EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 31994R2944

Regolamento (CE) n. 2944/94 della Commissione, del 2 dicembre 1994, che stabilisce regole specifiche di gestione e di ripartizione per taluni contingenti quantitativi tessili istituiti per il 1995 dal regolamento (CE) n. 517/94 del Consiglio

OJ L 310, 3.12.1994, p. 48–56 (ES, DA, DE, EL, EN, FR, IT, NL, PT)
Special edition in Finnish: Chapter 11 Volume 033 P. 86 - 94
Special edition in Swedish: Chapter 11 Volume 033 P. 86 - 94

No longer in force, Date of end of validity: 31/12/1995

ELI: http://data.europa.eu/eli/reg/1994/2944/oj

31994R2944

Regolamento (CE) n. 2944/94 della Commissione, del 2 dicembre 1994, che stabilisce regole specifiche di gestione e di ripartizione per taluni contingenti quantitativi tessili istituiti per il 1995 dal regolamento (CE) n. 517/94 del Consiglio

Gazzetta ufficiale n. L 310 del 03/12/1994 pag. 0048 - 0056
edizione speciale finlandese: capitolo 11 tomo 33 pag. 0086
edizione speciale svedese/ capitolo 11 tomo 33 pag. 0086


REGOLAMENTO (CE) N. 2944/94 DELLA COMMISSIONE del 2 dicembre 1994 che stabilisce regole specifiche di gestione e di ripartizione per taluni contingenti quantitativi tessili istituiti per il 1995 dal regolamento (CE) n. 517/94 del Consiglio

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea,

visto il regolamento (CE) n. 517/94 del Consiglio, del 7 marzo 1994, che concerne il regime comune applicabile alle importazioni di prodotti tessili da taluni paesi terzi, non contemplato da accordi bilaterali, da protocolli o da altre disposizioni né da altri regimi comunitari specifici in materia di importazioni (1), modificato da ultimo dal regolamento (CE) n. 2798/94 (2), in particolare il combinato disposto dell'articolo 17, paragrafi 3 e 6, dell'articolo 21, paragrafi 2 e 3 e dell'articolo 25, paragrafo 3,

considerando che il Consiglio ha istituito, con regolamento (CE) n. 517/94, contingenti quantitativi all'importazione di determinati prodotti tessili originari di taluni paesi terzi e ha previsto, all'articolo 17, paragrafo 2, che tali contingenti siano assegnati nell'ordine cronologico di ricevimento delle notifiche degli Stati membri secondo il criterio « chi arriva primo ha la precedenza »;

considerando che i quantitativi annuali fissati per alcuni contingenti si sono rivelati insufficienti rispetto alle domande di autorizzazione presentate agli Stati membri; che, in previsione dell'adesione di nuovi Stati all'Unione europea il 1o gennaio 1995, vi sono fondati motivi di ritenere che le domande di autorizzazione notificate dalle autorità competenti degli Stati membri supereranno i limiti quantitativi fissati per il 1995 per tutti i contingenti istituiti dal regolamento (CE) n. 517/94;

considerando che l'articolo 17, paragrafo 3 del regolamento (CE) n. 517/94 prevede la possibilità, in tali circostanze, di ricorrere a metodi di assegnazione diversi da quello basato esclusivamente sull'ordine cronologico di ricevimento delle notifiche degli Stati membri, nonché la possibilità di dividere i contingenti in frazioni;

considerando inotre che, per evitare di perturbare inutilmente la continuità degli scambi, sembra opportuno adeguare, prima che inizi l'anno contingentale, le modalità di gestione e di ripartizione dei contingenti istituiti per il 1995 dal regolamento (CE) n. 517/94;

considerando che, nel determinare dette modalità, si dovrebbe tener conto della prevista adesione di nuovi Stati membri all'Unione e della necessità di permettere agli importatori degli Stati candidati di accedere ai contingenti comunitari stabiliti per il 1995 in condizioni identiche o simili a quelle applicate agli attuali importatori comunitari;

