Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 62018CN0552

Causa C-552/18: Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Consiglio di Stato (Italia) il 29 agosto 2018 — Indaco Service Soc. coop. sociale, Coop. sociale il Melograno / Ufficio Territoriale del Governo Taranto

OJ C 436, 3.12.2018, p. 22–22 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

3.12.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 436/22


Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Consiglio di Stato (Italia) il 29 agosto 2018 — Indaco Service Soc. coop. sociale, Coop. sociale il Melograno / Ufficio Territoriale del Governo Taranto

(Causa C-552/18)

(2018/C 436/29)

Lingua processuale: l’italiano

Giudice del rinvio

Consiglio di Stato

Parti nella causa principale

Ricorrenti: Indaco Service Soc. coop. sociale, Coop. sociale il Melograno

Resistente: Ufficio Territoriale del Governo Taranto

Questione pregiudiziale

Se il diritto dell’Unione europea e, precisamente, l’art. 57 par. 4 della Direttiva 2014/24/UE (1) sugli appalti pubblici, unitamente al Considerando 101 della medesima Direttiva e al principio di proporzionalità e di parità di trattamento ostano ad una normativa nazionale, come quella in esame, che, definita quale causa di esclusione obbligatoria di un operatore economico il «grave illecito professionale», stabilisce che, nel caso in cui l’illecito professionale abbia causato la risoluzione anticipata di un contratto d’appalto, l’operatore può essere escluso solo se la risoluzione non è contestata o è confermata all’esito di un giudizio.


(1)  Direttiva 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, sugli appalti pubblici e che abroga la direttiva 2004/18/CE (GU 2014, L 94, pag. 65).


Top