EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32022R0878

Regolamento di esecuzione (UE) 2022/878 del Consiglio del 3 giugno 2022 che attua il regolamento (UE) n. 269/2014 concernente misure restrittive relative ad azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina

ST/8670/2022/REV/1

OJ L 153, 3.6.2022, p. 15–52 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, GA, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

In force

ELI: http://data.europa.eu/eli/reg_impl/2022/878/oj

3.6.2022   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

L 153/15


REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2022/878 DEL CONSIGLIO

del 3 giugno 2022

che attua il regolamento (UE) n. 269/2014 concernente misure restrittive relative ad azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina

IL CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea,

visto il regolamento (UE) n. 269/2014 del Consiglio, del 17 marzo 2014, concernente misure restrittive relative ad azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina (1), in particolare l’articolo 14, paragrafo 1,

vista la proposta dell’alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza,

considerando quanto segue:

(1)

Il 17 marzo 2014 il Consiglio ha adottato il regolamento (UE) n. 269/2014.

(2)

L’Unione continua a sostenere senza riserve la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina e continua a condannare azioni e politiche che compromettono l’integrità territoriale dell’Ucraina.

(3)

L’Unione condanna con la massima fermezza le riferite atrocità commesse dalle forze armate russe a Buča e in altre città ucraine. L’Unione sostiene tutte le misure volte a garantire l’accertamento delle responsabilità per le violazioni dei diritti umani e del diritto internazionale umanitario perpetrate in Ucraina dalle forze armate russe.

(4)

Alla luce della gravità della situazione, il Consiglio ritiene che 65 persone e 18 entità debbano essere aggiunte all’elenco delle persone fisiche e giuridiche, delle entità e degli organismi soggetti a misure restrittive che figura nell’allegato I del regolamento (UE) n. 269/2014.

(5)

È opportuno pertanto modificare di conseguenza il regolamento (UE) n. 269/2014,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

L’allegato I del regolamento (UE) n. 269/2014 è modificato conformemente all’allegato del presente regolamento.

Articolo 2

Il presente regolamento entra in vigore il giorno della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 3 giugno 2022

Per il Consiglio

Il presidente

C. COLONNA


(1)  GU L 78 del 17.3.2014, pag. 6.


ALLEGATO

Le persone e le entità seguenti sono aggiunte all’elenco delle persone fisiche e giuridiche, delle entità e degli organismi riportato nell’allegato I del regolamento (UE) n. 269/2014:

1.   PERSONE

 

Nome

Informazioni identificative

Motivi

Data di inserimento nell’elenco

«1111.

Azatbek Asanbekovich OMURBEKOV

(russo: Азатбек Асанбекович ОМУРБЕКОВ)

Colonnello, comandante della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

Indirizzo: Knyaz-Volkonskoye, distretto di Khabarovsky, passaggio Motostrelkovy, 3.

Il colonnello Azatbek Asanbekovich Omurbekov è il comandante della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Alla guida delle azioni della sua unità militare, era soprannominato il “macellaio di Buča” a causa della sua diretta responsabilità nelle uccisioni, negli stupri e nelle torture a Buča.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1112.

Andrei Boevich KURBANOV

(russo: Андрей Боевич КУРБАНОВ)

Colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 7.1.1970

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 4615 949409

Carta d’identità nazionale: У-184386

Andrei Boevich Kurbanov è un colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1113.

Viacheslav Sergeevich KLOBUKOV

(russo: Вячеслав Сергеевич КЛОБУКОВ)

Colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 19.11.1978

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 8001 142195

Carta d’identità nazionale: Ф-703443

Viacheslav Sergeevich Klobukov è un colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1114.

Aleksandr Viktorovich VINS

(russo: Александр Викторович ВИНС)

Colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 24.1.1969

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0801 547363

Carta d’identità nazionale: T-194304

Aleksandr Viktorovich Vins è un colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1115.

Aleksandr Leonidovich SHERSHNEV

(russo: Александр Леонидович ШЕРШНЕВ)

Colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 14.1.1978

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 3802 634927

Numero di carta d’identità nazionale: Ф-529191

Aleksandr Leonidovich Shershnev è un colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1116.

Sergei Aleksandrovich VETROV

(russo: Сергей Александрович ВЕТРОВ)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 25.9.1982

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 6804 36337

Numero di carta d’identità nazionale: X-296449

Sergei Aleksandrovich Vetrov è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1117.

Ruslan Ovsepovich MITIAEV

(russo: Руслан Овсепович МИТЯЕВ)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 30.10.1978

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 6002 284996

Numero di carta d’identità nazionale: Ф-052935

Ruslan Ovsepovich Mitiaev è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1118.

Andrei Nikolaevich ERMISHKO

(russo: Андрей Николаевич ЕРМИШКО)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 5.11.1972

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 1202 583493

Numero di carta d’identità nazionale: У-639041

Andrei Nikolaevich Ermishko è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1119.

Maksim Alekseevich PLATONENKOV

(russo: Максим Алексеевич ПЛАТОНЕНКОВ)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 3.1.1980

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 5003 593303

Numero di carta d’identità nazionale: У-874515

Maksim Alekseevich Platonenkov è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1120.

Vladimir Viktorovich MATAFONOV

(russo: Владимир Викторович МАТАФОНОВ)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 5.9.1979

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 7600 562816

Numero di carta d’identità nazionale: Ф-594713

Vladimir Viktorovich Matafonov è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1121.

Dmitrii Ivanovich LVOV

(alias Dmitrii Ivanovich LVIV)

(russo: Дмитрий Иванович ЛЬВОВ)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 15.8.1975

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 7603 794013

Numero di carta d’identità nazionale: Ф-620752

Dmitrii Ivanovich Lvov è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1122.

Evgenii Valerievich LADYZHENSKII

(russo: Евгений Валерьевич ЛАДЫЖЕНСКИЙ)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 1.1.1977

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 8103 551489

Numero di carta d’identità nazionale: У-853407

Evgenii Valerievich Ladyzhenskii è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1123.

Dmitrii Viktorovich PAKHANDRIN

(russo: Дмитрий Викторович ПАХАНДРИН)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 19.9.1976

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0402 274319

Numero di carta d’identità nazionale: Ф-620770

Dmitrii Viktorovich Pakhandrin è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1124.

Anatolii Aleksandrovich SHIPITSYN

(russo: Анатолий Александрович ШИПИЦЫН)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 12.9.1977

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 5301 903199

Numero di carta d’identità nazionale: Ф-607350

Anatolii Aleksandrovich Shipitsyn è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1125.

Denis Nikolaevich DEEV

(russo: Денис Николаевич ДЕЕВ)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 30.7.1977

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 9002 427497

Numero di carta d’identità nazionale: Ф-624703

Denis Nikolaevich Deev è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1126.

Oleg Iurievich BUKHVALOV

(russo: Олег Юрьевич БУХВАЛОВ)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 20.5.1979

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 1804 68726

Numero di carta d’identità nazionale: Ф-584921

Oleg Iurievich Bukhvalov è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1127.

Dmitrii Aleksandrovich SMOLIAGO

(russo: Дмитрий Александрович СМОЛЯГО)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 27.12.1976

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 2702 603048

Numero di carta d’identità nazionale: Ф-670103

Dmitrii Aleksandrovich Smoliago è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1128.