considerando che i governi dell'Austria, della Finlandia, della Norvegia e della Svezia si sono impegnati a prendere le misure necessarie affinché i loro operatori siano inclusi nella ripartizione dei contingenti comunitari esistenti secondo le regole previste dal regolamento (CE) n. 517/94 o adottate in applicazione del medesimo regolamento, nonché a cooperare pienamente per la gestione e la ripartizione dei contingenti fornendo alla Commissione entro i termini previsti, come gli attuali Stati membri, tutti gli elementi utili per quanto riguarda le domande di autorizzazione d'importazione presentate loro dagli operatori stabiliti sui rispettivi territori;

considerando che, per rendere flessibili la gestione e la ripartizione dei contingenti istituiti dal regolamento (CE) n. 517/94, è opportuno suddividerli in frazioni la prima delle quali, relativa al 75 % dell'importo dei contingenti annuali fissati dal suddetto regolamento, sarà ripartita, fatta salva l'entrata in vigore del trattato di adesione, in base alle domande di autorizzazione d'importazione presentate alle autorità competenti degli Stati membri attuali e futuri entro e non oltre il 9 dicembre 1994;

considerando che sembra opportuno adottare, per quanto riguarda la prima frazione, un metodo di ripartizione che tenga conto dei flussi di scambio tradizionali onde garantire una progressiva transizione verso il regime previsto dal regolamento (CE) n. 517/94 e che, a tal fine, occorre suddividere i contingenti da assegnare a titolo della prima frazione in due parti riservate, rispettivamente, agli importatori tradizionali e agli altri richiedenti e fissare la parte riservata a ciascuna di queste due categorie di operatori ad un livello tale da tener conto in modo realistico dei flussi tradizionali, garantendo nel contempo alla categoria degli importatori diversi non tradizionali un accesso adeguato ai contingenti istituiti dal regolamento (CE) n. 517/94; che occorre definire la nozione di importatori tradizionali, tenendo presente che il 1993 non può fungere da anno di riferimento a causa di talune distorsioni che hanno caratterizzato tale periodo all'interno della Comunità;

considerando che, per quanto riguarda la ripartizione della parte riservata agli altri operatori, il metodo utilizzato nel 1994, basato sull'ordine cronologico di ricevimento delle notifiche degli Stati membri, si è rivelato in grado, nonostante le correzioni apportate, di soddisfare solo un numero limitato di operatori e che sarebbe preferibile applicare un metodo di ripartizione proporzionale ai quantitativi richiesti in base all'esame simultaneo di tutti i quantitativi notificati alla Commissione, in tal modo, infatti, si potrebbe soddisfare un maggior numero di operatori, poiché i quantitativi richiesti per ogni operatore non sarebbero superiori a un quantitativo fissato in precedenza a un livello economico ragionevole;

considerando che, per un'utilizzazione ottimale dei quantitativi la cui importazione sarà autorizzata in applicazione del presente regolamento, occorre fissare la durata di validità delle autorizzazioni d'importazione a sei mesi a decorrere dal 1o gennaio 1995 e autorizzare gli Stati membri a rilasciare le autorizzazioni, previa notifica della decisione della Commissione, solo a decorrere da questa data, a condizione che l'operatore interessato possa dimostrare l'esistenza di un contratto e certifichi di non aver già beneficiato all'interno della Comunità, per le categorie e i paesi interessati, di un'autorizzazione d'importazione;

considerando che, per la conferma da parte della Commissione, secondo le regole specifiche di gestione e di ripartizione introdotte dal presente regolamento, dei quantitativi che le saranno notificati, gli Stati membri devono comunicare determinate informazioni; che è necessario quindi precisare le informazioni richieste e prevedere, per consentire una rapida conferma da parte della Commissione, che tale comunicazione si effettui entro e non oltre il 15 dicembre 1994;

