTT72)

Moody’s Investors Service (Nordics) AB (codice LEI: 549300W79ZVFWJCD2Z23)

Standard & Poor’s

S&P Global Ratings Europe Limited (codice LEI: 5493008B2TU3S6QE1E12)

CRIF Ratings S.r.l. (codice LEI: 8156001AB6A1D740F237)

Capital Intelligence Ratings Ltd (codice LEI: 549300RE88OJP9J24Z18)

European Rating Agency, a.s. (codice LEI: 097900BFME0000038276)

Axesor Risk Management SL (codice LEI: 959800EC2RH76JYS3844)

Cerved Rating Agency SpA (codice LEI: 8156004AB6C992A99368)

Kroll Bond Rating Agency (codice LEI: 549300QYZ5CZYXTNZ676)

The Economist Intelligence Unit Ltd (codice LEI: 213800Q7GRZWF95EWN10)

Dagong Europe Credit Rating Srl (Dagong Europe) (codice LEI: 815600BF4FF53B7C6311)

Spread Research (codice LEI: 969500HB6BVM2UJDOC52)

EuroRating Sp. z o.o. (codice LEI: 25940027QWS5GMO74O03)

HR Ratings de México, SA de C.V. (HR Ratings) (codice LEI: 549300IFL3XJKTRHZ480)

Egan-Jones Ratings Co. (EJR) (codice LEI: 54930016113PD33V1H31)

modeFinance S.r.l. (codice LEI: 815600B85A94A0122614)

INC Rating Sp. z o.o. (codice LEI: 259400SUBF5EPOGK0983)

Rating-Agentur Expert RA GmbH (codice LEI: 213800P3OOBSGWN2UE81)

Kroll Bond Rating Agency Europe Limited (codice LEI: 5493001NGHOLC41ZSK05)

Nordic Credit Rating AS (codice LEI: 549300MLUDYVRQOOXS22)

DBRS Rating GmbH (codice LEI: 54930033N1HPUEY7I370)

Beyond Ratings SAS (codice LEI: 9695006ORIPPZ3QSM810)

Altra ECAI prescelta»

(15)

nella sezione S.30.04 - Piano di riassicurazione passiva - Dati sulle quote, nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0240 della tabella, l’elenco chiuso delle ECAI prescelte è sostituito dal seguente:

«—

Euler Hermes Rating GmbH (codice LEI: 391200QXGLWHK9VK6V27)

Japan Credit Rating Agency Ltd (codice LEI: 35380002378CEGMRVW86)

BCRA-Credit Rating Agency AD (codice LEI: 747800Z0IC3P66HTQ142)

Creditreform Rating AG (codice LEI: 391200PHL11KDUTTST66)

Scope Ratings GmbH (codice LEI: 391200WU1EZUQFHDWE91)

ICAP Group SA (codice LEI: 2138008U6LKT8VG2UK85)

GBB-Rating Gesellschaft für Bonitätsbeurteilung GmbH (codice LEI: 391200OLWXCTKPADVV72)

ASSEKURATA Assekuranz Rating-Agentur GmbH (codice LEI: 529900977LETWLJF3295)

ARC Ratings, SA (codice LEI: 213800OZNJQMV6UA7D79)

AM Best Europe

A.M. Best (EU) Rating Services B.V. (codice LEI: 549300Z2RUKFKV7GON79)

AM Best Europe-Rating Services Ltd. (AMBERS) (codice LEI: 549300VO8J8E5IQV1T26)

DBRS Ratings Limited (codice LEI: 5493008CGCDQLGT3EH93)

Fitch

Fitch France S.A.S. (codice LEI: 2138009Y4TCZT6QOJO69)

Fitch Deutschland GmbH (codice LEI: 213800JEMOT1H45VN340)

Fitch Italia SpA (codice LEI: 213800POJ9QSCHL3KR31)

Fitch Polska SA (codice LEI: 213800RYJTJPW2WD5704)

Fitch Ratings España S.A.U. (codice LEI: 213800RENFIIODKETE60)

Fitch Ratings Limited (codice LEI: 2138009F8YAHVC8W3Q52)

Fitch Ratings CIS Limited (codice LEI: 213800B7528Q4DIF2G76)

Moody’s

Moody’s Investors Service Cyprus Ltd (codice LEI: 549300V4LCOYCMNUVR81)

Moody’s France S.A.S. (codice LEI: 549300EB2XQYRSE54F02)

Moody’s Deutschland GmbH (codice LEI: 549300M5JMGHVTWYZH47)

Moody’s Italia S.r.l. (codice LEI: 549300GMXJ4QK70UOU68)

