EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Regolamento quadro sul Meccanismo di vigilanza unico

Regolamento quadro sul Meccanismo di vigilanza unico

SINTESI DI:

Regolamento (UE) n. 468/2014 — Il meccanismo di vigilanza bancaria dell’Unione europea (regolamento quadro MVU)

SINTESI

CHE COSA FA IL PRESENTE REGOLAMENTO?

  • Stabilisce il quadro legale relativo alle modalità pratiche di attuazione del Meccanismo di vigilanza unico* (MVU), al fine di supportare le competenze di vigilanza spettanti alla BCE e alle autorità di vigilanza delle banche nazionali.
  • Disciplina i rapporti tra la Banca centrale europea (BCE) nella sua competenza di vigilanza e le autorità di vigilanza delle banche nazionali.
  • Definisce la metodologia di valutazione relativa ai soggetti vigilati dal MVU e la loro classificazione come significativi o meno significativi.

PUNTI CHIAVE

L’MVU costituisce uno dei due pilastri dell’unione bancaria dell’UE*, insieme al Meccanismo di risoluzione unico* (MRU).

Questo documento integra il regolamento (UE) n. 1024/2013, noto come «regolamento sull’MVU», che ha istituito l’MVU. L’MVU comprende la BCE e le autorità nazionali competenti (ANC) dei paesi dell’UE partecipanti.

Ambito di applicazione: il regolamento comprende modalità pratiche di cooperazione tra la BCE e le ANC e regole dettagliate relative agli aspetti organizzativi, alle procedure amministrative e alle sanzioni, tra cui:

  • l’organizzazione dell’MVU, ad es. l’offerta delle procedure soggiacenti alle responsabilità conferite alla BCE e alle ANC;
  • l’impiego dell’MVU da parte della BCE e delle ANC, compresa la garanzia procedurale per l’adozione delle decisioni di vigilanza della BCE e la segnalazione delle violazioni;
  • le procedure di cooperazione tra la BCE, le ANC e le autorità nazionali designate* relative ai compiti e agli strumenti macroprudenziali.

Tra le componenti fondamentali del regolamento quadro sull’MVU compaiono la metodologia per valutare e riesaminare se un soggetto vigilato è classificato come significativo o meno significativo e le misure risultanti da tale valutazione.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA IL PRESENTE REGOLAMENTO?

È entrato in vigore il 15 maggio 2014.

CONTESTO

TERMINI CHIAVE

* Meccanismo di vigilanza unico: sistema di vigilanza bancaria dell’UE composto dalla BCE e dalle autorità nazionali competenti (ANC). Esso conferisce alla BCE poteri di vigilanza diretti sulle banche con sede nei paesi dell’UE che partecipano all’MVU.

* Unione bancaria dell’UE: istituita agli albori della crisi finanziaria del 2008 al fine di intensificare la vigilanza sulle banche dell’UE.

* Meccanismo di risoluzione unico: sistema dell’UE volto a gestire in maniera efficace le banche in sofferenza.

* Autorità nazionali designate: le autorità competenti nominate in tutti i paesi dell’UE che collaborano con la BCE all’attuazione del regolamento sull’MVU; spesso corrispondono alle banche centrali nazionali, ma possono anche essere autorità nazionali di vigilanza finanziaria.

ATTO

Regolamento (UE) n. 468/2014 della Banca centrale europea, del 16 aprile 2014, che istituisce il quadro di cooperazione nell’ambito del Meccanismo di vigilanza unico tra la Banca centrale europea e le autorità nazionali competenti e con le autorità nazionali designate (Regolamento quadro sull’MVU) (BCE/2014/17) (GU L 141 del 14.5.2014, pagg. 1-50)

Ultimo aggiornamento: 27.04.2020

Top