EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32006D0540

2006/540/CE: Decisione della Commissione, dell’ 11 aprile 2006 , sull’assegnazione di quantitativi di sostanze controllate consentite per usi essenziali nella Comunità nel 2006 ai sensi del regolamento (CE) n. 2037/2000 del Parlamento europeo e del Consiglio [notificata con il numero C(2006) 1483] (Testo rilevante ai fini del SEE)

OJ L 214, 4.8.2006, p. 35–49 (ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, IT, LV, LT, HU, NL, PL, PT, SK, SL, FI, SV)
OJ L 118M , 8.5.2007, p. 1030–1044 (MT)

No longer in force, Date of end of validity: 31/12/2006

ELI: http://data.europa.eu/eli/dec/2006/540/oj

4.8.2006   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 214/35


DECISIONE DELLA COMMISSIONE

dell’11 aprile 2006

sull’assegnazione di quantitativi di sostanze controllate consentite per usi essenziali nella Comunità nel 2006 ai sensi del regolamento (CE) n. 2037/2000 del Parlamento europeo e del Consiglio

[notificata con il numero C(2006) 1483]

(I testi in lingua danese, estone, finlandese, francese, inglese, italiana, olandese, slovena, spagnola, svedese e tedesca sono i soli facenti fede)

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(2006/540/CE)

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea,

visto il regolamento (CE) n. 2037/2000 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 giugno 2000, sulle sostanze che riducono lo strato di ozono (1), in particolare l’articolo 3, paragrafo 1,

considerando quanto segue:

(1)

La Comunità ha già proceduto ad eliminare gradualmente la produzione e il consumo di clorofluorocarburi, altri clorofluorocarburi completamente alogenati, halon, tetracloruro di carbonio, 1,1,1-tricloroetano, idrobromofluorocarburi e bromoclorometano.

(2)

Ogni anno la Commissione deve stabilire gli usi essenziali di queste sostanze controllate, le quantità utilizzabili e le imprese che ne possono fare uso.

(3)

La decisione IV/25 delle parti del protocollo di Montreal sulle sostanze che riducono lo strato di ozono (di seguito «protocollo di Montreal») stabilisce i criteri sulla base dei quali la Commissione determina gli usi essenziali e autorizza la produzione e il consumo necessari a soddisfare gli usi essenziali di sostanze controllate nel territorio di ciascuna delle parti.

(4)

La decisione XV/8 delle parti del protocollo di Montreal autorizza la produzione e il consumo necessari a soddisfare gli usi essenziali delle sostanze controllate di cui agli allegati A, B e C (sostanze dei gruppi II e III) del suddetto protocollo per le attività di laboratorio e di analisi elencate nell’allegato IV della relazione della settima riunione delle parti, alle condizioni specificate nell’allegato II della relazione della sesta riunione delle parti e nelle decisioni VII/11, XI/15 e XV/5 delle parti del protocollo di Montreal. La decisione XVII/10 delle parti del protocollo di Montreal autorizza la produzione e il consumo delle sostanze controllate di cui all’allegato E del suddetto protocollo necessari a soddisfare gli usi del bromuro di metile per scopi di laboratorio e di analisi.

(5)

In conformità al paragrafo 3 della decisione XII/2 delle parti del protocollo di Montreal sulle misure atte a favorire il passaggio ad inalatori-dosatori privi di clorofluorocarburi tutti gli Stati membri hanno notificato (2) al Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente che i clorofluorocarburi (CFC) non sono più essenziali per la produzione di inalatori-dosatori contenenti salbutamolo destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea.

L’Austria, il Belgio, la Repubblica ceca, la Danimarca, l’Estonia, la Germania, la Grecia, l’Ungheria, la Lettonia, la Lituania, la Norvegia, il Portogallo, i Paesi Bassi, la Repubblica slovacca e la Slovenia hanno notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti principi attivi appartenenti alla categoria terapeutica dei «broncodilatatori beta-agonisti a breve durata di azione», in particolare terbutalina (3), fenoterolo, orciprenalina, reproterolo, carbuterolo, esoprenalina, pirbuterolo, clenbuterolo, bitolterolo e procaterolo.

