Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 62016CA0347

Causa C-347/16: Sentenza della Corte (Quinta Sezione) del 26 ottobre 2017 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dall’Administrativen sad Sofia-grad — Bulgaria) — Balgarska energiyna borsa AD (BEB) / Komisia za energiyno i vodno regulirane (KEVR) (Rinvio pregiudiziale — Articoli 101 e 102 TFUE — Direttiva 2009/72/CE — Articoli 9, 10, 13 e 14 — Regolamento (CE) n. 714/2009 — Articolo 3 — Regolamento (UE) n. 1227/2011 — Articolo 2, punto 3 — Regolamento (UE) 2015/1222 — Articolo 1, paragrafo 3 — Certificazione e designazione di un gestore di sistemi di trasmissione indipendente — Limitazione del numero dei titolari di licenze di trasmissione di energia elettrica sul territorio nazionale)

OJ C 437, 18.12.2017, p. 10–10 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

18.12.2017   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 437/10


Sentenza della Corte (Quinta Sezione) del 26 ottobre 2017 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dall’Administrativen sad Sofia-grad — Bulgaria) — Balgarska energiyna borsa AD (BEB) / Komisia za energiyno i vodno regulirane (KEVR)

(Causa C-347/16) (1)

((Rinvio pregiudiziale - Articoli 101 e 102 TFUE - Direttiva 2009/72/CE - Articoli 9, 10, 13 e 14 - Regolamento (CE) n. 714/2009 - Articolo 3 - Regolamento (UE) n. 1227/2011 - Articolo 2, punto 3 - Regolamento (UE) 2015/1222 - Articolo 1, paragrafo 3 - Certificazione e designazione di un gestore di sistemi di trasmissione indipendente - Limitazione del numero dei titolari di licenze di trasmissione di energia elettrica sul territorio nazionale))

(2017/C 437/13)

Lingua processuale: il bulgaro

Giudice del rinvio

Administrativen sad Sofia-grad

Parti

Ricorrente: Balgarska energiyna borsa AD (BEB)

Convenuta: Komisia za energiyno i vodno regulirane (KEVR)

Dispositivo

Gli articoli 9, 10, 13 e 14 della direttiva 2009/72/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 luglio 2009, relativa a norme comuni per il mercato interno dell’energia elettrica e che abroga la direttiva 2003/54/CE, l’articolo 3 del regolamento (CE) n. 714/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 luglio 2009, relativo alle condizioni di accesso alla rete per gli scambi transfrontalieri di energia elettrica e che abroga il regolamento (CE) n. 1228/2003, l’articolo 2, punto 3, del regolamento (UE) n. 1227/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2011, concernente l’integrità e la trasparenza del mercato dell’energia all’ingrosso, letto in combinato disposto con il considerando 3 di quest’ultimo, e l’articolo 1, paragrafo 3, del regolamento (UE) 2015/1222 della Commissione, del 24 luglio 2015, che stabilisce orientamenti in materia di allocazione della capacità e di gestione della congestione, non ostano, in circostanze come quelle del procedimento principale, a una normativa nazionale che limita il numero di titolari di licenze di trasmissione di energia elettrica per un territorio determinato.


(1)  GU C 326 del 5.9.2016.


Top