considerando che l'esperienza ha dimostrato che, in casi eccezionali, una volta applicati i criteri adottati rimangono disponibili quantitativi di una parte riservata a determinate categorie e paesi; che, per sfruttare al massimo le possibilità di assegnazione, occorre prevedere la possibilità di un trasferimento di quantitativi tra le diverse parti riservate alle due categorie di importatori secondo la procedura di cui all'articolo 25 del regolamento (CE) n. 517/94;

considerando che, perché siano utilizzati tutti i quantitativi della prima frazione, occorre stabilire che i quantitativi disponibili dopo l'assegnazione a norma del presente regolamento siano attribuiti agli operatori secondo il criterio « chi arriva primo ha la precedenza » a decorrere dal 3 gennaio 1995 alle 10, ora di Bruxelles;

considerando che tali misure sono conformi al parere del comitato del regolamento (CE) n. 517/94,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

Il presente regolamento stabilisce alcune regole specifiche relative alla gestione e alla ripartizione dei contingenti quantitativi per il 1995 di cui all'allegato I del presente regolamento.

Articolo 2

I contingenti quantitativi di cui all'articolo 1 sono divisi in frazioni la prima delle quali, relativa ai quantitativi di cui all'allegato II, sarà ripartita, fatta salva l'entrata in vigore del trattato di adesione, secondo le modalità precisate nel presente regolamento in base alle domande di autorizzazione d'importazione presentate dagli operatori entro il 9 dicembre 1994 alle autorità competenti degli Stati membri e degli Stati candidati all'adesione. Dette autorità notificheranno i quantitativi richieste dalla Commissione entro e non oltre il 15 dicembre 1994.

Articolo 3

La prima frazione di cui all'articolo 2 è suddivisa in due parti come indicato nell'allegato II del presente regolamento riservate, rispettivamente, agli importatori tradizionali e agli altri operatori.

Sono considerati importatori tradizionali di una categoria di prodotti originari di uno dei paesi che figurano nell'allegato II gli importatori che dimostrino alle autorità competenti degli Stati membri e degli Stati candidati all'adesione di avere importato nel corso del 1992 prodotti della medesima categoria originari del medesimo paese.

Articolo 4

L'importo che potrà essere attribuito individualmente agli importatori tradizionali per ciascuna delle categorie e dei paesi in questione non potrà superare i quantitativi effettivamente importati nel 1992 da ciascuno di essi per le stesse categorie e gli stessi paesi.

Se i quantitativi complessivi da attribuire agli importatori tradizionali in base ai quantitativi notificati dagli Stati membri e dagli Stati candidati all'adesione supera la parte loro riservata, il quantitativo assegnato a ciascuno di essi viene ridotto proporzionalmente.

Articolo 5

La parte riservata agli altri importatori viene attribuita proporzionalmente ai quantitativi richiesti; il quantitativo che può chiedere ciascun importatore non può superare quello indicato nell'allegato III del presente regolamento.

Articolo 6

La durata di validità delle autorizzazioni d'importazione che devono rilasciare le autorità competenti degli Stati membri è di sei mesi a decorrere dalla data di rilascio.

Le autorizzazioni d'importazione saranno concesse dalle autorità competenti degli Stati membri, previa notifica della decisione della Commissione, soltanto a decorrere dal 1o gennaio 1995 e a condizione che l'operatore interessato possa dimostrare l'esistenza di un contratto e certifichi mediante dichiarazione scritta di non avere già beneficiato all'interno della Comunità, per la categoria e per il paese interessati, di un'autorizzazione d'importazione rilasciata in esecuzione del presente regolamento.

Articolo 7

Gli Stati membri e gli Stati candidati all'adesione comunicano alla Commissione entro il termine di cui all'articolo 2, per tutte le categorie e i paesi interessati, i quantitativi richiesti e il numero di operatori indicando, se del caso, per le domande presentate dagli importatori tradizionali ai sensi dell'articolo 3 i quantitativi importati da ciascuno di essi nel corso del 1992.