Moody’s Investors Service España SA (codice LEI: 5493005X59ILY4BGJK90)

Moody’s Investors Service Ltd (codice LEI: 549300SM89WABHDNJ349)

Moody’s Investors Service EMEA Ltd (codice LEI: 54930009NU3JYS1HTT72)

Moody’s Investors Service (Nordics) AB (codice LEI: 549300W79ZVFWJCD2Z23)

Standard & Poor’s

S&P Global Ratings Europe Limited (codice LEI: 5493008B2TU3S6QE1E12)

CRIF Ratings S.r.l. (codice LEI: 8156001AB6A1D740F237)

Capital Intelligence Ratings Ltd (codice LEI: 549300RE88OJP9J24Z18)

European Rating Agency, a.s. (codice LEI: 097900BFME0000038276)

Axesor Risk Management SL (codice LEI: 959800EC2RH76JYS3844)

Cerved Rating Agency SpA (codice LEI: 8156004AB6C992A99368)

Kroll Bond Rating Agency (codice LEI: 549300QYZ5CZYXTNZ676)

The Economist Intelligence Unit Ltd (codice LEI: 213800Q7GRZWF95EWN10)

Dagong Europe Credit Rating Srl (Dagong Europe) (codice LEI: 815600BF4FF53B7C6311)

Spread Research (codice LEI: 969500HB6BVM2UJDOC52)

EuroRating Sp. z o.o. (codice LEI: 25940027QWS5GMO74O03)

HR Ratings de México, SA de C.V. (HR Ratings) (codice LEI: 549300IFL3XJKTRHZ480)

Egan-Jones Ratings Co. (EJR) (codice LEI: 54930016113PD33V1H31)

modeFinance S.r.l. (codice LEI: 815600B85A94A0122614)

INC Rating Sp. z o.o. (codice LEI: 259400SUBF5EPOGK0983)

Rating-Agentur Expert RA GmbH (codice LEI: 213800P3OOBSGWN2UE81)

Kroll Bond Rating Agency Europe Limited (codice LEI: 5493001NGHOLC41ZSK05)

Nordic Credit Rating AS (codice LEI: 549300MLUDYVRQOOXS22)

DBRS Rating GmbH (codice LEI: 54930033N1HPUEY7I370)

Beyond Ratings SAS (codice LEI: 9695006ORIPPZ3QSM810)

Altra ECAI prescelta»

(16)

nella sezione S.31.01 - Quota a carico dei riassicuratori (incl. riassicurazione «finite» e società veicolo), nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0220 della tabella, l’elenco chiuso delle ECAI prescelte è sostituito dal seguente:

«—

Euler Hermes Rating GmbH (codice LEI: 391200QXGLWHK9VK6V27)

Japan Credit Rating Agency Ltd (codice LEI: 35380002378CEGMRVW86)

BCRA-Credit Rating Agency AD (codice LEI: 747800Z0IC3P66HTQ142)

Creditreform Rating AG (codice LEI: 391200PHL11KDUTTST66)

Scope Ratings GmbH (codice LEI: 391200WU1EZUQFHDWE91)

ICAP Group SA (codice LEI: 2138008U6LKT8VG2UK85)

GBB-Rating Gesellschaft für Bonitätsbeurteilung GmbH (codice LEI: 391200OLWXCTKPADVV72)

ASSEKURATA Assekuranz Rating-Agentur GmbH (codice LEI: 529900977LETWLJF3295)

ARC Ratings, SA (codice LEI: 213800OZNJQMV6UA7D79)

AM Best Europe

A.M. Best (EU) Rating Services B.V. (codice LEI: 549300Z2RUKFKV7GON79)

AM Best Europe-Rating Services Ltd. (AMBERS) (codice LEI: 549300VO8J8E5IQV1T26)

DBRS Ratings Limited (codice LEI: 5493008CGCDQLGT3EH93)

Fitch

Fitch France S.A.S. (codice LEI: 2138009Y4TCZT6QOJO69)

Fitch Deutschland GmbH (codice LEI: 213800JEMOT1H45VN340)

Fitch Italia SpA (codice LEI: 213800POJ9QSCHL3KR31)

Fitch Polska SA (codice LEI: 213800RYJTJPW2WD5704)

Fitch Ratings España S.A.U. (codice LEI: 213800RENFIIODKETE60)

Fitch Ratings Limited (codice LEI: 2138009F8YAHVC8W3Q52)

Fitch Ratings CIS Limited (codice LEI: 213800B7528Q4DIF2G76)

Moody’s

Moody’s Investors Service Cyprus Ltd (codice LEI: 549300V4LCOYCMNUVR81)

