Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 62015TA0367

Causa T-367/15: Sentenza del Tribunale del 5 aprile 2017 — Renfe-Operadora/EUIPO (AVE) («Marchio dell’Unione europea — Procedimento di dichiarazione di nullità — Marchio dell’Unione europea figurativo AVE — Nullità parziale — Ricorso proposto dinanzi alla commissione di ricorso in una lingua diversa dalla lingua processuale — Irricevibilità del ricorso dinanzi alla commissione di ricorso — Richiesta di restitutio in integrum — Dovere di vigilanza»)

OJ C 161, 22.5.2017, p. 23–24 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

22.5.2017   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 161/23


Sentenza del Tribunale del 5 aprile 2017 — Renfe-Operadora/EUIPO (AVE)

(Causa T-367/15) (1)

((«Marchio dell’Unione europea - Procedimento di dichiarazione di nullità - Marchio dell’Unione europea figurativo AVE - Nullità parziale - Ricorso proposto dinanzi alla commissione di ricorso in una lingua diversa dalla lingua processuale - Irricevibilità del ricorso dinanzi alla commissione di ricorso - Richiesta di restitutio in integrum - Dovere di vigilanza»))

(2017/C 161/32)

Lingua processuale: lo spagnolo

Parti

Ricorrente: Renfe-Operadora, Entidad Pública Empresarial (Madrid, Spagna) (rappresentanti: J. B. Devaureix e M. I. Hernández Sandoval, avvocati)

Convenuto: Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (rappresentante: S. Palmero Cabezas, agente)

Oggetto

Ricorso proposto avverso la decisione della quinta commissione di ricorso dell’EUIPO del 24 aprile 2015 (procedimento R 712/2014-5), relativa ad una domanda di restitutio in integrum.

Dispositivo

1)

Il ricorso è respinto.

2)

La Renfe-Operadora, Entidad Pública Empresarial, è condannata alle spese.


(1)  GU C 346 del 19.10.2015.


Top