Basandosi sui dati globali comunicati, la Commissione stabilisce i criteri quantitativi in funzione dei quali le autorità competenti degli Stati membri rilasceranno le autorizzazioni d'importazione in applicazione del presente regolamento.

Qualora, in base ai criteri quantitativi stabiliti dal presente regolamento, dovessero rimanere, all'interno di una parte riservata a una categoria di operatori, quantitativi disponibili per un prodotto e un paese determinati, detti quantitativi potranno essere trasferiti, secondo la procedura di cui all'articolo 25 del regolamento (CE) n. 517/94, verso la parte riservata all'altra categoria di importatori, che sarà ripartita secondo i criteri quantitativi applicabili a questa categoria di operatori.

Articolo 8

I quantitativi disponibili dopo l'assegnazione in conformità del presente regolamento verranno attribuiti secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande da parte degli operatori secondo il principio « chi arriva primo ha la precedenza », a decorrere dal 3 gennaio 1995 alle ore 10, ora di Bruxelles.

Articolo 9

Il presente regolamento entra in vigore il giorno della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 2 dicembre 1994.

Per la Commissione

Leon BRITTAN

Membro della Commissione

(1) GU n. L 67 del 10. 3. 1994, pag. 1.

(2) GU n. L 297 del 18. 11. 1994, pag. 6.

