Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32012R0501

Regolamento di esecuzione (UE) n. 501/2012 della Commissione, del 13 giugno 2012 , recante iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette [镇江香醋 (Zhenjiang Xiang Cu) (PGI)]

OJ L 153, 14.6.2012, p. 4–7 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)
Special edition in Croatian: Chapter 15 Volume 024 P. 96 - 99

In force

ELI: http://data.europa.eu/eli/reg_impl/2012/501/oj

14.6.2012   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 153/4


REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) N. 501/2012 DELLA COMMISSIONE

del 13 giugno 2012

recante iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette [Image (Zhenjiang Xiang Cu) (PGI)]

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea,

visto il regolamento (CE) n. 510/2006 del Consiglio, del 20 marzo 2006, relativo alla protezione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni d’origine dei prodotti agricoli e alimentari (1), in particolare l’articolo 7, paragrafo 5, terzo comma,

considerando quanto segue:

(1)

A norma dell’articolo 6, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 510/2006, la domanda presentata dalla Cina in data 16 luglio 2007 al fine di registrare la denominazione

Image

(Zhenjiang Xiang Cu) come indicazione geografica protetta è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea  (2).

(2)

La Germania ha presentato un’opposizione a tale registrazione a norma dell’articolo 7, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 510/2006. L’opposizione è stata ritenuta ricevibile a norma dell’articolo 7, paragrafo 3, primo comma, lettera c), dello stesso regolamento.

(3)

Con lettera del 2 agosto 2011, la Commissione ha chiesto alle parti interessate di cercare un accordo fra di loro.

(4)

Poiché la Germania e la Cina non hanno raggiunto un accordo formale nei termini e nelle modalità previsti, la Commissione ha l’obbligo di adottare una decisione in base alla procedura di cui all’articolo 15, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 510/2006.

(5)

La dichiarazione contenuta nell’opposizione afferma che la registrazione del

Image

(Zhenjiang Xiang Cu) danneggerebbe l’esistenza di denominazioni, marchi o prodotti come precisato nell’articolo 7, paragrafo 3, primo comma, lettera c), del regolamento (CE) n. 510/2006, a causa del tenore minimo di acidità totale dell’aceto (4,5 grammi) inferiore rispetto a quello specificato (5,0 grammi) nel diritto tedesco nonché nella norma europea EN 13188. Considerando che il tenore di acido acetico costituisce un criterio di qualità determinante per l’aceto, l’opponente ritiene che la commercializzazione di questo aceto nell’Unione europea sarebbe fuorviante per il consumatore, in quanto determinerebbe una distorsione della concorrenza.

(6)

In mancanza di normative specifiche dell’Unione europea, l’aceto con acidità inferiore può essere legalmente fabbricato e commercializzato nonché importato nell’Unione europea. Inoltre, il

Image

(Zhenjiang Xiang Cu) è aceto di riso con proprie caratteristiche peculiari ed è legato alla cucina cinese. Pertanto, il fatto che il

Image

(Zhenjiang Xiang Cu) sia commercializzato nell’Unione europea con un tenore di acidità totale minimo di 4,5 grammi per 100 ml, non può essere considerato come un rischio di confusione per i consumatori o come un ostacolo agli usi leali e tradizionali.

(7)

La Commissione prende atto che la Cina accetterebbe un tenore di acidità minimo per il

Image

(Zhenjiang Xiang Cu) non inferiore a 5,0 grammi per 100 ml, accettazione che soddisferebbe la richiesta delle autorità tedesche e la summenzionata norma europea EN 13188. La Germania ha confermato che ciò porrebbe termine alle proprie preoccupazioni.

(8)

Al fine di avere il più ampio consenso, è opportuno che il tenore minimo totale di acidità del

Image

(Zhenjiang Xiang Cu) sia fissato a 5,00 grammi per 100 ml.

(9)

In considerazione di ciò, la denominazione

Image

(Zhenjiang Xiang Cu) deve essere introdotta nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette.

(10)

Le misure di cui al presente regolamento sono conformi al parere del comitato permanente per le indicazioni geografiche protette e le denominazioni d’origine protette,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

La denominazione che figura nell’allegato del presente regolamento è registrata.

Articolo 2

La versione aggiornata del documento unico è riportata nell’allegato II del presente regolamento.

