EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32002D0070

2002/70/CE: Decisione del Consiglio, del 28 gennaio 2002, che modifica la decisione 97/413/CE del Consiglio relativa agli obiettivi e alle modalità della ristrutturazione del settore della pesca comunitario, nel periodo dal 1° gennaio 1997 al 31 dicembre 2001, per il raggiungimento di un equilibrio durevole tra le risorse e il loro sfruttamento

OJ L 31, 1.2.2002, p. 77–79 (ES, DA, DE, EL, EN, FR, IT, NL, PT, FI, SV)

No longer in force, Date of end of validity: 31/12/2002

ELI: http://data.europa.eu/eli/dec/2002/70(1)/oj

32002D0070

2002/70/CE: Decisione del Consiglio, del 28 gennaio 2002, che modifica la decisione 97/413/CE del Consiglio relativa agli obiettivi e alle modalità della ristrutturazione del settore della pesca comunitario, nel periodo dal 1° gennaio 1997 al 31 dicembre 2001, per il raggiungimento di un equilibrio durevole tra le risorse e il loro sfruttamento

Gazzetta ufficiale n. L 031 del 01/02/2002 pag. 0077 - 0079


Decisione del Consiglio

del 28 gennaio 2002

che modifica la decisione 97/413/CE del Consiglio relativa agli obiettivi e alle modalità della ristrutturazione del settore della pesca comunitario, nel periodo dal 1o gennaio 1997 al 31 dicembre 2001, per il raggiungimento di un equilibrio durevole tra le risorse e il loro sfruttamento

(2002/70/CE)

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea,

visto il regolamento (CEE) n. 3760/92 del Consiglio, del 20 dicembre 1992, che istituisce un regime comunitario della pesca e dell'acquacoltura(1), in particolare l'articolo 11,

vista la proposta della Commissione(2),

visto il parere del Parlamento europeo(3),

considerando quanto segue:

(1) La politica comune della pesca sarà rivista anteriormente al 1o gennaio 2003. Per garantire la coerenza tra la politica di ristrutturazione del settore e il resto della politica comune della pesca occorre pertanto prorogare il periodo di applicazione della decisione 97/413/CE(4) fino al 31 dicembre 2002.

(2) Per realizzare ulteriori progressi nel senso di un equilibrio tra le risorse alieutiche e il loro sfruttamento, è necessario continuare a ridurre lo sforzo di pesca della flotta comunitaria nel corso dell'anno di proroga.

(3) Le misure destinate a migliorare la sicurezza, la navigazione in mare, l'igiene, la qualità dei prodotti e le condizioni di lavoro non dovrebbero condurre ad un aumento dello sforzo di pesca e dovrebbero pertanto essere applicate nell'ambito degli obiettivi di capacità attualmente definiti per la flotta, tranne per i pescherecci già registrati con lunghezza fuoritutto inferiore a 12 metri diversi dai pescherecci da traino.

(4) La decisione 97/413/CE deve essere pertanto modificata di conseguenza,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

La decisione 97/413/CE è modificata come segue.

1) All'articolo 2, i paragrafi 1, 2, 3 e 4 sono sostituiti dai seguenti: "1. Entro il 31 dicembre 2002 gli sforzi di pesca di ciascuno Stato membro sono ridotti, considerando i livelli di cui all'articolo 7, paragrafo 1 come punto di partenza, in base ad un tasso pilota di riduzione dello sforzo di pesca richiesto per gli stock critici di cui all'allegato I.

2. I tassi pilota di riduzione sono i seguenti:

- 36 % per gli stock definiti a rischio di esaurimento nell'allegato I,

- 24 % per gli stock definiti come sovrasfruttati nell'allegato I.

3. Nel caso degli stock definiti come completamente sfruttati nell'allegato I, non si deve aumentare lo sforzo di pesca per il periodo 1997-2002.

4. Per quanto riguarda gli stock diversi da quelli di cui ai paragrafi 2 e 3 compresi quelli di cui non è sufficientemente nota la situazione, lo sforzo non deve essere aumentato per il periodo 1997-2002. Nei casi specifici in cui gli Stati membri possono identificare possibilità di pesca supplementari riguardo a tali stock, può essere deciso un livello dello sforzo di pesca aggiuntivo per i segmenti di flotta che pescano tali stock."

2) L'articolo 3 è sostituito dal seguente: "Articolo 3

Uno Stato membro può decidere che le disposizioni dell'articolo 2 non si applicano alle navi da pesca della sua flotta di lunghezza fuori tutto inferiore a 12 metri diverse dai pescherecci con reti da traino. In tal caso, la capacità complessiva di questo segmento di periodo fino al 31 dicembre 2002, oltre il livello del 1o gennaio 1997 o oltre il livello corrispondente agli obiettivi del PPO III, tranne per quanto concerne i pescherecci già registrati, nell'ambito di programmi di miglioramento della sicurezza, della navigazione in mare, dell'igiene, della qualità dei prodotti e delle condizioni di lavoro."

3) All'articolo 4, il paragrafo 2 è soppresso.

4) All'articolo 7, la data del "31 dicembre 2001" è sostituita dal "31 dicembre 2002".

5) Il testo dell'articolo 9 è sostituito dal seguente: "Articolo 9

La Commissione attua gli obiettivi e le modalità previsti dalla presente decisione a norma dell'articolo 4 del regolamento (CE) n. 2792/1999(5). La Commissione modificherà, conformemente alla presente decisione, i programmi di orientamento pluriennali per le flotte pescherecce dei singoli Stati membri. I programmi sono prorogati per coprire il periodo dal 1o gennaio 1997 al 31 dicembre 2002 e sono realizzati progressivamente, in riferimento ad obiettivi annui intermedi."

6) L'allegato II è sostituito dall'allegato della presente decisione.

Articolo 2

La presente decisione si applica a decorrere dal 1o gennaio 2002.

Articolo 3

Gli Stati membri sono destinatari della presente decisione.

Fatto a Bruxelles, addì 28 gennaio 2002.

Per il Consiglio

Il Presidente

J. Piqué i Camps

(1) GU L 389 del 31.12.1992, pag. 1. Regolamento modificato da ultimo dal regolamento (CE) n. 1181/98 (GU L 164 del 9.6.1998, pag. 1).

(2) GU C 270 E del 25.9.2001, pag. 79.

(3) Parere del 25 ottobre 2001 (non ancora pubblicato nella Gazzetta ufficiale).

(4) GU L 175 del 3.7.1997, pag. 27.

(5) GU L 337 del 30.12.1999, pag. 10. Regolamento modificato dal regolamento (CE) n. 1451/2001 (GU L 198 del 21.7.2001, pag. 9).

ALLEGATO

"ALLEGATO ΙΙ

Obiettivi di riduzione dello sforzo

1. L'obiettivo di riduzione dello sforzo (ERT) per un segmento della flotta o una attività di pesca di uno Stato membro è calcolato secondo la seguente formula

>RIFERIMENTO A UN GRAFICO>

in cui

>SPAZIO PER TABELLA>

2. Il tasso di riduzione per un segmento di flotta o un'attività di pesca è determinato secondo la seguente tabella con riferimento alla composizione delle sue catture in cui rientrano stock a rischio di esaurimento, stock sovrasfruttati, stock completamente sfruttati o altri stock.

>SPAZIO PER TABELLA>

Significato dei simboli:

[check ]= presenti nelle catture del segmento di flotta o dell'attività di pesca

x= assenti nelle catture del segmento di flotta o dell'attività di pesca"

Top