ALLEGATO I

Restrizioni quantitative di cui all'articolo 1

"" ID="1">Cina> ID="2">ex 13 (1)> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">150,0"> ID="2">ex 18 (1)> ID="3">tonnellate> ID="4">98,0"> ID="2">ex 20 (1)> ID="3">tonnellate> ID="4">10,0"> ID="2">ex 24 (1)> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">120,0"> ID="2">ex 39 (1)> ID="3">tonnellate> ID="4">10,0"> ID="2">ex 78 (1)> ID="3">tonnellate> ID="4">3,0"> ID="2">115> ID="3">tonnellate> ID="4">450,0"> ID="2">117> ID="3">tonnellate> ID="4">450,0"> ID="2">118> ID="3">tonnellate> ID="4">950,0"> ID="2">120> ID="3">tonnellate> ID="4">63,0"> ID="2">122> ID="3">tonnellate> ID="4">130,0"> ID="2">123> ID="3">tonnellate> ID="4">5,0"> ID="2">124 (2)> ID="3">tonnellate> ID="4">600,0"> ID="2">125 B> ID="3">tonnellate> ID="4">8,0"> ID="2">127 B> ID="3">tonnellate> ID="4">5,0"> ID="2">ex 136 (1) (3)> ID="3">tonnellate> ID="4">285,0"> ID="2">140> ID="3">tonnellate> ID="4">100,0"> ID="2">145> ID="3">tonnellate> ID="4">7,0"> ID="2">146 A> ID="3">tonnellate> ID="4">15,0"> ID="2">146 B> ID="3">tonnellate> ID="4">110,0"> ID="2">146 C> ID="3">tonnellate> ID="4">270,0"> ID="2">156> ID="3">tonnellate> ID="4">760,0"> ID="2">157> ID="3">tonnellate> ID="4">5 400,0"> ID="2">159> ID="3">tonnellate> ID="4">3 020,0"> ID="2">160> ID="3">tonnellate> ID="4">30,0"> ID="2">161> ID="3">tonnellate> ID="4">10 777,0"> ID="1">Corea del Nord> ID="2">1> ID="3">tonnellate> ID="4">128,0"> ID="2">2> ID="3">tonnellate> ID="4">145,0"> ID="2">3> ID="3">tonnellate> ID="4">49,0"> ID="2">4> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">285,0"> ID="2">5> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">119,0"> ID="2">6> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">144,0"> ID="2">7> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">93,0"> ID="2">8> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">133,0"> ID="2">9> ID="3">tonnellate> ID="4">71,0"> ID="2">12> ID="3">1 000 paia> ID="4">1 290,0"> ID="2">13> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">1 509,0"> ID="2">14> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">94,0"> ID="2">15> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">107,0"> ID="2">16> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">55,0"> ID="2">17> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">38,0"> ID="2">18> ID="3">tonnellate> ID="4">61,0"> ID="2">19> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">411,0"> ID="2">20> ID="3">tonnellate> ID="4">141,0"> ID="2">21> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">2 857,0"> ID="2">24> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">263,0"> ID="2">26> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">173,0"> ID="2">27> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">167,0"> ID="2">28> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">285,0"> ID="2">29> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">75,0"> ID="2">31> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">293,0"> ID="2">36> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">91,0"> ID="2">37> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">356,0"> ID="2">39> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">51,0"> ID="2">59> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">466,0"> ID="2">61> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">40,0"> ID="2">68> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">75,0"> ID="2">69> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">184,0"> ID="2">70> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">270,0"> ID="2">73> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">93,0> ID="5">74> ID="6">1 000 pezzi> ID="7">133,0"> ID="2">75> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">39,0"> ID="2">76> ID="3">tonnellate> ID="4">74,0"> ID="2">77> ID="3">tonnellate> ID="4">9,0"> ID="2">78> ID="3">tonnellate> ID="4">115,0"> ID="2">83> ID="3">tonnellate> ID="4">31,0"> ID="2">117> ID="3">tonnellate> ID="4">51,0"> ID="2">118> ID="3">tonnellate> ID="4">23,0"> ID="2">142> ID="3">tonnellate> ID="4">10,0"> ID="2">151 A> ID="3">tonnellate> ID="4">10,0"> ID="2">151 B> ID="3">tonnellate> ID="4">10,0"> ID="2">161> ID="3">tonnellate> ID="4">152,0"> ID="1">Repubbliche di Bosnia-Erzegovina, Croazia ed ex Repubblica iugoslava di Macedonia> ID="2">1> ID="3">tonnellate> ID="4">6 899,0"> ID="2">2> ID="3">tonnellate> ID="4">8 544,0"> ID="2">2 a)> ID="3">tonnellate> ID="4">1 931,0"> ID="2">3> ID="3">tonnellate> ID="4">935,0"> ID="2">5> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">1 910,0"> ID="2">6> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">954,0"> ID="2">7> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">571,0"> ID="2">8> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">2 568,0"> ID="2">9> ID="3">tonnellate> ID="4">831,0"> ID="2">15> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">745,0"> ID="2">16> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">567,0"> ID="2">67> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">722,0""

>

(1) Le categorie precedute dal termine « ex » comprendono i prodotti diversi da quelli di lana o fibra fine, cotone o fibra sintetica ovvero di materie tessili artificiali.

(2) Unicamente codice NC ex 5503 90 90 (alcole polivinilico).

(3) Tale categoria comprende unicamente i prodotti tessuti e gli altri prodotti di seta diversi da quelli non decolorati, schiariti o decolorati di cui ai codici NC: 5007 20 19, 5007 20 31, 5007 20 41, 5007 20 59, 5007 20 61, 5007 20 69, 5007 20 71, 5007 90 30, 5007 90 50 e 5007 90 90.