Aleksei Viacheslavovich BOLSHAKOV

(russo: Алексей Вячеславович БОЛЬШАКОВ)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 15.3.1976

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0802 576504

Numero di carta d’identità nazionale: У-053364

Aleksei Viacheslavovich Bolshakov è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1129.

Roman Vladimirovich NADEZDHIN

(russo: Роман Владимирович НАДЕЖДИН)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 21.7.1977

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 1002 570526

Numero di carta d’identità nazionale: У-874071

Roman Vladimirovich Nadezdhin è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1130.

Viktor Vladimirovich FILIPPOV

(russo: Виктор Владимирович ФИЛИППОВ)

Tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 27.10.1972

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0502 898734

Numero di carta d’identità nazionale: У-721933

Viktor Vladimirovich Filippov è un tenente colonnello della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1131.

Faik Sameddin ogly MAMEDOV

(alias Faik Samaddin MAMMADOV)

(russo: Фаик Самеддин оглы МАМЕДОВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 24.11.1978

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 9902 119102

Numero di carta d’identità nazionale: 802348

Faik Mamedov è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1132.

Igor Evgenievich FEDOTOV

(russo: Игорь Евгеньевич ФЕДОТОВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 9.12.1980

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 6602 516592

Numero di carta d’identità nazionale: 845762

Igor Evgenievich Fedotov è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1133.

German Nikolaevich KULEMIN

(russo: Герман Николаевич КУЛЕМИН)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 29.3.1982

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 6702 594036

Numero di carta d’identità nazionale: 949685

German Nikolaevich Kulemin è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1134.

Roman Victorovich BURDO

(russo: Роман Викторович БУРДО)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 26.11.1980

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 1003 651875

Numero di carta d’identità nazionale: 1083746

Roman Victorovich Burdo è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1135.

Dmitry Arkadyevich KOZLOV

(russo: Дмитрий Аркадьевич КОЗЛОВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 11.10.1978

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0801 272127

Numero di carta d’identità nazionale: 1088985

Dmitry Arkadyevich Kozlov è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1136.

Ivan Alexandrovich KURKIN

(russo: Иван Александрович КУРКИН)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 17.1.1982

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0804 232754

Numero di carta d’identità nazionale: 1091451

Ivan Alexandrovich Kurkin è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1137.

Evgeny Yurievich VAZHENOV

(russo: Евгений Юрьевич ВАЖЕНОВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 27.1.1985

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 1005 944897

Numero di carta d’identità nazionale: 1092162

Evgeny Yurievich Vazhenov è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1138.

Dmitry Yulianovich IONOV

(russo: Дмитрий Юлианович ИОНОВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 3.7.1965

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 1005 724322

Numero di carta d’identità nazionale: 1093778

Dmitry Yulianovich Ionov è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1139.

Alexander Anatolyevich KOCHERGIN

(russo: Александр Анатольевич КОЧЕРГИН)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 10.12.1971

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0803 940939

Numero di carta d’identità nazionale: 1093786

Alexander Anatolyevich Kochergin è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1140.

Alexander Vladimirovich KOPYLOV

(russo: Александр Владимирович КОПЫЛОВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 29.9.1980

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 7301 420589

Numero di carta d’identità nazionale: 1094262

Alexander Vladimirovich Kopylov è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1141.

Maxim Vladimirovich CHERNYSHEV

(russo: Максим Владимирович ЧЕРНЫШЕВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 8.10.1980

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0810 999451

Numero di carta d’identità nazionale: 1094540

Maxim Vladimirovich Chernyshev è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1142.

Stanislav Igorevich MAKAROV

(russo: Станислав Игорьевич МAКАРОВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 16.8.1982

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0810 953377

Numero di carta d’identità nazionale: 1095194

Stanislav Igorevich Makarov è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1143.

Andrey Nikolaevich IVANOV

(russo: Андрей Николаевич ИВАНОВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 26.2.1981

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 2701 493476

Numero di carta d’identità nazionale: 1095611

Andrey Nikolaevich Ivanov è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1144.

Sergei Gennadyevich PERESHIVKIN

(russo: Сергей Геннадьевич ПЕРЕШИВКИН)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 19.1.1973

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0804 277244

Numero di carta d’identità nazionale: 1100141

Sergei Gennadyevich Pereshivkin è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1145.

Aleksey Vladimirovich PRYSEV

(russo: Алексей Владимирович ПРЫСЕВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 25.11.1975

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0501 704733

Data di rilascio: 20.3.2002

Numero di carta d’identità: У-360702

Carta d’identità basata sull’entità: 1100633

Aleksey Vladimirovich Prysev è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1146.

Sergey Viktorovich RUDENKO

(russo: Сергей Викторович РУДЕНКО)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 7.10.1975

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0801 524291

Data di rilascio: 14.3.2002

Numero di carta d’identità: У-268570

Carta d’identità basata sull’entità: 1100637

Sergey Viktorovich Rudenko è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1147.

Olga Aleksandrovna KHAMENOK

(russo: Ольга Александровна ХАМЕНОК)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 14.12.1981

Cittadinanza: russa

Sesso: femminile

N. di passaporto: 6004 190824

Data di rilascio: 10.10.2003

Numero di carta d’identità: Ф-142685

Carta d’identità basata sull’entità: 1102882

Olga Aleksandrovna Khamenok è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1148.

Dmitriy Gennadyevich LEVIN

(russo: Дмитрий Геннадьевич ЛЕВИН)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 25.10.1982

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0804 98883

Data di rilascio: 30.6.2003

Numero di carta d’identità: У-268857

Carta d’identità basata sull’entità: 1103126

Dmitriy Gennadyevich Levin è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1149.

Dmitriy Alekseevich GONCHAR

(russo: Дмитрий Алексеевич ГОНЧАР)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 31.1.1970

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0802 562844

Data di rilascio: 27.5.2002

Numero di carta d’identità: У-265899

Carta d’identità basata sull’entità: 1103591

Dmitriy Alekseevich Gonchar è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1150.

Sergey Sergeevich ZORIN

(russo: Сергей Сергеевич ЗОРИН)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 25.10.1982

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 7503 78809

Data di rilascio: 2.3.2003

Numero di carta d’identità: X-115531

Carta d’identità basata sull’entità: 1166487

Sergey Sergeevich Zorin è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1151.

Aleksandr Aleksandrovich POTAPOV

(russo: Александр Александрович ПОТАПОВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 8.5.1981

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 6603 808655

Data di rilascio: 29.4.2003

Numero di carta d’identità: X-078567

Carta d’identità basata sull’entità: 1170231

Aleksandr Aleksandrovich Potapov è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1152.

Stepan Viktorovich GRIGOROV

(russo: Степан Викторович ГРИГОРОВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 26.3.1979

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 8110 342164

Data di rilascio: 9.7.2010

Numero di carta d’identità: Ф-594680

Carta d’identità basata sull’entità: 1194779

Stepan Viktorovich Grigorov è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1153.

Sergey Viktorovich MOSALEV

(russo: Сергей Викторович МОСАЛЕВ)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 19.1.1978

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0802 688231

Data di rilascio: 18.10.2015

Numero di carta d’identità: Ф-866954

Carta d’identità basata sull’entità: 2737869

Sergey Viktorovich Mosalev è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1154.