Articolo 3

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 13 giugno 2012

Per la Commissione

Il presidente

José Manuel BARROSO


(1)  GU L 93 del 31.3.2006, pag. 12.

(2)  GU C 254 del 22.9.2010, pag. 10.


ALLEGATO I

Prodotti agricoli destinati al consumo umano elencati nell’allegato I del trattato:

Classe 1.8:   altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie ecc.)

CINA

Image (Zhenjiang Xiang Cu) (IGP)


ALLEGATO II

DOCUMENTO UNICO

REGOLAMENTO (CE) N. 510/2006 DEL CONSIGLIO

«Image»(ZHENJIANG XIANG CU)

EC No: CN-PGI-0005-0630-16.07.2007

IGP ( X ) DOP ( )

1.   Denominazione

«Image» (Zhenjiang Xiang Cu)

2.   Stato membro o paese terzo

Repubblica popolare cinese

3.   Descrizione del prodotto agricolo o alimentare

3.1.   Tipo di prodotto

Classe 1.8:

altri prodotti dell’allegato I del trattato (spezie ecc.)

3.2.   Descrizione del prodotto a cui si applica la denominazione di cui al punto 1

Il «Zhenjiang Xiang Cu» è un tipo di aceto di riso fermentato, la cui principale materia prima è il riso glutinoso; il suo aroma è del tutto particolare e il sapore è delicato. Il colore è un rosso-bruno vivo con un tocco di terra d’ombra. Possiede un forte aroma tipico del riso fritto e dei prodotti fermentati. Il sapore è intenso e delicato, fresco e puro, acre senza essere astringente, delizioso e leggermente dolce. In base al disciplinare, l’acidità totale (espressa in acido acetico) varia fra 5,00 g e 6,00 g per 100 ml (senza superare 15,50 g), gli acidi fissi (espressi in acido lattico) fra 1,20 g e 1,60 g per 100 ml, l’azoto degli amminoacidi (espresso in azoto) fra 0,12 g e 0,18 g per 100 ml, infine gli zuccheri riduttori (espressi in destrosio) sono superiori a 2,20 g per 100 ml.

A seconda della durata dell’invecchiamento, l’aceto «Zhenjiang Xiang Cu» si divide in due categorie: l’«Aceto profumato» che è il tipo normale con un periodo di invecchiamento superiore a 180 giorni, e l’«Aceto vecchio», relativo al «Zhenjiang Fragrant Vinegar» con un periodo di invecchiamento di oltre 365 giorni.

3.3.   Materie prime (solo per i prodotti trasformati)

1.   Riso glutinoso: proviene dalla regione di Zhenjiang; è di buona qualità e possiede elevata glutinosità e un buon livello di proteina greggia. Il tenore di amilopectina può arrivare fino 100.

2.   Crusca di grano: proviene da grano locale trasformato, di eccellente qualità, ricco di elementi nutritivi necessari alla fermentazione dei batteri dell’acido acetico.

3.   Lolla di riso: si ottiene dalla trasformazione del riso locale, ha una funzione veicolare in quanto produce l’ambiente gassoso speciale per lo sviluppo dei batteri dell’acido acetico durante la fermentazione.

4.   Daqu: produce saccarosio per la crescita dei ceppi saccarificanti fermentati mediante tecniche tradizionali a partire da materie prime presenti nella regione quali il grano, l’orzo e i piselli.

5.   Riso da friggere: impasto di riso molle e viscoso, ottenuto a partire da riso locale di prima categoria; è questo il principale ingrediente che conferisce allo «Zhenjiang Fragrant Vinegar» il suo aroma e colore caratteristici.

6.   Acqua: acqua pura accumulata grazie alla peculiare geomorfologia della regione di Zhenjiang, ricca di minerali. Ha un sapore leggermente dolce, durezza e valore pH adatti alla fermentazione dell’aceto.

3.4.   Alimenti per animali (solo per i prodotti di origine animale)

3.5.   Fasi specifiche della produzione che devono avere luogo nella zona geografica identificata

La produzione dello «Zhenjiang Xiang Cu», inclusa la preparazione del Daqu e del vino di riso, la fermentazione del mosto, l’estrazione dell’aceto, il trattamento termico e l’immagazzinamento/invecchiamento dell’aceto greggio, devono avere luogo nella zona geografica delimitata.

3.6.   Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, condizionamento ecc.