Il Belgio, la Repubblica ceca, l’Estonia, la Germania, l’Ungheria, la Lettonia, i Paesi Bassi, la Repubblica slovacca, la Slovenia e la Svezia hanno notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti principi attivi appartenenti alla categoria terapeutica degli «steroidi inalati», in particolare beclometasone, desametasone, flunisolide, fluticasone, budesonide (4) e triamcinolone.

La Danimarca (beclometasone, fluticasone), l’Irlanda (beclometasone, fluticasone), la Finlandia (beclometasone, fluticasone), la Francia (beclometasone, fluticasone), l’Italia (beclometasone, fluticasone, budesonide), Malta (fluticasone, budesonide), il Portogallo (fluticasone, budesonide), la Slovenia (beclometasone, fluticasone, budesonide), la Spagna (beclometasone, fluticasone) e il Regno Unito (fluticasone) hanno notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti i principi attivi appartenenti alla categoria terapeutica degli «steroidi inalati» indicati tra parentesi dopo il nome dello Stato membro.

Il Belgio, la Repubblica ceca, la Danimarca, l’Estonia, la Finlandia, la Francia, la Germania, la Grecia, la Lettonia, i Paesi Bassi, la Repubblica slovacca e la Slovenia hanno notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti principi attivi appartenenti alla categoria terapeutica degli «antinfiammatori non steroidei», in particolare acido cromoglicico e nedocromile.

Il Portogallo ha notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti il principio attivo acido cromoglicico. La Spagna ha notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti il principio attivo nedocromile.

Il Belgio, Cipro, la Repubblica ceca, la Danimarca, l’Estonia, la Finlandia, la Germania, la Grecia, l’Ungheria, l’Irlanda, la Lettonia, Malta, i Paesi Bassi, la Repubblica slovacca, la Spagna, la Svezia e il Regno Unito hanno notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti principi attivi appartenenti alla categoria terapeutica dei «broncodilatatori anticolinergici», in particolare ipatropio bromuro e ossitropio bromuro.

Il Portogallo ha notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti il principio attivo ipatropio bromuro.

La Germania ha notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti i principi attivi appartenenti alla categoria terapeutica dei «broncodilatatori beta-agonisti a lunga durata di azione», in particolare formoterolo e salmeterolo.

L’Italia ha notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti il principio attivo formoterolo.

La Germania e i Paesi Bassi hanno notificato all’UNEP che l’uso dei CFC non è considerato essenziale per la produzione di inalatori-dosatori destinati all’immissione sul mercato della Comunità europea contenenti combinazioni di principi attivi.

L’articolo 4, paragrafo 4, punto i), lettera b), del regolamento (CE) n. 2037/2000 vieta l’uso e l’immissione sul mercato dei CFC, salvo qualora tali sostanze siano considerate essenziali alle condizioni stabilite all’articolo 3, paragrafo 1, del suddetto regolamento. Le decisioni relative al carattere non essenziale dei CFC hanno pertanto determinato una riduzione della domanda di CFC da utilizzare negli inalatori-dosatori immessi sul mercato della Comunità europea. Inoltre, l’articolo 4, paragrafo 6, del regolamento (CE) n. 2037/2000 vieta l’importazione e l’immissione sul mercato di inalatori-dosatori contenenti clorofluorocarburi, salvo qualora i CFC contenuti in questi prodotti siano considerati essenziali, alle condizioni stabilite all’articolo 3, paragrafo 1, del medesimo regolamento.