Moody’s France S.A.S. (codice LEI: 549300EB2XQYRSE54F02)

Moody’s Deutschland GmbH (codice LEI: 549300M5JMGHVTWYZH47)

Moody’s Italia S.r.l. (codice LEI: 549300GMXJ4QK70UOU68)

Moody’s Investors Service España SA (codice LEI: 5493005X59ILY4BGJK90)

Moody’s Investors Service Ltd (codice LEI: 549300SM89WABHDNJ349)

Moody’s Investors Service EMEA Ltd (codice LEI: 54930009NU3JYS1HTT72)

Moody’s Investors Service (Nordics) AB (codice LEI: 549300W79ZVFWJCD2Z23)

Standard & Poor’s

S&P Global Ratings Europe Limited (codice LEI: 5493008B2TU3S6QE1E12)

CRIF Ratings S.r.l. (codice LEI: 8156001AB6A1D740F237)

Capital Intelligence Ratings Ltd (codice LEI: 549300RE88OJP9J24Z18)

European Rating Agency, a.s. (codice LEI: 097900BFME0000038276)

Axesor Risk Management SL (codice LEI: 959800EC2RH76JYS3844)

Cerved Rating Agency SpA (codice LEI: 8156004AB6C992A99368)

Kroll Bond Rating Agency (codice LEI: 549300QYZ5CZYXTNZ676)

The Economist Intelligence Unit Ltd (codice LEI: 213800Q7GRZWF95EWN10)

Dagong Europe Credit Rating Srl (Dagong Europe) (codice LEI: 815600BF4FF53B7C6311)

Spread Research (codice LEI: 969500HB6BVM2UJDOC52)

EuroRating Sp. z o.o. (codice LEI: 25940027QWS5GMO74O03)

HR Ratings de México, SA de C.V. (HR Ratings) (codice LEI: 549300IFL3XJKTRHZ480)

Egan-Jones Ratings Co. (EJR) (codice LEI: 54930016113PD33V1H31)

modeFinance S.r.l. (codice LEI: 815600B85A94A0122614)

INC Rating Sp. z o.o. (codice LEI: 259400SUBF5EPOGK0983)

Rating-Agentur Expert RA GmbH (codice LEI: 213800P3OOBSGWN2UE81)

Kroll Bond Rating Agency Europe Limited (codice LEI: 5493001NGHOLC41ZSK05)

Nordic Credit Rating AS (codice LEI: 549300MLUDYVRQOOXS22)

DBRS Rating GmbH (codice LEI: 54930033N1HPUEY7I370)

Beyond Ratings SAS (codice LEI: 9695006ORIPPZ3QSM810)

Altra ECAI prescelta»

(17)

nella sezione S.31.02 - Società veicolo, nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0280 della tabella, l’elenco chiuso delle ECAI prescelte è sostituito dal seguente:

«—

Euler Hermes Rating GmbH (codice LEI: 391200QXGLWHK9VK6V27)

Japan Credit Rating Agency Ltd (codice LEI: 35380002378CEGMRVW86)

BCRA-Credit Rating Agency AD (codice LEI: 747800Z0IC3P66HTQ142)

Creditreform Rating AG (codice LEI: 391200PHL11KDUTTST66)

Scope Ratings GmbH (codice LEI: 391200WU1EZUQFHDWE91)

ICAP Group SA (codice LEI: 2138008U6LKT8VG2UK85)

GBB-Rating Gesellschaft für Bonitätsbeurteilung GmbH (codice LEI: 391200OLWXCTKPADVV72)

ASSEKURATA Assekuranz Rating-Agentur GmbH (codice LEI: 529900977LETWLJF3295)

ARC Ratings, SA (codice LEI: 213800OZNJQMV6UA7D79)

AM Best Europe

A.M. Best (EU) Rating Services B.V. (codice LEI: 549300Z2RUKFKV7GON79)

AM Best Europe-Rating Services Ltd. (AMBERS) (codice LEI: 549300VO8J8E5IQV1T26)

DBRS Ratings Limited (codice LEI: 5493008CGCDQLGT3EH93)

Fitch

Fitch France S.A.S. (codice LEI: 2138009Y4TCZT6QOJO69)

Fitch Deutschland GmbH (codice LEI: 213800JEMOT1H45VN340)

Fitch Italia SpA (codice LEI: 213800POJ9QSCHL3KR31)

Fitch Polska SA (codice LEI: 213800RYJTJPW2WD5704)

Fitch Ratings España S.A.U. (codice LEI: 213800RENFIIODKETE60)