Valentin Pavlovich LUTSAK

(russo: Валентин Павлович ЛУЦАК)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 5.4.1979

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 5004 572078

Data di rilascio: 28.8.2004

Numero di carta d’identità nazionale: Ф-879492

Carta d’identità basata sull’entità: 3102560

Valentin Pavlovich Lutsak è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1155.

Sergey Nikolaevich BORISENKO

(russo: Сергей Николаевич БОРИСЕНКО)

Maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa

Data di nascita: 15.3.1978

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

N. di passaporto: 0503 357858

Data di rilascio: 30.1.2003

Numero di carta d’identità: У-268030

Carta d’identità basata sull’entità: 3127462

Sergey Nikolaevich Borisenko è un maggiore della 64a brigata indipendente dei fucilieri motorizzati della 35a armata combinata della Federazione russa che ha ucciso, stuprato e torturato civili a Buča, Ucraina. Tali atrocità costituiscono crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

Era alla guida delle azioni della sua unità militare.

Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1156.

Marina Alexandrovna MORDASHOVA

(russo: Марина Александровна МОРДАШОВА)

Data di nascita: 17.5.1979

Cittadinanza: russa

Sesso: femminile

Persone associate:

Alexey Mordashov (marito)

Kirill Mordashov (figliastro)

Nikita Mordashov (figliastro)

Entità associate:

Ondero Limited, Isole Vergini britanniche

Unifirm Limited, Cipro

Marina Mordashova è la moglie di Alexey Mordashov, presidente della società Severgroup. Alexey Mordashov ha trasferito le sue azioni nel gigante dei viaggi TUI e della società dell’oro Nordgold, che insieme valgono oltre 1,5 miliardi di euro, alla moglie Marina Mordashova tramite varie società offshore, tra cui Unifirm Limited, Ondero Limited e Ranel Assets Limited, che sono di proprietà o sotto il controllo di Marina Mordashova. Marina Alexandrovna Mordashova è pertanto una persona fisica associata a una persona inserita nell’elenco responsabile del sostegno ad azioni e politiche che compromettono l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, e del sostegno materiale e finanziario ai decisori russi responsabili dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina, dai quali trae vantaggio.

3.6.2022

 

 

Ranel Assets Limited, Isole Vergini britanniche

Rayglow Limited, Cipro

ServerGroup LLC (Federazione russa)

KN-Holding LLC (Stati Uniti)

Nordgold

 

 

1157.

Mikhail Evgenievich MIZINTSEV

(russo: Михаил Евгеньевич МИЗИНЦЕВ)

Capo del Centro di controllo della difesa nazionale della Federazione russa, generale colonnello

Data di nascita: 10.9.1962

Luogo di nascita: Averinskaya, distretto di Syamzhensky, regione di Vologda.

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

Il generale colonnello Mikhail Mizintsev è a capo del Centro di controllo della difesa nazionale della Federazione russa. Mizintsev è soprannominato il "macellaio di Mariupol" ed è stato identificato come il comandante che ha condotto l’assedio di Mariupol, dove si è servito di tattiche utilizzate in precedenza nell’assedio di Aleppo (Siria), nel dirigere i bombardamenti di Mariupol a opera delle forze russe. Mizintsev è accusato in particolare di aver orchestrato i bombardamenti della città di Mariupol, che hanno ucciso migliaia di civili, compreso il bombardamento di un ospedale pediatrico di Mariupol e di un teatro, in cui sono rimasti uccisi centinaia di bambini. Mikhail Mizintsev è pertanto una persona fisica responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1158.

Elizaveta Dmitrievna PESKOVA

(russo: Елизавета Дмитриевна ПЕСКОВА)

Vicepresidente della Fondazione per lo sviluppo di iniziative storiche russo-francesi

Data di nascita: 9.1.1998

Luogo di nascita: Mosca, Federazione russa

Cittadinanza: russa

Sesso: femminile

Persona o persone associate: Dmitry Peskov (padre)

Elizaveta Peskova è la figlia di Dmitry Peskov, addetto stampa del presidente della Federazione russa, Vladimir Putin, che è stato inserito nell’elenco della decisione 2014/145/PESC.

Elizaveta Peskova è vicepresidente della Fondazione per lo sviluppo di iniziative storiche russo-francesi e fondatrice di una società di comunicazione. Ha ottenuto queste posizioni redditizie e conduce una vita all’insegna del lusso grazie ai legami di suo padre.

È pertanto associata a una persona inserita nell’elenco che ha sostenuto attivamente azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, nonché la stabilità e la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1159.

Nikolay Dmitrievich PESKOV

(alias Nikolay Dmitrievich CHOLES/CHOULZ)

(russo: Николай Дмитриевич ПЕСКОВ)

(alias Николай Дмитриевич ЧОУЛЗ)

Data di nascita: 3.2.1990

Luogo di nascita: Mosca, Federazione russa

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

Numero di passaporto: 721123760

Data di rilascio: 12.9.2012

Data di scadenza: 12.9.2022

Numero di carta d’identità nazionale: 4516913332

Persone associate: Dmitry Peskov (padre)

Nikolay Peskov è figlio di Dmitry Peskov, addetto stampa del presidente della Federazione russa, Vladimir Putin, che è stato inserito nell’elenco della decisione 2014/145/PESC.

Nikolay Peskov fa uso delle ricchezze e del denaro del padre, traendo quindi vantaggio direttamente dal suo stretto legame col padre. È pertanto associato a una persona inserita nell’elenco che ha sostenuto attivamente azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, nonché la stabilità e la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1160.

Tatiana Aleksandrovna NAVKA

(russo: Татьяна Александровна НАВКА)

Data di nascita: 13.4.1975

Luogo di nascita: Ucraina

Cittadinanza: russa

Sesso: femminile

Tatiana Navka è la moglie di Dmitry Peskov, addetto stampa del presidente della Federazione russa, Vladimir Putin, che è stato inserito nell’elenco della decisione 2014/145/PESC.

Tatiana Navka è comproprietaria di imprese e beni, situati, tra l’altro, nella penisola di Crimea annessa illegalmente dalla Federazione russa. Pertanto, sostiene azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina. Inoltre, è associata a una persona inserita nell’elenco che ha sostenuto attivamente azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, nonché la stabilità e la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1161.

Sergey Vladimirovich SAVOSTYANOV

(russo: Сергей Владимирович САВОСТЬЯНОВ)

Membro della Duma della Città di Mosca.

Data di nascita: 22.8.1984

Luogo di nascita: Lyubertsy, regione di Mosca, Federazione russa

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

Sergey Savostyanov è uno statista e politico russo. È stato eletto deputato della Duma della Città di Mosca l’8 settembre 2019.

Negando l’integrità territoriale di paesi indipendenti e promuovendo il ripristino dei confini dell’ex Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche, sostiene pubblicamente le azioni della Federazione russa in Ucraina. Pertanto, è responsabile di sostenere o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, nonché la stabilità e la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1162.

Andrei Yurievich LIPOV

(russo: Андрей Юрьевич ЛИПОВ)

Capo del servizio federale russo di supervisione delle comunicazioni, delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni di massa (Roskomnadzor)

Data di nascita: 23.11.1969

Luogo di nascita: Mosca, Federazione russa

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

Andrei Lipov è a capo del servizio federale russo di supervisione delle comunicazioni, delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni di massa (Roskomnadzor). Il Roskomnadzor è uno strumento essenziale per la messa in atto della censura e della repressione degli organi di informazione liberi in Russia.

