Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Dopo Parigi: valutazione delle implicazioni dell’accordo di Parigi sulla lotta ai cambiamenti climatici

Dopo Parigi: valutazione delle implicazioni dell’accordo di Parigi sulla lotta ai cambiamenti climatici

 

SINTESI DI:

Comunicazione della Commissione europea [COM(2016) 110 final]: le implicazioni dell’accordo di Parigi adottato nell’ambito della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici

QUAL È LO SCOPO DELLA COMUNICAZIONE?

  • Essa definisce le caratteristiche principali dell’accordo di Parigi e come l’Unione europea (UE) le sta attuando.
  • Con esempi pratici, mira a incoraggiare i partner internazionali nel loro sforzo di passare ad un’economia a basse emissioni di carbonio.

PUNTI CHIAVE

  • L’accordo di Parigi delinea un piano d’azione globale per la lotta ai cambiamenti climatici, che prevede fra le altre cose di:
    • limitare l’aumento della temperatura ben al di sotto dei 2 oC rispetto ai livelli preindustriali e proseguire gli sforzi per contenere tale aumento entro 1,5 oC;
    • fare il punto su scala planetaria ogni 5 anni, a partire dal 2023, per analizzare i progressi compiuti;
    • istituire un obbligo giuridicamente vincolante in virtù del quale i firmatari devono varare misure nazionali di mitigazione*;
    • introdurre misure più rigorose in materia di trasparenza e responsabilità, ad esempio la presentazione a cadenza biennale degli inventari delle emissioni di gas serra;
    • fornire un sostegno finanziario e di altro tipo per aiutare i paesi meno ricchi ad adottare le necessarie misure di adattamento*.
  • L’accordo può essere firmato dal 22 aprile 2016 ed è entrato in vigore il 4 novembre 2016.
  • Nel 2018 il Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico presenterà una relazione sulle implicazioni politiche dell’obiettivo di 1,5 oC.
  • Per attuare l’accordo di Parigi, l’UE dovrà:

CONTESTO

Nel corso della conferenza sul clima di Parigi (COP21) del dicembre 2015, 195 paesi hanno adottato l’accordo di Parigi, il primo accordo universale e giuridicamente vincolante sul clima.

L’accordo è entrato in vigore dopo la ratifica di almeno 55 paesi, che rappresentano almeno il 55 % delle emissioni globali.

Per ulteriori informazioni consultare:

* TERMINI CHIAVE

Mitigazione: azione, come il passaggio alle energie rinnovabili e all’energia nucleare, per affrontare alla radice le cause del cambiamento climatico attraverso la riduzione delle emissioni di gas serra.

Adattamento: azione, come ad esempio le difese contro l’aumento del livello del mare, per abbassare i rischi delle conseguenze dei cambiamenti climatici.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio — Dopo Parigi: valutazione delle implicazioni dell’accordo di Parigi a corredo della proposta di decisione del Consiglio relativa alla firma, a nome dell’Unione europea, dell’accordo di Parigi adottato nell’ambito della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici [COM(2016) 110 final del 2.3.2016]

Ultimo aggiornamento: 21.11.2016

Top