EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione

Cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione

 

SINTESI DI:

Comunicazione [COM(2012) 497 final] — L’approccio strategico dell’UE alla cooperazione internazionale nelle attività di ricerca e innovazione

QUAL È LO SCOPO DELLA COMUNICAZIONE?

  • Si propone di concentrare e potenziare le attività di cooperazione internazionale dell’Unione europea (UE) in materia di ricerca e innovazione utilizzando una duplice impostazione.
  • In questa duplice impostazione, l’apertura è integrata da attività di cooperazione internazionale mirate, elaborate sulla base di interessi comuni e di vantaggi reciproci, dell’ottimizzazione della portata e dell’ambito di applicazione, del partenariato e delle sinergie.

PUNTI CHIAVE

  • L’UE deve mantenere un ruolo di primo piano in materia di ricerca e innovazione. Le attività di ricerca e di innovazione condotte nei paesi extra UE stanno aumentando e l’UE deve poter accedere a queste conoscenze.
  • Per mantenere un ruolo di primo piano a livello internazionale, l’UE deve presentarsi come un luogo attraente per le attività di ricerca e di innovazione ed essere competitiva nella ricerca di talenti a livello internazionale, tutelando nel contempo i propri interessi economici.
  • L’UE deve potenziare il dialogo con i partner internazionali al fine di costituire una massa critica che consenta di affrontare le sfide a livello mondiale.
  • Le attività di cooperazione internazionale nella ricerca e nell’innovazione saranno sviluppate in stretto coordinamento con le politiche esterne e gli strumenti dell’UE.
  • L’UE e i paesi dell’UE devono coordinare le loro rispettive attività, al fine di garantire la reciproca coerenza delle politiche nazionali e della politica dell’UE.

Gli obiettivi della cooperazione internazionale dell’UE in materia di ricerca e innovazione sono:

  • 1.

    Rafforzare l’eccellenza e l’attrattiva dell’UE nel campo della ricerca e dell’innovazione nonché la sua competitività economica e industriale:

    • creando situazioni vantaggiose per tutti e collaborando sulla base di interessi comuni;
    • accedendo a fonti di conoscenze esterne all’UE;
    • attirando talenti e investimenti nell’UE;
    • facilitando l’accesso a mercati nuovi ed emergenti;
    • stabilendo pratiche comuni per lo svolgimento della ricerca e lo sfruttamento dei risultati.
  • 2.

    Affrontare le sfide sociali di livello mondiale:

    • sviluppando e attuando più rapidamente soluzioni efficaci;
    • ottimizzando l’uso delle infrastrutture di ricerca.

La «diplomazia della scienza» utilizzerà la cooperazione internazionale nel settore della ricerca e dell’innovazione come strumento per migliorare le relazioni con paesi e regioni chiave. Le buone relazioni internazionali possono a loro volta facilitare un’efficace cooperazione a livello di ricerca e di innovazione.

Questa nuova strategia per la cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione è caratterizzata da:

  • la piena apertura dell’iniziativa «Orizzonte 2020» a partecipanti di paesi extra UE, che consentirà ai ricercatori UE di collaborare con le menti più brillanti di tutto il mondo;
  • iniziative di cooperazione internazionale mirate, che abbiano le dimensioni e la portata necessarie per ottenere il massimo impatto;
  • l’elaborazione di tabelle di marcia pluriennali per la cooperazione con i principali paesi e regioni partner;
  • il rafforzamento del partenariato tra la Commissione europea, i paesi dell’UE e i soggetti interessati;
  • la promozione di principi comuni per lo svolgimento di iniziative di cooperazione internazionale nel settore della ricerca e dell’innovazione;
  • il rafforzamento del ruolo dell’UE nelle organizzazioni internazionali e nei consessi multilaterali;
  • il rafforzamento dell’attuazione, della gestione, del controllo e della valutazione.

CONTESTO

Per maggiori informazioni, consultare:

ATTO

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni — Potenziare e concentrare la cooperazione internazionale dell’UE nelle attività di ricerca e innovazione: un approccio strategico [COM(2012) 497 final del 14.9.2012]

DOCUMENTI CORRELATI

Documento di lavoro dei servizi della Commissione, che accompagna la comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni — Potenziare e concentrare la cooperazione internazionale dell’UE: Un approccio strategico [SWD(2012) 258 final del 14.9.2012]

Regolamento (UE) n. 1291/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2013, che istituisce il programma quadro di ricerca e innovazione (2014-2020) - Orizzonte 2020 e abroga la decisione n. 1982/2006/CE (GU L 347 del 20.12.2013, pagg. 104-173)

Modifiche successive al regolamento (UE) n. 1291/2013 sono state integrate nel testo originale. La presente versione consolidata ha esclusivamente valore documentale.

Relazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: Relazione sull’attuazione della strategia per la cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione [COM(2014) 567 final dell’11.9.2014]

Documento di lavoro dei servizi della Commissione «Tabelle di marcia per la cooperazione internazionale» che accompagna il documento «Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: Relazione sull’attuazione della strategia per la cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione» [SWD(2014) 276 final dell’11.9.2014]

Relazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: Attuazione della strategia per la cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione [COM(2016) 657 final del 13.10.2016]

Documento di lavoro dei servizi della Commissione «Priorità per la cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione» che accompagna il documento «Relazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni: Attuazione della strategia per la cooperazione internazionale in materia di ricerca e innovazione» [SWD(2016) 329 final del 13.10.2016]

Ultimo aggiornamento: 07.12.2016

Top