Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 62015CA0507

Causa C-507/15: Sentenza della Corte (Prima Sezione) del 16 febbraio 2017 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal rechtbank van Koophandel te Gent — Belgio) — Agro Foreign Trade & Agency Ltd/Petersime NV (Rinvio pregiudiziale — Agenti commerciali indipendenti — Direttiva 86/653/CEE — Coordinamento dei diritti degli Stati membri — Legge di recepimento belga — Contratto di agenzia commerciale — Preponente stabilito in Belgio e agente stabilito in Turchia — Clausola di scelta del diritto belga — Legge inapplicabile — Accordo di associazione CEE-Turchia — Compatibilità)

OJ C 112, 10.4.2017, p. 8–9 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

10.4.2017   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 112/8


Sentenza della Corte (Prima Sezione) del 16 febbraio 2017 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal rechtbank van Koophandel te Gent — Belgio) — Agro Foreign Trade & Agency Ltd/Petersime NV

(Causa C-507/15) (1)

((Rinvio pregiudiziale - Agenti commerciali indipendenti - Direttiva 86/653/CEE - Coordinamento dei diritti degli Stati membri - Legge di recepimento belga - Contratto di agenzia commerciale - Preponente stabilito in Belgio e agente stabilito in Turchia - Clausola di scelta del diritto belga - Legge inapplicabile - Accordo di associazione CEE-Turchia - Compatibilità))

(2017/C 112/12)

Lingua processuale: il neerlandese

Giudice del rinvio

Rechtbank van Koophandel te Gent

Parti

Ricorrente: Agro Foreign Trade & Agency Ltd

Convenuta: Petersime NV

Dispositivo

La direttiva 86/653/CEE del Consiglio, del 18 dicembre 1986, relativa al coordinamento dei diritti degli Stati membri concernenti gli agenti commerciali indipendenti, e l’Accordo che crea un’associazione tra la Comunità economica europea e la Turchia, firmato ad Ankara il 12 settembre 1963 dalla Repubblica di Turchia, da un lato, nonché dagli Stati membri della CEE e dalla Comunità, dall’altro, e che è stato concluso, approvato e confermato a nome di quest’ultima con la decisione 64/732/CEE del Consiglio, del 23 dicembre 1963, devono essere interpretati nel senso che non ostano a una normativa nazionale di recepimento di tale direttiva nel diritto dello Stato membro interessato, che esclude dal proprio campo di applicazione un contratto di agenzia commerciale nel cui ambito l’agente commerciale è stabilito in Turchia, ove esercita le attività derivanti da tale contratto, e il preponente è stabilito in detto Stato membro, con la conseguenza che, in tali circostanze, l’agente commerciale non può avvalersi dei diritti che la direttiva suddetta garantisce agli agenti commerciali in seguito alla cessazione di un tale contratto di agenzia commerciale.


(1)  GU C 414 del 14.12.2015.


Top