EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Erasmus+ — Partenariato transnazionale dell’Unione europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport

Erasmus+ — Partenariato transnazionale dell’Unione europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport

 

SINTESI DI:

Regolamento (EU) No 1288/2013 che istituisce «Erasmus+»: il programma dell’Unione per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport

QUAL È LO SCOPO DEL REGOLAMENTO?

Erasmus+ mira a:

  • permettere ai giovani di acquisire competenze e conoscenze all’estero e migliorare le proprie possibilità di impiego;
  • migliorare la qualità dell’insegnamento, l’eccellenza nell’innovazione degli istituti di istruzione e di formazione;
  • integrare le riforme politiche degli Stati membri per la modernizzazione dei loro sistemi di istruzione e formazione;
  • accrescere la dimensione internazionale dell’istruzione e della formazione attraverso partenariati tra l’UE e gli istituti di istruzione superiore e istituti di formazione professionale (IFP) dei paesi partner;
  • migliorare l’insegnamento e l’apprendimento delle lingue;
  • sostenere l’eccellenza nell’insegnamento e la ricerca nell’ambito dell’integrazione europea tra gli accademici, gli studenti e i cittadini;
  • sostenere le organizzazioni la cui attività è incentrata sullo sport di base (principalmente enti pubblici e club) per sfruttare le potenzialità dello sport quale strumento di promozione dell’inclusione sociale e affrontare sfide quali il doping, le partite truccate, il razzismo e l’intolleranza.

PUNTI CHIAVE

Idoneità

Erasmus+ è aperto a tutti i paesi dell’UE più Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera, nonché ai paesi candidati e potenziali candidati all’adesione all’UE. I paesi partner, in particolare quelli soggetti alla politica di vicinato dell’UE, saranno considerati ammissibili alle opportunità di studio e di formazione, nonché alle attività per la gioventù.

Attuazione e partecipazione

Le iniziative nell’ambito di Erasmus+ possono essere decentralizzate (gestite da ciascun paese tramite agenzie nazionali) oppure centralizzate, ossia gestite dall’Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA) a Bruxelles.

Dotazione finanziaria

Il bilancio complessivo del programma è pari a 14,775 miliardi di euro per il periodo 2014-2020.

L’importo è suddiviso come segue:

  • 77,5% all’istruzione e alla formazione;
  • 10% alla gioventù;
  • 3,5% allo strumento di garanzia per i prestiti destinati agli studenti (per gli studenti che frequentano un corso di secondo livello, quale a esempio un Master);
  • 1,9% all’iniziativa Jean Monnet (Integrazione europea, insegnamento e ricerca);
  • 1,8% allo sport;
  • 3,4% quali sovvenzioni di funzionamento destinate alle agenzie nazionali; nonché
  • 1,9% alle spese amministrative.

DA QUANDO SI APPLICA IL REGOLAMENTO?

Si applica dal mercoledì 1 gennaio 2014.

CONTESTO

Per ulteriori informazioni, consultare:

DOCUMENTO PRINCIPALE

Regolamento (UE) n. 1288/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2013, che istituisce «Erasmus+»: il programma dell’Unione per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport e che abroga le decisioni n. 1719/2006/CE, n. 1720/2006/CE e n. 1298/2008/CE (GU L 347 del 20.12.2013, pag. 50).

Le modifiche successive al regolamento (UE) n. 1288/2013 sono state integrate nel testo di base. La presente versione consolidata ha esclusivamente valore documentale.

DOCUMENTO CORRELATO

Regolamento (UE) n. 2018/1475 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 2 ottobre 2018, che fissa il quadro giuridico del Corpo europeo di solidarietà e che modifica il regolamento (UE) n. 1288/2013, il regolamento (UE) n. 1293/2013 e la decisione n. 1313/2013/UE(GU L 250 del 4.10.2018, pag. 1).

Ultimo aggiornamento: 25.06.2014

Top