ALLEGATO II

Ripartizione della prima frazione da assegnare alle domande presentate dagli importatori e notificate alla Commissione entro il 9 dicembre 1994

"" ID="1">Cina> ID="2">ex 13 (1)> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">80,4> ID="5">32,1> ID="6">112,5"> ID="2">ex 18 (1)> ID="3">tonnellate> ID="4">52,5> ID="5">21,0> ID="6">73,5"> ID="2">ex 20 (1)> ID="3">tonnellate> ID="4">5,4> ID="5">2,1> ID="6">7,5"> ID="2">ex 24 (1)> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">64,3> ID="5">25,7> ID="6">90,0"> ID="2">ex 39 (1)> ID="3">tonnellate> ID="4">5,4> ID="5">2,1> ID="6">7,5"> ID="2">ex 78 (1)> ID="3">tonnellate> ID="4">1,6> ID="5">0,6> ID="6">2,2"> ID="2">115> ID="3">tonnellate> ID="4">241,1> ID="5">96,4> ID="6">337,5"> ID="2">117> ID="3">tonnellate> ID="4">241,1> ID="5">96,4> ID="6">337,5"> ID="2">118> ID="3">tonnellate> ID="4">508,9> ID="5">203,6> ID="6">712,5"> ID="2">120> ID="3">tonnellate> ID="4">33,8> ID="5">13,5> ID="6">47,3"> ID="2">122> ID="3">tonnellate> ID="4">69,6> ID="5">27,9> ID="6">97,5"> ID="2">123> ID="3">tonnellate> ID="4">2,7> ID="5">1,1> ID="6">3,8"> ID="2">124 (2)> ID="3">tonnellate> ID="4">321,4> ID="5">128,6> ID="6">450,0"> ID="2">125 B> ID="3">tonnellate> ID="4">4,3> ID="5">1,7> ID="6">6,0"> ID="2">127 B> ID="3">tonnellate> ID="4">2,7> ID="5">1,1> ID="6">3,8"> ID="2">ex 136 (1) (3)> ID="3">tonnellate> ID="4">152,7> ID="5">61,1> ID="6">213,8"> ID="2">140> ID="3">tonnellate> ID="4">53,6> ID="5">21,4> ID="6">75,0"> ID="2">145> ID="3">tonnellate> ID="4">3,8> ID="5">1,5> ID="6">5,3"> ID="2">146 A> ID="3">tonnellate> ID="4">8,0> ID="5">3,2> ID="6">11,3"> ID="2">146 B> ID="3">tonnellate> ID="4">58,9> ID="5">23,6> ID="6">82,5"> ID="2">146 C> ID="3">tonnellate> ID="4">144,6> ID="5">57,9> ID="6">202,5"> ID="2">156> ID="3">tonnellate> ID="4">407,1> ID="5">162,9> ID="6">570,0"> ID="2">157> ID="3">tonnellate> ID="4">2 892,9> ID="5">1 157,1> ID="6">4 050,0"> ID="2">159> ID="3">tonnellate> ID="4">1 617,9> ID="5">647,1> ID="6">2 265,0"> ID="2">160> ID="3">tonnellate> ID="4">16,1> ID="5">6,4> ID="6">22,5"> ID="2">161> ID="3">tonnellate> ID="4">5 773,4> ID="5">2 309,4> ID="6">8 082,8"> ID="1">Corea del Nord> ID="2">1> ID="3">tonnellate> ID="4">68,6> ID="5">27,4> ID="6">96,0"> ID="2">2> ID="3">tonnellate> ID="4">77,7> ID="5">31,1> ID="6">108,8"> ID="2">3> ID="3">tonnellate> ID="4">26,3> ID="5">10,5> ID="6">36,8"> ID="2">4> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">152,7> ID="5">61,1> ID="6">213,8"> ID="2">5> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">63,8> ID="5">25,5> ID="6">89,3"> ID="2">6> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">77,1> ID="5">30,9> ID="6">108,0"> ID="2">7> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">49,8> ID="5">19,9> ID="6">69,7"> ID="2">8> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">71,3> ID="5">28,5> ID="6">99,8"> ID="2">9> ID="3">tonnellate> ID="4">38,0> ID="5">15,2> ID="6">53,2"> ID="2">12> ID="3">1 000 paia> ID="4">691,1> ID="5">276,4> ID="6">967,5"> ID="2">13> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">808,4> ID="5">323,4> ID="6">1 131,8"> ID="2">14> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">50,4> ID="5">20,1> ID="6">70,5"> ID="2">15> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">57,3> ID="5">22,9> ID="6">80,2"> ID="2">16> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">29,5> ID="5">11,8> ID="6">41,3"> ID="2">17> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">20,4> ID="5">8,1> ID="6">28,5"> ID="2">18> ID="3">tonnellate> ID="4">32,7> ID="5">13,1> ID="6">45,8"> ID="2">19> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">220,2> ID="5">88,1> ID="6">308,3"> ID="2">20> ID="3">tonnellate> ID="4">75,5> ID="5">30,2> ID="6">105,7"> ID="2">21> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">1 