EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document C2019/181/02

Invito a presentare proposte — GR/002/19 — Sostegno ad attività di sensibilizzazione al valore della proprietà intellettuale e ai danni provocati dalla contraffazione e dalla pirateria

OJ C 181, 27.5.2019, p. 2–5 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

27.5.2019   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 181/2


INVITO A PRESENTARE PROPOSTE

GR/002/19

Sostegno ad attività di sensibilizzazione al valore della proprietà intellettuale e ai danni provocati dalla contraffazione e dalla pirateria

(2019/C 181/02)

1.   Obiettivi e descrizione

L’obiettivo generale dell’invito a presentare proposte è di far conoscere il valore e i vantaggi della proprietà intellettuale (PI) nonché i danni causati dalle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale.

Una maggiore conoscenza e la partecipazione del pubblico prioritario nell’intento di promuovere il rispetto per la PI dovrebbero, in ultima analisi, modificare il comportamento delle persone in termini di riduzione dell’acquisto di prodotti contraffatti e del download di contenuti digitali da fonti illegali.

Gli obiettivi specifici dell’invito sono i seguenti:

accrescere la conoscenza del valore della PI in quanto strumento di tutela della creatività e dell’innovazione, fornendo informazioni concrete e obiettive sulla PI in tale contesto e sensibilizzando maggiormente l’opinione pubblica sui danni conseguenti alle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale;

coinvolgere in tali questioni il pubblico prioritario, tenendo conto delle possibilità di creare un effetto leva idoneo e, in particolare, delle modalità con cui il pubblico si aspetta di essere interpellato nel merito (tono non paternalistico, obiettivo e neutrale), nell’ottica di modificare i comportamenti e frenare l’interesse verso la contraffazione e la pirateria.

I risultati attesi sono i seguenti:

garantire la massima estensione degli obiettivi individuati;

far partecipare influencer del settore quali blogger, artisti e altri soggetti (docenti ed esperti accademici o moltiplicatori quali i media, le autorità pubbliche o le associazioni giovanili) capaci di raggiungere i diversi tipi di pubblico destinatario attraverso un processo chiaramente definito e misurabile;

garantire la sostenibilità e la scalabilità dei risultati del progetto.

I risultati delle attività saranno misurati mediante indicatori chiave di prestazione predefiniti in termini di volume e quantità (a seconda della natura dell’attività e dei canali utilizzati).

I progetti mirati per lotto sono riportati di seguito:

lotto 1: progetti rivolti a bambini e docenti/a futuri docenti mediante attività didattiche in contesti di apprendimento accademici e non accademici;

lotto 2: progetti rivolti ai consumatori/cittadini, in particolare i giovani.

Le attività transfrontaliere rappresenteranno un criterio preferenziale nella valutazione del lotto 1 e sono obbligatorie per il lotto 2. Con il termine «transfrontaliere» si fa riferimento a progetti attuati in almeno due Stati membri.

Per informazioni pertinenti sul capitolo I delle linee guida per i candidati - panoramica generale dell’invito a presentare proposte.

2.   Proponenti ammissibili

Per essere ammissibili i proponenti devono:

essere persone giuridiche, pubbliche o private, ossia:

organizzazioni senza scopo di lucro, associazioni, ONG;

enti pubblici a livello locale, regionale o nazionale;

università, fondazioni, imprese private o canali televisivi.

Le persone fisiche non possono presentare domanda di sovvenzione;

essere registrati in uno dei 28 Stati membri e fornire documenti rilasciati dal proprio paese di registrazione, attestanti la correttezza della stessa e la sua vigenza da più di 2 anni.

I soggetti pubblici che ricevono fondi o sostegno dall’EUIPO attraverso altre misure di finanziamento – come i programmi di cooperazione – e che mirano a perseguire gli stessi obiettivi del presente invito, non sono ammissibili (ad esempio, uffici nazionali e regionali di PI, organizzazioni internazionali ecc.).

In caso di partenariato, ogni soggetto che partecipa a una proposta, indipendentemente dal suo ruolo nel progetto, deve soddisfare i criteri di ammissibilità applicabili al proponente e firmare una dichiarazione di intenti.

Una proposta può essere coordinata e presentata – a nome di tutti i partecipanti – da un unico proponente, il rappresentante legale dell’organizzazione proponente.

Per i proponenti del Regno Unito: si informano che i criteri di ammissibilità devono essere soddisfatti per l’intera durata della sovvenzione. Se il Regno Unito rescinderà dall’UE durante il periodo della sovvenzione senza stipulare un accordo con l’Unione che assicuri, in particolare, il mantenimento dell’ammissibilità dei proponenti del Regno Unito, questi ultimi non riceveranno più finanziamenti dell’UE (pur continuando a partecipare, ove possibile) o potrebbe essere loro richiesto di abbondonare il progetto a seconda delle disposizioni di risoluzione specifiche della convenzione di sovvenzione.

Per informazioni pertinenti sul capitolo II delle linee guida per i candidati, punto 8.1. Candidati ammissibili.

3.   Azioni ammissibili

La durata massima (periodo di ammissibilità) è di 12 mesi dalla data della firma della convenzione di sovvenzione.

