EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document JOL_2004_034_R_0040_01

2004/113/CE: Decisione del Consiglio, del 20 gennaio 2004, relativa alla conclusione di un accordo tra la Comunità europea e Malta, sulla valutazione della conformità e sull'accettazione dei prodotti industriali (ACAA) - Accordo tra la Comunità europea e Malta sulla valutazione della conformità e l'accettazione dei prodotti industriali (ACAA)

OJ L 34, 6.2.2004, p. 40–62 (ES, DA, DE, EL, EN, FR, IT, NL, PT, FI, SV)

32004D0113

2004/113/CE: Decisione del Consiglio, del 20 gennaio 2004, relativa alla conclusione di un accordo tra la Comunità europea e Malta, sulla valutazione della conformità e sull'accettazione dei prodotti industriali (ACAA)

Gazzetta ufficiale n. L 034 del 06/02/2004 pag. 0040 - 0041


Decisione del Consiglio

del 20 gennaio 2004

relativa alla conclusione di un accordo tra la Comunità europea e Malta, sulla valutazione della conformità e sull'accettazione dei prodotti industriali (ACAA)

(2004/113/CE)

IL CONSIGLIO DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea, in particolare l'articolo 133 in combinato disposto con l'articolo 300, paragrafo 2, primo comma, prima frase, l'articolo 300, paragrafo 3, primo comma, prima frase, e paragrafo 4,

vista la proposta della Commissione,

considerando quanto segue:

(1) L'accordo tra la Comunità europea e Malta, sulla valutazione della conformità e sull'accettazione dei prodotti industriali (ACAA) è stato firmato a Bruxelles il 19 dicembre 2003 a nome della Comunità e dovrebbe essere approvato.

(2) Dovrebbero essere istituite adeguate procedure interne per assicurare la corretta applicazione dell'accordo.

(3) Occorre attribuire alla Commissione la facoltà di apportare determinate modifiche tecniche a detto accordo e di adottare talune decisioni per la sua attuazione,

DECIDE:

Articolo 1

Sono approvati a nome della Comunità europea l'accordo tra la Comunità europea e Malta sulla valutazione della conformità e l'accettazione dei prodotti industriali (ACAA) (in appresso "l'accordo") nonché le dichiarazioni.

Il testo dell'accordo e delle dichiarazioni è accluso alla presente decisione.

Articolo 2

Il presidente del Consiglio è autorizzato a designare la persona(le persone) abilitata(e) a trasmettere, a nome della Comunità, la nota diplomatica di cui all'articolo 17 dell'accordo.

Articolo 3

1. La Commissione, previa consultazione del comitato speciale designato dal Consiglio:

a) procede alle notifiche, conferme, sospensioni e revoche di organismi e alla nomina di uno o più gruppi misti di esperti, conformemente agli articoli 10 e 11 e dell'articolo 14, paragrafo 3, lettera c), dell'accordo;

b) effettua consultazioni, scambi d'informazioni, richieste di verifiche e di partecipazione a verifiche, conformemente agli articoli 3, 12 e 14, lettere d) ed e) e alle sezioni III e IV degli allegati all'accordo relativi a sicurezza elettrica, compatibilità elettromagnetica, macchine, ascensori, dispositivi di protezione individuale (PPE), apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva (ATEX), sicurezza dei giocattoli e apparecchiature radio e apparecchiature terminali di telecomunicazione;

c) se necessario, risponde a richieste conformemente all'articolo 11 e alle sezioni III e IV degli allegati all'accordo relativi a sicurezza elettrica, compatibilità elettromagnetica (EMC), macchine, ascensori, dispositivi di protezione individuale (PPE), apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva (ATEX), sicurezza dei giocattoli e apparecchiature radio e apparecchiature terminali di telecomunicazione (RTTE).

2. La Commissione determina, previa consultazione del comitato speciale di cui al paragrafo 1 del presente articolo, la posizione che la Comunità adotterà in sede di comitato misto per quanto riguarda:

a) modifiche degli allegati, ai sensi dell'articolo 14, paragrafo 3 lettera a), dell'accordo;

b) l'aggiunta di nuovi allegati ai sensi dell'articolo 14, paragrafo 3 lettera b), dell'accordo;

c) tutte le decisioni relative a dissensi sui risultati delle verifiche e alla sospensione, parziale o totale, di qualsiasi organismo notificato, ai sensi dell'articolo 11, secondo e terzo comma, dell'accordo;

d) eventuali misure adottate in applicazione delle clausole di salvaguardia di cui alla sezione IV degli allegati all'accordo relativi a sicurezza elettrica, compatibilità elettromagnetica (EMC), macchine, ascensori, dispositivi di protezione individuale (PPE), apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva (ATEX), sicurezza dei giocattoli e apparecchiature radio e apparecchiature terminali di telecomunicazione (RTTE);

e) eventuali misure relative alla verifica, alla sospensione o al ritiro di prodotti industriali oggetto di accettazione reciproca, ai sensi dell'articolo 4 dell'accordo.

Fatto a Bruxelles, addì 20 gennaio 2004.

Per il Consiglio

Il Presidente

C. McCreevy

Top