In qualità di capo del Roskomnadzor, Andrei Lipov è responsabile di decisioni che hanno portato alla censura e alla chiusura di organi di informazione russi indipendenti.

Tali azioni creano uno spazio informativo censurato che promuove, sostiene e condona l’aggressione armata russa nei confronti dell’Ucraina.

3.6.2022

 

 

 

Inoltre, sotto la leadership di Andrei Lipov, il Roskomnadzor ha attivamente compromesso l’integrità territoriale dell’Ucraina attraverso il suo sostegno per le regioni separatiste in Ucraina, le cosiddette “repubbliche” nel Donbas e, in particolare, Denis Pushilin, capo della cosiddetta “Repubblica popolare di Donetsk”.

Lipov è pertanto responsabile di sostenere attivamente o realizzare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

 

1163.

Volodymir Vasilyovich SALDO

(ucraino: Володимир Васильович САЛЬДО)

Membro del consiglio comunale di Kherson, membro del “Comitato di salvezza per la pace e l’ordine” a Kherson.

Ex sindaco di Kherson (2002-2012) ed ex membro del Parlamento (Partito delle regioni, 2012-2014).

Data di nascita: 12.6.1956

Cittadinanza: ucraina

Sesso: maschile

Volodymir Saldo si è recato nel marzo 2022 a un raduno a sostegno dell’aggressione russa nei confronti dell’Ucraina, dopodiché ha partecipato alla creazione del cosiddetto “Comitato di salvezza per la pace e l’ordine”, un organo di collaborazione con l’occupazione russa nell’oblast di Kherson. Volodymir Saldo ha sostenuto e promosso politiche che compromettono l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

1164.

Kyrylo Sergiyovich STREMOUSOV

(ucraino: Кирило Сергiйович СТРЕМОУСОВ)

Presidente del “Comitato di salvezza per la pace e l’ordine” a Kherson

Data di nascita: 1976

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

Kyrylo Stremousov ha partecipato nel marzo 2022 alla creazione del cosiddetto “Comitato di salvezza per la pace e l’ordine”, un organo di collaborazione con l’occupazione russa nell’oblast di Kherson.

Stremousov ha sostenuto e promosso politiche che compromettono l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

1165.

Serhiy Mikolayovich CHEREVKO

(ucraino: Сергiй Миколайович ЧЕРЕВКО)

Membro del “Comitato di salvezza per la pace e l’ordine” a Kherson, ex vicesindaco di Kherson

Data di nascita: 11.8.1975

Cittadinanza: ucraina

Sesso: maschile

Serhiy Cherevko ha partecipato nel marzo 2022 alla creazione del cosiddetto “Comitato di salvezza per la pace e l’ordine”, un organo di collaborazione con l’occupazione russa nell’oblast di Kherson.

Cherevko ha sostenuto e promosso politiche che compromettono l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

1166.

Tetiana KUZMICH

(ucraino: Тетяна КУЗЬМIЧ)

Membro del “Comitato di salvezza per la pace e l’ordine” a Kherson

Ex vicesindaco di Kherson

Presidente dell’organizzazione della società civile “Comunità nazionale russa ‘Rusich’”

Data di nascita: 10.4.1968

Cittadinanza: ucraina

Sesso: femminile

Tetiana Kuzmich ha partecipato nel marzo 2022 alla creazione del cosiddetto “Comitato di salvezza per la pace e l’ordine”, un organo di collaborazione con l’occupazione russa nell’oblast di Kherson.

Kuzmich ha sostenuto e promosso politiche che compromettono l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

1167.

Galina Viktorivna DANILCHENCKO

(ucraino: Галина Вiкторiвна ДАНИЛЬЧЕНКО)

Nominata sindaca facente funzione di Melitopol dalle forze di occupazione russe

Data di nascita: 1964

Cittadinanza: ucraina

Sesso: femminile

Galina Danilchenko è la sindaca facente funzione della città di Melitopol.

È stata nominata in sostituzione del sindaco legittimo di Melitopol, rapito dalle forze russe il 4 marzo 2022. Ha inoltre rilasciato diverse dichiarazioni a sostegno della presenza russa in città e ha invitato la popolazione a non resistere all’occupante.

In tale veste ha pertanto sostenuto e promosso politiche che compromettono l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

1168.

Petr AKOPOV

(russo: Петр АКОПОВ)

Funzione: propagandista russo: editorialista presso RIA Novosti

Data di nascita 7.10.1968

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

Petr Akopov è un propagandista russo ed editorialista presso RIA Novsti, un’agenzia di stampa nazionale russa di proprietà statale sotto il controllo statale effettivo di Rossiya Segodnya. È una figura centrale della propaganda governativa e autore di articoli che negano il diritto dell’Ucraina a essere uno Stato e chiede la “denazificazione”, nonché la “de-Ucrainizzazione” del paese, promuovendo l’idea che l’Ucraina dovrebbe essere parte integrante della Russia.

Petr Akopov è pertanto responsabile di sostenere o attuare azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1169.

Timofey Nikolaevich SERGEYTSEV

(russo: Тимофей Николаевич СЕРГЕЙЦЕВ)

Funzione: propagandista russo: editorialista presso RIA Novosti

Data di nascita: 3.11.1963

Cittadinanza: russa

Sesso: maschile

Timofey Sergeytsev è un propagandista russo ed editorialista presso RIA Novsti, un’agenzia di stampa nazionale russa di proprietà statale sotto il controllo statale effettivo di Rossiya Segodnya. È una figura centrale della propaganda governativa e autore di articoli che negano il diritto dell’Ucraina a essere uno Stato e chiede la “denazificazione” nonché la “de-Ucrainizzazione” del paese, promuovendo l’idea che l’Ucraina dovrebbe essere parte integrante della Russia.

Timofey Sergeytsev è pertanto responsabile di sostenere o attuare azioni e politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1170.

Victoria NIKIFOROVA

(russo: Виктория НИКИФОРОВА)

Funzione: propagandista russa editorialista presso RIA Novosti

Data di nascita 12.6.1971

Luogo di nascita: Mosca, Federazione russa

Cittadinanza: russa

Sesso: femmina

Victoria Nikiforova è una propagandista russa ed editorialista presso RIA Novsti, un’agenzia di stampa nazionale russa di proprietà statale sotto il controllo statale effettivo di Rossiya Segodnya. È una figura centrale nella propaganda governativa e ha negato il diritto dell’Ucraina all’esistenza, nonché la capacità del popolo ucraino di decidere autonomamente. Descrive il popolo ucraino come “indottrinato” e “preso in ostaggio” e promuove pertanto un atteggiamento positivo nei confronti dell’aggressione russa contro l’Ucraina.

Victoria Nikiforova è pertanto responsabile di sostenere o attuare azioni e politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1171.