Le azioni devono svolgersi in almeno uno dei seguenti Stati: 28 Stati membri dell’UE.

Ogni soggetto può presentare la propria proposta per i diversi lotti e, normalmente, può essere aggiudicatario di una sovvenzione in ciascuno di questi.

Le attività da finanziare nell’ambito dei lotti non sono esaustive e potrebbero riguardare, ad esempio:

attività con gli organi d’informazione e i social media;

produzione e diffusione di materiale audiovisivo o pubblicazioni;

organizzazione di eventi, fiere, mostre e attività di formazione che fanno parte del progetto specifico;

infotainment (dibattiti, programmi per i giovani, quiz, videogiochi o programmi musicali ecc.);

strumenti, attività, soluzioni basati sul web ecc.

Per il lotto 2, le attività devono svolgersi in almeno due Stati membri dell’UE.

I seguenti tipi di azioni non sono ammissibili:

progetti che consistono principalmente (o esclusivamente) di sponsorizzazioni individuali per la partecipazione/l’intervento in occasione di laboratori, seminari, conferenze, congressi o qualsiasi altra opportunità d’intervento;

progetti che consistono principalmente (o esclusivamente) di borse di studio individuali per studi o corsi di formazione.

Per maggiori informazioni, si rimanda al capitolo II delle linee guida per i candidati, punto 8.3. Attività ammissibili.

4.   Criteri di esclusione e di selezione

I proponenti non devono trovarsi in una situazione che li escluda dalla partecipazione e/o dall’aggiudicazione secondo la definizione del regolamento (UE, Euratom) 2018/1046 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 18 luglio 2018, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell’Unione (1).

I proponenti devono possedere la capacità finanziaria e operativa necessaria per portare a termine le attività proposte.

Fare riferimento al capitolo II delle linee guida per i candidati; punto 9 - criteri di esclusione e punto 10 - criteri di selezione per maggiori informazioni.

5.   Criteri di aggiudicazione

I criteri per valutare e aggiudicare le proposte ammissibili sono attribuiti, su un punteggio totale pari a 100, sulla base dei seguenti criteri:

 

Soglia minima

Punteggio massimo

1.

Pertinenza e interesse generale del progetto

25

35

2.

Portata e impatto

25

35

3.

Sostenibilità e metodologia

14

20

4.

Rapporto costo/efficacia

6

10

Totale

70

100

Saranno prese in considerazione per il finanziamento solo le proposte che avranno ottenuto

almeno 70 punti in totale e

i punti minimi per ciascun sottocriterio.

Per maggiori informazioni, si rimanda al capitolo II delle linee guida per i candidati; punto 11 - criteri di aggiudicazione.

6.   Dotazione di bilancio

La dotazione di bilancio totale disponibile per il cofinanziamento dei progetti nell’ambito del presente invito è di 1 000 000 di EUR.

Il contributo finanziario dell’EUIPO non può superare l’80 % dei costi totali ammissibili presentati dal proponente e dev’essere compreso tra i seguenti importi massimi e minimi previsti per i due diversi lotti disponibili.

 

Per il lotto 1 – Progetti rivolti a bambini e docenti/futuri docenti mediante attività didattiche in contesti di apprendimento accademici e non accademici (dotazione indicativa disponibile = 400 000 EUR):

importo minimo: 20 000 EUR

importo massimo: 60 000 EUR

 

Per il lotto 2 – Progetti rivolti ai cittadini europei, in particolare ai giovani (dotazione indicativa disponibile = 600 000 EUR):

importo minimo: 40 000 EUR

importo massimo: 90 000 EUR

L’EUIPO si riserva il diritto di non assegnare tutti i fondi disponibili.

Per informazioni pertinenti sul capitolo I delle linee guida per i candidati, punto 6. Bilancio disponibile.

7.   Termine per la presentazione delle proposte

Il pacchetto per la presentazione delle proposte è disponibile al seguente indirizzo Internet: https://euipo.europa.eu/ohimportal/en/grants

Le proposte devono essere presentate all’EUIPO utilizzando l’apposito modulo online (e-Form) entro e non oltre il 2 luglio 2019 alle ore 13:00 (ora locale).

Non sarà accettata nessun’altra modalità per la presentazione delle proposte.

I proponenti devono provvedere ad allegare tutti i documenti richiesti e menzionati nel modulo online.

Le proposte che non contengono tutti gli allegati previsti e non sono presentate entro il termine stabilito non saranno prese in considerazione.

Per maggiori informazioni, si rimanda al capitolo IV delle linee guida per i candidati - procedura di presentazione delle proposte.

8.   Ulteriori informazioni

Le condizioni dettagliate del presente invito a presentare proposte sono disponibili nella guida per i proponenti al seguente indirizzo Internet: https://euipo.europa.eu/ohimportal/en/grants

Le proposte devono soddisfare tutte le condizioni di cui alla guida ed essere presentate mediante gli appositi moduli.

9.   Contatti

Per ulteriori informazioni rivolgersi al seguente indirizzo di posta elettronica: grants@euipo.europa.eu


(1)  GU L 193 del 30.7.2018, pag. 1.


Top