Fitch Ratings Limited (codice LEI: 2138009F8YAHVC8W3Q52)

Fitch Ratings CIS Limited (codice LEI: 213800B7528Q4DIF2G76)

Moody’s

Moody’s Investors Service Cyprus Ltd (codice LEI: 549300V4LCOYCMNUVR81)

Moody’s France S.A.S. (codice LEI: 549300EB2XQYRSE54F02)

Moody’s Deutschland GmbH (codice LEI: 549300M5JMGHVTWYZH47)

Moody’s Italia S.r.l. (codice LEI: 549300GMXJ4QK70UOU68)

Moody’s Investors Service España SA (codice LEI: 5493005X59ILY4BGJK90)

Moody’s Investors Service Ltd (codice LEI: 549300SM89WABHDNJ349)

Moody’s Investors Service EMEA Ltd (codice LEI: 54930009NU3JYS1HTT72)

Moody’s Investors Service (Nordics) AB (codice LEI: 549300W79ZVFWJCD2Z23)

Standard & Poor’s

S&P Global Ratings Europe Limited (codice LEI: 5493008B2TU3S6QE1E12)

CRIF Ratings S.r.l. (codice LEI: 8156001AB6A1D740F237)

Capital Intelligence Ratings Ltd (codice LEI: 549300RE88OJP9J24Z18)

European Rating Agency, a.s. (codice LEI: 097900BFME0000038276)

Axesor Risk Management SL (codice LEI: 959800EC2RH76JYS3844)

Cerved Rating Agency SpA (codice LEI: 8156004AB6C992A99368)

Kroll Bond Rating Agency (codice LEI: 549300QYZ5CZYXTNZ676)

The Economist Intelligence Unit Ltd (codice LEI: 213800Q7GRZWF95EWN10)

Dagong Europe Credit Rating Srl (Dagong Europe) (codice LEI: 815600BF4FF53B7C6311)

Spread Research (codice LEI: 969500HB6BVM2UJDOC52)

EuroRating Sp. z o.o. (codice LEI: 25940027QWS5GMO74O03)

HR Ratings de México, SA de C.V. (HR Ratings) (codice LEI: 549300IFL3XJKTRHZ480)

Egan-Jones Ratings Co. (EJR) (codice LEI: 54930016113PD33V1H31)

modeFinance S.r.l. (codice LEI: 815600B85A94A0122614)

INC Rating Sp. z o.o. (codice LEI: 259400SUBF5EPOGK0983)

Rating-Agentur Expert RA GmbH (codice LEI: 213800P3OOBSGWN2UE81)

Kroll Bond Rating Agency Europe Limited (codice LEI: 5493001NGHOLC41ZSK05)

Nordic Credit Rating AS (codice LEI: 549300MLUDYVRQOOXS22)

DBRS Rating GmbH (codice LEI: 54930033N1HPUEY7I370)

Beyond Ratings SAS (codice LEI: 9695006ORIPPZ3QSM810)

Altra ECAI prescelta».


(*1)  Orientamenti dell’EIOPA sulla capacità di assorbimento di perdite delle riserve tecniche e delle imposte differite, del 2 febbraio 2015, EIOPA-BoS-14/177 (https://eiopa.europa.eu/publications/eiopa-guidelines/guidelines-on-the-loss-absorbing-capacity-of-technical-provisions-and-deferred-taxes).»;


ALLEGATO III

L’allegato III del regolamento di esecuzione (UE) 2015/2450 è così modificato:

(1)

nella sezione S.06.02 - Elenco delle attività, la tabella è così modificata:

a)

nella terza colonna («Istruzioni») della riga C0330, l’elenco chiuso delle ECAI prescelte è sostituito dal seguente:

“—

Euler Hermes Rating GmbH (codice LEI: 391200QXGLWHK9VK6V27)

Japan Credit Rating Agency Ltd (codice LEI: 35380002378CEGMRVW86)

BCRA-Credit Rating Agency AD (codice LEI: 747800Z0IC3P66HTQ142)

Creditreform Rating AG (codice LEI: 391200PHL11KDUTTST66)

Scope Ratings GmbH (codice LEI: 391200WU1EZUQFHDWE91)

ICAP Group SA (codice LEI: 2138008U6LKT8VG2UK85)

GBB-Rating Gesellschaft für Bonitätsbeurteilung GmbH (codice LEI: 391200OLWXCTKPADVV72)

ASSEKURATA Assekuranz Rating-Agentur GmbH (codice LEI: 529900977LETWLJF3295)

ARC Ratings, SA (codice LEI: 213800OZNJQMV6UA7D79)