Alina Maratovna KABAEVA

(alias Alina Maratovna KABAYEVA)

(russo: Алина Маратовна КАБАЕВА)

Funzione: presidente del consiglio di amministrazione del National Media Group (NMG)

Data di nascita 12.5.1983

Luogo di nascita: Tashkent, Uzbekistan

Cittadinanza: russa

Sesso: femmina

Entità associata: National Media Group (NMG)

Alina Kabaeva è presidente del consiglio di amministrazione del National Media Group (NMG), un’azienda che detiene grandi partecipazioni in quasi tutti i principali media federali russi che riproducono la propaganda del governo russo. Ex ginnasta russa ed ex membro della Duma di Stato. È strettamente associata al presidente Vladimir Putin.

È pertanto responsabile di sostenere azioni e politiche che compromettono l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, o la stabilità o la sicurezza in Ucraina. Inoltre è associata a una persona inserita in elenco responsabile di azioni che compromettono l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, nonché la stabilità e la sicurezza in Ucraina, e di sostenere attivamente tali azioni.

3.6.2022

1172.

Aleksandra MELNICHENKO

(serbo: Александра МЕЉНИЧЕНКО)

Data di nascita: 21.4.1977

Luogo di nascita: Belgrado, Serbia

persona associata: Andrey Igorevich Melnichenko (moglie)

Cittadinanza: serba, croata

Sesso: femmina

N. di passaporto: passaporto croato n. 094949450 Data di scadenza: 23.12.2023

Aleksandra Melnichenko è la moglie di Andrey Igorevich Melnichenko, un industriale russo che detiene la proprietà del gruppo EuroChem, un’importante ditta produttrice di fertilizzanti, e dell’impresa carbonifera SUEK. Aleksandra Melnichenko approfitta del patrimonio del marito e trae vantaggio dalla ricchezza di quest’ultimo. Insieme a lui possiede due attici con un valore di oltre 30 milioni di dollari. Nel marzo 2022 Aleksandra Melnichenko ha sostituito il marito come titolare effettivo della Firstline Trust, gestita dalla Linetrust PTC Ltd, una società che rappresenta il titolare effettivo in ultima istanza del gruppo EuroChem.

È pertanto associata a un imprenditore di spicco che opera in settori economici che forniscono una notevole fonte di entrate al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina. Inoltre Andrey Igorevich Melnichenko sostiene o attua azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina, nonché la stabilità e la sicurezza in Ucraina.

3.6.2022

1173.

Eduard Yurevich KHUDAYNATOV

(Эдуард Юрьевич ХУДАЙНАТОВ)

Data di nascita: 11.9.1960

Luogo di nascita: Shymkent, URSS (ora Kazakhstan)

Cittadinanza: russa

Passaporto numero: 753296761 (russo)

Sesso: maschile

Eduard Yurevich Khudaynatov è un uomo d’affari russo che opera nel settore dell’energia. È proprietario di “Independent Oil and Gas Company” (NOC, JSC Neftegazholding), una delle maggiori società private russe e uno dei principali produttori di petrolio, che svolge attività di prospezione, esplorazione e sviluppo di giacimenti di petrolio e di gas, raffinazione del petrolio, nonché produzione e commercializzazione di prodotti petroliferi. Nel 2015 le entrate della società ammontavano a 2,2 miliardi di USD.

Negli ultimi anni la “Independent Oil and Gas Company” ha acquisito da Rosneft, società di proprietà statale, partecipazioni significative in società che operano nel settore dell’energia, unitamente alle loro licenze di estrazione. NOC partecipa inoltre, insieme a Rosneft, al progetto “Vostok Oil”. Negli ultimi anni Rosneft ha pagato a Khudaynatov 9,6 miliardi di USD in cambio di una società proprietaria di un giacimento petrolifero a Taimyr.

3.6.2022

 

 

 

Nel 2019 NOC e Rosneft hanno richiesto e ottenuto dal presidente Putin benefici in relazione alle loro attività di estrazione nell’Artico.

Khudaynatov è associato all’oligarca russo Igor Sechin e al presidente Vladimir Putin.

Khudaynatov e Sechin hanno lavorato insieme presso Rosneft e le loro società svolgono congiuntamente attività commerciali nel settore dell’energia.

Ha lavorato alla prima campagna elettorale presidenziale di Putin nel 2000, che ha condotto nella regione di Tyumen, dove è stato membro della Duma regionale dal 1997.

 

 

 

 

È stato insignito dell’ordine “al merito della patria” per “aver rafforzato la posizione della Russia sul mercato mondiale dell’energia e aver migliorato le sue prospettive di investimento”.

Eduard Yurevich Khudaynatov è pertanto un imprenditore di spicco che opera in settori economici che costituiscono una notevole fonte di reddito per il governo della Federazione russa. Trae vantaggio dal governo della Federazione russa ed è associato a persone inserite in elenco.

 

1174.

Pavel Evgenevich PRIGOZHIN

(Павел Евгеньевич ПРИГОЖИН)

Data di nascita: 1996

Cittadinanza: russa

Codice di identificazione fiscale 780103765308

Persone associate: Yevgeniy Viktorovich Prigozhin (padre), Lyubov Valentinovna Prigozhina (madre), Polina Evgenievna Prigozhina (sorella)

Entità associate: Lakhta Park, Lakhta Park Premium, Lakhta Plaza, Turtrans

Sesso: maschile

Pavel Prigozhin è il figlio di Yevgeniy Prigozhin, un importante uomo d’affari russo che ha stretti legami con il presidente Putin e il ministero della Difesa russo. Yevgeniy Prigozhin è il finanziatore del Wagner Group, un’entità militare non registrata con sede in Russia, di cui è a capo non ufficialmente, e responsabile dello schieramento dei mercenari in Ucraina.

Concord, nota anche come KOMBINAT PITANIYA KONKORD OOO, una società che Yevgeniy Prigozhin ha fondato e di cui è stato proprietario fino al novembre 2019, e un gruppo di altre società con cui ha legami, comprese le società Concord Management and Consulting LLC e Megaline LLC, hanno tratto vantaggio da grandi contratti pubblici con il ministero della Difesa russo a seguito dell’annessione illegale della Crimea da parte della Federazione russa e dell’occupazione dell’Ucraina orientale da parte di separatisti appoggiati dalla Russia.

3.6.2022

 

 

 

Pavel Prigozhin è proprietario di cinque società precedentemente di proprietà di sua madre Lyubov Valentinovna Prigozhina: Beta LLC, Turstatus, Lakhta Park Premium LLC, Lakhta Park LLC e Lakhta Plaza LLC.

È associato pertanto a imprenditori di spicco o persone giuridiche, entità o organismi che operano in settori economici che costituiscono una notevole fonte di reddito per il governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina.

 

1175.

Arkady Yurievich VOLOZH

(Аркадий Юрьевич ВОЛОЖ)

Funzione: cofondatore e amministratore delegato di Yandex N.V.

Data di nascita: 11.2.1964

Luogo di nascita: Atyrau, Repubblica socialista sovietica kazaka, URSS (ora Kazakhstan)

Cittadinanza: russa, maltese

Sesso: maschile

Arkady Yurievich Volozh è un imprenditore russo con interessi commerciali nei settori dell’informatica e della tecnologia. È fondatore e amministratore delegato di Yandex. Yandex è la più grande società di internet in Russia, che gestisce il motore di ricerca più popolare della Russia.

Banche russe di proprietà statale come Sberbank e VTB sono azionisti e investitori di Yandex.

