EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Il Parlamento europeo

Il Parlamento europeo

 

SINTESI DI:

Articolo 14 del trattato sull’Unione europea (TUE)

Articoli 223-234 del trattato sul funzionamento dell’UE (TFUE) - ruolo, composizione e funzionamento del Parlamento europeo

QUAL È LO SCOPO DEGLI ARTICOLI?

Essi stabiliscono il ruolo, le competenze, la composizione, il mandato e la procedura elettorale del Parlamento europeo (di seguito «Parlamento»).

PUNTI CHIAVE

Il Parlamento è l’istituzione dell’Unione europea eletto direttamente dai cittadini dell’Unione europea, per i cittadini dell’Unione europea. Esso rappresenta pertanto gli oltre 500 milioni di cittadini europei e in questo senso rappresenta il potere democratico. Ha la propria sede a Strasburgo (Francia). I membri del parlamento europeo vengono eletti per un mandato di cinque anni tramite elezione diretta (dal 1979) con scrutinio segreto e in numero definito per ciascuno Stato membro. Il Parlamento, così come lo conosciamo oggi, è in realtà il risultato della fusione di tre precedenti assemblee: la Comunità europea del carbone e dell’acciaio (ECSC), la Comunità economica europea (CEE) e la Comunità europea dell’energia atomica (EURATOM) (Trattato di fusione, 1965).

Poteri

I poteri del Parlamento sono stati definiti tramite successive revisioni dei trattati europei. Essi comprendono:

  • Poteri decisionali (poteri di delibera):
    • esercizio di potere legislativo insieme al Consiglio nella maggior parte delle aree di competenza dell’UE;
    • Facoltà di richiedere alla Commissione europea di presentare una proposta di legge (articolo 225 TFUE);
    • prendere decisioni relativamente al bilancio dell’UE insieme al Consiglio;
    • le azioni esterne all’Unione europea (decisioni dell’UE sulla conclusione di accordi esterni) richiedono il consenso o la consultazione del Parlamento.
  • Poteri di controllo sulle istituzioni esecutive dell’UE (Commissione e Consiglio) principalmente assicurando il controllo politico sulla Commissione (tramite una mozione di censura) o presentando interrogazioni orali o scritte al Consiglio. Il Parlamento può inoltre esercitare il proprio controllo sulle altre istituzioni dell’Unione europea come la Banca centrale europea (articolo 284 TFUE).
  • Poteri di nomina, partecipando alla designazione dei membri della Commissione, del Mediatore europeo e dei membri della Corte dei conti.

Competenze

Legislazione

  • Secondo la procedura legislativa ordinaria (articolo 294 TFUE), il Parlamento si trova sullo stesso piano del Consiglio. Tale procedura è utilizzata nella maggior parte delle aree politiche tra cui:
    • trasporti,
    • ambiente,
    • agricoltura,
    • sicurezza energetica,
    • immigrazione,
    • giustizia,
    • salute pubblica.
  • Il Parlamento interviene sulle leggi adottate in base alla procedura legislativa speciale dando il proprio parere (procedura di consultazione) o il suo consenso (procedura di approvazione).
  • L’approvazione da parte del Parlamento è necessaria per numerosi tipi di accordi con paesi terzi o organizzazioni internazionali, quali gli accordi di associazione o gli accordi nei settori contemplati dalla procedura legislativa ordinaria (ad esempio, accordi commerciali). Il Parlamento deve anche essere consultato in merito a tutti gli altri tipi di accordi internazionali (articolo 218 TFUE).

Dotazione finanziaria

Il Parlamento e il Consiglio operano su un piano di parità per l’intera procedura di approvazione del bilancio annuale dell’Unione europea. La procedura di bilancio consiste in una lettura unica del Parlamento e del Consiglio e sottoposta, se necessario, a un comitato di conciliazione per raggiungere un accordo su un testo congiunto (articolo 314 TFUE).

Supervisione dell’esecutivo

Il Parlamento esercita una serie di controlli sulla Commissione, l’esecutivo dell’Unione europea:

  • Il Presidente della Commissione è eletto su proposta del Consiglio europeo, ma i risultati delle elezioni del Parlamento europeo devono essere presi in considerazione.
  • L’inaugurazione della Commissione dipende dall’approvazione da parte del Parlamento. Tale approvazione comporta anche la nomina dell’alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, che è contemporaneamente vice-presidente della Commissione europea.
  • Il Parlamento può anche forzare la Commissione a dimettersi, attraverso una mozione di sfiducia.

Revisione dei trattati

  • Il Parlamento ha un diritto di iniziativa e può quindi proporre una revisione dei trattati.
  • È membro della Convenzione che esamina i progetti presentati nell’ambito della procedura di revisione ordinaria dei trattati.
  • Dev’essere consultato per la modifica dei trattati nell’ambito della procedura di revisione semplificata.

Composizione

La ripartizione dei seggi tra gli Stati membri prende in considerazione una serie di fattori:

  • deve mantenere una proporzionalità adeguata tra i seggi assegnati agli Stati membri e la loro popolazione;
  • deve permettere al Parlamento di riflettere su importanti questioni politiche, anche per gli Stati membri meno popolati;
  • il numero totale dei parlamentari non deve superare una certa soglia per non danneggiare l’efficacia del lavoro del Parlamento.

Su iniziativa del Parlamento e con la sua approvazione, il Consiglio europeo adotta all’unanimità la decisione sulla composizione del Parlamento (articolo 14, paragrafo 2, TUE). Il trattato stabilisce le regole di base che riguardano la composizione del Parlamento:

  • Il Parlamento è composto da rappresentanti dei cittadini dell’UE;
  • il numero massimo di deputati è fissato a 751, compreso il Presidente del Parlamento europeo;
  • la soglia minima di seggi per Stato membro è 6;
  • la soglia massima di seggi per Stato membro è 96;
  • la ripartizione dei seggi dovrebbe essere basata sul principio della «proporzionalità decrescente». In altre parole, tanto più popolato è uno stato, tanti più deputati avrà a disposizione; il numero di cittadini rappresentati da un deputato di tale stato è proporzionalmente maggiore rispetto a uno stato meno popolato.

TABELLA RIASSUNTIVA

Trattato

Articoli

Oggetto

Trattato sull’Unione europea (TUE)

14

Ruolo e composizione del Parlamento

Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE)

223, 224, 225, 226, 227, 228, 229, 230, 231, 232, 233, 234

Funzionamento e attribuzioni del Parlamento

DOCUMENTI PRINCIPALI

Versione consolidata del Trattato sull’Unione europea - Titolo III - Disposizioni relative alle istituzioni articolo 14 (GU C 202 del 7.6.2016, pag. 22).

Versione consolidata del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (GU C 202, 7.6.2016, pagg. 1-388)

DOCUMENTI COLLEGATI

Protocollo n. 6 sulle sedi delle istituzioni e di determinati organi, organismi e servizi dell’Unione europea (Articolo unico (a)) (GU C 202 del 7.6.2016, pag. 265).

Decisione del Consiglio europeo 2013/312/UE del 28 giugno 2013, che stabilisce la composizione del Parlamento europeo (GU L 181 del 29.6.2013, pag. 57).

Ultimo aggiornamento: 15.12.2017

Top