(6)

L’8 luglio 2005 la Commissione ha pubblicato una comunicazione (5) destinata alle imprese della Comunità (UE-25) che desiderano essere prese in considerazione dalla Commissione ai fini dell’impiego di sostanze controllate per usi essenziali nella Comunità nel 2006 e ha ricevuto le dichiarazioni relative agli usi essenziali previsti nel 2006.

(7)

Al fine di garantire che le imprese e gli operatori interessati possano continuare ad avvalersi per tempo del sistema di licenze, è opportuno che la presente decisione si applichi a decorrere dal 1o gennaio 2006.

(8)

Le misure di cui alla presente decisione sono conformi al parere del comitato di gestione istituito dall’articolo 18, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 2037/2000,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

1.   La quantità di sostanze controllate del gruppo I (clorofluorocarburi 11, 12, 113, 114 e 115) soggette al regolamento (CE) n. 2037/2000 che possono essere utilizzate per usi medici essenziali nella Comunità nel 2006 è di 539 000,00 kg PRO (6).

2.   La quantità di sostanze controllate del gruppo I (clorofluorocarburi 11, 12, 113, 114 e 115) e II (altri clorofluorocarburi completamenti alogenati) soggette al regolamento (CE) n. 2037/2000 che possono essere utilizzate per usi essenziali di laboratorio nella Comunità nel 2006 è di 256 761,86 kg PRO.

3.   La quantità di sostanze controllate del gruppo III (halon) soggette al regolamento (CE) n. 2037/2000 che possono essere utilizzate per usi essenziali di laboratorio nella Comunità nel 2006 è di 482,70 kg PRO.

4.   La quantità di sostanze controllate del gruppo IV (tetracloruro di carbonio) soggette al regolamento (CE) n. 2037/2000 che possono essere utilizzate per usi essenziali di laboratorio nella Comunità nel 2006 è di 149 641,536 kg PRO.

5.   La quantità di sostanze controllate del gruppo V (1,1,1-tricloroetano) soggette al regolamento (CE) n. 2037/2000 che possono essere utilizzate per usi essenziali di laboratorio nella Comunità nel 2006 è di 754,00 kg PRO.

6.   La quantità di sostanze controllate del gruppo VI (bromuro di metile) soggette al regolamento (CE) n. 2037/2000 che possono essere utilizzate per attività di laboratorio e di analisi nella Comunità nel 2006 è di 300,00 kg PRO.

7.   La quantità di sostanze controllate del gruppo VII (idrobromofluorocarburi) soggette al regolamento (CE) n. 2037/2000 che possono essere utilizzate per usi essenziali di laboratorio nella Comunità nel 2006 è di 4,49 kg PRO.

8.   La quantità di sostanze controllate del gruppo IX (bromoclorometano) soggette al regolamento (CE) n. 2037/2000 che possono essere utilizzate per usi essenziali di laboratorio nella Comunità nel 2006 è di 13,308 kg PRO.

Articolo 2

Gli inalatori-dosatori contenenti clorofluorocarburi elencati nell’allegato I non possono essere immessi sul mercato qualora l’autorità competente abbia stabilito che in tali mercati l’uso degli inalatori-dosatori contenenti clorofluorocarburi non è essenziale.

Articolo 3

Nel periodo compreso tra il 1o gennaio e il 31 dicembre 2006 si applicano le seguenti regole:

1)

alle imprese elencate nell’allegato II sono assegnate quote di clorofluorocarburi 11, 12, 113, 114 e 115 per usi medici essenziali;

2)

alle imprese elencate nell’allegato III sono assegnate quote di clorofluorocarburi 11, 12, 113, 114 e 115 e di altri clorofluorocarburi completamente alogenati per usi essenziali di laboratorio;

3)

alle imprese elencate nell’allegato IV sono assegnate quote di halon per usi essenziali di laboratorio;

4)

alle imprese elencate nell’allegato V sono assegnate quote di tetracloruro di carbonio per usi essenziali di laboratorio;