Nel 2019 Yandex ha accettato una ristrutturazione che ha conferito una “golden share” a una nuova fondazione di interesse pubblico, istituita per “difendere gli interessi della Federazione russa”. Attraverso tale fondazione, il governo della Federazione russa può avere il diritto di veto su un elenco definito di questioni, quali la vendita di materiali di proprietà intellettuale e la vendita o il trasferimento dei dati personali degli utenti russi a società straniere, che si ritiene pregiudichino l’“interesse nazionale” della Russia. Yandex è inoltre responsabile della promozione dei media e delle narrazioni statali nei suoi risultati di ricerca, come anche dell’attribuzione di un posizionamento meno favorevole e della rimozione di contenuti critici riguardo al Cremlino, come quelli relativi alla guerra di aggressione della Russia nei confronti dell’Ucraina.

3.6.2022»;

 

 

 

Volozh è uno degli imprenditori di spicco che operano in settori economici che costituiscono una notevole fonte di reddito per il governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina. Inoltre, in qualità di fondatore e amministratore delegato di Yandex, sostiene, materialmente o finanziariamente, il governo della Federazione russa ed è responsabile del sostegno ad azioni o politiche che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

 

2.   ENTITÀ

 

Nome

Informazioni identificative

Motivi

Data di inserimento nell’elenco

«84.

JSC GARNIZON

(russo: АО Гарнизон)

Indirizzo: Kosmodamianskaya Naberezhnaya 24, Mosca, Russia 115035; building 1.

Recapito postale: Sadovnicheskaya 53, Mosca, Russia 115035

Telefono: +7 (499) 790-92-12

Sito web: http://ao-garnizon.ru

Email: info@ao-garnizon.ru

JSC Garnizon è una holding controllata dal ministero della Difesa della Federazione russa. La sua struttura comprende oltre 60 entità. Esegue i compiti stabiliti dal ministero della Difesa e tutela gli interessi delle forze armate della Federazione russa. Ha agito in qualità di amministrazione aggiudicatrice nell’ambito di appalti pubblici, nell’interesse del ministero della Difesa.

È pertanto una persona giuridica che fornisce un sostegno materiale o finanziario al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina.

3.6.2022

85.

JSC OBORONENERGO

(russo: АО Оборонэнерго)

Indirizzo: 107140, Mosca, 1st Krasnoselsky lane, 11, Russia

Telefono: +7 (495) 532-13-06

Sito web: https://oboronenergo.su

Email: info@oen.su

JSC Oboronenergo è un fornitore militare di energia elettrica che, nel quadro di appalti pubblici, fornisce servizi di fornitura di energia elettrica alle unità militari russe e ad altre entità controllate dal ministero della Difesa. Ha partecipato alla modernizzazione della base aerea militare di Korenovsk, utilizzata dalle forze armate della Federazione russa per sferrare attacchi contro obiettivi situati in Ucraina durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Ha pertanto fornito un sostegno materiale al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina, e ne ha tratto vantaggio. Ha inoltre sostenuto materialmente azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

86.

OJSC Ulyanovsk Automobile Plant (UAZ)

(russo: ООО “Ульяновский автомобильный завод” ( УАЗ))

Indirizzo: Moskovskoye Shosse, 92, Ulyanovsk, Ulyanovsk Oblast, 432008

Telefono: +7 (8422) 40-91-09

Sito web: https://uaz.global/

Email: mm.medvedev@dnd.team

UAZ è un costruttore russo di automobili. Fornisce alle forze armate della Federazione russa veicoli UAZ Patriot, utilizzati dall’esercito russo durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata nei confronti dell’Ucraina.

Fornisce pertanto un sostegno materiale al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina, e ne trae vantaggio. È responsabile di fornire un sostegno materiale ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

87.

JSC VOENTELECOM (VOYENTELEKOM)

(russo: АО “Воентелеком”)

Indirizzo: 107014, Russia, Mosca, st. Bolshaya Olenya, 15A, building 1

Telefono: +7 (495) 609-50-05, +7 (985) 900-50-05

Sito web: https://voentelecom.ru

Email: info@voentelecom.ru

Voentelecom è il principale fornitore di servizi di telecomunicazione del ministero della Difesa della Federazione russa. Il governo della Federazione russa ha riconosciuto Voentelecom come una società di rilevanza federale. Svolge attività di manutenzione e riparazione dell’infrastruttura informatica, di attrezzature per comunicazioni militari, di linee di comunicazione e di materiale di guerra elettronica delle forze armate della Federazione russa, anche sul territorio della Crimea e di Sebastopoli illegalmente annessi. Ha sviluppato un sistema unificato automatizzato di comunicazione digitale per l’esercito russo. Fornisce alla marina russa una comunicazione radio sicura a banda larga, anche sul territorio della penisola di Crimea annessa illegalmente. Voentelecom ha collaborato con Rostec per quanto riguarda lo sviluppo della norma LTE sul territorio della Crimea e di Sebastopoli illegalmente annessi.

3.6.2022

 

 

 

Ha pertanto fornito un sostegno materiale al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina, e ne ha tratto vantaggio. Ha inoltre sostenuto materialmente azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

 

88.

JSC VOENTORG

(russo: АО “Военторг”)

Indirizzo: Russia, Mosca, 115035, Sadovnicheskaya st., 55/26, building 3

Telefono: +7 (495) 609-5200

Sito web: http://www.oaovoentorg.ru

Email: info@oaovoentorg.ru

Entità associate: società controllate:

 

JSC ‘Voentorg-West’;

 

JSC ‘Voentorg-South’;

 

JSC ‘Voentorg-Center’;

 

JSC ‘Voentorg-Vostok’;

 

JSC ‘Voentorg-Moscow’;

 

Voentorg-Retail LLC

Voentorg è contraente del ministero della Difesa della Federazione russa. Fornisce servizi di catering e di lavanderia, come pure uniformi militari, alle forze armate della Federazione russa. Inoltre, la società controllata di Voentorg, Voentorg Retail, ha venduto magliette “Esercito russo” con il simbolo militare “Z” che è stato utilizzato dalla propaganda russa per promuovere l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Fornisce pertanto un sostegno materiale o finanziario al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina. Sostiene inoltre materialmente o finanziariamente azioni che compromettono o minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

89.

VOENTEKSTILPROM LLC

(russo: ООО ВоенТекстильПром)

Indirizzo: 115446, Mosca, Kolomensky proezd, 13a, Russia

Telefono: 8-499-444-32-84;

Fax: 8-499-611-90-46

Sito web: https://voentekstilprom.ru/

Email: office@vtpmsk.ru

Voentekstilprom produce capi di abbigliamento per le esigenze del governo della Federazione russa. Ha fornito capi di abbigliamento ai militari russi nell’ambito dell’ordine di difesa dello Stato. Produce le uniformi da campo della guardia nazionale russa e camicie per i soldati della marina russa e della guardia nazionale della Russia.

È pertanto una persona giuridica che fornisce un sostegno materiale o finanziario al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina, ovvero che ne trae vantaggio.

3.6.2022

90.