Bottiglie di vetro conformi ai requisiti di igiene alimentare; le bottiglie possono essere imballate in scatole di cartone.

3.7.   Norme specifiche in materia di etichettatura

L’etichetta dello «Zhenjiang Xiang Cu» viene stampata e apposta in modo permanente sulla bottiglia. Le informazioni principali apposte sull’etichetta includono: la denominazione del prodotto («Zhenjiang Xiang Cu»), le tecniche di produzione (fermentazione solida), la categoria di aceto (fermentato), i principali ingredienti, il peso netto, il nome e l’indirizzo del fabbricante, la data di produzione e il codice normalizzato del prodotto.

4.   Definizione concisa della zona geografica

La regione di Zhenjiang si trova nel sudest della Cina, sulla riva meridionale del fiume Yangtze. Ubicazione: fra i 31°37′-32°19′ di latitudine nord e i 118°58′-119°58′ di longitudine est. La regione include le città di Jurong, Danyang e Yangzhong, i distretti di Dantu, Jingkou e Runzhou nonché la zona di sviluppo di Zhenjiang.

5.   Legame con la zona geografica

5.1.   Specificità della zona geografica

Zhenjiang si trova nel Sudest della Cina, alla confluenza del fiume Yangtze con il Grand Canal; il suo clima è quello tipico monsonico e umido con una transizione da una zona temperata ad una zona subtropicale. La media annua di soleggiamento è di 2 050,7 ore, il tasso di soleggiamento è del 46,8 %, la temperatura annua media è di 15,4 °C, il tasso di umidità media è del 77 % e le precipitazioni medie annue superano i 1 000 mm. La regione di Zhenjiang è formata da estese colline basse, terreni fertili, un’intricata rete di fiumi e una profusione di isolotti e di porti disseminati lungo il fiume; la zona è verdeggiante e gode di un clima piacevole, luminoso e umido.

5.2.   Specificità del prodotto

Il colore del «Zhenjiang Xiang Cu» è un rosso-bruno intenso con un tocco di terra d’ombra. L’aceto possiede un forte aroma di riso fritto e di prodotti fermentati. Il gusto è intenso e dolce sia pure con un tocco di acidità che include acido acetico, acido malico, acido lattico, acido succinico, acido citrico ed acido gluconico; ciò nonostante non è particolarmente astringente. È fresco e puro, delizioso e leggermente dolce.

5.3.   Legame causale fra la zona geografica e una qualità specifica, la reputazione o un’altra caratteristica del prodotto

Zhenjiang si trova nel Sudest della Cina e possiede il tipico clima umido monsonico con transizione da una zona temperata ad una zona subtropicale; si colloca alla confluenza del fiume Yangtze con il Grand Canal, in un paesaggio di basse colline verdeggianti, terreni fertili, un’intricata rete fluviale ed una profusione di isolotti e di porti disseminati lungo il fiume. Vi si trovano abbondanti colture agricole quali riso, frumento, orzo e piselli nonché loro sottoprodotti (ad esempio la crusca di grano e la lolla di riso). Il fatto che si tratti di una regione umida e verdeggiante può essere favorevole alla comparsa ed alla produzione di batteri dell’acido acetico. L’acqua proveniente dalle montagne e dalle sorgenti si raccoglie nei fiumi, nei laghi e nelle zone umide, dopo essere defluita su massi e rocce, dove si arricchisce di minerali acquistando un sapore intenso e leggermente dolce, perfettamente adatto alla fermentazione dell’aceto.

La città di Zhenjiang è conosciuta da lungo tempo come «Città della foresta montagnosa, terra dell’aceto». Gli abitanti di Zhenjiang diedero il via alla produzione dell’aceto 1 400 anni orsono. L’uso del «Zhenjiang Xiang Cu» fu istituito durante la dinastia Liang; questo tipo di aceto era considerato il migliore aceto di riso dai Classici della Medicina cinese, ottenendo una medaglia d’oro in occasione di un premio internazionale durante la dinastia Qing. Il «Zhenjiang Xiang Cu» è diventato oramai il biglietto da visita della città che ospita all’incirca 100 impianti di produzione di aceto; l’aroma dell’aceto impregna l’aria e le abitudini alimentari sorte attorno all’aceto sono visibili ovunque.

Riferimento alla pubblicazione del disciplinare

[Articolo 5, paragrafo 7, del regolamento (CE) n. 510/2006]


Top