5)

alle imprese elencate nell’allegato VI sono assegnate quote di 1,1,1-tricloroetano per usi essenziali di laboratorio;

6)

alle imprese elencate nell’allegato VII sono assegnate quote di bromuro di metile da utilizzare per usi critici in attività di laboratorio e di analisi;

7)

alle imprese elencate nell’allegato VIII sono assegnate quote di idrobromofluorocarburi per usi essenziali di laboratorio;

8)

alle imprese elencate nell’allegato IX sono assegnate quote di bromoclorometano per usi essenziali di laboratorio;

9)

le quote di clorofluorocarburi 11, 12, 113, 114 e 115, altri clorofluorocarburi completamente alogenati, tetracloruro di carbonio, 1,1,1-tricloroetano, idrobromofluorocarburi e bromoclorometano per usi essenziali sono indicate nell’allegato X.

Articolo 4

La presente decisione si applica dal 1o gennaio 2006 e cessa di essere in vigore il 31 dicembre 2006.

Articolo 5

Le seguenti imprese sono destinatarie della presente decisione:

 

3M Health Care Ltd

3M House Morley Street

Loughborough

Leicestershire LE11 1EP

United Kingdom

 

Bespak PLC

North Lynn Industrial Estate

King's Lynn

PE30 2JJ — Norfolk

United Kingdom

 

Boehringer Ingelheim GmbH

Binger Straße 173

D-55216 Ingelheim am Rhein

Per conto della Boehringer Ingelheim (Francia)

 

Chiesi Farmaceutici SpA

Via Palermo, 26/A

I-43100 Parma

 

IVAX Ltd

Unit 301 Industrial Park

Waterford

Ireland

 

Laboratorio Aldo Union SA

Baronesa de Maldá, 73

Espluges de Llobregat

E-08950 Barcelona

 

SICOR SpA

Via Terrazzano, 77

I-20017 Rho (MI)

 

Valeas SpA Pharmaceuticals

Via Vallisneri, 10

I-20133 Milano

 

Valvole Aerosol Research Italiana (VARI)

Spa — LINDAL Group Italia

Via del Pino, 10

I-23854 Olginate (LC)

 

Acros Organics bvba

Janssen Pharmaceuticalaan 3o

B-2440 Geel

 

Airbus France

route de Bayonne 316

F-31300 Toulouse

 

Biosolove B.V.

Waalreseweg 17

5554 HA Valkenswaard

Nederland

 

Bie & Berntsen

Sandbækvej 7

DK-2610 Roedovre

 

Carlo Erba Reactifs-SDS

Z.I. de Valdonne, BP 4

F-13124 Peypin

 

CNRS — Groupe de Physique des Solides

Université Paris, 7 Denis Diderot & Paris

6 Pierre et Marie Curie

F-75251 Paris Cedex 5

 

Health Protection Inspectorate-Laboratories

Paldiski mnt 81

EE-10617 Tallinn

 

Honeywell Fluorine Products Europe

Kempenweg 90

P.O. Box 264

6000 AG Weert

Nederland

 

Honeywell Specialty Chemicals

Wunstorfer Straße 40

Postfach 100262

D-30918 Seelze

 

Ineos Fluor Ltd

PO Box 13, The Heath

Runcorn Cheshire WA7 4QF

United Kingdom

 

Institut Scientifique de Service Public (ISSeP)

Rue du Chéra, 200

B-4000 Liège

 

Katholieke Universiteit Leuven

Krakenstraat 3

B-3000 Leuven

 

LGC Promochem GmbH

Mercatorstraße 51

D-46485 Wesel

 

Mallinckrodt Baker BV

Teugseweg 20

7418 AM Deventer

Nederland

 

Merck KgaA

Frankfurter Straße 250

D-64271 Darmstadt

 

Mikro+Polo d.o.o.

