Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Summaries of EU Legislation

Cooperazione scientifica e tecnologica tra UE e India

Go to the summaries’ table of contents

Cooperazione scientifica e tecnologica tra UE e India

 

SINTESI DI:

Accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della Repubblica dell’India

Decisione del Consiglio 2002/648/CE relativa alla conclusione dell’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della Repubblica dell’India

Accordo che rinnova l’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della repubblica dell’India

Decisione del Consiglio 2009/501/CE relativa alla conclusione di un accordo che rinnova l’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della Repubblica dell’India

Decisione (UE) 2015/1788 del Consiglio relativa al rinnovo dell’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della Repubblica dell’India

QUAL È LO SCOPO DELLE DECISIONI E DELL’ACCORDO?

  • L’accordo stabilisce un quadro formale di cooperazione volto a incoraggiare e agevolare le attività negli ambiti scientifici e tecnologici di interesse comune fra l’UE e l’India.
  • Le tre decisioni riguardavano rispettivamente la conclusione dell’accordo (decisione 2002/648/CE) mediante il quale il Consiglio approvava la conclusione dell’accordo per conto della Comunità europea (oggi UE), e la sua successiva estensione nel 2009 (decisione 2009/501/CE) e nel 2015 [decisione (UE) 2015/1788].

PUNTI CHIAVE

Le attività condotte nell’ambito dell’accordo si basano su una serie di principi:

  • vantaggio reciproco;
  • accesso reciproco alle attività;
  • scambio tempestivo delle informazioni;
  • tutela adeguata dei diritti di proprietà intellettuale.

Settori di cooperazione

L’accordo ha come oggetto tutte le attività di ricerca, sviluppo tecnologico e dimostrazione, in seguito denominate (RST).

Attività

Le attività di cooperazione possono assumere le forme seguenti:

  • partecipazione di organismi di ricerca indiani a progetti di RST previsti dai programmi quadro dell’UE per la ricerca e l’innovazione e reciproca partecipazione di organismi di ricerca aventi sede nell’UE a progetti indiani avviati in settori analoghi;
  • progetti congiunti RST;
  • visite e scambi di personale scientifico e personale tecnico;
  • organizzazione congiunta di seminari scientifici, conferenze, simposi e workshop e partecipazione di esperti a tali attività;
  • azioni concertate per la diffusione di risultati/scambi di esperienze su progetti congiunti di RST;
  • scambi e condivisione di attrezzature e materiali, compreso l’uso condiviso di strutture di ricerca avanzate;
  • scambi di informazioni su pratiche, leggi, regolamenti e programmi rilevanti ai fini della cooperazione ai sensi del presente accordo.

DA QUANDO VIENE APPLICATO L’ACCORDO?

L’accordo è entrato in vigore il 14 ottobre 2002 per un periodo iniziale di cinque anni. È stato rinnovato due volte, l’ultima nel 2015, per un periodo aggiuntivo di altri cinque anni.

CONTESTO

La base per una più ampia collaborazione fra l’UE e l’India è l’accordo di cooperazione del 1994 che per primo ha portato le relazioni al di là del commercio e della cooperazione economica.

Per ulteriori informazioni consultare:

Per maggiori informazioni sulla cooperazione nell’ambito della ricerca e dell’innovazione (R&I) con l’India, consultare:

DOCUMENTI PRINCIPALI

Decisione (UE) 2015/1788 del Consiglio, del 1° ottobre 2015, relativa al rinnovo dell’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della Repubblica dell’India (GU L 260 del 7.10.2015, pagg. 18-19).

Accordo che rinnova l’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della Repubblica dell’India (GU L 171 dell’1.7.2009, pagg. 19-26).

Decisione 2009/501/CE del Consiglio, del 19 gennaio 2009, relativa alla conclusione di un accordo che rinnova l’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della Repubblica dell’India (GU L 171 dell’1.7.2009, pagg. 17-18).

Accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della Repubblica dell’India (GU L 213 del 9.8.2002, pagg. 30-37).

Decisione 2002/648/CE del Consiglio, del 25 giugno 2002, relativa alla conclusione dell’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della Repubblica dell’India (GU L 213 del 9.8.2002, pag. 29).

DOCUMENTI CORRELATI

Informazione relativa all’entrata in vigore del rinnovo dell’accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra la Comunità europea e il governo della Repubblica dell’India (GU L 89 del 6.4.2016, pag. 1).

Accordo di cooperazione tra la Comunità Europea e la Repubblica dell’India sulla compartecipazione e sullo sviluppo - Dichiarazione della Comunità relativa agli adeguamenti tariffari - Dichiarazione della Comunità e dell’India (GU L 223 del 27.8.1994, pagg. 24-34).

Ultimo aggiornamento: 29.05.2018

Top