EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 52023XC0503(02)

Pubblicazione di una domanda di registrazione di un nome ai sensi dell'articolo 50, paragrafo 2, lettera a), del regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari 2023/C 156/05

C/2023/2827

OJ C 156, 3.5.2023, p. 27–30 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, GA, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

3.5.2023   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 156/27


Pubblicazione di una domanda di registrazione di un nome ai sensi dell'articolo 50, paragrafo 2, lettera a), del regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari

(2023/C 156/05)

La presente pubblicazione conferisce il diritto di opporsi alla domanda di registrazione ai sensi dell'articolo 51 del regolamento (UE) n. 1151/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio (1) entro tre mesi dalla data della presente pubblicazione

DOCUMENTO UNICO

«Szabolcsi alma»

N. UE: PGI-HU-02852 — 22.6.2022

DOP ( ) IGP (X)

1.   Nome

«Szabolcsi alma»

2.   Stato membro o paese terzo

Ungheria

3.   Descrizione del prodotto agricolo o alimentare

3.1.   Tipo di prodotto

Classe 1.6. Ortofrutticoli e cereali, freschi o trasformati

3.2.   Descrizione del prodotto a cui si applica il nome di cui al punto 1

L'indicazione geografica protetta «Szabolcsi alma» può essere utilizzata per le mele destinate al consumo fresco delle varietà Gala, Jonathan, Jonagold, Golden Delicious, Red Delicious, Idared e Pinova della specie Malus domestica e delle loro varianti (mutanti/cloni) coltivate nella zona geografica delimitata con le caratteristiche qualitative specificate di seguito.

Le caratteristiche qualitative delle mele «Szabolcsi alma» sono le seguenti:

sono dolcemente acidule, con un gusto e un profumo rinfrescanti e una polpa croccante;

hanno un tenore di zucchero elevato: almeno 12° Brix per le Gala, le Red Delicious e le Idared, e almeno 13° Brix per le Jonathan, le Jonagold, le Golden Delicious e le Pinova, a seconda della varietà;

hanno una consistenza della polpa di almeno 5,5 kg/cm2.

Le caratteristiche qualitative relative alle dimensioni (forma, peso medio, diametro) e al colore della buccia, a seconda della varietà, sono mostrate nella tabella seguente:

Varietà

Dimensioni

Colore della buccia

Gala

Piccola, di forma sferica o appiattita

Peso medio: 150-170 g

Diametro: 65-85 mm

Quando è matura, il colore di base è giallognolo con colore di copertura rosso slavato e striature in alcune varianti.

Jonathan

Da media a piccola, di forma conica-sferica, leggermente costoluta, simmetrica

Peso medio: 120-130 g

Diametro: 65-75 mm

Quando è matura, il colore di base è verde giallognolo, con una buccia rosso vivo e striature ampie dal colore rosso scuro.

Jonagold

Grande, di forma sferica o leggermente conica, ben bilanciata, appena costoluta

Peso medio: 220-250 g

Diametro: 70-90 mm

Il colore di base è verde giallognolo e il 40-60 % della buccia è di colore rosso chiaro/rosso scuro.

Golden Delicious

Sferica o di forma tronco-conica leggermente allungata

Peso medio: 140-180 g

Diametro: 70-85 mm

Il colore di base è giallo verdolino, che diventa poi giallo.

Red Delicious

Medio grande o grande, di forma allungata, costoluta sopra il sepalo

Peso medio: 150-170 g

Diametro: 70-90 mm

Il colore di base è rosso scuro slavato e striato e l’intera superficie, leggermente striata, è di un rosso intenso luminoso.

Idared

Da media a grande, di forma sferica appiattita e lievemente costoluta

Peso medio: 170-220 g

Diametro: 70-95 mm

Il colore di base è rosso acceso, con colore di copertura slavato.

Pinova

Media, leggermente allungata, di forma conica

Peso medio: 150-180 g

Diametro: 65-85 mm

Il colore di base è giallo, con più della metà della superficie ricoperta o striata con un caratteristico colore vermiglio.

3.3.   Mangimi (solo per i prodotti di origine animale) e materie prime (solo per i prodotti trasformati)

3.4.   Fasi specifiche della produzione che devono avere luogo nella zona geografica delimitata

La «Szabolcsi alma» può essere coltivata e raccolta esclusivamente nella zona geografica specificata al punto 4.

3.5.   Norme specifiche in materia di affettatura, grattugiatura, confezionamento ecc. del prodotto cui si riferisce il nome registrato

3.6.   Norme specifiche in materia di etichettatura del prodotto cui si riferisce il nome registrato

L'IGP «Szabolcsi alma» deve essere indicata con caratteri più grandi di quelli di qualsiasi altra iscrizione sull'etichetta dell'imballaggio.

4.   Delimitazione concisa della zona geografica

La «Szabolcsi alma» è coltivata e raccolta all'interno dei confini amministrativi della contea di Szabolcs-Szatmár-Bereg.

5.   Legame con la zona geografica

Il legame tra la «Szabolcsi alma» e la zona geografica si basa sulla qualità.

La «Szabolcsi alma» si distingue dalle altre mele per le caratteristiche specifiche di cui al punto 3.2.

Le caratteristiche specifiche della «Szabolcsi alma» di cui al punto 3.2 sono il risultato dello stretto legame tra la zona geografica, le condizioni pedoclimatiche favorevoli della zona di produzione e le notevoli competenze dei coltivatori di mele.

Le condizioni del suolo della contea di Szabolcs-Szatmár-Bereg sono ottimali per la produzione di mele. Il suolo e le condizioni topografiche e climatiche delle zone geografiche naturali della contea di Szabolcs-Szatmár-Bereg hanno fatto sì che le mele e altre specie di frutta originarie di zone a clima temperato potessero essere coltivate in modo economicamente sostenibile nella contea (Pethő, 2005).