Lackova 78

SLO-2000 Maribor

 

Ministry of Defense

Directorate Material RNL Navy

PO Box 2070

2500 ES The Hague

Nederland

 

Panreac Química SA

Riera de Sant Cugat 1

E-08110 Montcada I Reixac (Barcelona)

 

Sanolabor d.d.

Leskovškova 4

SLO-1000 Ljubljana

 

Sigma Aldrich Logistik GmbH

Riedstraße 2

D-89555 Steinheim

 

Sigma Aldrich Chimie SARL

80, rue de Luzais

L'isle-d'abeau Chesnes

F-38297 Saint-Quentin-Fallavier

 

Sigma Aldrich Company Ltd

The Old Brickyard

New Road Gillingham SP8 4XT

United Kingdom

 

Sigma Aldrich Laborchemikalien

Wunstorfer Straße 40

Postfach 100262

D-30918 Seelze

 

Sigma Aldrich Chemie GmbH

Riedstraße 2

D-89555 Steinheim

 

Tazzetti Fluids S.r.l.

Corso Europa, 600/a

I-10088 Volpiano (TO)

 

University of Technology Vienna

Institut of Industrial Electronics&Material Science

Gusshausstraße 27-29

A-1040 Wien

 

VWR I.S.A.S.

201, rue Carnot

F-94126 Fontenay-sous-Bois

 

YA-Kemia Oy — Sigma Aldrich Finland

Teerisuonkuja 4

FI-00700 Helsinki

Fatto a Bruxelles, l'11 aprile 2006.

Per la Commissione

Stavros DIMAS

Membro della Commissione


(1)  GU L 244 del 29.9.2000, pag. 1. Regolamento modificato da ultimo dal regolamento (CE) n. 29/2006 della Commissione (GU L 6 dell’11.1.2006, pag. 27).

(2)  www.unep.org/ozone/Information_for_the_Parties/3Bi_dec12-2-3.asp

(3)  Tranne la Danimarca.

(4)  Tranne la Svezia.

(5)  GU C 168 dell’8.7.2005, pag. 20.

(6)  Potenziale di riduzione dell’ozono.


ALLEGATO I

In conformità al paragrafo 3 della decisione XII/2 sulle misure atte a favorire il passaggio ad inalatori-dosatori privi di clorofluorocarburi, adottata in occasione della dodicesima riunione delle parti del protocollo di Montreal, le parti di seguito indicate hanno stabilito che, data l’esistenza di inalatori-dosatori privi di clorofluorocarburi, i CFC non sono più considerati essenziali, ai sensi del protocollo, se utilizzati in combinazione con i seguenti principi attivi:

Tabella 1

Paese

Broncodilatatori beta-agonisti a breve durata di azione

Salbutanoloamol

Terbutalinaaae

Fenoterol

Orciprenaline

Reproterol

Carbuterolo

Esooprenaline

Pirbuterolo

Clenbuterolo

Bitolterolo

Procaterolo

Austria

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Belgio

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Cipro

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Repubblica ceca

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Danimarca

X

 

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Estonia

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Finlandia

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Francia

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Germania

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Grecia

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Ungheria

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Irlanda

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Italia

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lettonia

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Lituania

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Lussemburgo

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Malta

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Paesi Bassi

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Polonia

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Portogallo

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Norvegia

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Repubblica slovacca

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Slovenia

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

X

Spagna

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Svezia

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Regno Unito

X

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: www.unep.org/ozone/Information_for_the_Parties/3Bi_dec12-2-3.asp


Tabella 2

Paese

Steroidi inalati

Beclometasone

Desametasone

Flunisolide

Fluticasone

Budesonide

Triamcinolone

Austria

 

 

 

 

 

 

Belgio

X

X

X

X

X

X

Cipro

 

 

 

 

 

 

Rep. ceca

X

X

X

X

X

X

Danimarca

X

 

 

X

 

 

Estonia

X

X

X

X

X

X

Finlandia

X

 