INDEPENDENT INSURANCE GROUP

(russo: СК НЕЗАВИСИМАЯ СТРАХОВАЯ ГРУППА)

Indirizzo: Vspolniy Pereulok 18, bldg. 2, Mosca, 123001

Telefono: +7 (495) 926-72-70; 788-81-19

Fax: +7 (495) 788-81-16

Sito web: www.nsg-ins.ru

E-mail: info@nsg-ins.ru

Independent Insurance Group Ltd è un assicuratore di società dell’industria russa della difesa. Figura nella lista degli assicuratori che offrono servizi assicurativi per il trasporto internazionale di beni militari. Coopera con società russe di proprietà dello Stato, e le assicura, soprattutto nel settore militare e della difesa. Independent Insurance Group Ltd è stato il principale assicuratore per i rischi di Rostec, la conglomerata statale russa nel settore della difesa. La società figura tra gli sponsor e i partecipanti del forum militare-tecnico internazionale “Army2022”, organizzato dal ministero della difesa della Federazione russa.

3.6.2022

 

 

 

Pertanto, è responsabile di fornire un sostegno materiale o finanziario ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina. Fornisce inoltre un sostegno materiale o finanziario al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina, o ne trae vantaggio.

 

91.

PJSC KAMAZ alias KAMAZ PTC

(russo: ПАО “КАМАЗ”)

Indirizzo: Avtozavodskiy Prospekt, 2, Naberezhnye Chelny, Repubblica del Tatarstan, 423827

Telefono: +7 (800) 555-00-99

Sito web: https://kamaz.ru/en

Email: callcentre@kamaz.ru

KAMAZ è uno sviluppatore e fabbricante russo di veicoli e attrezzature militari. Ha prodotto veicoli di tipo KAMAZ-5350, KAMAZ-6350 e KAMAZ 6560, che sono stati utilizzati dalle forze armate della Federazione russa durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Pertanto, è responsabile di fornire un sostegno materiale o finanziario ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

92.

Gruppo di società JSC KRONSHTADT TEKHNOLOGII

(russo: Кронштадт-технологии группа компаний АО)

Indirizzo: 115432, Mosca, Andropov Ave., 18, bldg. 9, Descartes Business Center, Russia / 199178, San Pietroburgo, Maly prospekt Vasilievsky island, 54/4

Telefono: +7 (495) 748-35-77,

+7 (495) 230-00-36 (Mosca);

+7 (812) 449-90-90 (San Pietroburgo)

Sito web: https://kronshtadt.ru

Email: uav@kronshtadt.ru; office@kronshtadt.ru

JSC Kronshtadt Tekhnologii è un appaltatore militare russo che sviluppa e fabbrica attrezzature, software e soluzioni integrate per i velivoli senza equipaggio e per l’industria russa della difesa. Le forze armate della Federazione russa hanno utilizzato velivoli senza equipaggio Orion fabbricati da Kronshtadt Tekhnologii durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Pertanto, è responsabile di fornire un sostegno materiale o finanziario ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

93.

Società di gestione Tatneft-Neftekhim LLC

(russo: OOO УК Татнефть-Нефтехим)

Indirizzo: 423580, Repubblica del Tatarstan, Nizhnekamsk-10, PO Box 1, AIK-24, Russia

Telefono: +7(8555) 49-73-42, +7(8555) 49-75-86,

Fax: +7(8555) 49-75-86

Sito web: www.neftehim.tatneft.ru

Email: nhk@tnnh.tatneft.ru

Entità associate:

JSC Nizhnekamskshina;

LLC Nizhnekamsk Truck Tyre Factory

Nizhnekamsk SSC Tyre Factory;

JSC Nizhnekamsktekhuglerod;

JSC Nizhnekamsk Mechanical Plant);

TD ‘Kama’ Trading House;

LLC ‘Kama’ Scientific & Technical Center;

La società di gestione Tatneft-Neftekhim gestisce e coordina le società di pneumatici controllate da Tatneft, che comprendono TD KAMA, Nizhnekamskshina e Nizhnekamsk All-Steel Tyre Plant. Unisce tutte le imprese di Tatneft nel settore degli pneumatici e ne gestisce la produzione, i processi di pianificazione, le operazioni commerciali, le risorse umane e le pubbliche relazioni.

TD KAMA, distributore generale dei prodotti del settore pneumatici di Tatneft, fornisce pneumatici alle forze armate della Federazione russa e alla guardia nazionale della Federazione russa. Nizhnekamskshina fabbrica gli pneumatici montati sui veicoli corazzati di tipo K4386 Typhoon-VDV. I prodotti di Nizhnekamsk All-Steel Tyre Plant comprendono gli pneumatici KAMA NU402 che sono montati sui veicoli per la mobilità della fanteria Tigr muniti di missili mobili anticarro Kornet. Le forze armate della Federazione russa hanno utilizzato veicoli corazzati di tipo K4386 Typhoon-VDV, veicoli per la mobilità della fanteria Tigr e missili mobili anticarro Kornet durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

3.6.2022

 

 

LLC TATNEFT-Neftekhimsnab;

JSC Yarpolimermash-Tatneft;

LLC Energoshinservis

Pertanto, è responsabile di fornire un sostegno materiale ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina. Fornisce inoltre un sostegno materiale al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina.

 

94.

Nizhnekamsk All-Steel Tyre Plant, LLC

(russo: ООО Нижнекамский завод грузовых шин)

Indirizzo: 423580, Nizhnekamsk, zona industriale, Repubblica del Tatarstan, Russia

Telefono: +7 (8555) 49-73-40

Sito web: https://cmk.tatneft.ru/?lang=ru

Email: nkastp@tatneft.ru

Entità associate:

Tatneft

Trading House KAMA

Società di gestione Tatneft-Neftekhim

Nizhnekamskshina

Nizhnekamsk All-Steel Tyre Plant produce pneumatici interamente in acciaio. È una società controllata di Tatneft. I suoi prodotti sono forniti al ministero della Difesa della Federazione russa.

Fabbrica pneumatici KAMA NU402, che sono montati sui veicoli per la mobilità della fanteria Tigr muniti di missili mobili anticarro Kornet. Le forze armate della Federazione russa hanno utilizzato veicoli per la mobilità della fanteria Tigr e missili mobili anticarro Kornet durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Pertanto, è responsabile di fornire un sostegno materiale ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina. Fornisce inoltre un sostegno materiale al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina.

3.6.2022

95.

PJSC Nizhnekamskshina

(russo: ПАО “Нижнекамскшина”)

Indirizzo: 423570, Repubblica del Tatarstan, Nizhnekamsk, Russia

Telefono: +8 555 49-79-30,

fax: + 8 555 24-15-70

Sito web: https://shinakama.tatneft.ru

Email: nksh@tatneft.ru

Entità associate:

Tatneft

Trading House KAMA

Società di gestione Tatneft-Neftekhim

Nizhnekamsk All-Steel Tyre Plant

Nizhnekamskshina è il maggiore produttore di pneumatici russo. È una società controllata di Tatneft. Produce pneumatici sotto i marchi KAMA e Viatti. I suoi prodotti comprendono pneumatici a duplice uso e pneumatici militari forniti al governo della Federazione russa. Fabbrica gli pneumatici montati sui veicoli corazzati di tipo K4386 Typhoon-VDV. Le forze armate della Federazione russa hanno utilizzato veicoli corazzati di tipo K4386 Typhoon-VDV durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Pertanto, è responsabile di fornire un sostegno materiale ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina. Fornisce inoltre un sostegno materiale al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina.

