Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 62016TA0339

Cause riunite T-339/16, T-352/16 e T-391/16: Sentenza del Tribunale del 13 dicembre 2018 — Ville de Paris, Ville de Bruxelles e Ayuntamiento de Madrid / Commissione [«Ambiente — Regolamento (UE) 2016/646 — Emissioni inquinanti dai veicoli passeggeri e commerciali leggeri (Euro 6) — Fissazione, per le emissioni di ossidi d’azoto, dei valori limite (NTE), durante le prove relative alle emissioni in condizioni reali di guida (RDE) — Ricorsi di annullamento — Poteri di un’autorità comunale in materia di tutela dell’ambiente di limitare la circolazione di taluni veicoli — Incidenza diretta — Ricevibilità — Incompetenza della Commissione — Rispetto delle norme giuridiche di rango superiore — Modulazione nel tempo degli effetti di un annullamento — Responsabilità extracontrattuale — Risarcimento di un asserito danno all’immagine e alla reputazione»]

OJ C 82, 4.3.2019, p. 42–43 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

4.3.2019   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 82/42


Sentenza del Tribunale del 13 dicembre 2018 — Ville de Paris, Ville de Bruxelles e Ayuntamiento de Madrid / Commissione

(Cause riunite T-339/16, T-352/16 e T-391/16) (1)

([«Ambiente - Regolamento (UE) 2016/646 - Emissioni inquinanti dai veicoli passeggeri e commerciali leggeri (Euro 6) - Fissazione, per le emissioni di ossidi d’azoto, dei valori limite (NTE), durante le prove relative alle emissioni in condizioni reali di guida (RDE) - Ricorsi di annullamento - Poteri di un’autorità comunale in materia di tutela dell’ambiente di limitare la circolazione di taluni veicoli - Incidenza diretta - Ricevibilità - Incompetenza della Commissione - Rispetto delle norme giuridiche di rango superiore - Modulazione nel tempo degli effetti di un annullamento - Responsabilità extracontrattuale - Risarcimento di un asserito danno all’immagine e alla reputazione»])

(2019/C 82/48)

Lingue processuali: lo spagnolo e il francese

Parti

Ricorrente nella causa T-339/16: Ville de Paris (Francia) (rappresentante: J. Assous, avocat)

Ricorrente nella causa T-352/16: Ville de Bruxelles (Belgio) (rappresentanti: M. Uyttendaele et S. Kaisergruber, avocats)

Ricorrente nella causa T-391/16: Ayuntamiento de Madrid (Spagna) (rappresentante: F. Zunzunegui Pastor, avvocato)

Convenuta: Commissione europea (rappresentanti: A.C. Becker, E. Sanfrutos Cano e J.F. Brakeland, agenti)

Oggetto

Da un lato, domande fondate sull’articolo 263 TFUE, dirette all’annullamento del regolamento (UE) 2016/646 della Commissione, del 20 aprile 2016, che modifica il regolamento (CE) n. 692/2008 riguardo alle emissioni dai veicoli passeggeri e commerciali leggeri (EUR 6) (GU 2016, L 109, pag. 1), e, dall’altra parte, domanda fondata sull’articolo 268 TFUE, diretta a ottenere ristoro di un danno che la ville de Paris avrebbe subito a motivo dell’adozione del medesimo regolamento

Dispositivo

1)

Il punto 2 dell’allegato II del regolamento (UE) 2016/646 della Commissione, del 20 aprile 2016, che modifica il regolamento (CE) n. 692/2008 riguardo alle emissioni dai veicoli passeggeri e commerciali leggeri (EUR 6), è annullato nei limiti in cui fissa, ai punti 2.1.1 e 2.1.2 dell’allegato III A del regolamento (CE) n. 692/2008 della Commissione, del 18 luglio 2008, recante attuazione e modifica del regolamento (CE) n. 715/2007, il valore del fattore di conformità CF pollutant definitivo e il valore del fattore di conformità CF pollutant temporaneo per la massa degli ossidi di azoto.

2)

I ricorsi sono respinti quanto al resto.

3)

Gli effetti della disposizione annullata in forza del punto 1 del presente dispositivo sono mantenuti fino all’adozione, entro un termine ragionevole, di una nuova normativa che sostituisca tali disposizioni, termine che non può essere superiore a dodici mesi dalla data di decorrenza degli effetti della presente sentenza.

4)

La Commissione europea sopporterà le proprie spese e la metà di quelle sostenute dalla Ville de Paris, dalla Ville de Bruxelles e dall’Ayuntamiento de Madrid.


(1)  GU C 314 del 29.8.2016.


Top