530,5> ID="5">612,2> ID="6">2 142,7"> ID="2">24> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">140,9> ID="5">56,4> ID="6">197,3"> ID="2">26> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">92,7> ID="5">37,1> ID="6">129,8"> ID="2">27> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">89,5> ID="5">35,8> ID="6">125,3"> ID="2">28> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">152,7> ID="5">61,1> ID="6">213,8"> ID="2">29> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">40,2> ID="5">16,1> ID="6">56,3"> ID="2">31> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">157,0> ID="5">62,8> ID="6">219,8"> ID="2">36> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">48,8> ID="5">19,5> ID="6">68,3"> ID="2">37> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">190,7> ID="5">76,3> ID="6">267,0"> ID="2">39> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">27,3> ID="5">10,9> ID="6">38,2"> ID="2">59> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">249,6> ID="5">99,9> ID="6">349,5> ID="7">61> ID="8">1 000 pezzi> ID="9">21,4> ID="10">8,6> ID="11">30,0"> ID="2">68> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">40,2> ID="5">16,1> ID="6">56,3"> ID="2">69> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">98,6> ID="5">39,4> ID="6">138,0"> ID="2">70> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">144,6> ID="5">57,9> ID="6">202,5"> ID="2">73> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">49,8> ID="5">19,9> ID="6">69,7"> ID="2">74> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">71,3> ID="5">28,5> ID="6">99,8"> ID="2">75> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">20,9> ID="5">8,4> ID="6">29,3"> ID="2">76> ID="3">tonnellate> ID="4">39,6> ID="5">15,9> ID="6">55,5"> ID="2">77> ID="3">tonnellate> ID="4">4,8> ID="5">1,9> ID="6">6,7"> ID="2">78> ID="3">tonnellate> ID="4">61,6> ID="5">24,6> ID="6">86,2"> ID="2">83> ID="3">tonnellate> ID="4">16,6> ID="5">6,6> ID="6">23,2"> ID="2">117> ID="3">tonnellate> ID="4">27,3> ID="5">10,9> ID="6">38,2"> ID="2">118> ID="3">tonnellate> ID="4">12,3> ID="5">4,9> ID="6">17,2"> ID="2">142> ID="3">tonnellate> ID="4">5,4> ID="5">2,1> ID="6">7,5"> ID="2">151 A> ID="3">tonnellate> ID="4">5,4> ID="5">2,1> ID="6">7,5"> ID="2">151 B> ID="3">tonnellate> ID="4">5,4> ID="5">2,1> ID="6">7,5"> ID="2">161> ID="3">tonnellate> ID="4">81,4> ID="5">32,6> ID="6">114,0"> ID="1">Repubbliche di Bosnia-Erzegovina, Croazia ed ex Repubblica iugoslava di Macedonia> ID="2">1> ID="3">tonnellate> ID="4">3 695,9> ID="5">1 478,4> ID="6">5 174,3"> ID="2">2> ID="3">tonnellate> ID="4">4 577,1> ID="5">1 830,9> ID="6">6 408,0"> ID="2">2 a)> ID="3">tonnellate> ID="4">1 034,5> ID="5">413,8> ID="6">1 448,3"> ID="2">3> ID="3">tonnellate> ID="4">500,9> ID="5">200,4> ID="6">701,3"> ID="2">5> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">1 023,2> ID="5">409,3> ID="6">1 432,5"> ID="2">6> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">511,1> ID="5">204,4> ID="6">715,5"> ID="2">7> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">305,9> ID="5">122,4> ID="6">428,3"> ID="2">8> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">1 375,7> ID="5">550,3> ID="6">1 926,0"> ID="2">9> ID="3">tonnellate> ID="4">445,2> ID="5">178,1> ID="6">623,3"> ID="2">15> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">399,1> ID="5">159,6> ID="6">558,7"> ID="2">16> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">303,8> ID="5">121,5> ID="6">425,3"> ID="2">67> ID="3">1 000 pezzi> ID="4">386,8> ID="5">154,7> ID="6">541,5""