3.6.2022

96.

LLC TD KAMA

(russo: ООО ТД „КАМА”)

Indirizzo: 423570, Russia, Repubblica del Tatarstan, Nizhnekamsk, Territoriya Promzona, AIK-24, room 402

Telefono: +7 (8555) 24-10-00, 24-10-10

Sito web: https://www.td-kama.com

Email: info@td-kama.com

TD KAMA è un distributore generale dei prodotti del settore degli pneumatici di Tatneft, fabbricati da Nizhnekamsk All-Steel Tyre Plant e da Nizhnekamskshina. Fornisce pneumatici alle forze armate della Federazione russa e alla guardia nazionale della Federazione russa.

I prodotti di Nizhnekamskshina distribuiti da TD KAMA comprendono pneumatici a duplice uso e pneumatici militari forniti al governo della Federazione russa. Nizhnekamskshina fabbrica gli pneumatici montati sui veicoli corazzati di tipo K4386 Typhoon-VDV. I prodotti di Nizhnekamsk All-Steel Tyre Plant distribuiti da TD KAMA comprendono pneumatici di tipo KAMA NU402, che sono montati sui veicoli per la mobilità della fanteria Tigr muniti di missili mobili anticarro Kornet. Le forze armate della Federazione russa hanno utilizzato veicoli corazzati di tipo K4386 Typhoon-VDV, veicoli per la mobilità della fanteria Tigr e missili mobili anticarro Kornet durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

3.6.2022

 

 

 

Pertanto, è responsabile di fornire un sostegno materiale ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina. Fornisce inoltre un sostegno materiale al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina.

 

97.

OJSC Balashikha Casting and Mechanical Plant

(russo: ОАО Балашихинский литейно-механический завод)

alias OJSC BLMZ

(russo: ОАО БЛМЗ)

Indirizzo: Entuziastov sh., 4, Balashikha, Moskovskaya oblast, 143900, Federazione russa

Telefono: +7 (495) 639-94-94

Sito web: https://www.blmz.ru

Email: info@blmz.ru

BLMZ è un impianto meccanico e di stampaggio russo. Fornisce materiali utilizzati per la produzione di armi ai fornitori di attrezzature militari russi che sono stati sanzionati dall’Unione in considerazione delle azioni della Russia che destabilizzano la situazione in Ucraina.

Si è aggiudicato contratti di fornitura alle forze armate della Federazione russa. Fornisce attrezzature e materiali per la produzione di diversi aeromobili ed elicotteri, compreso l’Ka-52 che è stato utilizzato dalle forze armate della Federazione russa durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

3.6.2022

 

 

 

Pertanto, è responsabile di fornire un sostegno materiale ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina. Fornisce inoltre un sostegno materiale al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina, e ne trae vantaggio.

 

98.

JSC REMDIZEL

(russo: АО “Ремдизель”)

Indirizzo: 423800, Repubblica del Tatarstan, Naberezhnye Chelny, Menzelinsky tract, 40, Russia

Telefono: +7 (8552) 55-15-88 / 7 (8552) 30-80-00

Sito web: http://www.remdizel.com

Email: remdizel@kamaz.ru

Entità associate:

KAMAZ

Remdizel produce e ripara veicoli a ruote e a cingoli. Produce veicoli di tipo Typhoon K-63968 Mine-Resistant Ambush Protected, che sono stati utilizzati dalle forze armate della Federazione russa durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Pertanto, è responsabile di fornire un sostegno materiale o finanziario ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

99.

JSC SUKHOI Company

(russo: ПАО Компания „Сухой“)

Indirizzo: 125284, Russia, Mosca, st. Polikarpova, 23B, PO box 604

Telefono: +7 (499) 550-01-06

Sito web: https://www.sukhoi.org

Email: info@sukhoi.org

Entità associate:

United Aircraft Corporation (società madre)

Sukhoi è un produttore di aeromobili russo. Le forze armate della Federazione russa hanno utilizzato aerei da combattimento fabbricati da Sukhoi durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Pertanto, è responsabile di fornire un sostegno materiale o finanziario ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina.

3.6.2022

100.

JSC “121 AIRCRAFT REPAIR PLANT”

(russo: Акционерное общество „121 авиационный ремонтный завод”)

Indirizzo: Russia, 143079, regione di Mosca, Odintsovo, Stary Gorodok, st. Postal, 10

Telefono: +7(498) 677-95-11

Sito web: https://121arz.ru

Email: info@121arz.ru

121 Aircraft Repair Plant ripara aerei Su-25, Su-27 e MiG-29. È l’unica impresa in Russia a riparare gli aerei Su-25 aggiornandoli simultaneamente alla versione Su-25 SM. Aerei Su-25 SM sono stati utilizzati dalle forze armate della Federazione russa durante l’aggressione militare non provocata e ingiustificata della Russia nei confronti dell’Ucraina.

Pertanto, 121 Aircraft Repair Plant è responsabile di fornire un sostegno materiale ad azioni che hanno compromesso o minacciato l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza dell’Ucraina. Fornisce inoltre un sostegno materiale o finanziario al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina, o ne trae vantaggio.

3.6.2022

101.

National Settlement Depository (NSD)

(russo: Национальный расчетный депозитарий)

Indirizzo: Spartakovskaya street 12, 105066, Mosca, Federazione russa

Tipo di entità: ente creditizio non bancario — Società per azioni

Data di registrazione: 27.6.1996

Numero di registrazione statale: 3294

Numero principale di registrazione presso lo Stato: 1027739132563

Codice di identificazione fiscale: 7702165310 / 770101001

Sede principale: Federazione russa

NSD è un ente finanziario russo non bancario e depositario centrale di titoli della Russia. È il più grande depositario di titoli in Russia in base al valore di mercato dei titoli azionari e di debito detenuti in custodia e l’unico ad avere accesso al sistema finanziario internazionale.

È riconosciuto dal governo e dalla Banca centrale russa come un ente finanziario russo di importanza sistemica. Svolge un ruolo fondamentale in ciò che attiene al funzionamento del sistema finanziario russo e al collegamento di quest’ultimo con il sistema finanziario internazionale e consente pertanto direttamente e indirettamente al governo russo di realizzare le sue attività, attuare le sue politiche e mobilitare le sue risorse.

3.6.2022».

 

 

Entità associate: azionista di maggioranza/società madre al 99,997 % (non quotata individualmente):

società per azioni di diritto pubblico “Moscow Exchange MICEX-RTS” (Borsa di Mosca o MOEX) Indirizzo registrato: 13, Bolshoy Kislovsky per, 125009 Mosca, Federazione russa,

Codice di identificazione fiscale numero: 7702077840

Numero principale di registrazione presso lo Stato: 1027739387411

È quasi interamente di proprietà della Borsa di Mosca, che ha la missione di fornire un accesso esaustivo ai mercati finanziari russi. La Borsa di Mosca è a sua volta, per il suo ruolo e i suoi azionisti, sotto un elevato grado di controllo da parte del governo russo. NSD è pertanto un’entità o un organismo che fornisce un sostegno materiale o finanziario al governo della Federazione russa, responsabile dell’annessione della Crimea e della destabilizzazione dell’Ucraina.

 


Top