 

X

 

 

Francia

X

 

 

X

 

 

Germania

X

X

X

X

X

X

Grecia

 

 

 

 

 

 

Ungheria

X

X

X

X

X

X

Irlanda

X

 

 

X

 

 

Italia

X

 

 

X

X

 

Lettonia

X

X

X

X

X

X

Lituania

 

 

 

 

 

 

Lussemburgo

 

 

 

 

 

 

Malta

 

 

 

X

X

 

Polonia

 

 

 

 

 

 

Portogallo

 

 

 

X

X

 

Paesi Bassi

X

X

X

X

X

X

Norvegia

 

 

 

 

 

 

Rep.slovacca

X

X

X

X

X

X

Slovenia

X

X

X

X

X

X

Spagna

X

 

 

X

 

 

Svezia

X

X

X

X

 

X

Regno Unito

 

 

 

X

 

 

Fonte: www.unep.org/ozone/Information_for_the_Parties/3Bi_dec12-2-3.asp


Tabella 3

Paese

Antinfiammatori non steroidei

Acido cromoglicico

Nedocromile

 

 

 

 

Austria

 

 

 

 

 

 

Belgio

X

X

 

 

 

 

Cipro

 

 

 

 

 

 

Rep. ceca

X

X

 

 

 

 

Danimarca

X

X

 

 

 

 

Estonia

X

X

 

 

 

 

Finlandia

X

X

 

 

 

 

Francia

X

X

 

 

 

 

Germania

X

X

 

 

 

 

Grecia

X

X

 

 

 

 

Ungheria

 

 

 

 

 

 

Irlanda

 

 

 

 

 

 

Italia

 

 

 

 

 

 

Lettonia

X

X

 

 

 

 

Lituania

 

 

 

 

 

 

Lussemburgo

 

 

 

 

 

 

Malta

 

 

 

 

 

 

Polonia

 

 

 

 

 

 

Portogallo

X

 

 

 

 

 

Paesi Bassi

X

X

 

 

 

 

Norvegia

 

 

 

 

 

 

Rep. slovacca

X

X

 

 

 

 

Slovenia

X

X

 

 

 

 

Spagna

 

X

 

 

 

 

Svezia

 

 

 

 

 

 

Regno Unito

 

 

 

 

 

 

Fonte: www.unep.org/ozone/Information_for_the_Parties/3Bi_dec12-2-3.asp


Tabella 4

Paese

Broncodilatatori anticolinergici

Ipatropio bromuro

Ossitropio Bromuro

 

 

 

 

Austria

 

 

 

 

 

 

Belgio

X

X

 

 

 

 

Cipro

X

X

 

 

 

 

Rep. ceca

X

X

 

 

 

 

Danimarca

X

X

 

 

 

 

Estonia

X

X

 

 

 

 

Finlandia

X

X

 

 

 

 

Francia

 

 

 

 

 

 

Germania

X

X

 

 

 

 

Grecia

X

X

 

 

 

 

Ungheria

X

X

 

 

 

 

Irlanda

X

X

 

 

 

 

Italia

 

 

 

 

 

 

Lettonia

 

 

 

 

 

 

Lituania

 

 

 

 

 

 

Lussemburgo

 

 

 

 

 

 

Malta

X

X

 

 

 

 

Paesi Bassi

X

X

 

 

 

 

Polonia

 

 

 

 

 

 

Portogallo

X

 

 

 

 

 

Norvegia

 

 

 

 

 

 

Rep. slovacca

X

X

 

 

 

 

Slovenia

 

 

 

 

 

 

Spagna

X

X

 

 

 

 

Svezia

X

X

 

 

 

 

Regno Unito

X

X

 

 

 

 

Fonte: www.unep.org/ozone/Information_for_the_Parties/3Bi_dec12-2-3.asp


Tabella 5

Paese

Broncodilatatori beta-agonisti a lunga durata di azione

Formoterolo

Salmeterolo

 