Nella contea di Szabolcs-Szatmár-Bereg si trova la seconda pianura alluvionale più grande dell'Ungheria, che raggiunge un'altezza di 20-50 metri a partire dalla pianura alluvionale di Transtisza. Il tenore di humus (circa il 2 %) e l'alto contenuto di calcio del suolo chernozem che si è sviluppato sul terreno loess sabbioso sulle parti pianeggianti della pianura alluvionale, insieme al terreno con un leggero strato di limo depositato dagli affluenti del fiume Tibisco, sono ottimali per l'impianto dei meli.

Il numero di ore di sole è compreso tra 1 950 e 2 050, ossia circa 300-400 ore in più rispetto ai paesi a ovest e nord dell'Ungheria. Le condizioni climatiche della contea sono pertanto favorevoli alla produzione di mele. Oltre al sole, il clima è influenzato anche dalle masse d'aria oceaniche, continentali e mediterranee. Di conseguenza, a volte si registra la dominanza di un'influenza climatica oceanica e altre volte di una continentale.

La stagione vegetativa nella contea di Szabolcs-Szatmár-Bereg inizia 6-8 giorni più tardi rispetto ad altre contee in Ungheria. Le estati sono moderatamente calde, con una temperatura media di 20-23 °C a luglio. Nei mesi autunnali, la temperatura media giornaliera è di 1-2 °C più bassa rispetto al resto del paese a causa del raffreddamento radiativo più elevato, il che consente di rallentare il processo di maturazione.

Le qualità interne e il gusto della «Szabolcsi alma» sono determinati principalmente da fattori ambientali durante la fase di maturazione: temperatura, luce del sole e umidità mattutina. L'umidità relativa dell'aria è di circa il 75 % durante i mesi estivi. A settembre, la maggiore umidità relativa ha un effetto estremamente benefico sulla colorazione del frutto e sulla velocità di maturazione. Il processo di maturazione della «Szabolcsi alma» è infatti più lento, consentendo al frutto di assimilare più sostanze nutritive. Di conseguenza, la «Szabolcsi alma» ha un elevato tenore di zucchero: almeno 12° Brix per le Gala, le Red Delicious e le Idared, e almeno 13° Brix per le Jonathan, le Jonagold, le Golden Delicious e le Pinova, a seconda della varietà. È l'elevato tenore di zuccheri che conferisce alla «Szabolcsi alma» il suo carattere dolcemente acidulo.

A settembre, le giornate calde, l'umidità relativa elevata e il raffreddamento notturno, insieme alla formazione di rugiada mattutina, contribuiscono in modo significativo alla colorazione accesa della «Szabolcsi alma» e allo sviluppo di un'elevata acidità e di aromi, dando vita al conseguente sapore dolcemente acidulo.

Per via dell'elevato contenuto di calcio nel suolo, anche la polpa del frutto presenta un tenore di calcio più elevato che porta la «Szabolcsi alma» ad avere una polpa croccante con una consistenza di almeno 5,5 kg/cm2.

Oltre a disporre di una zona di produzione ideale, i coltivatori nella contea di Szabolcs-Szatmár-Bereg traggono vantaggio dalle competenze derivanti dall'esperienza accumulata nel corso dei secoli, con un impatto positivo sulla produzione della «Szabolcsi alma». Le competenze per la produzione della «Szabolcsi alma» sono tramandate di generazione in generazione nella zona geografica delimitata.

Fondamentale per le caratteristiche di cui al punto 3.2 è la conoscenza aggiornata dei produttori in materia di varietà, utilizzo di materiali di moltiplicazione certificati e coltivazione di mele. Il centro di ricerca di Újfehértó dell'Istituto di ricerca sulla coltivazione delle piante ornamentali e da frutto offre da oltre 70 anni il proprio contributo in tal senso, tramite il mantenimento delle varietà, la produzione di materiale di moltiplicazione certificato e la consulenza di esperti. Il centro di ricerca si occupa della ricerca relativa all'area di produzione della «Szabolcsi alma», alla registrazione degli alberi da frutto, alla coltivazione e allo studio fisiologico delle varietà di mele nonché allo sviluppo di metodi di certificazione delle varietà.

La produzione di frutta vanta una tradizione secolare nella contea di Szabolcs-Szatmár-Bereg grazie alle condizioni pedoclimatiche favorevoli. Ciò è testimoniato dalle opere del famoso viaggiatore ottomano, Evliya Çelebi, che nei volumi in cui descrive i suoi viaggi in Ungheria tra il 1660 e il 1666 menzionava l'abbondanza dei frutteti a Szabolcs, la ricchezza dei coltivatori e i frutti estremamente saporiti. Menzionava inoltre la produzione di una tale abbondanza di frutta nella zona da poter offrire un'ampia fonte di sostentamento per gli eserciti invasori ottomani.

Dopo la seconda guerra mondiale, è stato avviato un grande schema di piantagione, con la conseguente creazione di quasi il 50 % delle piantagioni di mele del paese nella contea di Szabolcs-Szatmár-Bereg, che rappresentano più della metà della produzione nazionale.

La reputazione della coltivazione di mele ungheresi si fonda sulla «Szabolcsi alma». Il nome «Szabolcsi alma» è associato a un marchio di alta qualità. (T. Szabó – Zs. Csoma 2001).

Riferimento alla pubblicazione del disciplinare

https://gi.kormany.hu/foldrajzi-arujelzok


(1)  GU L 343 del 14.12.2012, pag. 1.


Top