EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Meccanismo per collegare l’Europa

Meccanismo per collegare l’Europa

 

SINTESI DI:

Regolamento (UE) n. 1316/2013 che istituisce il meccanismo per collegare l’Europa

QUAL È LO SCOPO DEL REGOLAMENTO?

Esso istituisce il meccanismo per collegare l’Europa (MCE) che sostiene progetti di interesse comune (cioè di interesse dell’UE nel suo insieme) per le infrastrutture nei settori di:

  • trasporti;
  • telecomunicazioni; e
  • energia.

Il suo fine ultimo è quello di accelerare gli investimenti nelle reti transeuropee e a stimolare i finanziamenti provenienti dal settore pubblico e privato.

Stabilisce anche la quantità di denaro da mettere a disposizione a partire dal 2014 fino al 2020 e per quali aree.

È stato modificato più volte, recentemente:

PUNTI CHIAVE

Contribuire a creare una crescita economica sostenibile

La Commissione europea vede la creazione di reti di trasporto e di infrastrutture energetiche efficienti come uno strumento chiave per stimolare la crescita e rafforzare la fiducia nel mercato unico dell’UE.

In particolare, l’MCE sosterrà progetti che mirano a sviluppare e costruire nuove infrastrutture e servizi o migliorare le infrastrutture e i servizi esistenti. Uno dei suoi obiettivi generali è quello di contribuire alla crescita economica attraverso lo sviluppo di reti transeuropee moderne e ad alta efficienza, che tengano conto dei flussi di traffico futuro.

Sviluppo sostenibile

Un altro obiettivo generale dell’MCE è quello di consentire all’UE di raggiungere i propri obiettivi di sviluppo sostenibile (riduzione del 20% delle emissioni di gas a effetto serra rispetto ai livelli del 1990, miglioramento del 20% dell’efficienza energetica e aumento del 20% delle energie rinnovabili entro il 2020).

Il settore dei trasporti è il principale beneficiario

Il bilancio totale dell’MCE per il periodo 2014-2020 ammonta a circa 33 miliardi di euro. L’importo è suddiviso come segue:

  • circa 26 miliardi di euro per i trasporti;
  • circa 1 miliardo di euro per le telecomunicazioni; e
  • circa 6 miliardi di euro per il settore energetico.

Atti delegati

La Commissione ha adottato 2 atti delegati che modificano il regolamento (UE) 1316/2013 in relazione alle priorità di finanziamento dei trasporti:

Modifica del 2017 del Regolamento (UE) n. 1316/2013

Il regolamento (UE) 2017/2396 nel contesto della modifica del regolamento EFSI (regolamento (UE) 2015/1017) estende la durata del fondo EFSI e introduce alcuni miglioramenti tecnici. Inoltre, modifica il regolamento dell’MCE trasferendo parte del bilancio non speso dell’MCE, nonché i fondi derivanti dalle entrate e dai rimborsi dallo strumento di debito dell’MCE e dal Fondo europeo 2020 per l’energia, i cambiamenti climatici e le infrastrutture («Fondo Marguerite» — un fondo che investe in energia, fonti rinnovabili, trasporti e infrastrutture digitali) attraverso il FEIS.

Modifica del 2018 del Regolamento (UE) n. 1316/2013

Il regolamento (UE, Euratom) 2018/1046 ha modificato il regolamento (UE) n. 1316/2013 introducendo un nuovo articolo (articolo 16 bis) che offre all’MCE la possibilità di istituire meccanismi di finanziamento misto per i quali tutte le azioni che contribuiscono a progetti di interesse comune possono accedere ai finanziamenti. Il contributo complessivo ai meccanismi di finanziamento misto dell’MCE dal bilancio dell’UE non può superare il 10% della dotazione finanziaria complessiva dell’MCE.

DA QUANDO È IN VIGORE IL REGOLAMENTO?

È stato applicato dal 1o gennaio 2014.

CONTESTO

TERMINI CHIAVE

Meccanismo o piattaforma di finanziamento misto: un quadro di cooperazione creato tra la Commissione e le istituzioni di finanziamento allo sviluppo o altri istituti di finanziamento pubblici al fine di combinare forme di aiuto non rimborsabile e/o strumenti finanziari e/o garanzie finanziarie a titolo del bilancio con forme rimborsabili di aiuto di istituzioni di finanziamento allo sviluppo o altri istituti di finanziamento pubblici, nonché di istituti di finanziamento del settore privato e investitori del settore privato;

DOCUMENTO PRINCIPALE

Regolamento (UE) n. 1316/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2013, che istituisce il Meccanismo per collegare l’Europa, che modifica il regolamento (UE) n. 913/2010 e che abroga il regolamento (CE) n. 680/2007 e (CE) n. 67/2010 (GU L 348 del 20.12.2013, pag. 129).

Le successive modifiche al regolamento (UE) n. 1316/2013 sono state incorporate nel testo base. La presente versione consolidata ha esclusivamente valore documentale.

DOCUMENTI CORRELATI

Regolamento delegato (UE) 2016/1649 della Commissione, dell’8 luglio 2016, che integra il regolamento (UE) n. 1316/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il meccanismo per collegare l’Europa (GU L 247 del 15.9.2016, pag. 1).

Regolamento delegato (UE) 275/2014 della Commissione, dell’martedì 7 gennaio 2014, che modifica l’allegato I del regolamento (UE) n. 1316/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il meccanismo per collegare l’Europa (GU L 80 del 19.3.2014, pag. 1).

Ultimo aggiornamento: 29.04.2019

Top