 

 

 

Austria

 

 

 

 

 

 

Belgio

 

 

 

 

 

 

Cipro

 

 

 

 

 

 

Rep. ceca

 

 

 

 

 

 

Danimarca

 

 

 

 

 

 

Estonia

 

 

 

 

 

 

Finlandia

 

 

 

 

 

 

Francia

 

 

 

 

 

 

Germania

X

X

 

 

 

 

Grecia

 

 

 

 

 

 

Ungheria

 

 

 

 

 

 

Irlanda

 

 

 

 

 

 

Italia

X

 

 

 

 

 

Lettonia

 

 

 

 

 

 

Lituania

 

 

 

 

 

 

Lussemburgo

 

 

 

 

 

 

Malta

 

 

 

 

 

 

Paesi Bassi

 

 

 

 

 

 

Polonia

 

 

 

 

 

 

Portogallo

 

 

 

 

 

 

Norvegia

 

 

 

 

 

 

Rep. slovacca

 

 

 

 

 

 

Slovenia

 

 

 

 

 

 

Spagna

 

 

 

 

 

 

Svezia

 

 

 

 

 

 

Regno Unito

 

 

 

 

 

 

Fonte: www.unep.org/ozone/Information_for_the_Parties/3Bi_dec12-2-3.asp


Tabella 6

Paese

Combinazioni di principi attivi in un singolo inalatore-dosatore

Austria

 

 

 

 

 

 

Belgio

 

 

 

 

 

 

Cipro

 

 

 

 

 

 

Rep. ceca

 

 

 

 

 

 

Danimarca

 

 

 

 

 

 

Estonia

 

 

 

 

 

 

Finlandia

 

 

 

 

 

 

Francia

 

 

 

 

 

 

Germania

X

 

 

 

 

 

Grecia

 

 

 

 

 

 

Ungheria

 

 

 

 

 

 

Irlanda

 

 

 

 

 

 

Italia

 

 

 

 

 

 

Lettonia

 

 

 

 

 

 

Lituania

 

 

 

 

 

 

Lussemburgo

 

 

 

 

 

 

Malta

 

 

 

 

 

 

Paesi Bassi

 

 

 

 

 

 

Polonia

 

 

 

 

 

 

Portogallo

 

 

 

 

 

 

Norvegia

 

 

 

 

 

 

Rep. slovacca

 

 

 

 

 

 

Slovenia

 

 

 

 

 

 

Spagna

 

 

 

 

 

 

Svezia

 

 

 

 

 

 

Regno Unito

 

 

 

 

 

 

Fonte: www.unep.org/ozone/Information_for_the_Parties/3Bi_dec12-2-3.asp


ALLEGATO II

USI MEDICI ESSENZIALI

Imprese a cui sono assegnate quote di sostanze controllate del gruppo I utilizzabili per la produzione di dosatori-inalatori per il trattamento dell’asma e di altre broncopneumopatie ostruttive croniche:

 

3M Health Care (UK)

 

Bespak (UK)

 

Boehringer Ingelheim (DE) Per conto della Boehringer Ingelheim (Francia)

 

Chiesi (IT)

 

IVAX (IE)

 

Lab Aldo-Union (ES)

 

Sicor (IT)

 

Valeas (IT)

 

V.A.R.I. (IT)


ALLEGATO III

USI ESSENZIALI DI LABORATORIO

Imprese a cui sono assegnate quote di sostanze controllate dei gruppi I e II utilizzabili per attività di laboratorio e di analisi:

 

Acros organics bvba (BE)

 

Bie & Berntsen (DK)

 

Biosolve (NL)

 

Carlo Erba Reactifs-SDS (FR)

 

CNRS — Groupe de Physique des Solides (FR)

 

Honeywell Fluorine Products Europe (NL)

 

Honeywell Specialty Chemicals (DE)

