Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 62012TA0307

Cause riunite T-307/12 e T-408/13: Sentenza del Tribunale del 5 novembre 2014 — Mayaleh/Consiglio ( «Politica estera e di sicurezza comune — Misure restrittive nei confronti della Siria — Congelamento dei capitali — Funzioni di governatore della Banca centrale siriana — Ricorso di annullamento — Comunicazione di un atto recante misure restrittive — Termine di ricorso — Ricevibilità — Diritti della difesa — Processo equo — Obbligo di motivazione — Onere della prova — Diritto a una tutela giurisdizionale effettiva — Proporzionalità — Diritto di proprietà — Diritto alla vita privata e familiare — Applicazione di restrizioni in materia di ammissione ad un cittadino di uno Stato membro — Libera circolazione dei cittadini dell’Unione» )

OJ C 448, 15.12.2014, p. 19–19 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

15.12.2014   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 448/19


Sentenza del Tribunale del 5 novembre 2014 — Mayaleh/Consiglio

(Cause riunite T-307/12 e T-408/13) (1)

((«Politica estera e di sicurezza comune - Misure restrittive nei confronti della Siria - Congelamento dei capitali - Funzioni di governatore della Banca centrale siriana - Ricorso di annullamento - Comunicazione di un atto recante misure restrittive - Termine di ricorso - Ricevibilità - Diritti della difesa - Processo equo - Obbligo di motivazione - Onere della prova - Diritto a una tutela giurisdizionale effettiva - Proporzionalità - Diritto di proprietà - Diritto alla vita privata e familiare - Applicazione di restrizioni in materia di ammissione ad un cittadino di uno Stato membro - Libera circolazione dei cittadini dell’Unione»))

(2014/C 448/24)

Lingua processuale: francese

Parti

Ricorrente: Adib Mayaleh (Damasco, Siria) (rappresentanti: avv.ti G. Karouni e C. Dumont)

Convenuto: Consiglio dell’Unione europea (rappresentanti: J-P. Hix e V. Piessevaux, agenti)

Oggetto

Domanda di annullamento parziale, in primo luogo, della decisione di esecuzione 2012/256/PESC del Consiglio, del 14 maggio 2012, che attua la decisione 2011/782/PESC, relativa a misure restrittive nei confronti della Siria (GU L 126, pag. 9); in secondo luogo, del regolamento di esecuzione (UE) n. 410/2012 del Consiglio, del 14 maggio 2012, che attua l’articolo 32, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 36/2012, concernente misure restrittive in considerazione della situazione in Siria (GU L 126, pag. 3); in terzo luogo, della decisione 2012/739/PESC del Consiglio, del 29 novembre 2012, relativa a misure restrittive nei confronti della Siria e che abroga la decisione 2011/782/PESC (GU L 330, pag. 21); in quarto luogo, del regolamento di esecuzione (UE) n. 363/2013 del Consiglio, del 22 aprile 2013, che attua il regolamento (UE) n. 36/2012, concernente misure restrittive in considerazione della situazione in Siria (GU L 111, pag. 1; rettifica in GU L 127, pag. 27); in quinto luogo, della decisione 2013/255/PESC del Consiglio, del 31 maggio 2013, relativa a misure restrittive nei confronti della Siria (GU L 147, pag. 14).

Dispositivo

1)

Il ricorso nella causa T-307/12 è respinto.

2)

Non vi è luogo a statuire sul ricorso nella causa T-408/13.

3)

Il sig. Adib Mayaleh è condannato alle spese.


(1)  GU C 273 dell’8/9/2012.


Top