>

(1) Le categorie precedute dal termine « ex » comprendono i prodotti diversi da quelli di lana o fibra fine, cotone o fibra sintetica ovvero di materie tessili artificiali.

(2) Unicamente codice NC ex 5503 90 90 (alcole polivinilico).

(3) Tale categoria comprende unicamente i prodotti tessuti e gli altri prodotti di seta diversi da quelli non decolorati, schiariti o decolorati di cui ai codici NC: 5007 20 19, 5007 20 31, 5007 20 41, 5007 20 59, 5007 20 61, 5007 20 69, 5007 20 71, 5007 90 30, 5007 90 50 e 5007 90 90.

ALLEGATO III

Importi massimi da assegnare agli operatori diversi da quelli considerati tradizionali della categoria e del paese interessati

"" ID="1">Cina> ID="2">ex 13> ID="3">pezzi> ID="4">250"> ID="2">ex 18> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">ex 20> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">ex 24> ID="3">pezzi> ID="4">250"> ID="2">ex 39> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">ex 78> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">115> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">117> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">118> ID="3">kg> ID="4">1 000"> ID="2">120> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">122> ID="3">kg> ID="4">250"> ID="2">123> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">124> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">125 B> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">127 B> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">ex 136> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">140> ID="3">kg> ID="4">250"> ID="2">145> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">146 A> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">146 B> ID="3">kg> ID="4">2 500"> ID="2">146 C> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">156> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">157> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">159> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">160> ID="3">kg> ID="4">100"> ID="2">161> ID="3">kg> ID="4">1 000"> ID="1">Corea del Nord> ID="2">1> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">2> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">3> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">4> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">5> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">6> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">7> ID="3">pezzi> ID="4">500"> ID="2">8> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">9> ID="3">kg> ID="4">2 500"> ID="2">12> ID="3">paia> ID="4">2 500"> ID="2">13> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">14> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">15> ID="3">pezzi> ID="4">500"> ID="2">16> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">17> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">18> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">19> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">20> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">21> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">24> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">26> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">27> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">28> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">29> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">31> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">36> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">37> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">39> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">59> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">61> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">68> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">69> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">70> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">73> ID="3">pezzi> ID="4">2 500> ID="5">74> ID="6">pezzi> ID="7">2 500"> ID="2">75> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">76> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">77> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">78> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">83> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">117> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">118> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">142> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">151 A> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">151 B> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="2">161> ID="3">kg> ID="4">500"> ID="1">Repubbliche di Bosnia-Erzegovina, Croazia ed ex Repubblica iugoslava di Macedonia> ID="2">1> ID="3">kg> ID="4">2 500"> ID="2">2> ID="3">kg> ID="4">2 500"> ID="2">2 a)> ID="3">kg> ID="4">2 500"> ID="2">3> ID="3">kg> ID="4">2 500"> ID="2">5> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">6> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">7> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">8> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">9> ID="3">kg> ID="4">2 500"> ID="2">15> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">16> ID="3">pezzi> ID="4">2 500"> ID="2">67> ID="3">pezzi> ID="4">2 500">

Top