 

Ineos Fluor (UK)

 

Katholieke Universiteit Leuven (BE)

 

LGC Promochem (DE)

 

Mallinckrodt Baker (NL)

 

Merck KGaA (DE)

 

Mikro + Polo (SI)

 

Panreac Química (ES)

 

Sanolabor (SI)

 

Sigma Aldrich Chimie (FR)

 

Sigma Aldrich Company (UK)

 

Sigma Aldrich Logistik (DE)

 

Tazzetti Fluids (IT)

 

University of Technology Vienna (AT)


ALLEGATO IV

USI ESSENZIALI DI LABORATORIO

Imprese a cui sono assegnate quote di sostanze controllate del gruppo III utilizzabili per attività di laboratorio e di analisi:

 

Airbus France (FR)

 

Ineos Fluor (UK)

 

Ministry of Defense (NL)

 

Sigma Aldrich Chimie (FR)


ALLEGATO V

USI ESSENZIALI DI LABORATORIO

Imprese a cui sono assegnate quote di sostanze controllate del gruppo IV utilizzabili per attività di laboratorio e di analisi:

 

Acros Organics (BE)

 

Bie & Berntsen (DK)

 

Biosolve (NL)

 

Carlo Erba Reactifs-SDS (FR)

 

Health Protection Inspectorate-Laboratories (EE)

 

Institut Scientifique de Service Public (ISSeP) (BE)

 

Katholieke Universiteit Leuven (BE)

 

Mallinckrodt Baker (NL)

 

Merck KGaA (DE)

 

Mikro + Polo (SI)

 

Panreac Química (ES)

 

Sanolabor d.d. (SI)

 

Sigma Aldrich Chimie (FR)

 

Sigma Aldrich Company (UK)

 

Sigma Aldrich Laborchemikalien (DE)

 

Sigma Aldrich Logistik (DE)

 

VWR I.S.A.S. (FR)

 

YA-Kemia Oy (FI)


ALLEGATO VI

USI ESSENZIALI DI LABORATORIO

Imprese a cui sono assegnate quote di sostanze controllate del gruppo V utilizzabili per attività di laboratorio e di analisi:

 

Acros Organics (BE)

 

Bie & Berntsen (DK)

 

Katholieke Universiteit Leuven (BE)

 

Mallinckrodt Baker (NL)

 

Merck KGaA (DE)

 

Mikro + Polo (SI)

 

Panreac Química (ES)

 

Sanolabor d.d. (SI)

 

Sigma Aldrich Chimie (FR)

 

Sigma Aldrich Company (UK)

 

Sigma Aldrich Logistik (DE)

 

YA-Kemia Oy (FI)


ALLEGATO VII

USI CRITICI IN ATTIVITÀ DI LABORATORIO E DI ANALISI

Imprese a cui sono assegnate quote di sostanze controllate del gruppo VI utilizzabili per usi critici in attività di laboratorio e di analisi:

Sigma-Aldrich Chemie GmbH (DE)


ALLEGATO VIII

USI ESSENZIALI DI LABORATORIO

Imprese a cui sono assegnate quote di sostanze controllate del gruppo VII utilizzabili per attività di laboratorio e di analisi:

 

Ineos Fluor (UK)

 

Katholieke Universiteit Leuven (BE)

 

Sigma Aldrich Logistik (FR)

 

Sigma Aldrich Company (UK)


ALLEGATO IX

USI ESSENZIALI DI LABORATORIO

Imprese a cui sono assegnate quote di sostanze controllate del gruppo IX utilizzabili per attività di laboratorio e di analisi:

 

Ineos Fluor (UK)

 

Katholieke Universiteit Leuven (BE)

 

Sigma Aldrich Logistik (FR)

 

YA-Kemia Oy (FI)


ALLEGATO X

[L’allegato non viene pubblicato in quanto contiene informazioni commerciali riservate]


Top